Un asilo di Roma abolisce la festa della mamma e del papà

A Roma, un asilo del quartiere Ardeatino ha deciso di abolire la festa della mamma e del papà, perché discriminatoria verso le coppie omosessuali

A Roma, in un asilo del quartiere Ardeatino, la festa della mamma e del papà verranno eliminate e sostituite dalla festa della famiglia.

A chiederne la cancellazione è stata una coppia omosessuale, che ritiene le due giornate discriminatorie. L'asilo, il nido Chicco di Grano di via Grani di Nerva nel quartiere Ardeatino, ha prima proposto di mantenere le due festività, rendendole facoltative e in seguito, dato il disaccordo della coppia omosessuale, ha abolito i giorni dedicati alla mamma e al papà, in favore di una festa più inclusiva.

Per l'associazione Articolo 26, formata da genitori e educatori, la decisione di eliminare le tradizionali feste è una "discriminazione al contrario" e, per risolvere la vicenda, si sono rivolti al Comune, come riferisce Repubblica. Il Municipio, però, ha difeso la scelta dell'asilo, sostenendo che "le due secolari celebrazioni sono ideologiche e quindi ormai da cancellare con una più inclusiva festa delle famiglie". Ma l'Articolo 26 ritiene tale posizione grottesca, poiché invece di includere, l'abolizione delle due festività lederebbe i diritti delle altre persone:"Democrazia significa rispettare i diritti della persona e delle minoranze senza annullare i diritti delle maggioranze".

In accordo con l'associazione genitori anche Roberto Novelli, deputato di Forza Italia, che definisce la decisione presa dal Chicco di Grano "una vera idiozia", perché l'abolizione delle tradizionali feste porta a una "destrutturazione lenta ma progressiva di principi, valori e tradizioni che sono insiti della nostra società e che, piaccia o meno, hanno radici profonde e cattoliche e seguono da sempre quello che la natura consente".

Anche Maurizio Gasparri, esponente di Forza Italia, si è pronunciato contro l'eliminazione delle giornate in omaggio alla mamma e al papà, annunciando un'interrogazione al ministro dell'Istruzione, in merito alla decisione che "appare una odiosa discriminazione attuata in maniera demenziale da parte di dirigenti e di docenti irresponsabili".

A Roma già nel 2015 si era verificata la stessa situazione, nella scuola dell'infanzia Contardo Ferrini, nel quartiere Trieste, vicenda raccontata anche dal Giornale.

Commenti

titina

Dom, 29/04/2018 - 15:05

Non si può festeggiare la festa della mamma perchè due hanno scelto di togliere la mamma naturale al figlio! assurdità. Sono loro che hanno discriminato il figlio condannandolo a non avere la mamma.

Giorgio5819

Dom, 29/04/2018 - 15:14

Frociolandia, uno dei progetti comunisti/grillini della capitale dello schifo...

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 29/04/2018 - 15:25

Solito schema. Col pretesto della difesa delle minoranze si distrugge la maggioranza. La distruzione della famiglia è un obiettivo primaria dell'elite massonica. Perché l'individuo senza famiglia è un soggetto fragile e manipolabile.

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Dom, 29/04/2018 - 15:49

Una coppia di omosessuali impone il proprio punto di vista al resto dei genitori e dei bambini, alla faccia della democrazia. Neanche fossero loro i "normali" e gli altri, le famiglie formate da un papà e una mamma, fossero quelli "strani". Passi per la coppia, esempio di "minoranza caciarona", ma l'inconcepibile è che il municipio possa sostenere che "le due secolari celebrazioni sono ideologiche e quindi ormai da cancellare". Che un bambino abbia un papà ed una mamma è una questione ideologica? Ah, annamo bene...proprio bene....

steacanessa

Dom, 29/04/2018 - 16:11

Sempre più servi di islamici e diversamente attivi.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 29/04/2018 - 16:18

Continuate pure così. Quando arriverà, la reazione sarà terribile. E ve la sarete meritata con gli interessi.

Ritratto di tomari

tomari

Dom, 29/04/2018 - 16:23

x saròfranco: Evidentemente, i PDioti, credono che i bambini e le bambine (spero sia abbastanza politicamente corretto) nascano sotto i cavoli.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 29/04/2018 - 16:29

quanta ignoranza in questa società schifosa, poveri bambini senza papà o senza mamma, chissà come crescono.

giomag42

Dom, 29/04/2018 - 17:07

Che schifo !!!!!!!

Anonimo (non verificato)

harpoon

Dom, 29/04/2018 - 17:25

sarebbe bello vedere i genitori "normali" spiegare ai propri figli che a casa festeggiano mamma e papà, mentre a scuola fanno la festa più inclusiva.

Ritratto di jasper

jasper

Dom, 29/04/2018 - 17:33

I giudici tollerano che in certe c.d. 'famiglie' i piccoli possano vivere tranquillamente? Non pensano che questi piccoli possano subire violenze? E' notorio che gli omosessuali sono potenzialmente dei pedofili.

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Dom, 29/04/2018 - 17:51

.....l'ignoranza non ha mai fine......comunque sia in modo molto semplice tutti i genitori normali tolgano da quell'assurdo asilo i loro figli.....vedremo quanto economicamente riuscirà a resistere

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

autorotisserie@...

Dom, 29/04/2018 - 18:08

LA DITTATURA DELLE MINORANZE...MALEDETTI COMUNISTI.

stedo54

Dom, 29/04/2018 - 18:23

In un paese civile non esistono gay che impongono alla maggioranza le loro opinioni: si cuirano nelle loro quattro mura, non fanno quei ridicoli Gay Pride! Sono dei poveri malati e vanno curati. D'altra parte i grillini non hanno riaperto certi forni? Mettiamoli tutti. Gay e lesbiche, là dentro. E metterei in galera anche quel giudice che ha affidato dei bambini, comprati, ad una coppia di finocchi.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Dom, 29/04/2018 - 18:38

chi materialmente ha preso questa decisione,dovra' assumersi le responsabilita',anche nelle sedi piu' opportune;comè possibile fare politica in una scuola d'asilo??

edoardo11

Dom, 29/04/2018 - 19:02

Tutto ciò succede perchè in pochi prendono coscenza di quello che accade.Ormai è la dittatura delle minoranze,la maggioranza è impegnata a telefonare o a guardare il grande fratello.

valerie1972

Dom, 29/04/2018 - 19:10

Ora o mai più è il momento di liberarvi del lavaggio del cervello che vi hanno fatto i polcor e reagire con la massima intolleranza e risolutezza possibile; trattate questa feccia e tutta l'immensa fauna che li supporta come sapevate già: come la mxxda del vostro cxlo; anche di quella non vi libererete mai per tutti i giorni della vostra vita ma non per questo deve diventare la vostra padrona e l'elemento che detta l'agenda della vostra giornata. E così sia di questi schifosi coprofagi, liberatevene con un colpo di sciacquone, loro e tutti i politici loro servi.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Dom, 29/04/2018 - 19:22

Discriminare = Distinguere, separare, fare una differenza. Ogni giorno a tavola discrimino tra coltello, forchetta e cucchiaio. Sono diversi e uso l’uno o l’atro a seconda di ciò che devo mangiare. Lo fanno anche le coppie omosexi: i figli sia che li adottino, sia che ricorrano a uteri in affitto o a sperma altrui, se li fanno fare da chi è in grado di farli. A chi dirige quell’asilo consiglierei di sostituire la festa del papà e della mamma con la festa del cavolo. Così le coppie omosex potranno raccontare ai propri (si fa per dire) figli che sono nati sotto un cavolo. Non potranno però impedire ai bambini che hanno una mamma e un papà di domandare ai compagni dov’è tuo padre o dov’è tua madre? Anche i bambini sanno discriminare, cioè vedere la differenza. Piaccia o non piaccia, per trasmettere la vita bisogna essere in 2: un maschio e una femmina. Ciò DISCRIMINA il genere dal gender. Contra facta non valent argumenta.

tormalinaner

Dom, 29/04/2018 - 19:23

Il solito copione , i gruppi LGBT con la scusa della discriminazione impongono con violenza psicologica le loro idee alla maggioranza delle persone normali. Una minoranza violenta non può andare contro la natura, vanno fermati ad ogni costo. Sono violenti come gli islamici dell'ISIS!

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 29/04/2018 - 19:30

Una famiglia è costituita da Mamma, Papa e Figli """A MENO CHE I CAVOLI VOGLIANO DIRE LA VERITÀ"""!!! MA TANTI IDIOTI NON CI CREDONO E DICONO CHE LI PORTANO LE CIGOGNE, POI CI SONO GLI IMBECILLI, CHE NEL BAGNO VENGONO CHIAMATI MAMMA E PAPA DALLA LORO FECE!!!

Ritratto di artigliodeldiavolo

artigliodeldiavolo

Dom, 29/04/2018 - 19:32

artigliodeldiavolo E' una cosa vergognosa, una deriva distruttiva per la famiglia che è l'albero della società, sotituire una famiglia normale fatta di un uomo ed una donna con una parodia di due malati o malate di mente animate da pedofilia e criminalità e peggio dell'arrivo dei baluba, via i fxxxi e le leccafregna dall'Italia!!

tormalinaner

Dom, 29/04/2018 - 19:39

La cosa divertente è che in realtà i due genitori gay hanno creato un povero discriminato perchè evidenziando la vicenda creano odio e poi nel segreto delle case i genitori spiegheranno ai loro figli che in realtà quel povero bambino non è figlio di nessuno ma solo un giocattolo di due persone contronatura.

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Dom, 29/04/2018 - 19:56

Invece di tante chiacchiere, spostassero gli anomali in una scuola anomala e si finisce ri rompere con queste storie di discriminazione. A tutti i costi chi è stato normale per millenni deve diventare anormale, ma andate un po a fare in C**o.

giosafat

Dom, 29/04/2018 - 20:30

I genitori, quelli veri, dovrebbero in primis mettere a ferro e fuoco il Municipio evidente covo di malati mentali e poi con l'asilo e la coppia di rompico..ni diversamente diversi. Continuare a sopportare in silenzio queste porcate non è più tollerabile, al guanto di sfida si risponde col bastone.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 29/04/2018 - 20:53

Un tempo prima di avere un bambino, si diceva comprare, i suoi genitori si divertivano con i loro originali "arnesi di lavoro" oggi per avere, comprare, un bambino si surroga il concepimento ... con la stessa tipologia di "arnese da lavoro" e come si dice dalle mie parti quando una cosa è monotona: è sempre la solita sega.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 29/04/2018 - 20:58

Perché non si ravvisa la discriminazione: negano agli uni un loro diritto per sancire ad altri un loro preteso diritto che fino a prova contraria nessuno nega se non esposto nelle modalità che tutelino tutti. Lasciate che i ricchioni facciano le loro feste come ai babbo e alle mamme facciano le loro.

Andrea Balzarotti

Dom, 29/04/2018 - 21:24

Inquadriamo la cosa nella cornice giusta: tutte le 'feste' -TUTTE- sono semplicemente delle trovate dei bottegai per far sentire i babbei obbligati a comprare. Ora se i babbei eliminano una 'festa' la cosa sarebbe positiva, ma certamente i bottegai per ogni festa che cade in disuso, ne inventano sempre due nuove (Halloween vi diceva nulla fino a 4 anni fa ?) ... ecco !

Andrea Balzarotti

Dom, 29/04/2018 - 21:30

@ autorotisserie - non è dittatura delle minoranze: se da 73 anni i 'maledetti comunisti' dettano legge è perchè 73 anni fa tutti -con la tipica tecnica voltagabbana all'italiana- hanno hanno sostituito la camicia nera con la bandiera rossa.

Giacom

Dom, 29/04/2018 - 21:38

Ovviamente a questi sfortunati bambini, discriminati fin dalla nascita, sarà proibito di conoscere i propri nonni ( paterni o materni ?). La loro mente subirebbe dei grossi traumi, vedendo una nonna e un nonno.

killkoms

Dom, 29/04/2018 - 22:23

perché è un guaio riconoscere i "figli" di queste coppie?perché poi i cavoli sono per i poveri figli che si trovano a scuola con loro,costretti a non pronunciare "mamma" e "papà" per non offendere il frutto di un'anomalia!

killkoms

Dom, 29/04/2018 - 22:28

@jasper,se pensiamo a quanti bambini sono stati allontanati dalle loro famiglie per molto meno!

Totonno58

Dom, 29/04/2018 - 22:34

Che assurdità...anche perchè per i bambini affidati alle coppie gay ogni volta sarà doppia festa!

Lapecheronza

Dom, 29/04/2018 - 23:02

Forte! Allora qualche ateo potrebbe vietare le feste di Natale e Pasqua; qualcun altro disoccupato la festa dei lavoratori e uno misogino chiedere che venga abolito San Valentino. Ovviamente le associazioni gay, che sono molto serie, abolire anche il carnevale. Grandi! Certa gente se non ci fosse bisognerebbe inventarla.

Divoll

Dom, 29/04/2018 - 23:06

Cioe', per accontentare un'esigua minoranza (discutibile) bisogna penalizzare tutti?! Questo e' il modo migliore per farci odiare i gay e tutto quello che rappresentano.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 29/04/2018 - 23:12

Record della stupidità. Sola la sinisrta vuole queste porcherie.

PaolodC

Lun, 30/04/2018 - 01:47

Bisognerebbe sopprimere per legge un'istituzione che non rispetta il dettato costituzionale circa i diritti dei genitori e dei bambini.

mborrielli

Lun, 30/04/2018 - 07:13

Mentre eliminare la festa della mamma e del papa non è discriminatoria per il resto delle coppie etero, che sono la maggioranza nonché le uniche capaci di dare dei figli a questi elementi incapaci di concepire.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Lun, 30/04/2018 - 07:46

per colpa di due diversi vengono discriminati tutti i bambini che hanno una mamma e un papà. Dove sta l'errore?

CesareGiulio

Lun, 30/04/2018 - 08:14

..Quindi per un bambino che vive in una situazione perlomeno inconsueta vengono discriminati tutti gli altri ....ma i dirigenti di questo asilo cosa hanno in testa? ..e gli altri genitori nessuna voce in capitolo?.... se è davvero cosi perche sembra assurdo..siamo messi male...poi magari toglieranno presepe albero di natale crocefissi e quant altro possa ricondurre ad un asilo italiano cattolico.per un bambino musulmano.ecc...

il sorpasso

Lun, 30/04/2018 - 08:14

Sono dispiaciuto per quei bambini che non hanno più la loro madre. Il PD non si smentisce mai, una cosa vergognosa. Io cambierei immediatamente asilo!

adal46

Lun, 30/04/2018 - 08:28

Prosegue il suicidio sociale dell'occidente, e italia in particolare grazie alla "lungimiranza" di dirigenti scolastici adeguati a pulire i cessi. Grazie buona scuola!

Ritratto di gattomannaro

gattomannaro

Lun, 30/04/2018 - 09:07

Verrà il giorno che i bimbi bianchi dovranno indossare una maschera nera per non 'offendere' i figli degli africani. Ma, fortunatamente, durerà poco: saranno i figli degli africani, divenuti maggioranza, a dover indossare una maschera bianca...eh, si sa, è il peso dovuto al fatto d'essere maggioranza...succede anche in politica.

Ritratto di Feyerabend

Feyerabend

Lun, 30/04/2018 - 09:22

Ormai non si può più neppure definire idioti coloro che avallano simili decisioni. Sono soltanto grotteschi, sottoculturati personaggi. Spero che tutti i genitori "normali" i cui bambini frequentano quell'asilo decidano di boicottare quella infame struttura. E poi stiamo a vedere cosa faranno.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Lun, 30/04/2018 - 09:34

Pur armandosi di pazienza e buon senso credo che parlare con queste coppie sia davvero tragico perché si verrebbe tacciati ogni secondo di essere discriminatori. Io credo che con il pretesto del "siamo tutti uguali" o "rispettiamo gli altri" si stiano seppellendo le tradizioni, e non mi riferisco solo al caso in questione ma vedi anche i crocefissi nelle aule o i canti di Natale modificati per non urtare la sensibilità di qualche musulmano. Basta, è ora che si dica basta a queste concessioni e che se due persone vogliono avere figli senza essere genitori (l'etimologia ha ancora un senso) è un problema loro e non deve diventarlo per gli altri.

Ritratto di 98NARE

98NARE

Lun, 30/04/2018 - 10:29

Allora, quelli sono GAY, niente festa PAPA' e MAMMA; altri sono Musulamni, niente certi cibi, ALtri sono ....... SIAMO IN ITALIA E ABBIAMO DELLE TRADIZIONI, ANCHE PER LE FESTE. A chi non sta bene, puo' optare per diverse scelte...... anche quella di CAMBIARE PAESE.....ma gli anormali SONO LORO e dobbiamo cambiare noi ????? NO !

killkoms

Lun, 30/04/2018 - 11:54

@98nare,parole sante"!