Quel bagno di sangue nella culla di tutte le religioni

commenti

08:1309 Ago

Dai nestoriani agli yezidi, che erano venti milioni e oggi sono ridotti a 500mila

commenti
18 
08:1512 Feb

Tra profezie, vero e falso
c'è un segreto. A Fatima

Da Malachia a Nostradamus scatta l'effetto profezia. Ma fu Benedetto XVI in pellegrinaggio a rivelare che...

commenti
 
09:3725 Lug

Perché voleva colpire l'Italia di Ratzinger

<span class="abody">Cristiano fondamentalista? Macché: massone entusiasta. Nazista antisemita? Al contrario: sostenitore d’Israele.</span>

commenti
 
09:4018 Gen

All'anagrafe Mohammed batte il nome Giuseppe

Francesco o Marco? No, il nome più di moda è quello del profeta Maometto. Per i loro figli i genitori stranieri rispettano le tradizioni d’origine

commenti
 
02:1217 Dic

La stanza di Mario Cervi

È proprio vero, la storia si ripete. Come fa notare il prof. Massimo Introvigne in un suo libro, ciò che sta accadendo è un déjà vu. Il fortissimo e temuto impero romano cadde per la mancanza dei legionari. «I romani praticavano aborto, infanticidio e anche una forma primitiva di eutanasia...

commenti
 
13:2702 Set

Lo scontro di civiltà con la fede al dito

La Chiesa cattolica italiana ha ormai una vasta esperienza di matrimoni misti fra cattolici e musulmani. Ha condotto diverse indagini interne, e dispone di enti come il Centro Federico Peirone a Torino che da anni sono vicini alle coppie miste. La disponibilità all'aiuto in tutti i casi concreti...

commenti
 
08:1408 Feb

Huckabee, il colpo di coda del pastore

Il predicatore battista è stato la grande sorpresa del supermartedì. E ora sogna un posto da vice McCain. L'unico tema della sua campagna è la lotta allaborto. E dice: &quot;Perché separare religione e politica?&quot;

commenti
 
03:1222 Dic

Gran Bretagna e Usa difendono il Natale per legge

A volte ritornano. A ogni dicembre riecco quelli che non vogliono che si festeggi il Natale per non offendere minoranze islamiche e non credenti. In questa corsa all'assurdo, che coinvolge principalmente certi presidi, ci sono i cattivi e i diversamente buoni. I cattivoni vietano semplicemente di...

commenti
 
03:1115 Nov

L’11 SETTEMBRE? Tutta colpa dei dogi di Venezia (e di Et)

«La fabbrica del terrore» è l’ultimo saggio di un filone che in Italia trova molto credito

commenti
 
08:1420 Ott

Quei kamikaze uccideranno solo i suoi nemici

Il fallimento dell’attentato a Benazir Bhutto rafforza gli effetti del suo ritorno trionfale. Se sfuggirà a possibili altri agguati, ha in tasca la vittoria nelle elezioni politiche del gennaio 2008, seconda tappa di una road map verso la democrazia imposta a Musharraf dagli Stati Uniti, dopo le...

commenti
 
03:1003 Ott

I kamikaze in Afghanistan sono killer d’importazione

L’attentato suicida contro un bus della polizia a Kabul è stato il più letale nella storia del terrorismo in Afghanistan. Il terrore ha colpito nel cuore della capitale, mentre la grande maggioranza degli attentati suicidi era finora avvenuta nella zona di Kandahar. Il metodo dell’attentato...

commenti
 
03:0927 Set

Le verità nascoste sugli italiani a Kabul

La vicenda dei due agenti del Sismi rapiti da banditi alleati dei talebani ha riportato sulle prime pagine l’Afghanistan, un tema che il governo Prodi ha tutto l’interesse a far dimenticare perché si tratta precisamente della buccia di banana su cui già una volta è scivolato. Purtroppo per...

commenti
 
03:0922 Set

I valori occidentali sono vivi e vanno difesi dal terrorismo

Ricevendo a Castel Gandolfo i parlamentari dell’Internazionale democristiana, Benedetto XVI ha definito il terrorismo un «fenomeno gravissimo che spesso arriva a strumentalizzare Dio e disprezza in maniera ingiustificabile la vita umana». Non solo: il terrorismo che aggredisce l’Occidente usa...

commenti
 
03:0919 Set

Il pacifismo di D’Alema studiato per salvare Prodi

Le dichiarazioni del ministro degli Esteri francese Bernard Kouchner, secondo cui è prudente prepararsi a una guerra in Iran, hanno scandalizzato il suo omologo italiano D’Alema che lo ha poco diplomaticamente invitato a stare zitto. Povero D’Alema: neanche di Kouchner, già «medico senza...

commenti
 
03:0917 Set

Con l’«anarchico» islam intesa impossibile

Il ministro degli Interni Giuliano Amato torna sulla vecchia proposta dell’Intesa con i musulmani: «Serve una intesa con i musulmani - afferma - per poter avere con le loro organizzazioni religiose gli stessi rapporti chiari e trasparenti che ho con le altre a partire dalla Chiesa cattolica». A...

commenti
 
03:0915 Set

I GIOCHI DELLE TRE CARTE

È destinato ad avere immediate ripercussioni in Italia il documento con cui la Congregazione per la Dottrina della Fede, in risposta a un quesito dei vescovi americani, ribadisce il no all'eutanasia anche per i malati «in stato vegetativo permanente». A questi sono comunque dovute «le cure...

commenti
 
03:0912 Set

Ramadan, l’islam che piace a sinistra

Molti giornali italiani negli ultimi giorni hanno dato ampio spazio a Tariq Ramadan, intellettuale islamico neo-fondamentalista residente a Ginevra, nipote per parte di madre di Hasan al-Banna, il fondatore egiziano dei Fratelli Musulmani, cioè della casa madre del fondamentalismo islamico...

commenti
 
03:0910 Set

L’Europa che vuole il Papa è fondata sulla ragione

Nel suo viaggio in Austria Benedetto XVI è idealmente tornato a Ratisbona e al memorabile discorso che lì tenne un anno fa. Un discorso che molti ricordano solo per la critica all’islam, che in realtà era assunto come elemento di contrasto per mostrare come l’Europa dovrebbe essere e come...

commenti
 
03:0908 Set

Islam, ora arrivano le vignette svedesi

Ci risiamo. Al Cairo, dove mi trovo, il ministro degli Esteri ha convocato l’ambasciatore svedese minacciando la rottura delle relazioni diplomatiche. Il 18 agosto un quotidiano svedese, Nerikes Allehanda, ha pubblicato una vignetta che ritrae il profeta Muhammad come un cane da guardia (corpo di...

commenti
 
03:0906 Set

Il volto minaccioso dell’islam «moderato»

Le notizie che arrivano dall’Algeria confermano che, quando si parla del rapporto fra libertà religiosa e islam, una cosa è la teoria e l’altra è la pratica. La legge dell’islam, la sharia, permette ai «popoli del Libro», i cristiani e gli ebrei, la pratica privata del culto, ma non il...

commenti
 
03:0903 Set

La Chiesa esigente che piace ai giovani

Il messaggio del Papa ai quattrocentomila giovani italiani di Loreto è che la Chiesa cattolica rimane una Chiesa esigente. Non viene a compromessi con i «modelli di vita» dominanti, non fa sconti, non ha paura di proclamare «ciò che può sembrare perdente o fuori moda» ma che invece è «il...

commenti
 

Dylan Dog siamo noi Perché affronta l’orrore della vita quotidiana

Sergio Bonelli sarà ricordato soprattutto come editore. Se il padre Gian Luigi Bonelli (1908-2001) aveva creato le fortune di famiglia con Tex, Sergio ha intuito, con grande anticipo rispetto alla più recente esplosione americana, che stava tornando di moda l’horror: mostri, lupi mannari,...

commenti
 

Sulle coppie di fatto lo schiaffo del Papa alla sinistra progressista

Dopo l’euforia dei cattolici &quot;progressisti&quot; per le nuove giunte rosse, emerge la preoccupazione di Benedetto XVI: dalle unioni civili all’eutanasia, a rischio i valori &quot;non negoziabili&quot;<br />

commenti
 

Sentenze buoniste, il cristianesimo non si rispetta così

Pubblichiamo ampi stralci di un intervento scritto dal professor Introvigne per il sito &quot;la­bussolaquotidiana.it&quot;

commenti
 

Ma l’apripista è stata «Buffy»

Il successo mondiale dei romanzi della serie Twilight - e ora del film - ha una preistoria. Tutto comincia nel 1992, quando Joss Whedon, inventa il personaggio di un'adolescente, Buffy, che frequenta un liceo dove pullulano i vampiri. Il film che ne nasce, con Kristy Swanson che interpreta Buffy,...

commenti
 

In piazza non ci sono solo monaci

Il Tibet del 2008 è come la Polonia del 1980, come la Lituania del 1988, come la Birmania del 2007 e anche come l'Afghanistan del 1989, dove la maggioranza dei miliziani che combattevano contro l'Urss non stavano con Bin Laden ma chiedevano libertà religiosa e democrazia. Che cos'hanno in comune...

commenti
 

L’orgoglio laico di saper ascoltare il Pontefice

Colpisce come molti non credenti - non solo in Italia ma negli Stati Uniti, in Francia e perfino in Cina - abbiano aderito all’appello del cardinale Ruini per esprimere a Piazza San Pietro solidarietà a Benedetto XVI. E molti fanno riferimento al magnifico discorso, diffuso dalla Santa Sede, che...

commenti
 

Così si rischia l’effetto domino

Dove finisce lo spezzettamento della ex Jugoslavia? Anche se Stati Uniti e gran parte dell’Unione europea sottolineano il principio dell'autodeterminazione dei popoli, e sono quindi favorevoli all'indipendenza del Kosovo perché la maggioranza dei kosovari la vuole, è una domanda che prima o poi...

commenti
 

Le scelte sessuali sono un libero arbitrio

I cattolici non accettano di riconoscere uguale ruolo sociale agli atti e alle unioni omosessuali rispetto all’amore e al matrimonio fra un uomo e una donna. Attenzione: «atti e unioni» omosessuali, non persone. Non conosco nessun intervento della Chiesa dove non si cominci con il sottolineare...

commenti
 

L’orrore rosso della Birmania è già scomparso dai giornali

Abbiamo già dimenticato la Birmania? Dopo le dimostrazioni, l’invito a esibire indumenti rossi per solidarietà con i monaci e qualche minuto di gloria sulle prime pagine dei giornali, la repressione sta lentamente scivolando nelle pagine interne. Poi sparirà del tutto. L’orrore del carcere,...

commenti
 

Chiamiamolo comunismo

Diceva Napoleone che ci vuole coraggio per chiamare gatto un gatto e sconfitta una sconfitta. Oggi ci vuole ancora più coraggio per chiamare comunista un comunista. La parola, giustamente, fa paura. Il maggiore specialista accademico mondiale del comunismo, Robert Service, nel suo recente...