Evans non si dimette: «False le accuse di stupro»

Nigel Evans, il politico conservatore vice speaker della camera dei Comuni che è accusato di stupro e aggressione sessuale contro due uomini ventenni, non ha intenzione di dimettersi da deputato o da vice speaker. Lo ha riferito il suo legale, Adrian Yailand. Evans, 55 anni, è uno dei tre vice speaker dei Comuni. È stato rilasciato su cauzione. Dovrà presentarsi alle autorità il prossimo 19 giugno. Fino a quella data, a quanto emerge fino ad ora, Evans intende svolgere i suoi impegni. Nigel Evans, arrestato ieri e rilasciato su cauzione. È «Completamente falso», ha affermato il 55enne conservatore in una breve dichiarazione. «Non capisco come possa essere possibile», ha detto che i due uomini che lo accusano si conoscono fra di loro e con uno Evans era in contatto fino alla scorsa settimana. Il prossimo appuntamento istituzionale è fissato per l'8 maggio ed è l'unica occasione in cui sono riunite le tre parti costitutive del parlamento: la sovrana, la camera dei Lord e la camera dei Comuni.

Commenti