Caso Wesolowski, festini con minori durante le sue missioni all'estero

Secondo il Corriere si indaga su una serie di viaggi a Francoforte. La testimonianza dei bambini: dieci euro per andare con lui

Josef Wesolowski, ex nunzio nella Repubblica Dominicana

Spuntano nuovi elementi dal fascicolo d'indagine su Jozef Wesolowski, ex vescovo e nunzio della Santa Sede a Santo Domingo, arrestato in Vaticano perché accusato di gravi abusi nei confronti di minori nella Repubblica Dominicana.

Secondo quanto racconta oggi Fiorenza Sarzanini sul Corriere della Sera, l'allora prelato avrebbe approfittato di una serie di viaggi pastorali per nascondere la sua doppia vita e almeno tre soggiorni a Francoforte e ulteriori spostamenti avvenuti tra il 2011 e il 2013 farebbero pensare fosse inserito in una rete internazionale di pedofili.

Nell'agosto 2013, papa Francesco aveva richiamato a Roma Wesolowski, nominato nunzio a Santo Domingo da Giovanni Paolo II. Qui era stato sottoposto a giudizio canonico, dopo che un'inchiesta della giornalista dominicana Nuria Piera lo aveva accusato di pagare per fare sesso con minori con cui si incontrava grazie alla mediazione di un ex collaboratore.

A giugno di quest'anno, dopo essere stato ridotto allo stato laico, Wesolowski era andato a vivere in un convento della Capitale. Arrestato, è stato messo ai domiciliari, per evitare un tentativo di inquinamento delle prove, che gli inquirenti ritenevano probabile.

Secondo il Corriere, nei suoi spostamenti internazionali l'ex nunzio accedeva a siti specializzati in incontri gay per cercare compagnia e l'esame dell'archivio trovato sul suo portatile e sul pc della Nunziatura avrebbe già permesso di ricavare informazioni su chi lo aiutava ad adescare i ragazzini.

Allegate al fascicolo a carico dell'ex religioso anche le testimonianze di tre bambini e delle loro mamme, che spiegano come Wesolowski avvicinasse i minori, proponendogli dieci euro per "andare con lui". Le vittime hanno spiegato che non sapevano si trattasse di un religioso.

Commenti
Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 27/09/2014 - 14:28

Chi NON ha sperimentato personalmente,o sentito da amici stretti e/o parenti di episodi,di pedofilia,che hanno coinvolto prelati vari,alzi la mano!!!

Gaby

Sab, 27/09/2014 - 14:43

Schifoso.

Oldbutgoldy

Sab, 27/09/2014 - 16:00

Schifoso. Peró una precisazione: anche se accedeva ai siti gay, gli piacevano i bambini per cui é un pedofilo e non un gay.

Angel7827

Sab, 27/09/2014 - 16:02

Festini? Ma no, erano cene religiose eleganti.

Ritratto di kensan

kensan

Sab, 27/09/2014 - 16:20

A me i preti non piacciono però il fatto che il Papa abbia fatto arrestare un alto pedofilo mi rincuora che un po' di umanità sia rimasta nella Chiesa. Dico subito che a tutti gli essere umani dovrebbe fare schifo essere complici dei pedofili eccetto che agli uomini della Chiesa, quindi è il minimo sindacale denunciare un compare pedofilo ma si sa che nella Chiesa questo non avviene quasi mai eccetto stavolta. Vedremo se la rondine fa primavera o autunno: al massimo la Chiesa diventa come un essere umano "normale", per adesso è pedofila e fiancheggiatrice di pedofili con una eccezione.

hectorre

Sab, 27/09/2014 - 17:21

sono i primi a non credere in Dio!!....e quindi non temono l'inferno!........disgustosi.