C’è baruffa nell’aria E la commedia diventa popolare

Le baruffe chiozzotte di Goldoni vanno in scena stasera e domani al Teatro Caboto con la compagnia «Teatro dell’infinito» con la regia di Giancarlo Parisi. «Nelle Baruffe la comicità si intreccia con il tessuto sociale che la commedia vuole rappresentare - spiega il regista dello spettacolo, Giancarlo Parisi -. L’opera infatti attesta la forza della ricerca goldoniana in direzione di un teatro popolare e il conseguente allontanamento dall’ideale borghese rappresentato per anni. Questo aspetto si è voluto rappresentarlo già con la locandina dello spettacolo, attraverso un’immagine sbiadita e in dissolvenza raffigurante una borghesia che ora lascia il posto ad un nuovo modello sociale da sbeffeggiare. Infatti, l’agile trama dei sospetti e dei litigi, che si dipana con naturalezza fin dall’inizio, esalta la realtà di tutto un mondo popolare e genuino, vitale, ma anche aspro e duro, insidiato da interessi e pregiudizi. Un mondo nuovo che diviene protagonista sulla scena».
La messa in scena si avvale di un gruppo di quindici attori selezionati nel mese di ottobre 2007 e inseriti nel laboratorio «Goldoni» a cura di Giancarlo Parisi. Lo spettacolo rappresenta in modo tradizionale il testo, in qualche punto è stato tagliato ed è stato interamente tradotto in lingua italiana al fine di facilitarne la comprensione per il pubblico.
Dal settembre 2006 il Teatro Caboto di Milano è gestito da un associazione culturale senza scopo di lucro: «Il Nuovo Mondo». La conduzione della stagione teatrale da parte dell’associazione consiste nella programmazione degli spettacoli, ma non solo: provini per attori, prove su palcoscenico, scenografie, costumi, luci. Nonché: migliorie del palcoscenico e dell’aspetto generale della struttura. Intento dell’associazione è quello di promuovere il teatro come forma di intrattenimento e svago, basandosi sulle caratteristiche stesse della comunicazione teatrale che in sé racchiudono la diffusione della cultura e la spinta all’aggregazione sociale. Sicché accanto a spettacoli di prosa a carattere più specificamente popolari come il Vaudeville o il «giallo» produce l’opera lirica e il teatro classico, riservandosi anche la possibilità di allestire spettacoli di ricerca o sperimentali. Importante impegno dell’associazione è quello di mantenere il prezzo del biglietto a livelli accessibili a tutti.
Le baruffe chiozzotte
Teatro Caboto, via Caboto 2
Stasera e domani
Info: 02-70605035