Ecco la prima di Simone mentre Conte perde a Londra

Ecco la prima di Simone mentre Conte perde a Londra

Due ore di football, degne di una finale, il premio all'ultimo secondo va all'Inter con il colpo di Sanchez. La Juventus ha fatto quello che poteva e doveva, l'Inter ha tenuto il gioco in ogni zona del campo però ingolfandosi in fase conclusiva al punto che Inzaghi ha cambiato la coppia d'attacco a venti dalla fine. Risultato imprevedibile, il calcio produce commedie belle per chi le vince amarissime per chi è costretto alla resa. Finale aspra, come era prevedibile, qualche sceneggiata di Barella che ha studiato sui libro di testo del suo ex allenatore nerazzurro, ottimi Skriniar e Bastoni, come McKennie, scandaloso Rabiot che gode di raccomandazioni particolari vista la sua totale inutilità, considerate le numerose e pesanti assenze, è stata un'impresa per la Juventus arrivare ai supplementari, soffrendo molto nel proprio domicilio mentre l'Inter ha spinto ma non la lucidità necessaria.

Abbastanza ridicolo il cerimoniale d'avvio della finale, una ragazza, addobbata come Charlotte Rampling nel Portiere di Notte, ha portato la supercoppa e la cantante Arianna, non presente a Sanremo ma a San Siro, ha intonato l'inno di Mameli a cappella e in solitario, senza che nessuno dei presenti, dico almeno gli italiani, seguissero il canto, nell'imbarazzo generale. Roba tipica del nostro calcio, anzi della Lega calcio che ha allestito simile spettacolo al quale si è aggiunto Doveri, un arbitro della scuola Collina che presume di essere Rambo e di conseguenza si comporta da duro. I supplementari hanno avuto un epilogo che soltanto questo gioco bellissimo sa offrire, l'Inter era favorita ma ha dovuto attendere l'ultimo tiro, dopo due ore, ha meritato la vittoria ma la Juventus, senza un vero attaccante e con un ipotesi di campione che è ormai Dybala, ha fatto il possibile e qualcosa in più, il suo vento non è più quello di un tempo, la fortuna le volta le spalle nel momento decisivo. Onore a Simone Inzaghi che alza la sua prima coppa da allenatore dell'Inter nella stessa serata in cui Antonio Conte è uscito da quella inglese eliminato dal Chelsea.

Commenti