Cronaca locale

Continuano le vacanze a Milano: tintarella in piscina, un buon gelato e una sosta al chiosco

Svago, sport e refrigerio per superare questa calda estate, nelle piscine all’aperto, nelle ottime gelaterie e nei chioschi

Continuano le vacanze a Milano: tintarella in piscina, un buon gelato e una sosta al chiosco

In un’estate rovente, come quella del 2022 del post pandemia, mai come quest’anno abbiamo avuto il desiderio di andare via dalle città. Il periodo della vacanza è diventato sempre più breve, costringendoci a trascorrere il resto dell’estate, ma anche i weekend prima e dopo la vacanza, nel caldo torrido che oramai non ci abbandona più fino a settembre inoltrato. Le città come Milano che sono distanti dal mare e dai laghi, si sono attrezzate con piscine e centri sportivi polifunzionali per offrire ai suoi cittadini e anche ai numerosi turisti, luoghi di frescura e di ristoro.

Moltissime sono infatti le piscine all’aperto a Milano e dintorni, ma anche acqua-park, per far trascorrere a persone sole e famiglie con bambini una giornata di svago e relax, tra un tuffo per rinfrescarsi e una tintarella. Sono vere e proprie oasi di verde e di fresco, ma anche luoghi per gustare un buon gelato. E, per concludere la giornata, un aperitivo e una cena nei chioschi donano benessere e aiutano a sopravvivere alla calura estiva. Pur rimanendo in città, sembra proprio di essere in vacanza.

Tutte le possibilità di svago in piscina a Milano

Il ponte dello scorso 2 giugno, complice il gran caldo, ha dato il via alle giornate all’aperto, principalmente in piscina. Una delle più suggestive è Bagni Misteriosi, nel centro di Milano, in Porta Romana, nata in seguito ad una riqualificazione della vecchia piscina Caimi, con una piscina piccola per i bambini e una più grande per il nuoto libero. Molte sono le piscine comunali scoperte distribuite nelle varie zone della città: la vasca del centro sportivo Saini, la Sant’Abbondio, la Cardellino, la Giulio Romano con una grande vasca a profondità variabile, lo stabilimento balneare Argelati con due grandi vasche e un ampio solarium, il Beach Forum di Assago con piscina olimpionica, area verde e solarium. Appena fuori Milano troviamo l’Acquatica Park, piscina ma anche parco di divertimento con i suoi scivoli e attrazioni per tutte le età, il Centro DDS, complesso balneare con vasche e zone di prato per giocare e prendere il sole, il parco acquatico Acqua Play ideale per bambini e ragazzi, all’Idroscalo la piscina La Villetta e le piscine della Riviera est con tre grandi vasche immerse nel verde e solarium, per trascorrere un’intera giornata lontani dal caos della città. A Concorezzo c'è poi Acquaworld, parco di divertimenti acquatico al coperto e all’aperto e Aquaneva, oasi di relax per bambini e famiglie.

Dove gustare un buon gelato nel capoluogo lombardo

Anche mangiare un buon gelato artigianale, in questa caldissima e lunga estate milanese aiuta e mette di buonumore, può sostituire un veloce pasto di mezzogiorno ma anche essere una gustosa merenda. Dai classici: gianduia, pistacchio, crema, nocciola, caffè, stracciatella, cioccolato, al gelato gastronomico salato, fino ai più innovativi. Ce ne sono per tutti i gusti: gelati naturali, con materie prime di qualità italianissime, provenienti dalla tradizione di Roma e Napoli, a km zero, assolutamente artigianali perché fatti senza semilavorati, aromi o coloranti, gusti classici ma anche originali e abbinamenti sorprendentemente creativi, gusti adatti ai diabetici e a chi ha problemi di allergia al lattosio.

Le gelaterie sono sparse per la città: Casa Infante in Via Torino con ingredienti tutti italiani, Gelateria La Romana in Via Col Di Lana, fedele alla sua origine con una preparazione sempre del momento, KmZero in Porta Lodovica per gli amanti del cioccolato artigianale, adatto anche per chi soffre di intolleranze, Fatto con amore in Corso Magenta, Sioli e Bissoli tra Porta Romana e Piazzale Lodi che utilizza materie prime dei piccoli artigiani della zona. E poi ancora: Think out of the box con un gelato innovativo, Gelato Giusto, Pavè con pochi gusti elaborati e originali, Latteneve, Artico Gelateria Tradizionale che innova la tradizione con gusti unici, Chocolat, regno del cioccolato in tutte le sue varianti, Paganelli, storica gelateria milanese dai gusti classici e frutti di stagione, Ciaccio con ampia scelta di gusti e adatti ai vegani, Alberto Marchetti con pochi gusti di qualità elevatissima, Gusto 17 con materie prime eccellenti, Gelato Valley, La Gelateria della Musica dove ogni gusto è il nome di un cantante.

I chioschi per fare un bell'aperitivo

Per concludere la giornata all’aria aperta bisogna fermarsi a fare un aperitivo o un drink nei chioschi storici e nuovi e nei chiringuiti che ci riportano sulle spiagge e subito nell’atmosfera estiva delle vacanze, dove è possibile fare l’aperitivo accompagnati dalla musica dal vivo.

Ci si può fermare al Comida da Jenny all’entrata dei Giardini Indro Montanelli, mangiare qualcosa e bere un cocktail all’ora dell’aperitivo, al Bar Bianco, ideato nel 1954 in occasione delle X Triennale, un’istituzione del Parco Sempione ma anche con una seconda sede nei Giardini Indro Montanelli, al Tropical Island, sui bastioni di Porta Venezia, per bere un drink miscelato, preferibilmente a base di frutta e mangiare anche una pizza. Sempre nei Giardini Indro Montanelli c’è poi il Chiosco di Pippo, che con i suoi tendoni bianchi richiama un chiringuito sulla spiaggia. Immerso nel verde del parco Sempione c’è anche la Locanda alla Mano per un aperitivo all’insegna della solidarietà: il chiosco è gestito dalla cooperativa Contè che si occupa dell’inserimento nel mondo del lavoro di ragazzi con disabilità.

Possiamo anche fermarci al chiosco di Poke House, per un ricco aperitivo/cena a base di pesce crudo e verdure, al Sergio&Efisio, un altro pezzo di storia a Milano, dove si gusta un buon cocktail e si può anche mangiare un panino, una focaccia, un piatto con verdure di stagione. Prima di andare allo stadio per una partita o un concerto è possibile fermarsi a bere un drink al Chiringuito Milano, di fronte allo stadio Meazza e, dal 2014, da suo fratello Ortobello, che offre una cucina di qualità e ingredienti “green” per pranzo o cena.

Se ci troviamo in centro possiamo fermarci al Chiosco Mentana, nell’omonima piazza, dietro via Torino, da Exit, in piazza Erculea per un ricco aperitivo perfetto anche per una cena, da Sugar Cocktail Therapy, in Porta Genova, sulle sponde del Naviglio Grande, con un ambiente rilassato tra piante, al Tranvai, un chiosco su un tram degli anni ’20 parcheggiato nel verde del Naviglio Martesana.

Commenti