Ci mancava anche questa i bulli islamici a scuola

Hanno al massimo 14 anni, inneggiano alle stragi, devastano oratori, perseguitano le ragazzine "infedeli". E se vuoi punirli rischi grosso

«I terroristi di Parigi? Hanno fatto bene» è la frase shock pronunciata a scuola da un minorenne pachistano di 14 anni. Le parole da bullo islamico sono saltate fuori discutendo con i compagni di classe e poi confermate davanti alla preside, che ha informato i carabinieri. Lo rivela il quotidiano locale «Prima Pagina Reggio», che aggiunge un dato allarmante. Dal 13 novembre, giorno della carneficina a Parigi, sono arrivate alle forze dell'ordine 15 segnalazioni del genere solo nella provincia di Reggio Emilia. Tutte coinvolgevano ragazzini che difendono o inneggiano alla bandiere nere. Non si tratta di un caso isolato, ma di un fenomeno, che sta prendendo piede, definito dagli investigatori «islamobullismo». A Milano, una fonte dell'antiterrorismo, spiega: «Le segnalazioni sono aumentate dopo Charlie Hebdò e l'ultima strage di Parigi. Gli insegnanti sono più attenti, ma poi scemano». Non a caso il Califfato ha pubblicato in rete un manuale, che si intitola «Gang islamiche» e spiega come «reclutare adolescenti e bambini» in Occidente.I «bulli islamici» non sempre vengono segnalati alle forze di polizia. Dopo lo scoop del quotidiano di Reggio una maestra della provincia, F.T., ha chiamato in redazione per raccontare che nella sua scuola un ragazzino musulmano aveva giustificato l'attacco a Charlie Hebdo di gennaio. Nell'edizione in edicola il giornale scrive che un bambino, sempre pachistano, in seconda media, sosteneva: «Hanno fatto bene perché è stato offeso il profeta» Maometto dalle vignette satiriche pubblicate dal settimanale francese finito sotto attacco. L'insegnante aveva affrontato l'argomento in classe e gli altri studenti islamici non si sono opposti al compagno estremista. Il responsabile dell'istituto ha evitato di informare le forze dell'ordine. Anzi, F.T:, denuncia: «Chiesi di intervenire e di convocare i genitori. Mi è stato risposto che se lo volevo fare era a mio rischio e pericolo».Il caso più recente relativo alla strage del 13 novembre ha coinvolto una scuola media di Correggio, piccolo centro reggiano assolutamente tranquillo dove vive una comunità di immigrati pachistani. I carabinieri hanno convocato i genitori, che si sono resi conto della gravità dell'affermazione del figlio.Fra i 15 casi segnalati nel Reggiano, dalla carneficina di Parigi, non mancano minori musulmani che hanno dissentito dal minuto di silenzio per le vittime del terrore. Il gruppetto voleva commemorare anche quelle siriane dei bombardamenti francesi in Siria.Il 19 novembre sei ragazze islamiche di un istituto tecnico di Varese, di soli 15 anni, sono uscite in maniera plateale dall'aula durante il minuto di silenzio. Lo scorso febbraio, in Brianza, una gang di bulli islamici ha devastato la sala dell'oratorio della parrocchia di San Giovanni Battista di Desio. La bravata con sputi, bestemmie, sedie lanciate in aria e musica a palla della banda di adolescenti magrebini è stata filmata con un telefonino finendo su You Tube.Lo scorso luglio gli arresti di un pachistano e di un tunisino che volevano compiere attentati nel bresciano e a Milano hanno portato la Digos del capoluogo lombardo a scoprire le loro letture in rete. Uno dei manuali, «Gang islamiche», fornisce dettagliate istruzioni su come abbindolare i ragazzini in Occidente per arruolarli in vere e proprie bande. «Molti adolescenti sono già frustrati nei confronti della polizia - recita il manuale - Se vedono una macchina delle forze dell'ordine parcheggiata chiedi loro di coprirsi il volto e di tagliarle le gomme».Nel resto d'Europa l'«islamobullismo» è un'emergenza. Adolescenti turchi a Berlino hanno dato la caccia ai compagni di scuola ebrei e ragazzine islamiche danesi si sono accanite sulle loro coetanee non musulmane bollandole come «puttane infedeli».

Annunci
Commenti
Ritratto di pedralb

pedralb

Lun, 21/12/2015 - 08:33

Adesso son 4 gatti....ma quando diventeranno 5 ne vedremo delle belle....e la gauche champagne sarà già fuggita in qualche paradiso inviolabile!!!

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Lun, 21/12/2015 - 08:37

ECCOLA QUI LA "BUONA" SQUOLA(volutamente con la Q) del cantastorie renzi . Bisogna andare al voto prima possibile questi stanno distruggendo il futuro dei nostri figli , io spero ancora in una soluzione democratica per restituire DIGNITA' SICUREZZA E FUTURO alle future generazioni.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 21/12/2015 - 08:39

il DNA non smentisce, assomiglia l'invasione dei meridionali al nord negli anni '50 '60 dove si formavano bande che solo vederli camminare, sembravano scesi da cavallo dopo 5 ore di scorrerie, gambe aperte dondoleggianti e spadroneggiavano nei quartieri. Lo dicevo 10 anni fa:- vedrete quando cresceranno i figli delle famiglie numerose, vedrete-.Integrazione? Sì, noi!

maurizio50

Lun, 21/12/2015 - 08:40

Cosa vi aspettavate? Ad importare patate, non si producono limoni o mandarini. Ad importare trogloditi ancorati al Medioevo, non ci possiamo trovare di fronte gente evoluta, saldamente convinta della bontà delle idee diffuse dalla democrazia occidentale!!!!

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Lun, 21/12/2015 - 08:44

Questa la dice lunga sull'attuale stato sociale cui viviamo. Ovviamente.....genitori "assenti" e ragazzini che tutto hanno ma non sanno dare il giusto peso perchè tutto sembra DOVUTO!!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 21/12/2015 - 08:48

queste azioni andrebbero filmate e mandate in onda su tutti i canali televisivi, così persone come un Librandi, un Karaboue, un Chaouki si rendano conto di che stiamo parlando. Eppure scommetto che troverebbero qualcosa da difenderli, dando la colpa a noi. Sono specialisti della parola del lessico del cambiare le carte in tavola.

routier

Lun, 21/12/2015 - 09:11

Molto anni fa, dalle mie parti era in uso una forma di giustizia popolare di indubbia efficacia e senza strascichi di carattere vendicativo. Il reo conclamato veniva atteso "tra l'usco e in brusco" da una compagine di giustizieri fai da te, e una volta coperto all'improvviso con un largo panno in modo da rendere irriconoscibili gli assalitori, punivano a bastonate il malfattore. Ripeto: giustizia del tutto efficace e senza strascichi giudiziari.

java

Lun, 21/12/2015 - 09:16

ma che bel quadretto... risorse, risorse.

Giacinto49

Lun, 21/12/2015 - 09:20

Idioti, a partire da Renzi & co. fino alle piccole amministrazioni locali, continuate così e non saranno più i soli arabi ad inneggiare all'Islam.

Cheyenne

Lun, 21/12/2015 - 09:20

Non si è fatto nulla contro i bulli locali (addirittura i genitori mettono a soqquadro le scuole) e ora, ovviamente abbiamo quelli islamici e si continuerà a non fare niente W LA BUONA SCUOLA DI PINOCCHIONE

antonmessina

Lun, 21/12/2015 - 09:20

perche i tg non ne parlano? perche i mass media tutti (tranne forse voi) tacciono anzi parlano solo "dei poveri bambini arrivati senza genitori e stragi varie .." li dobbiamo mantenere a vita e dobbiamo sopportare tutto questo? perche non mandate anche alla boldrini e renzi nonche al signore vestito di bianco tutte queste efferatezze giornaliere? possibile che gli italiani debbano solo paare e subire?

stogu

Lun, 21/12/2015 - 09:24

espellere. Oppure attenderli fuori da scuola e gonfiarli

amedeov

Lun, 21/12/2015 - 09:26

Si incomincia dal basso per arrivare in alto

Ritratto di Loudness

Loudness

Lun, 21/12/2015 - 10:11

Il bello di tutto questo è che porterà un nazismo di ritorno...

steacanessa

Lun, 21/12/2015 - 10:15

Viva la gerarchia scolastica! Via il presepe e avanti la violenza coranica.

roberto.morici

Lun, 21/12/2015 - 10:24

Le ragazzine islamiche danesi accusano le coetanne non musulmane di essere "puttane infedeli". Per me si tratta solo di sano, sportivo campalinismo. Un modo di rivendicare la migliore professionalità di certe "putane fedeli".

emigrante

Lun, 21/12/2015 - 10:27

Se i ragazzini fanno queste affermazioni, è perché questo è il clima "culturale" delle loro famiglie. In un Paese appena normale ci sarebbe l'espulsione immediata loro e delle loro famiglie. Non dalla Scuola, beninteso!

Ritratto di acroby

acroby

Lun, 21/12/2015 - 10:36

Qual è il problema. In un Paese normale prendi i bulletti per le orecchie e con tutti i parenti li rispedisci a calci in kulo da dove erano venuti.

Luigi Farinelli

Lun, 21/12/2015 - 10:37

"Se li denunciate è a vostro rischio e pericolo"! A tanto siamo arrivati. Non voglio certo generalizzare. E' facile in questi casi e posso dire, dopo 34 anni all'estero, spesso in Paesi musulmani di varie Scuole islamiche che sarebbe ingiusto farlo. Ma quello che sta accadendo, scientemente voluto da una minoranza di missionari della nuova rivoluzione antropologica, appoggiata da imbecilli infettati fino al midollo dalle più demenziali ideologie buoniste, ci condurrà, se continuiamo ad andare avanti così, al crollo della civiltà italiana e occidentale. Immaginate un esercito di questi bacati mentali con picconi in mano di fronte al David o nella Cappella Sistina e con i fans dell'anarchismo insurrezionale ad appoggiarli, magari con una copia del Praktischer Idealismus di R.C. Kalergi in mano, come i Cinesi di Mao col libretto rosso.

buri

Lun, 21/12/2015 - 10:43

è se,èlice, visto che a loro piace tanto il califfato, mandiamoli in Siria, oppure in alternatova dovremmo aprire campi di rieducazione dove detenerli fino a ravvedimento

Joe Larius

Lun, 21/12/2015 - 10:56

Egregi signori: nella nostra plurisecolare civiltà, il passato ci insegnava a vivere il presente nel modo più corretto possibile. Nella nuova inciviltà comunista, il presente deve cancellare il passato. E così compratevi delle robuste ginocchiere per lenire le sofferenze dovute alle pluriquotidiane offerte delle vostre attrezzature posteriori alle nuove divinità celesti.

Luigi Farinelli

Lun, 21/12/2015 - 10:59

"Se andate a denunciarli è a vostro rischio e pericolo"! A tanto siamo arrivati. Posso dire, dopo 34 anni all'estero spesso in Paesi musulmani di varie Scuole islamiche che sarebbe ingiusto generalizzare ma ormai appare sempre più evidente che stiamo andando incontro senza reagire al disfacimento della nostra civiltà, col mondo in mano ad una minoranza di ispiratori di nuove rivoluzioni antropologiche, appoggiati da scagnozzi prezzolati come massa d'urto e popoli ormai rincitrulliti dalle nuove ideologie create apposta per confondere il loro raziocinio. Immaginate una torma di questi bacati mentali col piccone in mano davanti al David o nella Cappella Sistina, accompagnati da orde di anarcoidi insurrezionalisti, magari con una copia del Praktischer Idealismus di R.C. Kalergi agitato come facevano i maoisti col libretto rosso (che hanno distrutto in Cina l'80% del loro retaggio storico-architettonico, in pratica quasi tutti i centri storici delle loro una volta favolose città).

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 21/12/2015 - 11:03

Reggio Emilia, la provincia più accogliente d'Italia verso gli islamici. E ne va di vanto. Gli islamici fanno gli islamici, ovvero chiagni e fotti. E' la loro cultura di prevaricazione lamentosa. Sono gli amministratori pubblici infettati da bacillus generosensis pestis verso i maomettani da ripassare col metodo Routier.

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 21/12/2015 - 11:08

Nelle famiglie, si imparano le prime parole, si comincia a ragionare e le parole dei genitori rispecchiano sui figli, perciò, quando un giovane da risposte simili, NON È CHE SI INVENTI IL TUTTO, MA SENTE LE PAROLE DAI FAMIGLIARI E DAGLI AMICI. PERCIÒ SIAMO CIRCONDATI DA SERPENTI,VELENOSI.

pasqino

Lun, 21/12/2015 - 11:13

Come le chiamano in Francia? Banlieue? Prove tecniche di trasmissioni... aspettiamo che crescano..

michetta

Lun, 21/12/2015 - 11:18

Oggi, malgrado questa bruttissima notizia razzista di bullismo, ci sentiamo, particolarmente in pace, con la Scuola. Ho assistito alla rappresentazione dell'Alfabeto di Natale, che la Scuola Elementare "A.Sordi" di Piazza Gola in Roma, ha effettuato stamane, difronte ai genitori ed i parenti dei piccoli scolari. Bimbi, da sei a dieci anni, in un vortice di voci, piu' o meno intonate, diretti dalla capacissima Maestra, ci hanno fatto capire la vera essenza del Santo Natale. L'Amore e la Bonta', sprigionati, dalle voci, di questi piccoli angioletti, ci ha commosso, portandoci all'abbraccio totale fra noi. Oggi, non vogliamo parlare di bulli, ne' di cattiverie. Oggi, e' Natale. Auguri per tutti.

giulio29

Lun, 21/12/2015 - 11:43

Ci vorrebbe "mio nonno"

gpl_srl@yahoo.it

Lun, 21/12/2015 - 11:44

evidentemente si tratta di come la pensino in famiglia da lui: padre , madre e fratelli o sorelle che siano: è il caso di rispedire quindi questa intera famiglia in Pakistan !

piertrim

Lun, 21/12/2015 - 11:46

Se così giovani manifestano certe idee il merito va tutto alle loro famiglie che non avrebbero alcun diritto di stare in mezzo a noi.

Lucky52

Lun, 21/12/2015 - 11:50

E poi il governo Renzi da pure i soldi a chi ha tre figli e più, cioè esclusivamente famiglie musulmane che procreano per Allah. Quelle italiane prolifiche sono solo cielline ed i ciellini i soldi li hanno. Quesi sono quelli che secondo la sinistra italiana si devono integrare. Rispedirli tutti nei loro paesi prima che per noi europei sia troppo tardi.

gesmund@

Lun, 21/12/2015 - 11:53

In galera, dove sono la maggioranza, sono dei leader nati. Quindi nessuna meraviglia se lo sono a scuola, bulli nati.

Ggerardo

Lun, 21/12/2015 - 12:01

Che tristezza vedere cosa e' diventato questo giornale fondato da Montanelli... Una tribuna di odio

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 21/12/2015 - 12:15

E' giusto. La gioventù itagliana deve imparare da subito la "sottomissione" alle nuove risorse boldriniane!

Giorgio Rubiu

Lun, 21/12/2015 - 12:21

Buttare fuori dal Paese lui e tutta la su famiglia che, ne sono certo, la pensa come lui. Vadano a fare i terroristi in Pakistan che per noi va benissimo poiché in Pakistan gli atti di terrorismo potrebbero subirli e, in quel caso saremo noi a dire che hanno fatto bene. L'intenzione di impossessarsi del'Europa è ormai evidente. Si reagisca adesso o tra un po' sarà troppo tardi.

Carlo_Rovelli

Lun, 21/12/2015 - 12:22

maurizio50 - lasciamo stare la (presunta) democrazia occidentale. Ogni volta che viene "esportata" in Medio Oriente o in Africa causa guerre civili interminabili, inevitabili instabilita' e milioni di rifugiati che vengono tutti qui da noi. Alla faccia dei valori della democrazia occidentale! Bombardamenti a tappeto, altro che valori.

santecaserio55

Lun, 21/12/2015 - 12:33

Biloslavo ..si dimentica quando era in Afganistan e sosteneva i talebani

ziobeppe1951

Lun, 21/12/2015 - 13:01

Ggerardo...qui non si tratta di odio, bensì di INCAZZATURE.Quando ci sono delle ingiustizie così evidenti, solo un PIRLA non si inkazza

altanam48

Lun, 21/12/2015 - 13:27

Forse bisognerebbe spiegare ai compagni di scuola non islamici che una sana dose di sberle servirebbe a ristabilire i giusti equilibri. Non credo che debbano sopportare simili comportamenti. Fatti pecora che il lupo ti mangia!

bettym

Lun, 21/12/2015 - 13:41

Eccoci!!! Tanta gente non vuole i canti natalizi per rispetto delle altre religioni, mentre loro, che stanno prendendo sempre più forza, iniziano a spadroneggiare....Bel risultato!! Continuare ad accoglierli e permettere di sottometterci è la strada migliore per arrivare al caos!!! Che schifo di paese è diventato il nostro "ex Bel Paese"...almeno lo hanno fatto diventare uno schifo!!

roberto.morici

Lun, 21/12/2015 - 14:02

Le "puttane infedeli" citate dalle raffinatissime ragazze islamiche danesi mi fanno venire alla memoria le "cagne cristiane" evocate da un esagitato fedele musulmano all'uscita da una moschea di Teheran.

Ritratto di IRON

IRON

Lun, 21/12/2015 - 14:28

Quindi secondo Ggerardo il problema non e' il fatto delittuoso, ma la cronaca del fatto delittuoso. Quindi il problema, per esempio, non e' essere vittime di un male terminale, ma il referto medico che viene consegnato ed i commenti di famigliari ed amici. Quindi se eliminiamo gli articoli del Giornale, oppure i referti medici i fatti spariscono e le malattie evaporano. Complimenti !

Mannik

Lun, 21/12/2015 - 14:39

Solito attacco ad alzo zero. Fatti diversi vengono mischiati senza spiegare i retroscena (come nel caso delle ragazze uscite dalla classe...) e ingigantendo l'accaduto. Stiamo parlando di ragazzi di 15 anni e meno che al massimo denotano cattiva educazione. Nel caso del ragazzo pachistano i genitori hanno anche reagito come riporta la fonte citata da Biloslavo, ma lui ovviamente ha tagliato questo aspetto.

mare_vostrum

Lun, 21/12/2015 - 14:42

mi raccomando diamo subito loro la cittadinanza e magari anche i sussidi necessari

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Lun, 21/12/2015 - 14:58

Nella mia scuola sarebbero durati poco. E gli insegnanti, quelle vecce umane, avrebbero chinato il capo una volta in più perché alzano la voce solo coi figli di nessuno.

paco51

Lun, 21/12/2015 - 15:03

vedremo qaundo saranno Vigili, poliziotti, guardie ecc. saranno problemi amari per trtti noi! l'unica è accompagnarli all'uscita!

acam

Lun, 21/12/2015 - 15:04

i senzacoglioni dovrebbero proibire tutti i siti in lingua araba tout cours, i siti mussulmani violenti in altre lingue debbono essere oscurati, i genitori dei bulli mussulmani multati pesantemente, loro capiscono solo soldi soldi per questo sono qui quindi multe multe multe.

Ritratto di venanziolupo

venanziolupo

Lun, 21/12/2015 - 15:18

manganello e olio di ricino ..... l'unica cosa che capiscono...

Ritratto di Deluso_da_tutto

Deluso_da_tutto

Lun, 21/12/2015 - 15:19

E questo non è ancora niente. Immaginate tra qualche anno cosa accadrà qui da noi, quando la trimurti piddì vaticoràno eurabia riuscirà nel disegno di imporci lo ius soli, e i prolifici adepti della "religione di pace" diventeranno inevitabilmente la maggioranza politica del paese...

Ritratto di venanziolupo

venanziolupo

Lun, 21/12/2015 - 15:24

Ggerardo quindi chi dice le cose come stanno è uno che odia ? complimenti per la sua lungimiranza intellettiva non lo sapevo ....

joecivitanova

Lun, 21/12/2015 - 15:29

La cosa non mi meraviglia affatto, purtroppo. Sono passati anni, oramai, da quando vedevo, nel borgo marinaro della città nella quale vivo, ragazzini minorenni nordafricani islamici, spacciare la 'roba' a ragazzini minorenni italiani (deficienti), rivolgendosi a loro con frasi di questo tipo: . ( Nel senso che, essendo lui di quel paese, doveva aver paura e si doveva sottomettere a lui in silenzio) ... Fine delle trasmissioni. Buona notte... Un caro saluto a tutti. Giuseppe. P.S.: all'Egregio Signor Ggerardo. A me resta molto difficile crederci, ma alla Sua parola 'odio' ?? vorrei rispondere con: oddio, ma che c. dice!!!

Ritratto di ohm

ohm

Lun, 21/12/2015 - 15:39

perchè non provano a toccare anche mio figlio? io non aspetto nè carabinieri nè polizia.......fai da te!

titina

Lun, 21/12/2015 - 16:06

A questo punto sarebbe da dire: se l'ambiente non vi piace tornate a casa vostra

Ritratto di Grisostomo

Grisostomo

Lun, 21/12/2015 - 16:07

Oggi ho viuto una di queste carogne col solito cappellino del menga girato all'indietro, che aveva in fronte una nostra croce rovesciata. Botte da orbi.

VittorioMar

Lun, 21/12/2015 - 16:16

...ora si sono perfettamente integrati!!!

Blueray

Lun, 21/12/2015 - 16:24

Questo è solo l'antipasto di ciò che ci attende!

Rossana Rossi

Lun, 21/12/2015 - 16:27

Avanti così, già siamo ospiti in casa nostra e a breve questa povera italietta a targa pd viaggerà tra moschee e chador........che bel futuro spetta ai nostri figli, tutto merito della sboldrina e di quei cre.tini che le danno retta...........

joecivitanova

Lun, 21/12/2015 - 16:52

Forse mi sono dimenticato di scrivere la frase alle 15.29, o forse non l'avete pubblicata. In ogni caso la frase del ragazzino musulmano era più o meno questa: . Se avete deciso di non pubblicarla va bene comunque.

giuliana

Lun, 21/12/2015 - 17:17

NON sono bulli, sono solo MUSULMANI che prendono sul serio tutto quanto viene insegnato all'interno delle loro famiglie, delle moschee e della propria comunità islamica. L'islam deve essere dichiarato in modo chiaro e senza possibilità soggettive interpretative, CONTRARIO alle leggi italiane e, come tale, deve essere considerato finalmente per quello che è: ASSOCIAZIONE a DELINQUERE di stampo MAFIOSO (è l'islam che ha inventato il pagamento del pizzo in cambio di protezione).

moshe

Lun, 21/12/2015 - 17:27

L'unico islamico buono, è quello MORTO !!!!! Cog....i pidioti, l'avete capito !?!?!?

eloi

Lun, 21/12/2015 - 17:36

Non è un mio sogno e neppore un desiderio. Vedremo di nuovo in giro le croci celtiche.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Lun, 21/12/2015 - 18:03

Questi vanno aspettati fuori dalla scuola e ... di santa ragione!

Anonimo (non verificato)

ghepardo50

Lun, 21/12/2015 - 18:21

è inutile prendersela con gli islamici perchè non si adeguano agli occidentali, la enorme liberta d'azione che sembrano avere gli islamici è dovuta al buonismo di sinistra. Bisognerebbe in qualche modo limitare il buonismo.........

lilli58

Lun, 21/12/2015 - 18:22

ditemi che sto sognando!

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Lun, 21/12/2015 - 18:34

Dai, ormai la battaglia è perduta, nascono più musulmani in Italia che erba sui monti, il dominio islamico ormai non è più questione di se ma di quando.

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 21/12/2015 - 18:50

questo è bullismo e basta - come abbiamo anche i bulli nostrani- la religione non c'entra un cavolo- sti 15enni orientali manco l'hanno letto il corano--zitti e mosca

roberto.morici

Lun, 21/12/2015 - 19:24

@santecaserio55. Provi a chiedere a Darifò, una delle vostre icone, se rcorda la sua gloriosa miltanza nella RSI fascista.

Ritratto di Riky65

Anonimo (non verificato)

MgK457

Lun, 21/12/2015 - 22:52

BRAVA GIULIANA CONCORDO PIENAMENTE, SE CI FOSSERO DEI POLITICI SERI L'ISLAM DOVREBBE ESSERE VIETATO. VOGLIO PERO' PENSARE POSITIVO E CREDO CHE TRA QUALCHE DECENNIO A FORZA DI ATTENTATI QUALCHE GRANDE STATISTA DECIDA DI METTERCI UN SEGNO E FARE AGLI ISLAMICI UNA FINE PEGGIORE DEI LORO ODIATISSIMI NEMICI EBREI, IN FONDO I DEPORTATI ERANO CHIAMATI "musulmani". SE LO MERITEREBBERO PROPRIO.

aitanhouse

Mar, 22/12/2015 - 00:41

qualcuno pensa che si possa mettere un freno a questa crescente islamizzazzione? è solo un illuso. Qui c'è una larga parte di popolazione interessata a non smuovere una pietra per gli affaracci loro, timorosa di perdere i vantaggi di cui gode e supportata dalla politica del pd. Siamo in un cerchio di ferro:l'italicum ha posto paletti insormontabili da cui non si riuscirà ad uscirne per via democratica.

Ritratto di David_Sonny

David_Sonny

Mar, 22/12/2015 - 01:01

le risorse

portuense

Mar, 22/12/2015 - 07:20

e sarà sempre peggio, si sta islaminizzando l'europa poi arriverà il conto da pagare.

linoalo1

Mar, 22/12/2015 - 08:17

Purtroppo,questi sono i rischi dell'Integrazione!!!Ma chi la vuole,qusta tanto chiacchierata Integrazione???Perché non ne facciamo un Referendum????

Ritratto di tokarev

tokarev

Mar, 22/12/2015 - 09:42

sono frottole, non ci credo---