Blue Whale, tagli sul braccio: choc in una scuola di Loreto

Allarme Blue Whale a Loreto (Ancona): studenti scoprono dei tagli sul braccio di un compagno e allertano insegnanti e polizia

Il Blue Whale ha messo molti insegnanti e studenti in allarme. Così è bastato qualche taglio sul braccio di un alunno di una scuola di Loreto (Ancona) per convincere i compagni di classe del ragazzo a denunciare il fatto a un professore. Passando per la vicepreside e il dirigente scolastico, il caso è venuto a galla. "Sì, ho provato a giocare al Blue Whale, ho sentito parlarne e volevo provare", ha confessato il ragazzo.

Si tratta del primo caso del genere nella provincia di Ancona. Il giovane ha appena compiuto 18 anni e frequenta l’alberghiero "Einstein Nebbia". "Posso smettere quando voglio, è solo un gioco", ha dichiarato il ragazzo, secondo quanto riportato da Quotidiano.net.

Probabilmente a causa della noia, e per emulare quello che stanno facendo tantissimi giovani come lui in Europa, lo studente, dal carattere sensibile e travagliato, ha iniziato. Subito a scuola è intervenuta la polizia postale, che ha interrogato gli alunni coinvolti e i genitori del giovane. La famiglia era all'oscuro del buco nero in cui era caduto il figlio.

Ora gli agenti si stanno muovendo principalmente su facebook, per provare ad agganciare i siti del Blue Whale, quelli che raccolgono le famose 50 prove che l’adolescente che prende parte al gioco deve superare in una sorta di sfida fino ad arrivare a quella più estrema. Sarà molto difficile, però, perché nessuno di quei siti è italiano. Al momento non si escludeche altri ragazzi del posto fossero impegnati come lui nel gioco.