Blocco auto, domani tutti a piedi dalle 8 alle 20

Abbonamento Atm per le famiglie valido un giorno al costo di tre euro

Federica Giribaldi

Domani blocco totale del traffico dalle 8 alle 20. Non poche le polemiche. Stavolta a schierarsi contro il provvedimento, il Codacons, che ha lanciato accuse sia contro la Regione sia contro Palazzo Marino per la scelta azzardata del giorno, quello del grande rientro dalle vacanze natalizie. Di contro, Codacons, propone di sostituire il blocco di domani con dei blocchi a targhe alterne dal 9 al 13 gennaio.
Anche l’Assoedilizia si schiera contro il blocco e suggerisce l’applicazione di una tariffa per la circolazione delle auto a Milano e negli altri comuni lombardi. Il provvedimento, promosso dalla Regione, è stato stabilito nei mesi scorsi in seguito a progressivo e allarmante innalzamento dei livelli di inquinamento atmosferico - soprattutto di quelli delle polveri sottili (Pm10) - nel momento di maggiore concentrazione (novembre-febbraio). Il 29 gennaio si replicherà. Ma vediamo quali mezzi potranno circolare durante il blocco.
Oltre a quelli delle forze dell’ordine, di pronto soccorso, ai taxi e ai mezzi pubblici, sono autorizzati gli autoveicoli elettrici, a metano, gpl, benzina e diesel euro 4. Saranno esentati dal divieto anche i mezzi delle persone portatrici di handicap muniti dell’apposito contrassegno e privati, se in possesso di permessi. Il servizio dei mezzi pubblici di superficie e delle linee metropolitane verrà potenziato per garantire ai cittadini gli spostamenti urbani ed extraurbani. L’Atm ha confermato un incremento del servizio; verranno aumentate le corse di tram, autobus e metropolitane. Inoltre verranno inserite vetture extra per sostenere l’afflusso maggiore di passeggeri previsto. Sarà possibile muoversi lungo le tratte urbane di Milano e le interurbane Atm, Trenitalia, Ferrovie nord e del Passante ferroviario, con un abbonamento giornaliero al costo di soli tre euro. Con questo documento si potrà circolare sulle tratte urbane gestite dall’Atm con la famiglia (due adulti e due minori al massimo).
Per chi viene da fuori e vuole raggiungere Milano si consiglia l'utilizzo dei parcheggi situati in corrispondenza delle vie di accesso, come tangenziali e autostrade. Il blocco interesserà le zone ritenute critiche di Milano-Como-Sempione, Bergamo e Brescia. Prosegue il divieto per i veicoli più inquinanti da lunedì a venerdì, dalle 8 alle 10 e dalle 16 alle 19. Per ulteriori informazioni: www.ambiente.regione.lombardia.it; numero verde 840.00.00.05 o 02-6708.7474.