Al Qaeda, Ayman al-Zawahiri è ancora vivo

A distanza di mesi dalla sua ultima apparizione, il leader di al Qaeda ritorna con un nuovo video: "Il caso non esiste, tutto è secondo la volontà di Allah"

Al Qaeda, Ayman al-Zawahiri è ancora vivo

Il canale responsabile di tutte le comunicazioni ufficiali del comando centrale di al Qaeda ha pubblicato un nuovo video dal titolo “Insieme ad Allah Parte 1". Protagonista è Ayman al-Zawahiri, leader dell'organizzazione terroristica: "Il caso non esiste, tutto è secondo la volontà di Allah". Nessun riferimento diretto allo Stato islamico.

Da dove abbiamo scaricato il nostro video di al Qaeda

Abbiamo scaricato il nostro file video in tempo reale dalla piattaforma Riot.Im. Per identificarlo nel cyberspazio abbiamo utilizzato il cifrario standard di al Qaeda. Nel momento in cui scriviamo, il video “Insieme ad Allah Parte 1” è ancora disponibile sulle piattaforme Riot.Im, Telegram, Rocket Chat e Twitter. Per garantire una immediata condivisione e ridotti tempi di download, il file video è disponibile in diversi formati. Abbiamo scaricato il nostro file video con una risoluzione di 360p (disponibile fino a 1080p). “Insieme ad Allah Parte 1” ha una durata complessiva di 45 minuti ed otto secondi pari a 144 MB. Impossibile stabilire quando sia stato effettuato il video. Non vi è alcun riferimento alla recente cronaca internazionale.

L’ultimo messaggio video di Ayman al-Zawahiri, And They Shall Continue to Fight You, è stato diramato il 10 settembre scorso. In quel video al Qaeda celebrava il diciottesimo anniversario dell’11 settembre giustificando gli attacchi contro quelli definiti come “legittimi obiettivi”. Il sito di al Qaeda segnalava come ultimo video di Ayman al-Zawahiri quello dedicato al Kashmir. Falso. In quel video di 19 minuti e 9 secondi dedicato al Kashmir, il leader dell'organizzazione terroristica è stato doppiato da una voce fuori campo. La durata maggiore del video sul Kashmir è dovuta a dei filmati di archivio inseriti in fase di editing. Al Qaeda ha riproposto il video Don't Forget Kashmir diffuso lo scorso luglio, ridoppiando al-Zawahiri.

Ayman al-Zawahiri è ritenuto molto malato. Lo scorso novembre avevamo anche ipotizzato che fosse morto. L'ultimo video dimostra che il leader di al Qaeda è vivo, ma visivamente provato.

L'architettura mediatica di al Qaeda

In apertura al Qaeda mostra come di consueto il logo di As-Sahab e delle quattro filiali ufficiali riconosciute: Az-Zallaqa, Al-Andalus Media, Al-Malahem Media ed Al-Kataib Media. In base ai concetti di autorità, la posizione centrale del logo di As-Sahab indica la leadership del comando centrale di al-Qaeda. L'egiziano al-Zawahiri è intelligente e presuntuoso, ma è ben consapevole di non possedere il carisma dell'ex leader di al Qaeda. Il principale ideologo di al-Qaeda ben conosce l'importanza della profondità strategica digitale. È sua la frase: "Più della metà della battaglia è nel campo mediatico".

Hidayah Media Production è responsabile di tutte le produzioni anti-Is del ramo principale di al Qaeda e delle sue ramificazioni nel mondo.

“Il caso non esiste, tutto è secondo la volontà di Allah”

Traduciamo i passaggi salienti del monologo di Ayman al-Zawahiri. Il leader di al Qaeda cita il genetista Julian Huxley, Shakespeare, il teorema della scimmia instancabile, Darwin ed il filosofo Bertrand Russell. Nessun riferimento diretto allo Stato islamico.

“Questa volta vorrei parlare di un vecchio fenomeno: la chiamata all'ateismo. L'ateismo è ogni tipo di forma ed espressione contraria o diversa dalla dottrina e dalla legge dell'Islam. Tuttavia dimostrando che la rivelazione viene dall’Onnipotente, l’ateo non avrebbe altra scelta che credere. Quindi porrò delle semplici domande. L’universo è stato creato dal nulla o deve necessariamente esistere una fonte primaria che nessuna legge scientifica riesce a confutare? L’universo è una coincidenza del caso o esiste qualcosa di indispensabile all’esistenza del tutto? Chi ha creato gli elementi, le condizioni, le proporzioni ed i tempi necessari alla vita? Se l'ateo dicesse rispondesse non lo so, allora dovremmo credere che l'universo esiste per pura coincidenza? Questo universo abbagliante è una coincidenza? Se non fosse stata per l’esistenza e la volontà del Primo, nulla sarebbe ciò che è. La sua esistenza è inevitabilmente obbligatoria. Molte delle cosiddette leggi scientifiche sono detti filosofici tribali a cui il mondo crede. Tuttavia il rapporto scientifico con il mondo reale è o fragile o inesistente".

"Chi ha codificato il gioco del calcio?"

“Ogni legge deve essere codificata da un organismo superiore che la governa. Ad esempio il gioco del calcio. Chi regola i goal segnati, i calci d'angolo ed i calci di rigore? Chi ha codificato il gioco del calcio? La risposta è la Federcalcio. Chi ha codificato la legge sugli impiegati e sui lavoratori? Il parlamento. Chi ha codificato l'Assemblea popolare o il diritto al lavoro? La costituzione e così via. Tali domande potrebbero continuare all'infinito. Chiedo all'ateo: chi ha codificato le leggi che governano l'universo? La percezione fisica non riesce a spiegare molti dei misteri della vita. Il caso non esiste, tutto è secondo la volontà di Allah”.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti