Adesso togliete una stella ai Cinque stelle

Se le stelle sono un simbolo di qualità i grillini ne stanno perdendo almeno un paio. Non un partito di lusso che mette in rete le migliori energie di questo Paese, ma una mezza topaia tirata su da un brillante capocomico e dalla sua compagnia di egocentrici arruffoni. Roma da questo punto di vista non perdona. È come uno specchio magico,

svela chi si para davanti, poi magari digerisce di tutto, ma i difetti del potere li mette a nudo.

Quasi sempre nel suo millenario cinismo lascia fare, non si ribella, continua a campare, però smaschera gli angeli e gioca a scopone con i diavoli.

C'è stato di peggio dei grillini, ma pure con loro non può fare a meno di gridare la verità: quelle cinque stelle sono una patacca.

C'è un sindaco che si farà anche chiamare sindaca, ma che ogni giorno dimostra come tra il peggiore sindaco e una sindaca a cinque stelle non ci sia una gran differenza. Dopo tre mesi ha una giunta con nove poltrone vuote, l'emergenza rifiuti di nuovo sul tavolo, ma soprattutto per le strade e il suo Movimento che non vede l'ora di rinnegarla.

Roma, per i Cinque stelle, doveva rappresentare la prova capitale, l'esame di ammissione al governo. Bene, come al solito Roma non ha tradito la sua storia di dissacratrice, svelando al Paese il vero volto dei grillini. Indagati in giunta, l'assessore Muraro.

Bugie spacciate per verità e mail nascoste, Di Maio. Senatori in rivolta nemmeno fossero senatori pd. Il direttorio che perde la direzione. Vertici segreti alla faccia della trasparenza.

Il Movimento unito soltanto da coltellate e correnti, al punto che Grillo sembra il Cavaliere, ufficialmente appoggia la Raggi, in segreto, dicono i bene informati, dà il via libera alla deputata Lombardi, accesa rivale della sindaca, per un post su Facebook in cui attacca il braccio destro della Raggi: Marra è un virus che infetta il Movimento.

Non sappiamo se il virus sia Marra, di sicuro, però, il Movimento è già infettato. Ha fatto buchi nella Rete, ha trasmesso il veleno del sospetto a quasi tutti gli eletti, sempre meno lucidi, vedi i congiuntivi sbagliati e gli errori di geografia, sempre più nemici di se stessi.

Tanto che la Raggi è spesso sul balcone del Campidoglio, l'unica iniziativa che attesti che effettivamente è lei la sindaca di Roma.

Salvatore Tramontano

Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 16/09/2016 - 13:25

Segnaliamo alla Guida Michelin che ristorante al "Campdoglio" non si mangia più così bene... come ai tempi di Gabrielli.

joecivitanova

Ven, 16/09/2016 - 15:25

..Guardi Egregio Signor G.R. , mi permetta, che da quando al governo sono andati in massa i catto-comunisti al 'Ristorante Campidoglio' si mangia..da Dio..!!..mentre al 'Ristorante Parlamento', con camera, si mangia e si dorme da Dio..!! g.

baio57

Ven, 16/09/2016 - 15:31

Giusto ,come dovrebbero toglierla alla GGGiuventus.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Ven, 16/09/2016 - 15:32

Volendo guardare, con una analisi che tenga conto dei tempi, il fatto che ci siano ben 9 poltrone vuote non è tanto per mancanza di personaggi che potrebbero occuparle o per incapacità del Sindaco attuale, ma dal fatto che essendoci proprio il M5S chiunque si fa due conti e non la vede come un'opportunità per guadagnarci qualcosa, ma come un incarico vero e proprio con più oneri che onori. Chissà perché con gli altri partiti le poltrone non restavano mai vuote, erano sempre pronti i rincalzi dei rincalzi. Siamo sinceri, non era certo merito delle abilità politiche di chi era Sindaco...forse era più merito di certa connivenza sottointesa, che bene o male ti avrebbe fatto cascare sempre in piedi a prescindere dai risultati. Per chiudere, se la Raggi avesse trovato prima la squadra sarebbe stato meglio, in questo ha sbagliato, perché non si parte in guerra senza esercito.

joecivitanova

Ven, 16/09/2016 - 15:41

..mah, io direi che i tempi sono maturi perché il governo pubblichi una Guida Grillin (leggi grillen) per dare le stelle, non tanto al Mo'Vi mento (quello oramai è un fatto accertato..), quanto ai suoi iscritti, per lo meno i più rappresentativi, quelli più 'stagionati', più 'corposi' o 'appetitosi' e, per distinguersi magari dalla più antica Guida Michelin che usa i petali sulle sue stelle, potrebbe essere un'idea usare, per loro, i Raggi sulle loro stelline a posto dei petali; loro ci tengono alla qualità e alla diversità, quindi che la esaltino..no..!? g.

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Ven, 16/09/2016 - 15:54

Troppo buono. Io, ne toglierei tre.

Ritratto di ...padrePadròn

...padrePadròn

Ven, 16/09/2016 - 16:01

Gianfranco Robe... - e no al ristorante "campidoglio" non si pappa più così bene, bei tempi, quelli di veltroni e alemagno, per gli amici e gli amici degli amici la pappa non mancava mai

Giulio42

Ven, 16/09/2016 - 16:06

Si era visto subito da come era partita questa storia che non sarebbe bastato nascondere la polvere sotto il tappeto.Peccato per Roma e per l'immagine che ne deriva.

Kosimo

Ven, 16/09/2016 - 16:11

Radio24 stamattina, testualmente "Mentre Grillo è occupato con nuovi guai a Roma, il Campidoglio sapeva di mafiacapitale" dopo l'introduzione prosegue a fare il punto, secondo l'Anac il Campidoglio era a conoscenza di mafiacapitale ma non fece niente per impedire ecc ecc Ma che ca......c'entra Grillo con i fatti di mafiacapitale? perché mettere in relazione fatti non attinenti? giornalisti delle mie scarpe #manculicani

Ritratto di Zione

Zione

Ven, 16/09/2016 - 16:16

Come al solito l'egregio dottor Tramontano parla con Chiarezza; e dice bene quando afferma che i Grullini, stanno percorrendo una Squallida e ingloriosa Via del TRAMONTO.

Giorgio1952

Ven, 16/09/2016 - 16:34

Finalmente Tramontano fa un titolo giusto, io comunque già oggi in un commento all'articolo di Signorini, che si intitolava "Arrivano le tasse di scopo", ho scritto che le 5 Stelle ai cittadini grillini, mi sembrano quelle della guida Michelin, piuttosto che di politica visti i risultati di tre anni in Parlamento e due mesi da sindaco a Roma della Raggi!

Beaufou

Ven, 16/09/2016 - 16:51

Per poco che vada avanti questa storia di Roma, Tramontano, altro che cinque stelle: cinque palle, piuttosto. Due ce le siamo già fatte in tre mesi di annunci, controannunci, beghe e dimissioni, altre tre ce le stanno facendo con le lacrimucce della sindaca, Grillo che dice "Virginia non si tocca" e Di Maio che reinventa la geografia, mettendoci di mezzo qualche congiuntivo cannato...Ahahah. Manicomio a cinquepalle.La Raggi farà rimpiangere il (sotto)Marino, vedrà. Ri-ahahah.

Ritratto di liusstrale

liusstrale

Ven, 16/09/2016 - 17:11

Continuiamo con le facezie,la politica in Italia va avanti così,più si ridicolizza l’avversario e più la gente crede nella bravura e nell’intelligenza di chi ridicolizza. E’ una carta vincente questa. Il problema è che spesso chi ridicolizza non è né bravo né intelligente. La storia d’Italia è piena di esempi. Indubbiamente chi non ha esperienza in un sistema complicato come il nostro dove i burocrati hanno più potere dei politici, i neofiti come quelli del 5S cadono facilmente in difficoltà. I burocrati sono spesso i figli dei politici passati.. E’ un gioco pericoloso quello delle opposizioni perché se i 5S riescono a sopravvivere governando bene, la vedo dura che i sorpassati possano ritornare al potere.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 16/09/2016 - 17:57

state tranquilli che i sinistroidi avevano già affilato le armi ancora prima che prendessero la poltrona. Si erano preparati in caso di perdita, come mettere i bastoni tra le ruote, agli avversari.