Bandiera rossa nella basilica occupata da no global e abusivi

Da un mese il parroco della basilica di Santi Apostoli, a Roma, accoglie gli sfollati dello sgombero di Cinecittà. I movimenti: "Pronti ad occupare altre chiese se continua l'emergenza"

È passato un mese da quella giornata di inizio agosto. Tutto era iniziato all’alba, quando in via Umberto Quintavalle, a Cinecittà, erano arrivate le camionette della polizia. L’ordine era quello di sgomberare gli ex uffici dell’Inps, occupati abusivamente da decine di famiglie. Per ore gli occupanti avevano cercato di resistere, asserragliandosi sul tetto dell’edificio. Poi, dopo una giornata di tensioni con le forze dell’ordine - undici i fermati con l’accusa di lesioni e resistenza – si erano ritrovati in strada, senza più un tetto sopra la testa. Così, attivisti per il diritto all’abitare e sfollati avevano deciso di lasciare la periferia romana deserta e spostare la protesta nel cuore della capitale. Armati di coperte e scatole di cartone avevano occupato il sagrato della basilica dei Santi XII Apostoli. Le tende, dopo un mese, sono ancora lì.

“Bussate e vi sarà aperto”

Quando gli ex occupanti di via Quintavalle si sono barricati all’interno del portico quattrocentesco della chiesa, padre Agnello Stoia, frate francescano e parroco della basilica non ha avuto dubbi. “Mi sono sentito in dovere di accoglierli” ci dice quando lo intervistiamo nel silenzio del chiostro di palazzo Santi Apostoli. “Ovviamente dietro di me c’è la mia comunità religiosa, ci sono i vescovi, il vicario del Papa e una Chiesa che risponde alle indicazioni di Francesco sull’accoglienza”. L’eco della vicenda, infatti, secondo quanto affermano gli attivisti dei movimenti per la casa, sarebbe arrivata fino al Palazzo Apostolico. Anzi, fino a Santa Marta. E i vescovi si starebbero "ponendo come interlocutori” con le istituzioni per trovare una sistemazione alle decine di “senza casa” che hanno piantato le tende all’ingresso della basilica.

Dentro la chiesa "occupata"

I rilievi e le statue di marmo che adornano il porticato si perdono ormai tra scatoloni, materassi e cumuli di coperte. Appese alle ringhiere, le fila di panni stesi segnano il confine. Fuori, la “grande bellezza”. Dentro, l’inferno degli ultimi. Bambini, tanti, piccolissimi. Anziani e donne incinte. “Qui non ci sono i servizi minimi per la sopravvivenza”, denuncia una donna peruviana. “Per lavarci usiamo una doccia per i rifugiati, mentre al bagno andiamo nei bar”, spiega Abdul, marocchino. “Da mangiare lo portano i frati o le associazioni, e se non arriva nulla allora compro un panino da un euro per i miei tre figli”, dice Amina, anche lei arrivata in Italia quindici anni fa dal Marocco. La fame le è andata via da un pezzo. Al suo posto è arrivato il mal di schiena, dopo una notte passata sul pavimento. La tenda, Amina, l'ha lasciata ai suoi ragazzi di 9, 13 e 16 anni. Per metà stranieri e per metà italiani, gli occupanti chiedono alla giunta Raggi che si utilizzino i 30 milioni di euro stanziati dalla Regione e che venga applicata la delibera 50, firmata nel 2016 dall’allora commissario straordinario Francesco Paolo Tronca, che prevedeva la creazione di un “bando speciale” per l’assegnazione degli alloggi ai nuclei familiari presenti in 74 stabili occupati da “sgomberare in via prioritaria”.

La "lotta" dalla basilica

Per ora, la proposta arrivata dal Campidoglio è quella di effettuare un censimento delle persone accampate a Santi Apostoli. “È necessario”, ha detto giovedì l’assessore alla Persona del comune di Roma, Laura Baldassarre, “affinché i minorenni possano ricevere adeguata tutela”. Ma gli occupanti non vogliono dividersi. “Vuole portarci via i bambini, le mamme e gli anziani, persone che hanno scelto di stare qui con noi”, accusa Alberto, 35 anni, romano, diventato attivista dei "movimenti per la casa" quando, tre anni fa, ha perso il lavoro e si è ritrovato a dormire in strada. Il presidio, infatti, oltre ad offrire accoglienza è anche un sit-in di protesta che serve a “rendere visibile il problema”, spiega il parroco. Non a caso, è stata scelta la piazza a due passi dalla Prefettura che, ormai per tradizione, ospita le manifestazioni della sinistra. Non è escluso, quindi, che l’esperienza di Santi Apostoli "possa ripetersi" e che in futuro vengano occupate altre chiese, se questo servisse a tenere i riflettori accesi sull’emergenza, spiegano gli attivisti. “Ma non può essere questa la soluzione”, chiarisce Alberto.

Le proteste della piazza

Intanto, nella piazza serpeggia qualche malumore. Una donna si lamenta con il parroco per il degrado e gli schiamazzi. “Sono problemi che esistono a prescindere da queste persone”, ribatte padre Agnello. “Forse gli striscioni davanti alla basilica danno un’immagine di degrado, ma la piazza è sempre stata sporca”, assicura il frate avvolto nel suo saio grigio. “Dentro è un disastro, per giorni l’ingresso alla chiesa è stato interdetto”, reclama un commerciante della zona, che chiede di restare anonimo. Da quando hanno montato le tende, si sfoga, “perdo mille euro al giorno nel fine settimana e minimo cinquecento euro nei giorni feriali”. Il motivo? “La gente vede gli striscioni e preferisce passare da un’altra parte”. Ma, ad un mese dallo sgombero, l’emergenza resta. Assieme ai materassi, alle bandiere rosse e agli slogan scritti sulle lenzuola con la bomboletta spray. A Santi Apostoli è ora di pranzo e i bimbi si mettono in fila per ricevere un piatto di riso con un po' di carne. Una donna di novant'anni mangia sola, seduta sul suo letto. Fuori i turisti passeggiano. Roma, l'ha già dimenticata.

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 13/09/2017 - 11:00

Inutile protestare se al capo in testa di S. Romana Chiesa va bene così.

dondomenico

Mer, 13/09/2017 - 11:01

Provate ad andare ad occupare una moschea in un loro paese....poi ne riparliamo! Mi sembra di ricordare che Gesù caccio i mercanti dal Tempio..ma forse ricordo male.

opinione-critica

Mer, 13/09/2017 - 11:08

La chiesa non è un luogo sacro quindi è occupabile. Se invece è un luogo sacro è un sacrilegio occuparla. Se i frati sono d'accordo alla permanenza degli occupanti bisogna mandarne altri, hanno parecchi immobili. Anche gli islamici possono occuparla perchè vogliono pregare, si mettano d'accordo coi frati, senza accordo che occupino. Se la chiesa è un bene artistico o architettonico entrare coi lanciafiamme e far sgomberare l'immobile di valore, se i frati si oppongono far sgomberare pure loro

tonipier

Mer, 13/09/2017 - 11:11

" PER RISOLVERE QUESTO PROBLEMA COMUNISTA BASTA TOGLIERE LA STORIA FASCISTA"

DRAGONI

Mer, 13/09/2017 - 11:12

MA PERCHE' NON OCCUPANO LA GRANDE MOSCHEA DI ROMA ?

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Mer, 13/09/2017 - 11:14

Certe idee comuniste lasciate liberamente circolare in Italia per troppi anni sono dure a morire.

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Mer, 13/09/2017 - 11:23

Forse i sacerdoti dovrebbero ricordarsi che le chiese non sono proprietà loro ma della comunità locale cristiana che le ha fatte costruire. Questo dovrebbero ricordarlo anche altre organizzazioni che fanno il bene a spese degli altri.

Tarantasio

Mer, 13/09/2017 - 11:26

... svuotare le chiese e accogliere qualche decina di milioni di famiglie senzatetto africani... spese a carico dello stato italiano, ovviamente...

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 13/09/2017 - 11:30

Se va bene al parroco e a bergoglione, facciano pure! Purché se li tengano loro.

pierk

Mer, 13/09/2017 - 11:36

la missione "istituzionale" della chiesa è di stare accanto ai più deboli, per cui ben vengano questo prime manifestazioni di solidarietà... spero che poco a poco tutte le chiese si riempiano di poveri, senzatetto e bisognosi... un bel precedente per quando, seguendo i dettami del papa, saranno accolti anche i migranti (siamo tutti fratelli, no?) e, per non "turbare la loro sensibilità", la croce sarà occultata, quando non sostituita dalla mezzaluna...complimenti al paese di disonesti (i politici) e di cagasotto (noi)...

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 13/09/2017 - 11:42

Fin quando rimangono in territorio di altra nazione straniera (vaticano) non deve interessare allo sgoverno pdiota!!

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 13/09/2017 - 11:48

Occupino il vaticano, cosi vediamo l'accoglienza del pampero.

Cheyenne

Mer, 13/09/2017 - 11:52

occupino pure il vaticano del pampero farlocco

isaisa

Mer, 13/09/2017 - 11:55

Donne in cinta ??? Dato che vivono in quelle condizioni hanno il coraggio e la voglia di fare bunga-bunga ?? Diamine un po' di pudore e di buon senso .... Se non li puoi mantenere i figli non li fai ... comodo addossare i propri problemi agli altri e fare comunque i tuoi comodi !!

rebella123

Mer, 13/09/2017 - 12:03

Ora ci pensa il pamperos ad ospitarli in Vaticano e a mantenerli con i guanti come si conviene.Spriamo che dalle parole passi ai fatti GLI ITALIANI AN DATO OLTRE LE LORO POSSIBILITA'

maxfan74

Mer, 13/09/2017 - 12:05

Sai cosa ci facciamo con la bandiera rossa...

tosco1

Mer, 13/09/2017 - 12:06

Sinceramente mi viene da pensare che Bergoglio sara' molto felice. Sono pensieri,chissa' da dove vengono.

Ritratto di 98NARE

98NARE

Mer, 13/09/2017 - 12:21

POTETE ANCHE RADERLE AL SUOLO ........ CON GLI OKKUPANTI DENTRO !

michettone

Mer, 13/09/2017 - 12:21

Quando cominceranno a prendersi a bastonate per il posto,occupato da un altro,allora ne riparleremo! E' sicuramente,una guerra tra poveri,ma chi ci ha portato a queste condizioni? Quegli stessi porci,che con il pugno chiuso,brandivano e brandiscono,lo straccio con la falce ed il martello,devono scomparire dalla faccia della terra. Essi,sono gli artefici di tante lordure! Essi,dopo aver ammazzato e trucidato milioni di persone,che non la pensavano come loro,hanno rovinato tutto il Paese e tutti gli Italiani perbene. Sono spalleggiati dal clero,che così si salvaguarda la possibilita' del "verremo con i nostri cavalli ad abbeverare in Piazza San Pietro!". Ve lo ricordate? Praticamente,con i bivaccamenti,hanno ottenuto cio' che si erano prefisdsati,ai tempi di Napolitano,Togliatti,Bertinotti,D'Alema e Bersani....

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 13/09/2017 - 12:36

La norme che puniscono le ostentazioni di orgoglio fascista, devono essere equiparate alle manifestazioni di orgoglio comunista. Basterà un emendamento.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Mer, 13/09/2017 - 12:53

Il Parroco ha ragione ! Aiuta chi non sa come vivere . Il problema è che questa è una realtà Italiana ,un paese che 30 anni fa era la 7ma Potenza industriale mondiale ; oggi un paese in bancarotta con l'aggravante che i responsabili del disastro sono ancora tranquilli e beati ai loro posti con i loro privilegi .

il sorpasso

Mer, 13/09/2017 - 13:54

Perchè non occupano le moschee? Paura eh?

Ritratto di senior60

senior60

Mer, 13/09/2017 - 13:56

ROMA CAPUT-MUNDIzia.. bellissima cartolina di Roma, turisti invogliati a visitarla, commercianti al settimo cielo. In 5 anni sono riusciti a distruggere secoli di storia, di sacralità (chi dorme in chiesa, chi piscia sul colonnato del Bernini, chi caca per strada, chi fa il bagno e il bidet nelle più belle fontane del mondo, zingari che rubano e prendono in giro le forze dell'ordine. Con il benestare del governo e del papa, roma diventata peggio di una favelas. Ma adesso che le grandi menti hanno messo al bando il calendario e il portachiavi con l'immagine di Mussolini, mi sento molto più tranquillo e sicuro.

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 13/09/2017 - 14:08

Da quando siamo governati, da DELINQUENTI,"""I NO GLOOBAL, I NO TAV E GLI ABUSIVI, SONO LE RISORSE E I MILITANTI, SU CUI LA DEMOCRAZIA SI BASA, PER LE DIMOSTRAZIONI, PER DISTRUGGERE I BENI DEI CITTADINI E PER BASTONARE LE FORSE DELL`ORDINE,CHE CI DIFENDONO"""!!! Il fascismo ha reso grande il paese, mentre questi falsi democristiani, con le loro mafie e la corruzione che infondono, stanno distruggendo il meglio del paese, assecondando """DELINQUENTI, ZINGARI, MIGRANTI ILLEGALI E STUPRATORI, CHE PORTANO OVUNQUE DISORDINE, SPORCIZIA E INSTABILITÀ IN TUTTO IL PAESE, PERCHE PURE LE FORSE DELL`ORDINE, CONTRO QUESTI SCARTI DEL GENERE UMANO, HANNO LE MANI LEGATE"""!!!

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mer, 13/09/2017 - 14:53

sarà contento il papa comunista.

INGVDI

Mer, 13/09/2017 - 15:09

Conversione della chiesa cattolica all'islam? Possibile con a capo Bergoglio.

FRATERRA

Mer, 13/09/2017 - 15:43

...l' apologia del fascismo nasce per non permettere paragoni tra gli antichi allori e gli odierni cog.... sinistrorsi...

graffias

Mer, 13/09/2017 - 16:45

Cacciate via questa ciurmaglia di luridi individui. La carità si chiede , non la si può imporre a nessuno.

Ritratto di mario.leone

mario.leone

Mer, 13/09/2017 - 17:28

Secondo una vecchia canzone:...Bandiera rossa la trionferà su tutti i cessi pubblici della città...Oggi però...

il sorpasso

Mer, 13/09/2017 - 20:30

Se ci fosse stato il grande Papa Giovanni Paolo II non sarebbe successo una simile situazione ma con il Pampero tutto è ammesso e lecito.

dakia

Gio, 14/09/2017 - 00:20

Nella centrica Basilica i resti degli apostoli che ivi riposano sono meno, di sicuro Simone e Taddeo sono al Vaticano dov'è anche Pietro,non sò giovanni, Andrea ha la sua basilica, e Santiago è in spagna -restano:matteo,tommaso, giacomo il minore,filippo, bartolomeo, altro simone. cmq da parte di questo papa non so se chiamarla eresia avere sconsacrato un luogo così inoltre non poteva starci che un frate. Li cacci chi è adibito a custodire i beni culturali, in periferia ci sono molte chiese dei preti e il signorino senza casa vada a rompere là,dove ci sono i prati per i bisogni, questa è gente abusiva e clandestina che pure per andare al bar attraversa il teritorio italiano!

maurizio50

Gio, 14/09/2017 - 07:31

Compagni PD e M5S sono sempre stati d'accordo nel tirarci in casa tutta questa gente che nessuno nel mondo vuole. Ora che se li godano i Romani. Ma tanto , secondo il PD, è più importante proibire la vendita di portachiavi con la testa del Duce del Fascismo!!!!

VittorioMar

Gio, 14/09/2017 - 09:10

....COSA DICE FRANCESCHINI DEL DETURPAMENTO DI BENI ARTISTICI ,ANCHE SE EXTRATERRITORIALE ??...IN ALTRE OCCASIONI AVREBBE CHIESTO LE DIMISSIONI DEL MINISTRO IN CARICA ...!!