Arroganza radical chic L'assessore di Pisapia "vandalizza" un'auto in divieto di sosta

C'è una foto che racconta meglio di tante storie cosa sia una certa sinistra in Italia. Ieri a Milano una trentina di genitori si sono dati da fare per ripulire i muri dalle scritte dei vandali delle scuole medie ed elementari. Cosa buona e giusta. Rulli e pennelli, tutti a ripulire i muri riempiti dalle scritte dei vandali. Ma un'auto in divieto di sosta ostacolava il lavoro dei volontari. Ecco (...)(...) che arriva l'intervento dell'assessore all'Arredo urbano del Comune di Milano, Carmela Rozza, che con un rullo imbevuto di vernice si mette ad imbrattare la macchina: una bella striscia bianca sulla portiera. «Voleva essere un segnale, la multa non era sufficiente» spiega Rozza che aggiunge: «Almeno così avrà un segno della sua maleducazione».Qui la questione non è, caro assessore, la maleducazione. Se non la sua. Un'auto in divieto di sosta si merita una multa. E se questa non fosse sufficiente, come dice lei, si adoperi per inasprire le sanzioni, visto che ha un importante ruolo politico. Qualche centinaia di anni di diritto, ci hanno insegnato che le sanzioni non sono arbitrio dei magistrati o peggio ancora dei politici. Lei si è comportata, si parva licet, come Re Sole. La sanzione è arbitrariamente decisa da lei: una bella strisciata sul fianco della macchina. Ma perché non dare una bottarella allo specchietto? Il costo di ripristino è, più o meno, della multa che si sarebbe meritato il trasgressore? Ci possiamo fidare di un assessore che invece di utilizzare i codici, asseconda le proprie pulsioni? I suoi vicini, nella foto, sorridevano, erano soddisfatti del suo gesto da dura e pura.

Ma cosa direbbero, i medesimi sorridenti, se un politico qualsiasi che beccasse loro in qualche infrazione amministrativa, facesse giustizia a piacimento? Nessuno di loro ha mai buttato una cicca per terra? Nessuno di loro ha usato la bicicletta contromano? Nessuno dei loro adorabili cagnetti ha sporcato dove non si poteva o magari nessuno di loro ha ripulito? Immaginatevi se ogni bisognino incrociato sui nostri marciapiedi venisse catapultato da agguerriti assessori alla Rozza in faccia al delinquenziale padroncino. Anche se il paragone non regge. Quello che ha fatto l'assessore, oltre ad essere un brutto simbolo, rappresenta anche un danno economico per chi l'ha subito. E dunque è ben peggio che infangare un volto.Proviamo però a ribaltare la prospettiva. E togliamo di mezzo l'assessore Rozza. Quando (è successo a chi scrive) lo stato viscido della verniciatura delle strisce pedonali fa cadere chi le affronta in motorino, quando le buche o le rotaie, provocano danni gravissimi, i singoli cittadini colpiti possono andare con i forconi sotto al Comune a cercare i responsabili? No, tanto per saperlo. Non credo che il livello di esasperazione di un assessore che a beneficio dei fotografi non riesce a ripulire un muro per l'ostruzione di un'auto in sosta, sia minimamente paragonabile al livello di insoddisfazione nei confronti dei servizi pubblici delle nostre amministrazioni. Temo che la china presa dall'assessore sia molto pericolosa. Se lei per prima si fa giustizia da sé, come frenare i forconi che sono lì sempre riposti (grazie al cielo, ma non alla Rozza) nella stalla?Nicola Porro

Commenti

franco-a-trier-D

Dom, 03/04/2016 - 08:35

In galera deve andare visto che lo ha fatto di proposito e una bella multa salata al possessore della auto, ma visto che ciò non si fa in Europa resterete sempre delle chiaviche comuniste

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 03/04/2016 - 09:03

Rozza di nome e di fatto. E pure maleducata,moralmente "pari agli altri" se non peggio. Di superiore c'è la maleducazione ed arroganza.

hectorre

Dom, 03/04/2016 - 09:06

che pena....simili id0ti vengono votati da altri idi0ti ed è per questo motivo che vengono eletti...........la stupidità sinistra non ha limiti, non credo servissero altre prove per averne la certezza......"mi auguro che diano la multa all'auto in divieto e una denuncia alla rozza(di nome e di fatto)

Frusta1

Dom, 03/04/2016 - 09:07

Ma dove sta lo scandaletto? Una che si fregia di responsabile del decoro a Milano vada a vedere in piazza Caneva a Milano dove un poveraccio ha piantato la sua tenda , come casa, e una gallina a fargli l'uovo ogni mattina.....magari trovare una sistemazione anche a lui , e alla gallina, invece di accogliere clandestini a frotte senza criterio alcuno, se non per futuri scopi elettorali. E poi una di sinistra non mi stupisce che imbratti con vernice qualcosa. No Expo , no tav altre manifestazioni di sinistra lasciano sempre il segno.Perché la codarda rozza non va in prima fila a quelle manifestazioni a difendere il decoro????? Già ma a breve ci sono le amministrative. Tutto si spiega.

Ritratto di johnsmith

johnsmith

Dom, 03/04/2016 - 09:13

Non vedo il problema, un auto la avrà anche lei!

bruno monferrà

Dom, 03/04/2016 - 09:15

D'accordissimo! Bravo! (Ma occhio: NO "qualche centinaia di anni .."! il pronome "qualche" vuole il singolare del nome che segue...: perciò "qualche CENTINAIO..."). Con stima e ammirazione, Bruno, Padova.

Vincenzo122

Dom, 03/04/2016 - 09:20

Per una volta che fanno una cosa giusta,io avrei fatto molto di più e non sono di sinistra

maurizio50

Dom, 03/04/2016 - 09:21

l'illegalità è insita nel DNA degli estremisti di sinistra del rango di SEL. Anche la sig. Carmela Rozza, chiaramente di origine non lombarda, se pur assessore, non dimentica certo la sua provenienza dai teorici dell'illegalità e, sia pur in una funzione di governo, si lascia andare all'entusiasmo del danneggiamento e della distruzione dei beni altrui.Questa è la sinistra in Italia!!

elena34

Dom, 03/04/2016 - 09:31

Complimenti alla Signora Rozza ! Se il suo comportamento ,come assessore , avra' un seguito, ci saranno tante auto tinteggiate . I milanesi sapranno chi ringraziare!

ELZEVIRO47

Dom, 03/04/2016 - 09:35

Riesce difficile commentare comportamenti tribali inammissibili in una rappresentante delle istituzioni. Ovvero quando il fanatismo supera (di gran lunga) il numero di neuroni.

ItalianoAllEstero

Dom, 03/04/2016 - 09:38

(parte 1/2) Egregio Nicola Porro, la seguo sempre volentieri, ma penso che questa volta il suo articolo sarebbe stato più credibile se lei non fosse in vice direttore di un giornale che pare abbia fatto della battaglia contro le multe per sosta abusiva a Milano la sua bandiera (cito fra gli altri “Il Comune batte cassa Ogni giorno 9.300 multe” o “Milano, il record: Una multa ogni 8 secondi”), o avesse titolato meglio l’articolo (“Arroganza radical chic” mi permetta, non è un titolo adeguato per questa notizia) o se infine non avesse fatto ricorso al temo tanto caro ad alcuni politici (penso solo di destra, ma sono da anni lontano dall'Italia, non sarei stupito se ora fatto proprio anche dai politici di sinistra) che se qualcuno ha fatto qualcosa in passato (“Nessuno di loro ha mai buttato una cicca per terra? ....”) non possa più indignarsi per qualunque ragione. Argomentatine puntualmente usata per sottrarsi al giudizio politico per ogni tipo di nefandezza.

ItalianoAllEstero

Dom, 03/04/2016 - 09:39

(parte 2/2) In questo caso la notizia è che un Assessore, esasperato dall’ennesimo esempio di malcostume Milanese, ha vandalizzato un auto in sosta (e non provo a speculare su quanti Milanesi siano d’accordo con l’assessore considerando che i parcheggi a pagamento nella zona non mancano), atto fatto alla luce del giorno di fronte ai fotografi. Il proprietario della macchina in divieto di sosta spero sia sanzionato non solo per il divieto, ma anche per il danno diretto provocato. Dal suo articolo mi sembra di capire che impedisse un lavoro di ristrutturazione, anche se il lavoro è fatto da volontari, spero ci sia un risarcimento.Infine veramente soero che ci sia un risarcimento dall’assessore al proprietario dell’auto per risarcire l'atto vandalico (e che ‘assessore sia sanzionato).

blackbird

Dom, 03/04/2016 - 09:41

Meglio la vernice della multa! Con tanto di foto, pagherà i danni l'autore dell'atto vandalico, non certo l'automobilista! E con ferno auto più spese varie si rifarà anche della multa!

vigpi

Dom, 03/04/2016 - 09:45

da quello che vedo si tratta di una audi e anche bella grossa. L'assessora si prepari a cacciare fuori almeno un 5-6 mila euro per la riverniciatura.

Giorgio5819

Dom, 03/04/2016 - 09:57

Cos'altro aspettarsi da una comunista ?

sghelu

Dom, 03/04/2016 - 10:03

Spero vivamente che qualcuno gli imbratti la sua

Marlo

Dom, 03/04/2016 - 10:06

Gesto insano, incivile ed oltremodo delinquente per cui è giusto che paghi. Ma come si fa anche solo a pensarle certe cose? E' proprio vero che in certi casi la realtà supera la fantasia. Un politico, si dà il caso, non è un soggetto qualunque, bensì un rappresentante delle istituzioni che dovrebbe dare l'esempio (anche di civiltà oltreché di buone maniere). Non è il caso della Sig.ra Carmela Rozza. A proposito, nomen omen?

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Dom, 03/04/2016 - 10:20

La "assessora" non solo non indossa la tuta come gli altri, ma ha la borsetta in una mano ed ha rivestito di carta il manico del rullo per non sporcarsi l'altra. Quindi o era lì come "direttore dei lavori" o era presente solo per farsi fotografare a fini propagandistici, da perfetta mosca aratrice. Per fortuna la foto servirà al proprietario dell'auto per richiedere il risarcimento dei danni.

Ritratto di gammasan

gammasan

Dom, 03/04/2016 - 10:26

Vandalizza..... non diciamo cxxxxxe: con una passata di spugna imbevuta d'acqua la vernice a tempera scompare. Si sarebbe meritato una martellata sullo sportello: ma nio itagliani siamo molto civili...

Ocram59

Dom, 03/04/2016 - 10:30

É la loro concezione della leggi e della tolleranza, al loro sindaco Marino cosa dovevano fare, bruciare la macchina?

bistecca

Dom, 03/04/2016 - 10:42

Nome omen? E se adesso si trovasse a rispondere di danneggiamenti a cose e a dover risarcire il danno provocato? Certo che più che una mano di vernice all'auto, con la sua arroganza da giustiziera da quattro soldi, ha dato una mano agli avversari.

Ritratto di malatesta

malatesta

Dom, 03/04/2016 - 10:57

Rimozione forzata e multa..questo era il modo giusto.D'altra parte, il nome "Rozza" e' tutto un programma.

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 03/04/2016 - 11:01

Beh,direi che il cognome si addice perfettamente,vero Sig. Ra Rozza? E,di superiore agli altri ha dimostrato di avere la maleducazione.

hellas

Dom, 03/04/2016 - 11:11

Questa immagine ha dell'incredibile ! Spero che il proprietario dell'auto ( al quale sarebbe corretto appioppare una contravvenzione per divieto di sosta ) quereli l'assessore vandalo per danneggiamenti; se ha una polizza contro gli atti vandalici, apra una pratica di risarcimento e poi ci penserà la compagnia assicuratrice a fare rivalsa integrale nei confronti della vandala. Questa prepotente politica da strapaese è evidentemente una violenta frustrata, che ritiene di poter braveggiare grazie al ruolo politico....un caso di prepotenza tipicamente sinistro e italiano, penoso...

cgf

Dom, 03/04/2016 - 11:19

chissà se qualcuno 'vandalizzerà' l'assessore e lascerà un segno della sua arroganza e prepotenza... non è una ipotesi remota così che noi CONTRIBUENTI da oggi dovremo pagare la scorta in più!!

ElMilanes72

Dom, 03/04/2016 - 11:25

Grazie assessore, l'educazione civica prima di tutto, sarà mio il compito seguire il suo esempio nel vandalizzare ogni auto in divieto di sosta, chi meglio di un'esempio pubblico ci può indirizzare!!! Più vandala del vandalo!!! che esempio pessimo per la città!! V E R G O G N A !!!!!

semprecontrario

Dom, 03/04/2016 - 12:24

e si questa si che è una signora!!!

hectorre

Dom, 03/04/2016 - 12:25

quando la medicina ufficiale la dichiarerà malattia genetica potremo finalmente parlare di " sindrome sinistra".....e forse si impegneranno per trovare una cura.

Ritratto di perigo

perigo

Dom, 03/04/2016 - 13:50

Al massimo dove limitarsi a chiamare la polizia locale, che avrebbe provveduto ad elevare contravvenzione e, se la sosta fosse stata in zona rimozione, e solo in quel caso, avrebbe richiesto l'intervento di un carro attrezzi. Qualsiasi altra "iniziativa", diseducativa e profondamente demagogica, andava evitata! Quale esempio si dà ai giovani, quando un rappresentante delle istituzioni si mette a fare il vandalo! Che fosse di scuola comunista nessuno ne dubitava: sono infatti questi i frutti marci della sub-cultura rossa, anti democratica, infarcita fino alla nausea di intolleranza, presupponenza, col mancato rispetto della proprietà privata altrui. Stiamo a parlare della barbarie prodotta dalla lobotomizzazione sotto l'egida della falce e martello!

nippy

Dom, 03/04/2016 - 13:57

Rozza che non sei altro è anche un tantino Neanderthal il tuo non è un gesto di protesta ma un gesto vandalico, spero solo che chi l'ha subito sia un tuo fedele sostenitore ma più civile di te, che ti denunci e che tu debba rispondere economicamente e non solo delle tue "lezioni di educazione civica"

freevoice3

Dom, 03/04/2016 - 14:13

Milano come Bologna. Ho letto forconi? umh...non mi dispiace la cosa.

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 03/04/2016 - 14:16

Allora,già che c'è,oltre che pulire i muri,perché non va a ripulire tutte le zone circostanti i campi rom,che lei da buona kkommunista, privilegia e difende? Sarebbe una "doverosa"missione da parte di chi ne è causa diretta.

ritardo53

Dom, 03/04/2016 - 14:21

ItalianoAllEstero: Dovrebbe essere maggiore l esasperazione delle ruberie del suo partito compre le varie coop e non solo ma di tutti i ladri che l hanno sempre circondata, questa crede di fare la scalata politica con delle stupidità, e mi domando dove ha posteggiato lei da assessore? E quanto ha pagato mai di parcheggio?

Aleramo

Dom, 03/04/2016 - 14:33

Il danno è volontario, quindi punibile dal Codice Penale. Il risarcimento è solo una parte della sanzione all'assessore, il resto deve finire sulla sua fedina penale. Cosa dice la legge Severino al proposito?

lorenzovan

Dom, 03/04/2016 - 14:52

oggi sti chiquitas mi hanno messo in difficolta'...non saprei a chi assgnare il bananino d'oro...lol...in primis...la vernice era simbolica...bastava strofinarci un panno e se ne andava...he he ...secondo...invece di strillare doreste condannare gli incivili che parcheggiao dappertutto e in ogni maniera...tanto delle multe se ne fregano..o non le pagano o hanno soldi a strafogarsi... ma chiquitas si nasce o si diventa ???

Charly51

Dom, 03/04/2016 - 14:58

Premesso che la macchina in divieto ,se dava impedimento ,poteva essere portata via con il carro attrezzi e multata come è la prassi. Sconcertante ed inquietante l'atteggiamento dell'assessore :contiene arroganza, cattiveria ,prepotenza,tipico dei comunisti. I milanesi hanno una possibilità ed unica: non votarli più. Speriamo che il proprietario del veicolo non sia un tipo violento...

MOSTARDELLIS

Dom, 03/04/2016 - 15:04

Credo che a tutti, in situazioni simili, viene voglia di dare una martellata alla macchina che ostruisce un passaggio o parcheggiata sul marciapiede. La differenza con la signora sta nel fatto che la gente normalmente è educata e non si fa giustizia da sola. Ad aggravare la situazione è l'istituzione che la signora rappresenta. Speriamo che il proprietario la denunci come merita e le chieda anche i danni subiti.

roberto.morici

Dom, 03/04/2016 - 15:06

Carro attrezzi e rimozione dell'auto in divieto di sosta. Non va più di moda? O, forse, all'assessora intressava la solo foto?

KAVA

Dom, 03/04/2016 - 15:15

Un po' di tempera non danneggia la carrozzeria dell'auto. Ha fatto benissimo. Io avrei messo 2 Kg di mangime per piccioni sul tetto... In Russia un sindaco passava sulle auto in divieto di sosta con un carro armato...

blackbird

Dom, 03/04/2016 - 15:17

Guardando meglio la foto, parrebbe che l'auto sia stata messa lì bell'apposta. Sembra abbia già una passata di vernice sul montante nero, lavata via alla meglio. Non si vedono multe su davanti. Non ci sono vigili in giro, infatti se avessero assistito al gesto avrebbero dovuto fermarla e identificarla, poi comunicare gli estremi al proprietario dell'auto per l'eventuale denuncia. Sembra proprio un fatto montato apposta per la stampa e si propri seguaci.

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Dom, 03/04/2016 - 15:24

@lorenzovan. Se Lei mi dice dove posteggia abitualmente la macchina, ogni mattina le faccio trovare un'innocua pennellata di vernice. Lei tenga pronto lo straccetto. Non mi dica che la cosa la infastidirebbe, eh! Sekhmet.

lorenzovan

Dom, 03/04/2016 - 15:39

una domanda...carro attrezzi ??? quello virtuale o quello reale che e' sempre in panne o occupato a fare altre rimozioni ??? provare per crdere...

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Dom, 03/04/2016 - 15:45

MA; COME UN ASSESSORE PUO FARSI GIUSTIZIA DA SOLO; É UN CITTADINO CHE SI DIFENDE IN CASA SUA NO?; MA QUESTA SIGNORA LO SÁ CHE LEI HA FATTO UNN ATTO DI VANDALISMO? OPPURE PER GLI ASSESSORI DI PISCIAPIA LA GIUSTIZIA NON ESISTE?!ALLORA SE IO VADO NELLE STRADE DI NAPOLI É GRAFFIO TUTTE LE AUTO IN DIVIETO DI SOSTA NON MI DEVE SUCCEDERE NIENTE?; É SE I PROPRIETARI DELLE AUTO DANNEGGIATE MI RIEMPIONO DI BOTTE COSA DICO CHE SE L;ASSESSORE DI MILANO LO PUO FARE! LO POSSO FARE PURE IO?! MA LA GIUSTIZIA DI LINCH NON É VIETATA IN ITALIA?!.

manente

Dom, 03/04/2016 - 15:56

I comunisti sono fatti così, vanno a fare la sceneggiata pulendo i muri sporcati dagli imbrattatori e poi dimostrano di essere ancora peggio imbrattando le auto. Idioti, ipocriti e malvagi.

magnum357

Dom, 03/04/2016 - 16:02

TRATTASI DI VIOLENZA PRIVATA AGGRAVATA DAL FATTO DI AVERE UNA CARICA PUBBLICA !!!!!!! VIA SUBITO E RIMOSSA DALLA CARICA E PROCESSO PENALE!!!!!! L'AUTO IN SOSTA ? BEH, MULTA DOVEROSA

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Dom, 03/04/2016 - 16:07

Ai bananas assetati di sangue sinistro sfugge che la "strisciata" è stata fatta con della calce. Elemento che normalmente si usa per coprire scritti e disegni indesiderati sui muri. Quindi perfettamente lavabile. L'auto non ha subito alcun danno. Per metterla a posto basta un secchio d'acqua e una spugna. Ma credete che la Rozza sia scema?

polonio210

Dom, 03/04/2016 - 16:35

Il comportamento,esecrabile,della Signora Rozza è stato gravissimo.Detto comportamento configura più reati puniti dal codice penale con,anche,il carcere.I filmati sono una prova lampante,da esibire in tribunale,della volontarietà e della premeditazione con cui la Signora Rozza ha messo in atto il suo comportamento delittuoso.A fronte del reato perpetrato ed alla sua pericolosità sociale:pericolosità data dalle dichiarazioni della Rozza che fanno intendere che questo comportamento sia da imitare da parte di complici o di suoi sostenitori,la magistratura ha il dovere di intervenire,con sollecitudine, inviando un avviso di garanzia alla Rozza aprendo un facicolo di indagine per:vandalismo,danneggiamento,associazione a delinquere finalizzata alla distruzione della proprietà privata,indimidazione nei confronti del proprietario della vettura,attentato ai valori della Costituzione.

MARIOMEN59

Dom, 03/04/2016 - 16:45

A PARTE CHE COME HA GIA SCRITTO QUALCUNO L'ASSESSORE SEMBRA ESSERE LI SOLO PER FAR PRESENZA E NON CERTO PER PULIRE , RICORDO CHE L'AUTOMOBILE PUO ESSERE RIMOSSA SOLO IN PRESENZA DEL CARTELLO DI RIMOZIONE FORZATA O SE IMPEDISCE IL PASSAGGIO DI UN'ALTRO VEICOLO E NON PER I CAPRICCI DI UN ASSESSORE DI SINISTRA !!!!!

Una-mattina-mi-...

Dom, 03/04/2016 - 16:55

DIMISSIONI IMMEDIATE!

nippy

Dom, 03/04/2016 - 17:07

Non importa se viene via con uno straccetto, non si fa. Doveva chiamare la Polizia Municipale che elevava la multa e se è il caso procedeva con la rimozione. Ad oggi per parcheggio in divieto di sosta è prevista la multa e la rimozione, il giorno in cui per legge sarà previsto l'imbrattamento, il carro armato o la pena di morte ci adegueremo. Dovrebbero farla togliere a lei la pennellata con secchio d'acqua e spugna, magari impara a toccare le cose sue. E comunque si credo che la Rozza sia scema oltre che rozza.

lorenzovan

Dom, 03/04/2016 - 17:19

@sekhmet...io sono old way...la macchina la parcheggio solo dove se' permesso e non danneggio nessuno..e se ritengo sia impossibile parcheggiare...scelgo mezzi pubblici

killkoms

Dom, 03/04/2016 - 17:32

spero l'auto sia di uno di quei beoti che hanno votato pisapippa!a milano i parcheggi mancano,e già una decina di anni fa il sindaco uscente, albertini,lamentava che ogni sera almeno 50/60 mila auto rimanevano in divieto di sosta per mancanza di parcheggi!albertini (e qui viene il bello!)stigmatizzò pure che non fu possibile realizzare nuovi parcheggi (in silos o altro),per l'opposizione dei residenti nelle aree interessate!in pratica "..per ogni cantiere di parcheggio nasceva un comitato"contro"!dopo aver vinto le elezioni,pisapippa,per mantenere una promessa elettorale,preferì pagare una penale ad una ditta piur di non far costruire uno di questi parcheggi,salvo poi vandalizzare le auto in sosta vietata..!

lorenzovan

Dom, 03/04/2016 - 17:36

@una-mattina-mimi.....la crocefissione no ???

carpa1

Dom, 03/04/2016 - 18:37

@Omar El Mukhtar. SI.

Edmond Dantes

Dom, 03/04/2016 - 18:52

Allora: secondo i pisapiani, novelli sanculotti, occupare le case va bene, anzi è un diritto, come per i loro fratelli rom è un diritto quello di rubare. Ma guai se lasci la macchina in sosta vietata, non basta la multa, te la sfregiano: ci fosse ancora la ghigliottina ti ci condannerebbero. Non è che andare troppo in bicicletta non giova ai (pochi) neuroni dei post-comunisti ? È una volta di più la conferma che il decantato "vento arancione" di Milano si è rivelato per quello che non poteva non essere: un volgare "peto marrone".

Edmond Dantes

Dom, 03/04/2016 - 19:04

@Omar El Mukthar. E allora cosa cambia ? Oltre a pagare la multa il malcapitato deve anche lavarsi la macchina perché una isterica assessora dei miei stivali ha avuto una crisi di nervi ? Casomai, onde evitare denuncia per danneggiamento, dovrebbe essere costei a pulirgli l'auto, naturalmente dopo aver porto le proprie scuse, sempre che il danneggiato le accetti. Capisco comunque che uno che rinnega le proprie origini per passare alla mezzaluna islamica non possa che approvare il comportamento incivile di una che da "falce e martello" è approdata a "calce e pennello". Saluti islamofobici.

killkoms

Lun, 04/04/2016 - 17:57

la rozza "compagna"!

killkoms

Lun, 04/04/2016 - 21:39

L'articolo 639 (ora in parte depenalizzato)condannava il deturpamento e l'imbrattamento di cose altrui con multe dai 300 ai 1.000 euro e,a seconda della gravità,con la reclusione da uno a sei mesi!!varrà anche per la compagna rozza?