Un caso di Blue Whale a Pescara 13enne salvata prima del suicidio

Il Blue Whale è arrivato anche in Italia. Il gioco "maledetto" che porta al suicidio ha rischiato di fare una vittima nel Pescarese

Il Blue Whale è arrivato anche in Italia. Il gioco "maledetto" che porta al suicidio ha rischiato di fare una vittima nel Pescarese. Dopo l'episodio a Livorno mostrato in un servizio de Le Iene, adesso è il turno di Pescara. Una tredicenne infatti è stata salvata poco prima del suicidio.

Come riporta ilGiorno, la ragazza era rimsata coinvolta nel gioco della rete e si era procurata alcune ferite con una lama sul braccio, tracciando la figura della balena. La ragazzina è stata trasferita al reparto di neuropsichiatria dell'ospedale pediatrico "Salesi" di Ancona. La giovane a quanto pare si era iscritta al Blue Whale circa due mesi fa e di fatto si trovava proprio alla fine del gioco, ovvero il momento in cui l'ultima regola impone di andare all'ultimo piano di un palazzo e gettarsi nel vuoto. A salvare la ragazzina sono state le amiche che dopo aver visto i simboli sul braccio hanno immediatamente dato l'allarme. Il fenomeno finora sembrava circoscritto alla Russia, ma a quanto pare, sfruttando le autostrade del web, adesso il gioco della morte è arrivato in Italia. E soprattutto a Pescara si teme che altri giovani possano essersi avvicinati a Blue Whale.

Commenti

Fjr

Ven, 19/05/2017 - 13:08

Per fortuna che le amiche grazie al video delle Iene hanno capito cosa stava accadendo, a quando un messaggio su tutte le reti che informi sui rischi di questo "gioco" al massacro?invece degli spot di soros sui clandestini investite un po' di soldi in questo che è sicuramente un messaggio più importante

un_infiltrato

Ven, 19/05/2017 - 14:21

Luca Romano, mi dica un po', ma Lei si rende conto che pubblicare queste storie, serve solo ad eccitare menti fragili? Riesce a capire la mia preoccupazione?

Fjr

Ven, 19/05/2017 - 14:50

Infiltrato, il problema è proprio nel non parlarne ,nel non comunicare coi nostri figli ,nel dedicare loro il tempo che perdiamo ad esempio a postare minkiate su FB mentre loro spiccano il volo da qualche tetto o cornicione,non è nascondendo la testa sotto la sabbia che si risolve la questione, io nel mio piccolo avendo una ragazzina in età a rischio ,ho cercato di spiegarle senza violentarla psicologicamente quello che sta accadendo e quali sono i rischi di un'uso errato delle tecnologie per connettersi , sono felice per come ho investito quel tempo , e il sorriso di mia figlia è stata la migliore ricompensa

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Ven, 19/05/2017 - 15:08

Perché invece non pubblicate i nomi del "tutor" della ragazzina? Dovreste fare un bel servizio con i loro dati, indirizzo compreso. A questi bastardi bisogna far "balenare" nella mente cosa prova un suicida, magari aiutandoli a saltare da un bel palazzo, in modo che capiscano cosa istigano. Se li sputtanate per bene vedrete che si trova qualche brava persona che glielo faccia capire, così gli altri si guarderanno bene dal diffondere il giochino. Non lo sanno forse anche i kompagni che bisogna "colpirne uno per educarne cento"?

FabioMilano

Ven, 19/05/2017 - 16:18

A me sembrano storie assurde ... possibile che siamo solo spettatori di queste oscenità? Ma la Polizia Postale non riesce a scovare i responsabili?

Persia

Ven, 19/05/2017 - 16:41

Ma devono accorgersene le amiche? I genitori non sono in grado di capire l'instabilità dei loro figli? Non vedono le ferite che si fanno? Io sono un genitore e dobbiamo smetterla di dare la colpa sempre agli altri: amicizie, società, scuole, internet... Svegliamoci e facciamoci un esame di coscienza: quanto conosciamo i nostri figli e quanto tempo dedichiamo a loro? Il tempo che intendono loro... non il nostro.

gluca72

Ven, 19/05/2017 - 22:31

Non credo nel blue whale. Credo invece nell'enorme disagio e nella angosciosa solitudine in cui possono cadere i nostri ragazzi avvicinandoli ad alcol droghe e che possono sfociare in depressione e disperazione. Bene all'ora che se ne parli se questo può farci avvicinare a loro e a capirli un pò di più.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Ven, 19/05/2017 - 22:54

UN_INFILTRATO Giorni fa ho visto un ragazzetto che, saltando da un muretto di 50 cm, ha urlato "Giù dal palazzo!". Li per lì ho pensato ad una bischerata da bambini, ma ieri l'altro ho visto l'articolo sul giornale e mi sono sentito fortemente a disagio. Che senso ha ignorare la faccenda?

un_infiltrato

Sab, 20/05/2017 - 07:29

@Fjr [Ven, 19/05/2017 - 14:50] - Ah bello, stamo a parlà de du cose (eufemismo) diverse. Io me preoccupo proprio de li ragazzini che lèggheno da soli ste cose e che un ciànno un papi come te - anzi come A te - che je fa' da intrèppete. E che sò la maggioranza.

cgf

Sab, 20/05/2017 - 11:36

C'è una sig.ra ha recensito il ristorante Balena Blu su T.A. NB virgolettato "si credono molto simpatici facendo finta che i bambini si suicidano con i loro giochi malati" Non solo la 13enne di Pescara dovrebbe essere ricoverata.

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 20/05/2017 - 11:41

---certo che siete forti su questo giornale ---nei giorni scorsi avete scritto ben 2 articoli sul blue whale dicendo che si trattava di fake news in cui c'erano cascati pure gli intelligentoni delle iene--fake news create ad arte per screditare la russia di putin--oggi invece cambio di registro--abbiamo sbagliato camerati---inversione di 180 gradi---LiveLeak ha dimostrato che i suicidi di teenagers russi che si incontrano in blog tipo f57 e similari di ВКонтакте non hanno nulla a che fare con la balena blu--che è solo un trigger creato ad arte da qualche furbastro a caccia di click---swag ganja

cgf

Sab, 20/05/2017 - 12:34

@elkid cambi pusher o se ne torni in Russia, non se ne può più di trolls come lei.

Paolo Preti

Sab, 20/05/2017 - 13:06

@cgf: Il Giornale ha pubblicato ieri un articolo dicendo che questo gioco era una fake news, articolo tra l'altro che ha suscitato la perplessità di altri lettori per la sua inconsistenza, se Elkid fa notare la cosa non vedo cosa c'entri un commento così insulso come il suo. La redazione del Giornale non è molto coerente ne' professionale (ma questo lo si era capito da tempo...)

CesareGiulio

Lun, 22/05/2017 - 00:03

Parlarne non va bene..ma serve che i genitori siano informati. Smantellare l organizzazione invece individuando tutti i partecipanti e chi dirige...