Charlie Hedbo: ancora satira contro le vittime del sisma

Il giornale satirico Charlie Hedbo ritorna a farsi beffa delle vittime del sisma e Sergio Pirozzi lancia un appello ai vignettisti d’Italia: “Rispondiamo a questa macabra provocazione con la vita”

Puntale come la morte – raffigurata anche nella vignetta che già sta facendo discutere – Charlie Hedbo torna a scherzare sulla pelle delle nostre vittime. “La neve è arrivata ma non per tutti” – si legge nel nuovo schizzo realizzato dal noto settimanale francese. L’illustrazione raffigura la morte stilizzata, con sci ai piedi ed iconica falce sotto braccio, mentre cavalca una slavina che travolge il paesaggio.

Il riferimento alla valanga di neve che ha investito e sommerso l’Hotel Rigopiano di Farindola, in provincia di Pescara, è evidente. La vignetta arriva – proprio come un pugno nelle stomaco – in queste ore difficili in cui i nostri soccorritori sono ancora impegnati nelle estenuanti manovre di ricerca e salvataggio dei dispersi. Per ora all’appello di chi ce l’ha fatta mancano ancora una quindicina di persone.

“L’ennesima vergogna”, commenta il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi a IlGiornale. Il primo cittadino d’Amatrice – voce e simbolo di tutti i sindaci in trincea in questa stagione così dolorosa per il Centro Italia – a settembre scorso aveva già depositato presso la procura del Tribunale di Rieti una denuncia-querela per diffamazione aggravata contro il periodico francese reo d’aver paragonato le vittime del sisma di agosto a “penne al sugo di pomodoro, penne gratinate e lasagne”. All’epoca quel disegno fece così scalpore che persino l’Ambasciata di Francia in Italia prese le distanze dai vignettisti che – però – alle accuse risposero con una nuova illustrazione choc dal titolo: “Italiani, non è Charlie Hedbo che costruisce le vostre case, ma la mafia”.

La misura è ormai colma. Cosa fare di fronte alla resilienza del cattivo gusto? Un’altra denuncia? Ripagare Charlie con la stessa moneta come fece IlTempo che si prese beffa dei provocatori con una provocazione degna di loro? Pirozzi stupisce tutti e lancia un’altra idea. Il sindaco di Amatrice, dalle colonne del nostro giornale, ha rivolto un appello a tutti i vignettisti d’Italia: “Rispondiamo a questa macabra provocazione con la vita”. “Sarebbe bello – ha spiegato Pirozzi – realizzare una contro-vignetta che raffiguri le persone messe in salvo dai nostri soccorritori perché noi siamo il popolo della vita”.

Ed è proprio così. La miglior risposta che si possa dare è racchiusa nelle immagini diffuse oggi dai Vigili del Fuoco che – a distanza di giorni dal disastro - hanno estratto dall’oblio del ghiaccio una mamma con suo figlio.

Commenti

Trinky

Ven, 20/01/2017 - 23:10

Se ci fosse una giustizia a questi qualcuno dovrebbe fare la pelle........e noi festeggeremmo!

manente

Ven, 20/01/2017 - 23:32

Quelle di Charles Hebdo non sono delle semplici cadute di stile o le provocazione di qualche smidollato vignettista, è la linea editoriale di un fogliaccio che, come Liberation, appartiene ai Rothschild, la famigerata dinastia di banksters sodali di Soros, appartenenti alle Ur-Lodges "sataniste" che hanno in odio l'Occidente e la sua civiltà. Con le loro oscene vignette i cialtroni di Charles Hebdo manifestano, sotto forma di "satira", non solo un disprezzo per la vita autentico, quanto anche il godimento che provano per le sciagure che colpiscono le genti d'Italia e d'Europa.

Sabino GALLO

Ven, 20/01/2017 - 23:58

Questo sedicente periodico satirico lo "guardano", ed anche distrattamente, un numero esiguo di francesi, praticamente irrilevante. Gli articoli che si scrivono sono una pubblicità gratuita per quei fogli di carta.

Francesca11

Sab, 21/01/2017 - 00:36

Io veramente non ho parole...

manfredog

Sab, 21/01/2017 - 01:53

Libertà di satira comunque, però questa se la potevano anche risparmiare. Forse non hanno più il coraggio di una volta (ma molti sono morti, non sotto la neve, ma sotto ad un mitra) di fare vignette sul profeta (di sventura..), ed allora si accontentano di chi non è che profeta e speranza di molte vite che si sono salvate, stavolta, anche sotto la valanga che avrebbe voluto, 'sciando', uccidere tutti, ma non c'è riuscita. mg.

unz

Sab, 21/01/2017 - 02:23

Nessuno fortunatamente gli sparerà per questo. Più sereno irridere terremotati e vittime di valanghe che il profeta dell'islam.

Holmert

Sab, 21/01/2017 - 07:14

A pensare che anche noi gridammo ,quando furono trucidati dai jihadisti, a colpi di mitra:je suis Charlie Hedbo. Ora occore ricacciarsi in gola quel grido,visto che costoro non perdono occasione per prenderci in giro. Allora sarebbe bello fare una vignetta con il jihadista che ritorna, imbraccia il kalashnikov e fa strage. Questo il titolo: "Charlie Hedbo,les jihadistes ils sont de retour"

umberto nordio

Sab, 21/01/2017 - 08:08

Certe "vignette " feriscono e fanno male,ma se si pensa che l'hotel era abusivo e che tutto è finito a" tarallucci e vino",c'è da chiedersi se non ci sia della responsabilità degli amministratori locali e della magistratura.

Martinico

Sab, 21/01/2017 - 08:38

come primo impulso ho percepito una sensazione di rabbia...poi dopo pochi istanti ho compreso che non ne vale la pena. Sono sciacalli e come tali vanno considerati. Fanno businnes con quello che possono. Bisognerebbe che su certi fatti, nessuno comprasse la rivista è ciò sarebbe la migliore forma di rigetto. Purtroppo non sarà così e quindi gli autori sono giustamente autorizzati a procedere su questo livello. Morale siamo sempre noi i responsabili.

Happy1937

Sab, 21/01/2017 - 09:07

Satira? Direi piuttosto squallida imbecillita'. Comincio a pensare che se la siano cercata.

Daniele Sanson

Sab, 21/01/2017 - 09:11

La,redazione di Charlie Hedbo insiste sulla stessa linea vignette e concetti intollerabili ma fatti solo ed esclusivamente per essere attaccati e poter ribadire il diritto alla libertá di scrivere o colpire con vignette disgustose chiunque. Hanno capito che nessun giudice toccherá mai la patata bollente che si nasconde dietro la parola " Libertá " e grazie a questo stato di limbo si permettono cose che nulla hanno a che fare con la dignitá umana . Ecco la parola " dignitá " a loro sconosciuta anzi calpestata . Spetta a noi popolo non acquistare piú un prodotto cosí scadente altrimenti alimenteremo continuamente questo atteggiamento irrispettoso verso l'essere umano . Daniele Sanson

ceppo

Sab, 21/01/2017 - 09:20

dopo questa vigliaccata mi rendo conto che i figli di allah non avevano poi tutti i torti e mi vedo costretto a prendere le difese di chi ha sparato a parigi, se la sono cercata!! e spero che qualcun'altro faccia il bis

adal46

Sab, 21/01/2017 - 09:27

Per dirla con termini noti...: "questi sono dei morti che camminano". E non perchè qualcuno abbia ulteriori minacce potenziali nei loro confronti, ma proprio perchè sono MORTI; sciacalli che si alimentano di sciacallaggio.

giovanni PERINCIOLO

Sab, 21/01/2017 - 09:45

Fogliaccio indegno anche di essere usato come carta igienica!

LostileFurio

Sab, 21/01/2017 - 10:05

E' possibile che gli arabi abbiano ammazzato solamente piu' furbi tra di loro..?

pilandi

Sab, 21/01/2017 - 10:05

@Martinico si chiama satira, fa solo ridere quando è rivolta agli altri, ma così é. Adesso non siete più Charlie? Io non lo ero manco prima.

pilandi

Sab, 21/01/2017 - 10:09

Io non mi preoccuperei della vignetta, ma del fatto che l'hotel era abusivo, se non c'era non sarebbe morto nessuno...e non ci sarebbe stata neanche la vignetta...

pilandi

Sab, 21/01/2017 - 10:15

@Holmert nella vignetta la morte doveva avere la faccia di chi ha costruito abusivamente l'hotel

Holmert

Sab, 21/01/2017 - 10:32

@Pilandi, di fronte alla sacralità della morte,bisogna solo togliersi il cappello e per chi crede, pregare per le povere vittime. Poi si possono fare delle considerazioni, sempre ex post, come usiamo fare noi italiani, popolo di gente sana come i soccorritori e di lestofanti impuniti. Ricordo quando Sgarbi gridava per le tante case abusive costruite sotto l'Etna e diceva di abbatterle.Lo volevano linciare, Mike compreso. Poi succedono le catastrofi e tutti si indignano per l'abusivismo,compresi coloro che hanno fatto tante sanatorie. Che gliene pare, Pilandì(alla francese),è governabile un popolo siffatto?

fcf

Sab, 21/01/2017 - 10:54

Vigliacchi e imbecilli incivili. E' molto "francese" sparare su chi non può difendersi, come ad esempio l'abbattimento dell'aereo ATI a Ustica.

Opaline67

Sab, 21/01/2017 - 11:15

QUESTI DI CHARLIE CI HANNO DAVVERO ROTTO...MI CHIEDO CHE VISIONE PERVERSA DELLE COSE LI ANIMI E DOVE VOGLIANO ARRIVARE.... A FARSI DAVVERO SPELLARE VIVI DAL PRIMO CHE PASSA??

moshe

Sab, 21/01/2017 - 11:21

Idioti si nasce ..... "e loro lo nacquero !"

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 21/01/2017 - 11:42

Dovrebbe essere chiuso, per offese oltre ogni limite. Fomenta l'odio. Questa non è satira.

Ritratto di Antipupazzo

Antipupazzo

Sab, 21/01/2017 - 11:48

Spero tanto che l'ISIS gli rifaccia una calda visita, e poi oltre eventualmente dargli una mano (all'ISIS), riderò da matti anch'io sulle loro vittime. Eheheheh

Ritratto di vadis

vadis

Sab, 21/01/2017 - 11:58

Perchè il mio post non è stato diffuso? Loro hanno il diritto di offendere e noi no! Liberté Égalité Fraternité.

giovanni951

Sab, 21/01/2017 - 12:30

ma come si da ad essere così idioti?

giosafat

Sab, 21/01/2017 - 12:55

C'è un solo metodo per togliersi di torno questa lorda carta igienica che spacciano per giornale: tirare lo sciacquone. Fine della storia.

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 21/01/2017 - 12:57

--siete voi commentatori che ogni giorno deprecate il buonismo ed il politicamente corretto---poi vi imbattete in Charlie e poichè la scorrettezza in questo caso è contro di voi non la accettate--ipocriti---io sono con Charlie che fa satira scorrettissima-violenta e perfino cinica --ma col pregio di farla a 360 gradi e non risparmiando nessuno -senza paura di nessuno-e rischiando sulla propria pelle--(ha subito 2 attentati nella sua storia)---quelli di Charlie sono gli unici che hanno fatto satira violentissima contro maometto ed i musulmani e sono tra i pochi che hanno sostenuto gli ultimi scritti della fallaci---io sono pro-charlie perchè credo fermamente nell'articolo 21 della nostra costituzione e condivido il primo emendamento degli stati uniti d'america---buona pasta col tonno a tutti---

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 21/01/2017 - 13:13

(2) Spregevole satira di umoristi idioti. Da noi non abbiamo solo la doppia morale, abbiamo anche l'indignazione col timer; scatta solo in certe situazioni. Faccio un esempio. Per 20 anni tutto il mondo dell'informazione e dello spettacolo (giornalisti, umoristi, comici, cantanti, vignettisti) era impegnato a tempo pieno a sbeffeggiare, ridicolizzare, umiliare Berlusconi, sfruttando tutti i possibili pretesti e se non c'erano se li inventavano. Avete presente cosa rispondevano i militanti della sinistra mascherati da comici ed il Nobel e giullare di regime Dario Fo a chi li accusava (come ho scritto per anni) di fare politica mascherata da satira? Rispondevano che non era propaganda, era spettacolo e che la satira non può essere censurata, deve essere libera. Bene, sono certo che oggi molti di quelli che si battevano per la satira libera sono fra gli "indignati speciali" che condannano le vignette di Charlie Hebdo. Buffoni.

Ritratto di Situation

Situation

Sab, 21/01/2017 - 13:24

.....non hanno capito la lezione....solo che noi non abbiamo le palle per darne una nuova

pasquinomaicontento

Sab, 21/01/2017 - 13:33

Quanti anni sò' passati dal 13 febbraio 1503 tanti,ma a'sti "accentatori" perenni ancora je ce rode er culo.Ettore Fieramosca è un nome che jarisona in si bemolle,come er sòno de 'na campana a morto...la Disfida de Barletta è un'onta che nun se pò cancellà malgrado siano passati oltre 500 anni, allora ecco le lugubri litanie de 4 sgallettati che pensano di far ridere con i loro merdosi articoli blasfemi...Auguro loro un altro 7/1/2015.A casa mia se dice:-Come me soni ,te canto.

Perlina

Sab, 21/01/2017 - 13:59

Ciò che fa paura è il fatto dell'aridità di queste esseri. Ho una pena infinita, mi rifiuto di chiamarli umani.

Una-mattina-mi-...

Sab, 21/01/2017 - 14:07

NON CAPISCO COME UN OPUSCOLO ILLEGGIBILE possa restare in piedi con una tiratura ridicola e scarsi lettori. Evidentemente c'è dell'altro

petra

Sab, 21/01/2017 - 14:11

#umberto Nordio. Sì, l'albergo era dapprima stato dichiarato abusivo, gli unici elicotteri in grado di volare di notte erano fermi in officina (parole della Pinotti), le richieste di essere evacuati degli ospiti dell'albergo (ore 15.30) subito dopo le scosse di terremoto e la nevicata di due metri, erano state ignorate, la telefonata dell'uomo che ha allertato della valanga non fu preso sul serio. Ma niente polemiche, per carità. Ci mancherebbe!

kolton jones

Sab, 21/01/2017 - 14:20

I francesi ci odiano perché siamo un popolo di civiltà superiore!Una curiosità: qual è stata la vignetta di Charlie dopo i fatti di nizza? Forse patè alla francese sul lungomare??? E dopo i fatti di Berlino???????

Lapecheronza

Sab, 21/01/2017 - 14:33

Di idioti provocatori che offendono per il proprio tornaconto ne vediamo tanti, bello figo... e anche qui non mancano - Herr Professor, hasta la vista ecc.. Solo che adesso voglio proprio vederla ma Merkel oppure il sig. Renzi Matteo a dire :"Je suis Charlie" !

Linucs

Sab, 21/01/2017 - 14:59

Prima o poi, oltre a far incazzare gli arabi, faranno incazzare anche altra gente meno ritardata...

Antonio43

Sab, 21/01/2017 - 15:07

Quante volte ho sentito dire: i francesi nostri cugini! Ma quando mai! Ci hanno sempre considerati a dir tanto, con sufficienza e se possono fregarci non ci pensano su due volte. Questo libello è lo specchio della considerazione che oltralpe hanno di noi, da sempre.

Ritratto di gringo53

gringo53

Sab, 21/01/2017 - 15:18

Sciacalli di basso fondo, Je ne suis jamais allé charlie Hebdo.

Ritratto di pulicit

pulicit

Sab, 21/01/2017 - 15:19

Je suis RIGOPIANO et pas Charlie Hebdo.Non fateci più sapere niente di questi idioti.Regards

Ritratto di Antimo56

Antimo56

Sab, 21/01/2017 - 15:20

E' molto semplice: devono far vedere che non ce l'hanno solo con l'islam ma proprio con tutti e devono prendersi gioco di tutti (tra l'altro rischiando molto meno in questo caso).

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 21/01/2017 - 15:30

(3 e passatelo) Spregevole satira di umoristi idioti. Da noi non abbiamo solo la doppia morale, abbiamo anche l'indignazione col timer; scatta solo in certe situazioni. Faccio un esempio. Per 20 anni tutto il mondo dell'informazione e dello spettacolo (giornalisti, umoristi, comici, cantanti, vignettisti) era impegnato a tempo pieno a sbeffeggiare, ridicolizzare, umiliare Berlusconi, sfruttando tutti i possibili pretesti e se non c'erano se li inventavano. Avete presente cosa rispondevano i militanti della sinistra mascherati da comici ed il Nobel e giullare di regime Dario Fo a chi li accusava (come ho scritto per anni) di fare politica mascherata da satira? Rispondevano che non era propaganda, era spettacolo e che la satira non può essere censurata, deve essere libera. Bene, sono certo che oggi molti di quelli che si battevano per la satira libera sono fra gli "indignati speciali" che condannano le vignette di Charlie Hebdo. Buffoni.

martinsvensk

Sab, 21/01/2017 - 16:11

Gentile Elkid. A parte che scherzare sulla morte non mi pare di buon gusto in ogni caso, non credo proprio che questo giornaletto abbia scherzato, giustamente, sui fatti di Nizza o di Berlino, mentre lo fa continuamente su fatti dolorosi che toccano l'Italia quindi mi viene il sospetto che i nostri "cugini" se la prendano un po'troppo con l'Italia forse perché sanno che da noi l'esterofilia e il timore di non essere abbastanza europei e internazionali offendendoci, uniti alla nostra debole identità ci impediscono di fare qualcosa di più che borbottare sommessamente.

Silvio B Parodi

Sab, 21/01/2017 - 16:11

alzate la voce perche' ci deridono??????? e VOI quando facevate satira molto piu' pesante e deridevate il NOSTRO PRIMO MINISTRO BERLUSCONI, che e' in po' piu importante di in Hotel abusivo,da che parte stavate?????vi rode il culo ora???pensate in po' chi la fa' l'aspetti, certo, voi date del criminale agli altri! ma allora eravate anche Voi criminali oh no?????

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 21/01/2017 - 16:26

Pseudo giornale di melma... pura spazzatura degna della sinistra radical chic nichilista

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 21/01/2017 - 16:27

Giornale in mano ai sionisti. Volete che abbia rispetto per le vite di noi goym, razze inferiori a quella "eletta" ?

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 21/01/2017 - 16:31

elkid - il "politicamente corrett"o non è né bontà d'animo né ricerca di giustizia. E' al contrario IPOCRISIA, un'IDEOLOGIA che sotto la guisa di difendere i diritti delle minoranze promuove la DISTRUZIONE DELLA MAGGIORANZA e con essa della società. Ergo, va combattuto.

MgK457

Sab, 21/01/2017 - 16:31

Hanno capito che possono insultare tutti tranne uno : il profeta del diavolo.....

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Sab, 21/01/2017 - 17:26

Charlie Hebdo non fà altro che esorcizzare le paure collettive e dire quello che alcuni non osano pensare anche se vorrebbero, se vendono è perchè qualcuno ne ha bisogno . Basta ignorarli e non fare finta di indignarsi ad ogni volta , quello è il loro mestiere, loro quello fanno, altri spacciano, altri battono il marciapiede etc. Non è un mondo perfetto...

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Sab, 21/01/2017 - 17:31

@ Umberto Nordio, l'albergo non era abusivo, era in regola con la normativa vigente. Solo la sua ubicazione non era stata ritenuta a rischio da chi redasse la mappa del rischio geologico regionale. Quella errata valutazione è la ragione principale del disastro , nessuno aveva mai sollevato la questione sicurezza e l'abuso era stato di avere ampliato una strutura esistente non di averlo costruito ex novo li dove era.

Lapecheronza

Sab, 21/01/2017 - 17:54

@elkid - Charlie Hebdo non osa fare satira sugli ebrei ! Comunque se non esistono più limiti, allora si può fare qualsiasi cosa, fare del male senza limiti; può farlo, ma poi non venga a piangere se qualcuno fa un'altra strage.

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 21/01/2017 - 18:26

Antonio43 15:07 – Non sono d'accordo. Le ripropongo mio commento sulle vignette precedenti : "Giusto o sbagliato, lecito o illecito ? Mah, ognuno può pensarla come crede. Quello che mi ha invece colpito (positivamente) è che per lo stesso articolo su Yahoo Italia e Yahoo Francia i commenti sono stati, all'ora in cui scrivo, Italia 326 – Francia 763. I commenti dei lettori francesi sono di piena solidarietà per gli italiani e spietata condanna per Charlie Hebdo con toni anche molto feroci nei riguardi di quei 4 o 8 idioti di C.H. - Contrariamente a molte disquisizioni italiche della serie "Mafia, corruzione, etc", i francesi hanno preferito (è duro ammetterlo) concentrare il loro sdegno solo sull'idiozia di certa satira espressa in quei termini. Un commento con circa 130 consensi : "On peut rire de beaucoup de choses, mais rire du malheur des autres c'est vraiment triste" (Si può ridere di molte cose, ma ridere del malore degli altri è veramente triste).

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 21/01/2017 - 18:37

elkid 12:57 scrive : "buona pasta col tonno a tutti" - - - Oh, era ora ! Vedo con piacere che il mio commento "L'(h)asta, se la tenga molto introdotta e ben stretta", alla fine, ha prodotto i suoi effetti inducendola a congedarla e rimpiazzarla con pasta e tonno.- P.S. 1° emendamento degli USA soltanto ? Mi sarei aspettato da lei anche la solita menata con la storiella di Voltaire.