L'Accademia del Nobel ha rinunciato a contattare Bob Dylan

Il cantautore non ha ancora parlato: potrebbe non ritirare il premio a dicembre

L'Accademia del Nobel ha rinunciato a contattare Bob Dylan

Non è ancora arrivata una sola parola da Bob Dylan, appena nominato vincitore del Premio Nobel per la Letteratura, ma non particolarmente interessato - a quanto pare - a dire la sua sul riconoscimento da parte dell'Accademia di Svezia.

Se molte polemiche avevano accompagnato la decisione, soprattutto da parte di scrittori convinti che non fosse giusto assegnare un Nobel per la letteratura a un "menestrello", quando queste si sono esaurite è calato il silenzio, tra lo sconcerto degli svedesi.

L'Accademia al mondo sembra aver rinunciato a contattare Dylan e non è neppure certo che il cantautore si presenterà alla consegna del premio, il prossimo 10 dicembre a Stoccolma.

"Ho chiamato e mandato delle email al suo più stretto collaboratore - ha detto Sara Danius, segretario permanente dell'Accademia, in un'intervista alla radio di Stato svedese Sr -, ricevendo delle risposte molto cordiali: per ora, ciò è di certo sufficiente".

Dylan, questo si leggeva nella motivazione del premio, "ha creato delle nuove espressioni poetiche all'interno della tradizione della grande canzone americana", abbastanza - per l'Accademia - per insignirlo di un Nobel. Se a lui abbia fatto piacere, ancora non è per nulla chiaro.

Commenti