Campania, dal governo 365 milioni per "ristrutturare" la sanità

Approvato il piano da 400 milioni di euro per 49 interventi finalizzati ad adeguare gli ospedali campani ai "requisiti minimi strutturali e tecnologici per l'esercizio delle funzioni sanitarie".

Il governo investe 365 milioni di euro per l’adeguamento edilizio delle strutture sanitarie in Campania. il programma di investimenti, che sfiora i 400 milioni complessivi, sarà finanziati in larghissima parte da fondi statali a cui andranno aggiunti 19,1 milioni dalla Regione e poco meno di 8,3 milioni provenienti dalle aziende sanitarie campane.

La firma sul decreto arriva a distanza di poche settimane dalla feroce polemica sul caso clamoroso dell’ospedale di Nola, in cui i pazienti vennero assistiti a terra dal personale medico. Una questione che ha finito poi per scoperchiare, in tutta la regione, il vaso di Pandora dell’inadeguatezza di molte strutture a fornire i servizi essenziali ai cittadini.

Il decreto che dispone gli interventi, firmato nella giornata di ieri dai vertici regionali e sanitari campani, prevede l’adeguamento degli edifici e delle strutture alle normative antisismiche “anche alla luce – come si legge nel documento che dispone i progetti – dei recenti eventi che hanno riportato al centro del dibattito politico nazionale la questione della sicurezza degli ospedali”, ai regolamenti anti-incendio e, soprattutto, “ai requisiti minimi strutturali e tecnologici per l’esercizio delle attività sanitarie e sociosanitarie”.

Le cifre messe sul banco per gli adeguamenti sono altissime. Dallo Stato arriveranno 363,7 milioni di euro, suddivisi in due stralci rispettivamente da 162,2 milioni e 201,5 milioni. La Regione invece ha previsto l’investimento di 8,5 milioni per il primo e 10,6 per il secondo stralcio. Le aziende sanitarie locali campane, invece, investiranno 8,3 milioni in un’unica tranche. Sono previsti dal programma stilato dai tecnici e approvato ieri, 49 interventi sulle strutture ospedaliere campane.

Il commento dal consiglio regionale è affidato al capogruppo Pd Mario Casillo che dice: “Una serie di interventi omogenei su tutto il territorio regionale e di messa in sicurezza degli ospedali. Tutte le cinque province beneficeranno degli interventi, che in alcuni casi si limiteranno a interventi di manutenzione ordinaria, in altri invece porteranno all’apertura di nuovi padiglioni e l’istituzione di nuovi reparti, senza dimenticare gli interventi relativi al miglioramento tecnologico. Con queste azioni facciamo un ulteriore passo avanti verso un modello di sanità efficiente e al servizio dei cittadini”.

Commenti
Ritratto di Flex

Flex

Ven, 10/02/2017 - 10:51

Buono il proposito mi auguro solo che non siano gestiti dai soliti politici e manager che hanno distrutto la Sanità, occhio a dove finiscono i soldi.

venco

Ven, 10/02/2017 - 11:59

In Italia si premiano i disonesti e i ladri, i deficit di certe strutture pubbliche locali vengono coperti da soldi pubblici.

FabComo

Ven, 10/02/2017 - 12:24

Tranquilli, grazie alla pronta risposta del Governo Renzi (firmato dal PD Guerra) a seguito del discorso del Governatore De Luca (vedere video) ai Sindaci e compagni vari, con la quale sono stati eliminati i Commissari alla Sanità in Campania in quanto ritenuti molto fastidiosi, il gruzzolo (elargito quasi totalmente dal Governo alla faccia di altre Regioni che devono risparmiare e fanno pagare i ticket) sarà gestito dallo stesso Governatore con i metodi che ha indicato nella famosa riunione..... e poi tutti a cena con fritture di pesce!

ectario

Ven, 10/02/2017 - 12:30

E vai! Camorra e coop rosse a festeggiare.

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 10/02/2017 - 13:04

Eccoli. Altra sgrassata al governo per sfamare le clientele pd. Coop e camorra.

Gianca59

Ven, 10/02/2017 - 13:53

E per la gioia degli amici degli amici un milione al giorno per un anno !!! Allegria !!!

Angelo664

Ven, 10/02/2017 - 17:12

Ma la finiamo di risanare i buchi fatti da questi pazzi ? Piuttosto si fanno dei treni che partono per il Nord e si usano quelle strutture per curare i Napoletani che non devono essere messi a far funzionare la sanità ma a far altro per non nuocere alla nazione intera. Da dove arrivano questi 400 milioni ??? Chi ne ha approvato lo stanziamento ? BASTA !!!!

Angelo664

Ven, 10/02/2017 - 17:17

NON SONO investimenti !!! Sono altri soldi buttati al vento. Un investimento è tale quando prima o poi ti rende.