Investe due ragazzi in moto e fugge, ma la madre lo denuncia

Il 27enne, a bordo della sua auto, ha investito frontalmente i due studenti italiani. La madre ha poi chiamato i carabinieri consegnando il figlio alle forze dell'ordine

Investe due ragazzi in moto e fugge, ma la madre lo denuncia

Gravissimo incidente la scorsa notte in provincia di Milano, dove un 27enne ha investito due ragazzi in moto ed è poi fuggito senza fermarsi a prestare loro soccorso. Il 20enne che guidava il ciclomotore è stato trasportato in ospedale in codice giallo, mentre il suo passeggero, un 19enne, è grave e si trova in prognosi riservata. Secondo quanto ricostruito, l’incidente è avvenuto nella notte, intorno all’1.30 in via Alcide de Gasperi a Senago, comune in provincia di Milano.

Il pirata della strada è un 27enne della provincia di Milano

Uno studente 27enne di Paderno Dugnano, celibe, alla guida di un’auto, avrebbe sorpassato su carreggiata con linea continua, andandosi a scontrare frontalmente con il ciclomotore che proveniva dalla direzione opposta, con a bordo il conducente 20enne e un passeggero di anni 19, entrambi studenti italiani. L’impatto è stato violentissimo. L’investitore sarebbe fuggito subito dopo senza fermarsi a prestare soccorso alle due giovani vittime riverse sul terreno. Una volta rientrato in casa la madre ha allertato i carabinieri della Stazione di Arese che hanno rintracciato e denunciato il pirata della strada 27enne per lesioni personali stradali gravissime, fuga a seguito di incidente stradale e omissione di soccorso.

Il 20enne alla guida del ciclomotore aveva diverse contusioni ed è stato trasportato in codice giallo presso l’ospedale Niguarda di Milano, mentre il suo passeggero di 19 anni è stato portato in arresto cardiaco e con una gamba amputata presso l'ospedale San Gerardo di Monza, dove si trova ancora adesso in prognosi riservata. L’investitore, fuggito dal luogo del grave incidente sarebbe tornato a casa e, sotto choc, avrebbe raccontato tutto alla madre la quale, senza pensarci due volte, ha chiamato i carabinieri per informarli di quanto avvenuto e consegnare il figlio alle forze dell’ordine. Immediatamente il centralino ha allertato la stazione di Arese e il 118.

Il 19enne era in arresto cardiaco

Secondo le informazioni dell'Areu, l'azienda regionale emergenza urgenza, intervenuta sul posto con due ambulanze e un'automedica, il 19enne che "ha subito l’amputazione alla radice dell'arto inferiore destro" era in arresto cardiaco e il cuore ha ricominciato a battere solo "dopo manovre di rianimazione avanzata". Molti i complimenti arrivati alla donna tramite i social, e in particolare le pagine di Facebook che raccolgono utenti di Senago e Paderno Dugnano, perché la madre ha avuto il coraggio di denunciare il figlio ai carabinieri. C’è stato anche chi ha proposto di darle una medaglia.

Segui già la pagina di Milano de ilGiornale.it?