Comune, via libera alle moto su alcune corsie riservate della città

Palazzo Marino riapre alla circolazione di moto e scooter corso Magenta, via Lamarmora e corso di Porta Vigentina. Prima che il provvedimento diventi esecutivo ci vorranno però alcune settimane. De Corato: «Pronti a riaprire anche altre strade»

Il popolo degli scooteristi milanesi ha una ragione in più per festeggiare l'arrivo dell'anno nuovo. Regalo di fine 2009: il Comune ha deciso di riaprire alcune corsie riservate al transito di moto e motorini. La polizia locale fa sapere infatti che «verificata la presenza delle condizioni di sicurezza per i motociclisti», c'è il parere positivo e il via libera per l'apertura delle corsie in corso Magenta (nel tratto tra piazzale Baracca e via Carducci), via Lamarmora e corso di Porta Vigentina. Strade che erano diventate off limits per le auto, ma pure per le due ruote, quando entrò in vigore Ecopass all'inizio del 2008.
Prima che il provvedimento diventi esecutivo, però, dovrà essere cambiata la segnaletica verticale, cosa che avverrà nelle prossime settimane. Il vicesindaco Riccardo De Corato, che dallo scorso ottobre ha assunto anche le deleghe al Traffico dopo l'uscita dalla giunta dell'ex assessore Edoardo Croci, spiega che l'autorizzazione al passaggio delle moto in alcune corsie «nasce come strumento per fluidificare il traffico cittadino. Vogliamo contribuire ad agevolare gli spostamenti in quelle zone, garantendo al tempo stesso le condizioni di sicurezza i motociclisti». La misura, precisa, «si colloca all'interno di una più ampia strategia dell'amministrazione il cui obiettivo è la diminuzione della congestione sulle strade favorendo, dove è possibile, la circolazione delle diverse categorie di utenti». E anticipa che nei prossimi mesi il Comune verificherà la possibilità di aprire alle moto «ulteriori corsie riservate lungo i tratti stradali di Milano».