Crisi, l'Ocse vede rosa: "La ripresa si consolida L'Italia guida il gruppo"

Le economie dell’area Ocse &quot;continuano a mostrare segnali di ripresa&quot; e il superindice fa segnare ad ottobre un aumento di un punto rispetto a settembre e di 5,7 punti rispetto all’ottobre del 2008. L'Italia si conferma il paese più in espansione<br />

Milano - Si rafforzano ulteriormente le prospettive di ripresa economia in Italia, secondo gli ultimi dati del superindice previsionale dell’Ocse. L’indagine di ottobre ha mostrato un nuovo miglioramento generalizzato tra i 30 paesi avanzati che aderiscono all’organizzazione, mentre progressi hanno toccato anche tutte le maggiori economie emergenti che non fanno parte dell’Ocse, come Cina e India.

Italia ancora al top E i dati per "Canada, Francia, Italia, Germania e Regno Unito puntano con maggior forza verso la ripresa rispetto a un mese fa", dice l’ente parigino con un comunicato. Per l’Italia il superindice previsionale ha segnato un progresso di 1,1 punti rispetto al mese precedente, mentre come il mese scorso l’incremento su base annua, pari a 12,5 punti è il più consistente tra i paesi monitorati. Per la media di tutta l’area Ocse il superindice è aumentato di 1 punto dal mese precedente e di 5,7 punti su base annua. Per l’area dell’euro è cresciuto di 1,3 punti dal mese precedente e 8,8 punti su base annua. Sugli Usa, dice ancora l’Ocse, il superindice è aumentato di 1 punto dal mese precedente, mentre il progresso su base annua risulta pari a 3,9 punti. Secondo la stessa Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, i progressi del superindice (o composite leading indicators, Cli) dei paesi direttamente citati, tra cui l’Italia, riflettono prevalentemente componenti di natura finanziaria e i progressi di fiducia di imprese e famiglie.

Ripresa "Per evitare confusione - ci tiene a sottolineare l’Ocse - è importante rilevare che il riferimento a ’maggior forzà è relativo alle probabilità di ripresa, piuttosto che alla forza della ripresa stessa". Per la Germania a ottobre il superindice ha mostrato un incremento di 1,6 punti dal mese precedente e di 9,2 punti su base annua; per la Francia di 1,2 punti dal mese precedente e 10,2 punti su base annua. Sull’insieme delle sette maggiori economie avanzate, il G7, superindice è aumentato di 1,1 punti dal mese precedente, e di 5,6 punti su base annua. Più modesti i progressi delle maggiori economie emergenti. Sulla Cina il superindice ha segnato un aumento mensile di 0,2 punti, mentre su base annua è di 5,7 punti; per l’India 0,2 punti in più su mese e 4 punti in più su anno; per il Brasile 0,7 punti i più su mese e un calo di 4,2 punti su base annua; per la Russia più 1,6 punti su mese e meno 1,1 punti su anno.