"Contapersone" in metrò e biglietti in vendita sulla app

Sui mezzi è utilizzabile soltanto un posto su quattro Priorità ai medici. In arrivo altri 3.500 monopattini

Con la riapertura di negozi e bar, la possibilità di muoversi più liberamente e incontrare anche gli amici oltre che gli «affetti stabili», da lunedì si passa dalla «libertà condizionata» scattata il 4 maggio a una fase 2 «avanzata». Quasi da liberi tutti. I mezzi pubblici però, seppure in servizio al 100% dell'orario invernale, potranno continuare a garantire solo il 25% della capacità pre-Covid, rimane l'obbligo del metro di distanza tra passeggeri che costringe a contingentare ingressi e capienza a bordo. Atm ha avviato il test del conteggio automatico dei passeggeri in 36 stazioni della metropolitana. Il sistema automatico conterà i passeggeri in ingresso ai tornelli a intervalli di 10 minuti, segnalando il valore percentuale di riempimento in tempo reale rispetto al numero di ingressi consentiti. Sulla base del dato (e valutata dalle telecamere la situazione sulle banchine) il personale potrà bloccare i tornelli in caso di assembramenti. Alla riapertura avranno accesso prioritario gli operatori sanitari muniti di un documento. Sono salite a 20 (tra cui Duomo a Rogoredo, Porta Genova, Affori) le stazioni con segnaletica ad hoc e percorsi guidati, saranno 40 entro il primo giugno e verrà estesa man mano a tutte le stazioni la segnaletica light con gli adesivi a terra (le «bolle») che indicano dove stare. In oltre 200 distributori automatici di bevande saranno in vendita anche mascherine e guanti (obbligatori a bordo) e gel igienizzante. Sui mezzi di superficie la porta anteriore continuerà a rimanere chiusa e qualora il numero massimo di passeggeri venga superato l'autista inviterà gli ultimi a scendere, pena la chiamata alle forze dell'ordine. Lunedì saranno in campo 350 addetti alle fermate e sarà possibile acquistare tramite l'app Atm Milano tutti i biglietti ordinari e giornalieri, non più soltanto quelli per M1 e M3.

E si allargherà nelle prossime settimane la flotta dei monopattini elettrici in sharing, ai 2.250 già in strada se ne aggiungeranno 3.500, il Comune ha autorizzato 5 nuove società (Em Transit, Ride Hive Operations, Lmts Italy, Govolt e Bird Rides Italy). L'assessore alla Mobilità Marco Granelli sottolinea che «con i mezzi pubblici contingentati allargare l'offerta di mobilità è diventato un imperativo». Ai gestori ha chiesto una costante sanificazione dei mezzi.

L'assessore regionale ai Trasporti Claudia Terzi tornata a ribadire che «scaglionare gli orari di ingresso e uscita dal lavoro e ricorrere il più possibile allo smart working è fondamentale per diminuire la pressione sul trasporto pubblico e scongiurare resse, il governo deve prendere iniziative per attenuare l'afflusso nelle ore di punta. Dal 4 maggio non si sono riscontrate particolari criticità ma ora non dobbiamo abbassare la guardia, soprattutto a partire da lunedì (domani, ndr) quando diverse attività ripartiranno, penso in particolare al comparto del commercio». Da domani saliranno a 1.540 i treni regionali in servizio, Trenord integrerà il servizio fino al 75% dei posti previsti in orario invernale, un milione di posti che per le norme si riducono però a 460mila effettivi. Sulle linee di maggiore carico (come le suburbane) è già garantito il 100% nelle ore di punta. Il Malpensa Express sarà svolto con 35 corse giornaliere. Si prevede però ancora un'affluenza ridotta al 30%.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.