Bandito ucciso, il titolare del ristorante: "Non si sono fermati davanti a nulla"

Mario Cattaneo dopo la sparatoria: "Di fronte a certi banditi gli antifurto non servono a niente". E spiega: "Certa gente non si ferma davanti a nulla"

"Paura? Sì, tanta. Tantissima". Mario Cattaneo, proprietario del ristorante di Casaletto Lodigiano assaltato nella notte dai banditi è ancora sotto choc. "Mi ha svegliato l'allarme - racconta all'Adnkronos - sono andato a vedere e me li sono trovati di fronte".

L'assalto è avvenuto a notte fonda. Intorno alle 3 e mezza la banda di malviventi ha attaccato l'Osteria dei Amis a Casaletto Lodigiano, nella frazione di Gugnano. Non gli è andata bene. Uno dei banditi è morto: è stato trascinato via e poi abbandonato successivamente dai complici in fuga. Il proprietario del ristorante se l'è vista brutta. Attimi di panico difficili da gestire. "Non posso dire molto - spiega Mario Cattaneo all'Adnkronos - ci sono ancora colloqui con i carabinieri, stanno facendo rilievi e cercando di capire bene la dinamica, fortunatamente siamo riusciti a difenderci".

Quello che più ha colpito Cattaneo è stata "la mancanza di paura" da parte dei banditi. "Nonostante l'allarme abbia suonato, nonostante mi abbiano visto, queste persone non si sono fermate". Mario Cattaneo vive sopra al ristorante insieme alla famiglia e ai genitori. Per difendersi ha preso un fucile da caccia. Da una colluttazione e una sparatoria è partito il colpo che ha colpito uno dei banditi, ferendolo a morte. Il corpo è stato ritrovato a circa 200 metri dall'osteria. "Di fronte a certi banditi gli antifurto non servono a niente - spiega ancora il ristoratore all'Adnkronos - loro entrano lo stesso, certa gente non ha nulla da perdere e non si ferma davanti a nulla". Il pensiero corre subito a quegli assalti in villa dove i banditi non esitano a pestare i membri della famiglia. "Per fortuna - conclude Mario - non è successo e per me alla fine solo escoriazioni, ma la paura è veramente stata fortissima".

Mappa

Commenti

frapito

Ven, 10/03/2017 - 15:37

Sarebbe interessante sapere i dati identificativi del ladro ucciso.

gcf48

Ven, 10/03/2017 - 15:37

cosa le disse?

cameo44

Ven, 10/03/2017 - 16:08

Si parla tanto di leggittima difesa se è proporzionata o meno non si parla mai di illeggittima offesa bisogna stabilire che tutti abbiamo il diritto dovere di difendere le nostre famiglie le nostre proprietà la nostra casa ed i criminali devono sapere di poter uscire morti e non come dicono alcuni che in piena notte o giorno che sia dobbiamo capire le intenzione del criminale se è armato se vuole uccidere o semplicemente rubare se ci mettiamo a pensare saremo noi ad essere uccisi come è successo tante volte il buonismo non porta a nulla e dato che questo Stato difende solo le caste e le personalità i nor mali cittadini sono costretti a fare da se non per propria scelta

Ritratto di malatesta

malatesta

Ven, 10/03/2017 - 16:08

La tecnica e' cambiata, adesso arrivano in gruppo, cosi' e' piu' facile e scontato il pestaggio in caso di resistenza.Il gravissimo letargo e indifferenza della politica unitamente alla sbagliata applicazione della legge da parte dei giudici provoca necessariamente una legittima reazione di difesa da parte dei cittadini.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 10/03/2017 - 16:09

frapito: eh no...non vale. Adesso sono curioso di sapere cosa ti disse...

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 10/03/2017 - 16:16

Ora trovera un giudice che lo condannerà e fra qualche anno dovra anche pagare i danni agli eredi di tanta onesta attività: rubare come per lo stupro, secondo molti giudici, è una lecita attivita soprattutto se viene condotta con armi spiegate nei confronti di onesti cittadini.

Ritratto di pravda99

pravda99

Ven, 10/03/2017 - 16:31

Non gli disse nulla, no? Infatti il FRAPITO ci scrive dalla stessa montagna, presso la polveriera. Non avendo ricevuto istruzioni è rimasto lì da allora.

Ritratto di Juan Carlos

Juan Carlos

Ven, 10/03/2017 - 16:38

Perché non si fermano davanti a nulla? Perché sanno che in questo paese rischia di più chi cerca di difendersi di chi commette un reato. Il ristoratore verrà inquisito (il famoso atto dovuto, da chi poi non é dato a sapere). E a partire da la apriti cielo, ci saranno le solite discussioni che dureranno per anni, eccesso di legittima difesa, etc...etc.....

steffff

Ven, 10/03/2017 - 16:39

sarebbe interessante sapere cosa disse il tenente a frapito

tonipier

Ven, 10/03/2017 - 16:46

"CONOSCONO A FONDO LE LEGGI ITALIANE" La legittima difesa in casa propria non esiste, ti devi inginocchiare tu di fronte a questi signori, chiaramente entrano già padroni in assoluto tanto c'è chi li protegge.

carpa1

Ven, 10/03/2017 - 16:47

Dice bene il ristoratore "... loro entrano lo stesso, certa gente non ha nulla da perdere e non si ferma davanti a nulla ...". Non hanno nulla da perdere, soprattutto la libertà, con la magistratura e le anime belle che li difendono che ci ritroviamo. E quando ci scappa il morto o il ferito allora c'è pure il risarcimento ai parenti (del criminale, si intende).

Ritratto di ItalyAbroad

ItalyAbroad

Ven, 10/03/2017 - 16:49

bravo! peccato non abbia ucciso anche gli altri! Ora se un giudice coi piedi al caldo e senza preccupazioni nn rovini la festa con giudizi idioti!!!!!

Agus

Ven, 10/03/2017 - 16:58

Chiaro caso di legittima difesa, speriamo che non trovi una zecca rossa di giudice, in bocca al lupo Signor Cattaneo, buona fortuna, ne avra`bisogno con queste leggi balorde che abbiamo

Ritratto di michageo

michageo

Ven, 10/03/2017 - 17:01

x gcf48.........Il Tenente gli disse quello che insegnarono a me e che dissi poi ai miei subalterni:....."cambiando l'ordine dei fattori il risultato non cambia"... in matematica è vero , ma, nel quotidiano no....... come "una telefonata può salvare la vita".....

Lissa

Ven, 10/03/2017 - 17:10

Un altra risorsa boldriniana caduto sul posto di lavoro. Mi auguro che i Giudici una volta tanto si mettono nei panni della vittima.

Ritratto di libere

libere

Ven, 10/03/2017 - 17:14

Credo che il giudice non sarà della stessa opinione. Quanto meno gli chiederà se ha provato in ogni modo dal dissuaderli. Ad esempio offrendo loro, in mancanza di contante, dei vouchers dell'Inps. O anche dei buoni pasto non ancora incassati. Solo dopo aver esaurito tutto il catalogo merceologico, poteva eventualmente imbracciare l'arma.

billyserrano

Ven, 10/03/2017 - 17:46

Una legge che mette al riparo il cittadino da certi "giudici" si potrebbe fare in 15 gg. basta volerlo. Non si fa per due motivi: 1° ai nostri politici non interessa la tutela e l'incolumità dei cittadini, 2°c'è un'ideologia buonista e stupida che ne impedisce la realizzazione.

Ritratto di Giano

Giano

Ven, 10/03/2017 - 18:13

La cosa assurda di questa Italia in balia dei delinquenti, e di leggi che li tutelano, è che alla fine chi deve trovare giustificazioni al proprio operato non è il ladro che entra in casa d'altri per rubare, ma il derubato che si difende.

nordest

Ven, 10/03/2017 - 18:17

Sanno che possono fare ciò che vogliono per di più i magistrati sono dalla loro parte.

chicasah

Ven, 10/03/2017 - 18:25

Adesso nel paese di Pulcinella condanneranno il ristoratore

paràpadano

Ven, 10/03/2017 - 18:29

Ha fatto quello che doveva fare mentre Cividate Al Piano i signori Giovanni e Adriano Balestra sono stati massacrati da quattro rumeni rom per portar via venti chili di bronzo riducendo in fin di vita Giovanni che tuttora si trova su una sedia a rotelle........magari avesse sparato come ha fatto Mario Cattaneo.

Ritratto di gino5730

gino5730

Ven, 10/03/2017 - 18:32

come è possibile dare torto al ristoratore con queste centinaia e centinaia di furti,di rapine di pestaggio dei derubati ? La difesa è un diritto personale.Magari la famiglia del rapinatore dovrà pretendere un risarcimento. Come dicono in China "cornuti e mazziarìti" Masi si sà,noi siamo i campioni del buonismo.

venco

Ven, 10/03/2017 - 18:33

Se i ladri erano immigrati stranieri, si faccia causa allo Stato, perché il clandestino non ha diritto di circolare a piede libero.

claudio faleri

Ven, 10/03/2017 - 18:41

vitalizio immediato a tutti i parenti del morto e condanna per chi si è difeso, questa è il meccanismo italiano-comunista

sparviero51

Ven, 10/03/2017 - 18:41

1 ,10 , 100.000 CATTANEO !!!

salvatore40

Ven, 10/03/2017 - 19:04

Salvini ha detto di schierarsi dalla parte di chi si difende. Sia fatto l'elenco dei politici che si schierano dalla parte dei cittadini aggrediti "cornuti e mazziati ". In base al predetto elenco saranno eletti i rappresentanti del "Pueblo Cornuto e Mazziato "! Ma Berlusconi da che parte sta ?

Ritratto di Tutankhamon

Tutankhamon

Ven, 10/03/2017 - 19:11

@frapito - Ven, 10/03/2017 - 14:46 ha scritto: ".... Quando presi la guardia il tenente, vecchi lupo, mi disse" ---- Se non mi racconta cosa le disse quel vecchio lupo del tenente, stanotte non dormo.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 10/03/2017 - 19:19

pravda99: azz! Frapitooo... scendi giù. La guerra è finita.

Edmond Dantes

Ven, 10/03/2017 - 19:23

@pravda99. Tu invece ancora aspetti che qualcuno ti dica dove metterti: col secco? Coll'umido? Con vetro e lattine? O coi rifiuti speciali? Secondo me l'unico posto in cui ti possono prendere è solo un centro sociale.

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 10/03/2017 - 19:33

pravda99,è un vero peccato, che tu non sia passato vicino ad una polveriera, sperduta tra le montagne!!!

forbot

Ven, 10/03/2017 - 19:38

Quanti morti ancora ci dovranno essere per capire che le leggi che oggi vengono applicate sono farlocche? Se i ladri sapessero che rischiano di sicuro una pena o addirittura una pallottola, senza tanto pensarci sù, sono convinto che ci sarebbe, da subito, una riduzione di furti e di conseguenza di morti ammazzati.

federgian

Ven, 10/03/2017 - 19:42

Caro billyserrano, Non è una legge buonista e stupida che dovrebbe proteggere l’incolumità dei cittadini, è la casta dei magistrati COMUNISTI; non dimentichiamo che Marx non ha inventato la “democrazia” del proletariato, ma la “dittatura” del proletariato, e fra i proletari oggi i nostri ineffabili annoverano soprattutto i banditi, perché questa è l’esasperata interpretazione di un collettivismo che uccide l’individuo, l’Uomo, con le sue capacità, con la sua autonomia critica; quello che l’umanesimo aveva riscoperto, e poi l’illuminismo, e che il Pensiero Unico sta inesorabilmente uccidendo.

Trifus

Ven, 10/03/2017 - 19:58

frapito - 15:37 non puoi tenerci così in sospeso. Si può sapere cosa disse il tenente vecchi lupo? Guarda che c'è gente che sta andando fuori di testa, leggi quello che scrive michageo, ci capisci qualcosa? No, lo vedi? Per colpa tua quello è già andato. Se non vorrai avere altre vittime sulla coscienza scrivi cosa disse il tenente vecchi lupo, fai questo atto di coraggio, dimostra a pravda99 che non sei rimasto lì in attesa come noi di sapere cosa ti disse.

frapito

Ven, 10/03/2017 - 20:37

per giacomo.pasini ... anche tu o sei il tenente? Cmq è un piacere!

Ritratto di giordano

giordano

Ven, 10/03/2017 - 20:48

Dreamer_66 pravda, siete dei poveretti, la cosa strana e' che lo sapete e la cosa vi eccita.

f35

Ven, 10/03/2017 - 21:52

Ma perche doveva fermarsi? Una volta fuori del bar era un uomo libero. Come chi scappava in svizzera durante la seconda guarra mondiale.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 10/03/2017 - 23:33

@michageo - parli come librandi. Non ti dico cosa ne penso di quella persona. Spero di non trovarmelo mai di fronte, lo scambierei per un ladro.

thesteve

Sab, 11/03/2017 - 08:34

E' evidente che non avete fatto la naia...ne tantomeno una guardia alla polveriera.....in alcuni periodi si faceva col colpo in canna!