La Carmen va in scena all'Università Cattolica

Il maestro Daniel Barenboim e la regista Emma Dante presenteranno martedì 24 novembre l'opera di Bizet nell'aula magna dell'Ateneo

In occasione dell'inaugurazione della nuova stagione del Teatro alla Scala, martedì 24 novembre, alle 17.30 nell'Aula Magna dell'Università Cattolica (l.go Gemelli, 1) il maestro Daniel Barenboim e la regista Emma Dante presenteranno la Carmen di Georges Bizet.
In concomitanza con l'incontro, nella veranda Aula Magna dell'Ateneo, sarà allestita una mostra con documenti inediti, e mai esposti al pubblico, dell'Archivio Visconti di Modrone relativi a due importanti edizioni storiche dell'opera: quella del 1906 diretta dal Maestro Arturo Toscanini e quella del 1913 diretta dal Maestro Tullio Serafin.
L'evento rientra nell'ambito delle attività del corso di laurea in Economia e gestione dei beni culturali e dello spettacolo dell'Università Cattolica che promuove, a fianco delle principali istituzioni culturali, un progetto formativo rivolto ai propri studenti e all'intera cittadinanza.
Curato dai professori Paola Fandella, Paolo Dalla Sega, Enrico Girardi, l'incontro è promosso in collaborazione con il Teatro alla Scala, l'Archivio Visconti di Modrone e la Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte. Ingresso libero fino ad esaurimento posti, per informazioni: 02/7234 3848.
Daniel Barenboim è una delle figure più significative della cultura del nostro tempo. A una folgorante carriera pianistica ha affiancato da molti anni l'attività di direttore d'orchestra e quella di saggista in campo musicale, culturale e politico. Ha fondato la East-Western Divan Orchestra, formata da musicisti israeliani e palestinesi, per il decennale della quale ha diretto un indimenticabile Fidelio nella stagione dei Proms 2009, e ha intrapreso un rapporto privilegiato con il Teatro alla Scala come Maestro scaligero, si ricorda in particolare la direzione di opere quali il Tristan und Isolde che ha inaugurato la stagione 2007/08 ed è stata ripresa nella stagione successiva (Premio Abbiati della critica musicale italiana come migliore spettacolo dell'anno), il ciclo delle Sonate per pianoforte di Beethoven, l'Aida e la Messa di Requiem di Verdi (protagoniste entrambe di trionfali tournée internazionali), e un fitto programma di concerti con la Filarmonica. È direttore musicale a vita della Staatsoper unter den Linden di Berlino e dell'Staatskapelle Orchestra di Berlino che ha diretto in un trionfale concerto in occasione delle celebrazioni per l'anniversario della caduta del muro. Dirige regolarmente i Berliner Philharmoniker, i Wiener Philharmoniker e l'Israel Philharmonic Orchestra.
Emma Dante è un'attrice, regista e drammaturga tra le più importanti del panorama del teatro contemporaneo. Diplomata all'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica, nel 1999 ha costituito a Palermo una propria compagnia chiamata Sud Costa Occidentale. Ha vinto importanti premi, come il Premio Ubu per la "Miglior Novità Italiana" nel 2002 e nel 2003, il Premio Lo Straniero come regista emergente del 2001, il Premio Gassman nel 2004, il Premio Scenario nel 2001, il Premio della Critica (Ass. Naz. Critici del Teatro) per la drammaturgia e la regia (2004), il Premio Donnadiscena (2004), il Premio Golden Graal (2005). Regista conosciuta e apprezzata all'estero, le sue opere sono stati rappresentati in Francia, Portogallo, Spagna, Svezia, Russia. Tra i suoi spettacoli più importanti: Carnezzeria, La scimia e Cani di bancata.