Anis Amri alla stazione di Milano due ore prima della sparatoria

Il killer di Berlino ripreso in stazione Centrale. Il Viminale: "Ora temiamo la vendetta dell'Isis". Schierati i super poliziotti

Sono le 00.58 del 23 dicembre. Anis Amri cammina tranquillamente per la stazione Centrale di Milano. La questura di Milano ha diffuso la foto che immortala il tunisino, che con un tir ha falciato dodici persone al mercatino di Natale a Berlino, al suo arrivo in stazione dopo essere sceso dal treno preso a Torino. Poco dopo salirà sull'autobus che sostituisce la linea 1 della metropolitana e, alle 3.08, arriverà alla stazione di Sesto San Giovanni. Questa immagine aiuta gli inquirenti a ricostruire i movimenti dell'islamista prima di essere fermato e ucciso dalla polizia.

La partita non è affatto chiusa. Adesso la magistratura cerca di far luce sulla rete jihadista contatta da Amri per farsi dare una mano a lasciare l'Italia (e, quindi l'Europa) e raggiungere o i suoi contatti nei Paesi balcanico o, secondo un'altra pista di indagini, la Tunisia. La preoccupazione maggiore è che un nuovo commando islamista, lo stesso che ha aiutato il tunisino a colpire Berlino, possa attaccare l'Italia. "È la prima volta che un terrorista viene ucciso in Italia e sicuramente una divisa è diventata bersaglio privilegiato. Non dimentichiamo che anche in Francia sono stati uccisi due poliziotti. Noi siamo la vetrina dello Stato", spiega al Corriere della Sera Maurizio Vallone, capo del servizio controllo del territorio del Dipartimento della Pubblica sicurezza, che non nascondere di non "temere la vendetta dell'Isis". Tuttavia il Viminale ha deciso di schierare i super poliziotti per prevenire gli attacchi terroristici.

Dopo l'uccisione a Milano di Amri, l'Italia rimodula dunque il dispositivo anti terrorismo schierando oltre 1.800 uomini e 400 macchine in più al giorno per una spesa che supera 100milioni di euro al mese. "Dobbiamo essere particolarmente attenti - afferma Vallone - prendere tutte le iniziative possibili di autotutela. Non è un caso se le circolari del prefetto Gabrielli riguardano anche le modalità di intervento per il personale fuori servizio. Noi contiamo sulla professionalità di chi effettua i servizi in strada, i nostri uomini hanno il massimo livello di addestramento". Le Unità operative antiterrorismo, chiarisce il capo del Dipartimento della Pubblica sicurezza, sono "pattuglie addestrate dai Nocs che si muovono su macchine blindate e con la dotazione di fucili ad alta precisione. Sono sempre su strada e intervengono in caso di emergenza".

Se è vero che a Sesto San Giovanni Amri è stato fermato, è anche vero che ha potuto comodamente aggirarsi per il Nord Italia senza essere mai notato. Da quanto emerge da ambienti giudiziari, il killer di Berlino avrebbe fatto tappa anche a Bardonecchia dove si confonde tra i pendolari in fila. Una sosta breve prima di recarsi, dove è stato immortalato dalle telecamere, alla stazione di Torino per poi raggiungere Milano e, in pullman, Sesto San Giovanni. In Francia è stato uguale. Ha girato in lungo e in largo senza mai essere controllato. Il 22 dicembre, tre giorni dopo la strage di Berlino, è stato ripreso dalle telecamere di sicurezza della stazione Lyon-Part Dieu. Le immagini confermano il passaggio in Francia ma non ci dicono quando è entrato in territorio francese né in che modo. "A Lione - ha confermato una fonte vicina al dossier - ha comprato certamente un biglietto per Milano, via Chambery".

Commenti

agosvac

Mar, 27/12/2016 - 13:55

Ancora con questa barzelletta della vendetta dell'isis per l'uccisione di questo terrorista??? L'isis se ne frega allegramente, anzi , forse, ci ringrazia perché ha ottenuto ciò che voleva: distogliere l'attenzione dai veri esecutori dell'attentato!!! Che amri fosse coinvolto non c'è ombra di dubbio. Ma che fosse solo, manco a parlarne!!! Non è assolutamente possibile che non ci fossero almeno altre due o più persone coinvolte. Chi lo pensa o è in mala fede oppure è stupido!

Ritratto di ateius

ateius

Mar, 27/12/2016 - 13:56

Spendiamo ingenti capitali..(soldi pubblici) per ospitare gli stranieri. navi di soccorso accoglienza vitto alloggio hotel cooperative etc etc, Spendiamo ingenti capitali (soldi pubblici) per prevenire e difenderci da atti terroristici che gli immigrati che accogliamo intendono compiere su di noi. mi domando...ma siamo governati da irresponsabili..? è una mia impressione..?

Trifus

Mar, 27/12/2016 - 14:07

Chi l'avrebbe mai detto, dopo l'uccisione del terrorista anche l'Italia è entrata nel mirino dei terroristi. C'è qualche giudice volenteroso pronto a condannare i poliziotti rei di aver vanificato tutti gli sforzi del duo Renzi Alfano per rendere questo paese zerbino esente dagli attentati?

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Mar, 27/12/2016 - 14:08

Per sapere che la linea 1 rossa sospende le operazioni di notte e viene sostituita dal bus 1 ,per sapere dove andare a prender l'1 , bisogna avere una certa familiarità con Milano e la nostra lingua. Il gentiluomo conosce bene Milano ahinoi.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mar, 27/12/2016 - 14:10

Organizzati bene basterebbe una notte per sbarazzare le città da ogni impiccio

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Mar, 27/12/2016 - 14:16

Se si vendicano vuol dire che lo Stato sovrano non è in grado di difenderci, allora raqqresaglie!

Jon

Mar, 27/12/2016 - 14:18

I Superpoliziotti dovevano svegliarli prima.. cosi' magari lo prendevano vivo, visto che hanno le immagini di ogni suo spostamento. Tutti sanno sempre tutto, ogni spostamento: ma non riescono a fermare gli attentati...Facciamoli uscire dalla galera..!!

Abraracourcix

Mar, 27/12/2016 - 14:26

"Senza essere mai notato"... e allora? Adesso il Signor Sergio Rame sa come operano le forze dell'ordine nel fare i controlli? Ci spieghi, cortesemente.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 27/12/2016 - 14:27

Cominciamo a toglierci dalle balle chi non è profugo ma soltanto questuante molesto o pusher. Il resto verrà da sè.

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Mar, 27/12/2016 - 15:02

Un terrorista compie un attentato a Barlino, poi attraversa la Germania per raggiungere la Francia e da lì arriva a Torino e poi a Milano, dove avrebbe potuto confondersi con migliaia di clandestini che bivaccano intorno alla stazione. E invece cosa fa? Alle tre di notte prende un autobus per raggiungere una metropoli tentacolare come Sesto San Giovanni, dove è facile nascondersi tra la folla. Tanto è vero che una pattuglia di polizia, vedendo uno che cammina per strada alle tre di notte, ritiene la cosa tanto sospetta da fermarlo e chiedergli i documenti. E ancora ci si chiede se e dove cercava protezione e copertura?

Ritratto di echowindy

echowindy

Mar, 27/12/2016 - 15:06

NON MI SI VENGA DIRE, CHE TRA LO SCHIERAMENTO DI SUPER POLIZIOTTI PER PREVENIRE GLI ATTACCHI TERRORISTICI, VI POSSA ESSERE ANCHE IL SUPER MINISTRO ALFANO…

FRANCY83

Mar, 27/12/2016 - 15:07

ma ancora ne parlate???questo è il minimo che abbia subito .... c'è ne devono essere altri 1000 di questi episodi... così almeno l'Italia inizierà a svuotarsi di sti avanzi

Stregatta

Mar, 27/12/2016 - 15:07

Dimissioni immediate del neo ministro dell'interno Minniti, che ha divulgato i nomi degli agenti che hanno intercettato il terrorista. Il povero Gabrielli ha dovuto abbozzare, dichiarando giusta la sparata del ministro, mentre masticava bile e già si vedeva catapultato nell'incubo di vendette sui suoi uomini. Ma far fare il ministro dell'interno a qualcuno di CAPACE e COMPETENTE no? Non ci bastavano i danni fatti dal precendente? Quando si danno le cariche ai ministri di un governo si sparano "ad cazzum" come le carte a briscola? Shalom

dakia

Mar, 27/12/2016 - 15:19

Che sia ripreso da una telecamera solo non sta a significare che lo era nell'attentato, come fecero in francia agiscono e si dividono mica vanno insieme a brindare cmq la cosa non è bella o semplice poiché non è che mettano a segno ciò che vogliono facendo sapere giorno e ora, oramai hanno ottenuto ciò che volevano, mettere allerta anche l'Italia che pensando d'evitare la vendetta seguirà facendoli sbarcare a iosa, alloggiandoli negli hotel e proponendoci le loro idee bislacche ma comminatorie e dicendo loro che poliziotti come quelli non ce ne sono tanti(per nostra sfortuna).bisogna obliare questa risorsa del paese attraverso TV, on-line, politicamente e in tutte le manifestazioni, comprese le barzellette del bianco che finalmente possiamo annotare fin dove ci hanno condotto fino ad ora.il domani non sapendo cosa ci riservi tuttavia deve giungere.

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 27/12/2016 - 15:24

Passeggiava tranquillo in stazione centrale che dovrebbe essere il luogo piu' sorvegliato. Se vogliono fare un attentato lo fanno con o senza super poliziotti .

Ritratto di Sniper

Sniper

Mar, 27/12/2016 - 15:31

"Super-poliziotti" comandati da Minniti e Gabrielli...? Good Luck a loro in primis e poi a quelli che dovrebbero difendere.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mar, 27/12/2016 - 16:06

"Ora temiamo la vendetta dell´Isis" ... Il Viminale non potrebbe essere piú chiaro nell´esprimere vigliaccheria e viltá ... Loro avrebbero strisciato tutto quello che c´era da strisciare e anche di piú per non inimicarsi la scelleretezza dell´Isis in Italia ... Questa é realitá vile e mafiosa del palazzo in Italia.

Cesare007

Mar, 27/12/2016 - 16:08

I tedeschi prima hanno scritto che c'erano 2 terroristi, di cui uno è scappato e l'altro ucciso dalla polizia, versione poi cambiata. L'attentatore avrebbe osannato il suo dio, versione poi cambiata. Invece adesso abbiamo la sua foto da Milano, perfettamente riconoscibile. Lo stesso colore di giacca, lo stesso taglio di cappelli ecc. Ci dicono che agiva da solo. E ora ci dicono che dobbiamo aver paura per la vendetta. Qualcosa non mi è chiaro.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mar, 27/12/2016 - 16:08

"Ora temiamo la vendetta dell´Isis" ... Il Viminale non potrebbe essere piú chiaro nell´esprimere vigliaccheria e viltá ... Loro avrebbero strisciato tutto quello che c´era da strisciare e anche di piú per non inimicarsi la scelleretezza dell´Isis in Italia ... Questa la realtá vile e mafiosa del palazzo in Italia.

rossini

Mar, 27/12/2016 - 16:21

Ma allora questi hanno la faccia come il c...! Adesso il Viminale confessa candidamente: "Ora temiamo la vendetta dell'Isis". E non lo potevano immaginare prima di rendere noti i nomi e le foto dei due agenti? Se lo hanno pensato prima, e ciononostante hanno reso noti i nomi con la storiella del "giusto riconoscimento", sono dei CRIMINALI. Se non lo hanno pensato prima, sono degli INCOMPETENTI.

Libertà75

Mar, 27/12/2016 - 16:25

@agosvac, condivido il suo punto, all'ISIS serviva un martire e le rappresaglie saranno difficili (anche se la vendetta gongolerebbe futuri pazzi emulatori). Il punto centrale è che questa risorsa era tunisina, unico Paese a maggioranza islamica che ha una classe politica convinta sulla laicità dello Stato. Quindi il nipote è stato subito catturato e tutta la sua famiglia messa sotto indagine, questo eviterà vendette dirette. Tuttavia, il pericolo esiste, anche se minore.

Cesare007

Mar, 27/12/2016 - 16:28

Con le 6 o 8 identità diverse del terrorista di Berlino, la polizia ha avuto fortuna che abbia lasciato l'unico suo documento vero.

Fjr

Mar, 27/12/2016 - 16:30

Ma quale mirino....fino a quando facciamo entrare cani e porci nessuno ha interesse a colpire il nostro paese e con dei politici come i nostri di cosa possono aver paura,

Fjr

Mar, 27/12/2016 - 16:32

Minniti e Gabrielli, che paura, quasi come Danny Wilde e Brett Sinclair di Attenti a quei due

un_infiltrato

Mar, 27/12/2016 - 16:39

Il "viminale" farebbe bene a tacere. In questi casi, il silenzio è d'oro. Ho detto tutto.

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Mar, 27/12/2016 - 16:40

@ateis. Siiiiiiiiiiiiiii senza dubbio è sua impressione

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Mar, 27/12/2016 - 16:43

Se è venuto da To ci vuole poco per sapere che è stato a MI. L'Isis se di Isis si tratta, perché il terrorismo ha varie ramificazioni ,festeggia per l'uccisione. Questo non può parlare. Punto. Che fossimo nel mirino la sapevamo e lo eravamo anche prima.

maurizio50

Mar, 27/12/2016 - 16:44

Non c'è rimedio. Siamo governati da una massa di imbecilli, ma,per fortuna, tutti con la tessera P.D.!!!!

Ritratto di la fuga di logan

la fuga di logan

Mar, 27/12/2016 - 16:45

ma chi cxxxo sono questi super poliziotti!? e poi dov'erano stipati nei sotterranei del Ministero dell'Interno? la solita disinformazione del Dipartimento di PS che lavora solo ed esclusivamente per il consenso dell'opinione pubblica...quanta ipocrisia!

Ritratto di vraie55

vraie55

Mar, 27/12/2016 - 16:45

Tutta la storia che ci raccontano è falsa ma i particolari sono veri.

Ritratto di vraie55

vraie55

Mar, 27/12/2016 - 16:50

Che strano, a Milano .. che pazzia! .. da li era partito, a pochi passi dalla sede del Mossad che cerca terroristi .. non non per arruolarli, no, loro sono gli unici democratici.

timoty martin

Mar, 27/12/2016 - 17:09

Basta parlare e pubblicare informazioni +/- vere su questo criminale islamico. Basta molteplicare articoli su questi bastardi che ci hanno tolto la serenità. So che l'informazione va data ma limitiamoci all'essenziale e non a tante estrapolazioni. So che, purtroppo, la violenza è ovunque ma vorrei tanto anche leggere alcuni articoli "positivi".

dakia

Mar, 27/12/2016 - 17:21

Giusto che non vengano a fare il copia e incolla dei documenti in fase di ricerche, però una cosa è certa super poliziotti ne abbiamo, li facessero sparare in tempi diffici che nessuno di loro ha voglia di fare il vendicatore ma il mestiere sì poiché da quando smilitarizzati sono diventati il dileggio persino di questi cammellieri.

Tarantasio

Mar, 27/12/2016 - 17:40

da oggi prendo liberamente la decisione di sospendere i miei post (e non ho altri nick) su questo argomento, troppo doloroso stare in una strada e aspettare di sentire un ultimo sparo.... le cose più ovvie gliele abbiamo dette in tutti i modi, ma loro niente, continuano come niente fosse...

Ritratto di veronika

veronika

Mar, 27/12/2016 - 18:19

comunque i crucchi non l'hanno beccato perchè era sotto falso none !! (tg italia 1)

Ritratto di pulicit

pulicit

Mar, 27/12/2016 - 18:26

Legio_X_Gemina_...Conosco bene la LEGIOX per lettura. Averne di legionari che puliscano le città... Purtroppo chi ci comanda non è Giulio Cesare ma degli incapaci.Regards

diegom13

Mar, 27/12/2016 - 18:46

Non darei per scontato che non lo abbiano notato: è che mica provi a fermare un uomo armato finché gira in stazioni affollate o è su un treno. A Sesto era da solo, prima aveva, probabilmente, sempre gente vicino che sarebbe stata messa a rischio. Da che mondo è mondo, al momento opportuno si interviene con un "controllo casuale".

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mar, 27/12/2016 - 18:59

È una gara dura,nessuno sa come finirà, tra la marina circa militare ma vero taxi che va a prendere le risorse ,infarcite di terroristi, fino quasi davanti casa E le forze dell’ordine che cercano di far fronte a questo scempio. A mio parere sta stravincendo la marina circa militare ma vero taxi purtroppo.

klucoc

Mar, 27/12/2016 - 19:02

adesso che i 2 poliziotti di cui 1 in prova sono risultati bravi verrano utilizzati per le scorte di qualche politico e tolti dai servizi per i cittadini

Sentry

Mar, 27/12/2016 - 19:17

comunque grazie shenghen eh

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mar, 27/12/2016 - 22:57

Riflessiva/conviene, aggiornati. Il tuo 1º ministro attuale, tal gentiloni, che non brilla per troppa intelligenza, tempo fa sparó una grande minchiata affermado che: I TERRORISTI NON ARRIVANO IN BARCONE. Uno come lui e con un ministro dell'interno che pubblicizza i nomi degli agenti, fanno la coppia di gianni e pinotto. mavvalá !!! Datti all'ippica.

nunavut

Mer, 28/12/2016 - 00:15

@vraie55 16:50 lei é al corrente dove il Mossad ha una sede??? questa proprio non me la fa ingoiare.Il vero Mossad non é così visibile agli occhi di chiunque.Scommetto che hanno o lei ha visto un'insegna con la scritta MOSSAD sul portone della sede.

Anonimo (non verificato)