Mondo

Biden assicura. "Se vinciamo subito la legge sull'aborto"

Le elezioni di medio termine in programma a novembre "potrebbero essere le più importanti della nostra storia: in gioco ci sono la libertà e il diritto a fare le proprie scelte"

Biden assicura. "Se vinciamo subito la legge sull'aborto"

Le elezioni di medio termine in programma a novembre «potrebbero essere le più importanti della nostra storia: in gioco ci sono la libertà e il diritto a fare le proprie scelte». Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, durante un evento organizzato dal Comitato nazionale dei democratici al teatro Howard, a Washington.

Parlando delle limitazioni all'aborto approvate da alcuni Stati, Biden ha affermato che l'unico modo «per fermare queste leggi estremiste è far passare una legge al Congresso per legalizzare l'aborto a livello federale: al momento ci manca qualche voto, e per questo è essenziale che tutti coloro che hanno a cuore i propri diritti si rechino a votare, per nominare più senatori democratici e mantenere il controllo della Camera dei rappresentanti». Se ciò accadrà, ha continuato, la «prima richiesta che invierò al Congresso sarà per la legalizzazione dell'aborto a livello federale: e se sarà approvata farò in modo di firmarla a gennaio, per ripristinare il diritto di ogni donna a scegliere liberamente cosa fare del proprio corpo».

Non è la prima volta che il presidente americano esprime l'intenzione di codificare in legge il diritto all'interruzione di gravidanza dopo lo storico rovesciamento da parte della Corte Suprema della sentenza «Roe vs Wade» a giugno.

Biden ha affermato quest'estate di sostenere la fine dell'ostruzionismo per proteggere il diritto di una donna all'aborto e un più ampio diritto costituzionale alla privacy. Poi si è rivolto ai giovani. Il presidente ha lanciato un appello ai giovani affinchè votino in massa alle Midterm. «Rappresentate il meglio di noi. La vostra generazione non sarà ignorata e non tacerà», ha detto. Sono 17 gli Stati che hanno introdotto divieti e restrizioni in questi mesi, ma altri seguiranno. Ogni settimana un tribunale locale interviene sul tema. Sempre più caldo in vista delle elezioni di midterm. L'aborto negli Stati Uniti era stato legalizzato con una storica sentenza del 1973, «Roe v. Wade» Ora i singoli Stati sono liberi di applicare le loro leggi in materia e alcuni si sono già mossi: l'interruzione di gravidanza è stata subito dichiarata illegale in Missouri e Texas.

Commenti