Caos treni, Trenitalia annuncia il rimborso integrale dei biglietti

In una nota ufficiale, Trenitalia annuncia il rimborso integrale dei biglietti per chi ha dovuto rinunciare al viaggio

Rimborso integrale per i passeggeri dei treni alta velocità e media-lunga percorrenza che rinunciano al viaggio, in quanto interessati dal blocco del traffico ferroviario, con ritardi e cancellazioni, per i danni provocati dall'incendio causato da un atto doloso a opera di ignoti in corrispondenza della stazione di Rovezzano, sulla linea Roma-Firenze. In una nota ufficiale, Trenitalia ha così annunciato il rimborso integrale dei biglietti per chi ha dovuto rinunciare al viaggio prenotato in data odierna.

Il rimborso totale del biglietto può essere chiesto sia alle biglietterie Trenitalia sia online sul sito. I passeggeri che decidono di cambiare la data del viaggio possono farlo in biglietteria o ai desk di assistenza clienti in stazione, a prescindere dalla tariffa pagata. In caso di rinuncia al viaggio sui treni regionali, è assicurato il rimborso integrale, così come prevede il Regolamento europeo. Infatti, anche il traffico regionale, in particolare in Toscana e nei principali nodi metropolitani, registra ritardi e cancellazioni.

I ritardi medi registrati nei collegamenti Nord-Sud sono al momento di 180 minuti, con punte massime fino a 240 minuti: dunque, dalle tre alle quattro ore di attesa. Sono 30 i treni alta velocità di Trenitalia al momento cancellati.

Potenziato da Trenitalia con 250 addetti il servizio di assistenza alle persone sia a bordo treno sia nelle stazioni, in particolare Napoli Centrale, Roma Termini, Roma Tiburtina, Firenze Santa Maria Novella, Bologna Centrale, Milano Centrale, Torino Porta Nuova, Brescia e Venezia Santa Lucia. Informazioni aggiuntie e dettagliate sulla circolazione ferroviaria sono disponibili sul sito trenitalia.com, attraverso il numero verde gratuito 800 89 2021, attraverso l'app Trenitalia, tutti i punti di assistenza e informazione ai passeggeri Trenitalia nelle principali stazioni.

Commenti

Anonimo (non verificato)