Clandestino sgozzò David Raggi. Solo 21mila euro di risarcimento

L'immigrato era stato espulso e doveva scontare anni di carcere. Ma era libero. E ora il Tribunale "assolve" lo Stato

Quanto vale la vita di un figlio ammazzato da un clandestino? Poco più di 21mila euro. Non uno spicciolo in più. Ieri la famiglia di David Raggi si è svegliata "sorpresa" dall'entità irrisoria del risarcimento ottenuto per la morte di quel ragazzo sgozzato senza motivo da un immigrato. Un secondo schiaffo a quattro anni esatti dall'omicidio.

Lui, l'assassino, non sarebbe dovuto essere lì. Era senza permesso di soggiorno, un curriculum criminale da far invidia a molti malviventi e tutte le carte in regola per restare chiuso in carcere o essere rimpatriato a Casablanca. E invece era ancora in Italia. Ha potuto vagare per Terni indisturbato, aggredire due poliziotti, poi incrociare David Raggi e - senza un motivo apparente - prendere una bottiglia e affondarla nel collo del povero ragazzo indifeso. Era la mezzanotte tra il 12 e il 13 marzo 2015.

Amine Aassoul, 30 anni marocchino, ora è rinchiuso nel carcere di Spoleto. Dovrà scontare 30 anni di carcere come deciso dal tribunale di Appello. Ma il problema non è questo: la giustizia ha fatto il suo corso ed è giusto che il colpevole di un omicidio paghi. Il fatto è che la famiglia di David dopo l'assassinio ha chiesto un risarcimento allo Stato per quella perdita ingiusta. All'inizio l'Italia negò l'indennizzo perché David era troppo "ricco", visto che guadagnava circa 13mila euro all'anno e il redditto massimo per accedere al fondo è di 11mila. I Raggi decisero allora di portare in Tribunale il ministero dell'Interno e quello della Giustizia (per le mancate espulsioni o carcerazione), oltre che la Presidenza del Consiglio. Infine, chiesero allo Stato 2 milioni di euro che avrebbero voluto investire in opere di beneficenza.

Dopo anni di battaglie legali, però, il Tribunale civile ha riconosciuto a mamma, papà e fratello appena 21mila euro di indennizzo. Da dividere in tre. È quanto previsto dalla legge 122 del 2016. Certo, i soldi non riportano indietro il caro defunto. Ma la sentenza profuma di doppia beffa. "Sono sorpreso dall'entità della somma di fronte ad una tragedia tale", dice il legale della famiglia Massimo Proietti alla Nazione. "Basti pensare alla reazione di Valter, il papà, che ha ricordato piangendo come un suo amico abbia avuto 11mila euro dopo che gli era stato ucciso un cane da caccia". È un secondo schiaffo, forse il terzo dopo quel dito medio mostrato dall'assassino all'uscita del tribunale: "La vita di mio figlio - si dispera il padre - vale meno di quella di un cane".

Secondo i giudici non ci sarebbe alcuna responsabilità da parte dello Stato. Ma se Aassoul fosse stato espulso, saremmo qui a parlare di omicidio? In fondo il marocchino era sbarcato in Italia nel 2015 e aveva fatto richiesta di asilo. Peccato che nel Belpaese ci fosse già venuto e fosse stato espulso nel maggio precedente dopo alcuni reati commessi nelle Marche. Aveva accumulato qualcosa come sei anni e otto mesi di carcere, mai scontati. Dopo il rimpatrio è tornato su un barcone, ha chiesto asilo, gli è stato negato e lui ha pure fatto ricorso contro il diniego. In attesa del verdetto del giudice, ha tolto la vita a David. "Perché stava a Terni, qualcuno me lo sa spiegare?", si è domandata tra le lacrime la mamma di David. "Perché stava in Italia e perché stava in Umbria, qualcuno me lo dovrebbe spiegare".

Secondo i giudici Assaoul non poteva essere espulso, spiega l'avvocato, perché "convivente con la madre che, nel frattempo aveva acquisito la cittadinanza italiana". Per questo sono stati assolti sia il ministero dell'Interno che quello di Giustizia. "Per quanto riguarda la mancata carcerazione - continua il legale - non si ritiene che ci siano responsabilità del Ministero dell'interno, che non ci sia responsabilità della presidenza del consiglio". Il clandestino era libero di uccidere, ma la colpa non è di nessuno. E così ai genitori non resta che il senso di ingiustizia per un giovane morto senza un perché.

Commenti

HappyFuture

Mar, 12/03/2019 - 10:11

FINITELA DI IMITARE IL daily mirror!

Pitocco

Mar, 12/03/2019 - 10:14

La certezza della pena è quasi la stessa che sarà applicata a quei giudici che hanno commesso questo ignobile atto. Oppure ci si dovrà rivolgere a a loschi figuri perché si faccia giustizia?

Giorgio Colomba

Mar, 12/03/2019 - 10:16

Qualcuno pensava davvero che l'"Ultracasta" dei nipotini di Togliatti in toga potesse stare per una volta dalla parte delle vittime?

ginobernard

Mar, 12/03/2019 - 10:16

adesso sappiamo quanto vale la vita di un cittadino italiano ... come 20 mesi circa di contributo per accogliere un migrante. E poi qualcuno si ostina a dire che la giustizia italiana va bene ? pazzesco ... se potessi scapperei verso un paese più civile. Qualcuno dovrebbe vergognarsi e di brutto

Ritratto di abj14

abj14

Mar, 12/03/2019 - 10:29

El Sior Spataro cosa dice ?

oracolodidelfo

Mar, 12/03/2019 - 10:30

ginobernard 10,16- quale Capo della Magistratura, temo che a vergognarsi di più dovrebbe essere l'uomo che, indegnamente, ricopre la sacra figura di PdR.......

pasquale1058

Mar, 12/03/2019 - 10:31

Dico a tutti. questa è la realtà,quindi la lezione del PRINCIPE è sempre valida NON CAPISCO,MA MI ADEGUO.il Commerciante di Palermo DOCET,maXima comprensione. dico a Salvini,VARA UNA LEGGE DA SUBITO, CHE CHI VIENE TROVATO IN POSSESSO DI COLTELLO VENGA ESPULSO IMMEDIATAMENTE,CIOE' TUTTI,nordafricani,rumeni,albanesi,dell'est,latinos ecc.ne ho piene le palle che i figli nostri vengono massacrati allo stadio dalla celere e sta feccia gira sempre col coltello in tasca,aggrediscono h 24 e nessuno a fermarli.

Ritratto di indicazionediconfine

indicazionediconfine

Mar, 12/03/2019 - 10:36

Franco Birolo, tabaccaio di Civè, nel padovano, condannato in 1° grado (poi assolto) a pagare 325.000 euro perchè ha ucciso un rapinatore. Ma dove sta la PROPORZIONALITA' tra questi 2 fatti??? - Eppoi continuano a dire "IO HO FIDUCIA nella magistratura". Qualcuno è uscito dal manicomio...

buonaparte

Mar, 12/03/2019 - 10:41

doveva fare lo spacciatore ed avere una sorella in politica con la bonino ed avrebbe avuto 1.5 milioni di euro di risarcimento. david ERA UNA PERSONA TROPPO ONESTA E PERBENE . questa è la giustizia vergognosa rossa italiana.

MEFEL68

Mar, 12/03/2019 - 10:48

Poco più di un anno fa, un signore, che è poi morto di crepacuore, e che aveva ucciso un rapinatore in casa è stato condannato a risarcire la famiglia del malvivente con circa 130.000 euro. Ecco, per alcuni giudici, la vita di un pregiudicato clandestino vale SEI volte quella di un italiano onesto. Meditate gente. Meditate!!!

Ritratto di giangol

giangol

Mar, 12/03/2019 - 10:49

il risarcimento milionario spetta solo alle risorse della sinistra. così possono pagarci la pensione e il reddito di cittadinanza

fedeverità

Mar, 12/03/2019 - 10:53

E' evidente ormai che non ci possiamo fidare dei Giudici...aveva ragione Berlusconi...dimmi te...non ci avrei mai creduto.... Siamo alla VERGOGNA più nitida che c'è! Allora meglio vivo che morto!...

adal46

Mar, 12/03/2019 - 11:05

Il processo di rendere i residenti degli extracomunitari è in corso.

Marzio00

Mar, 12/03/2019 - 11:08

Un grande senso di vuoto, di tristezza, di rammarico e di vergogna. In che paese viviamo? Ormai gli onesti cittadini valgono meno delle mosche, i delinquenti sono rispettati e tutelati, le forze dell'ordine denigrate e private di ogni minimo incentivo. Ci volete portare all'anarchia, alla legge della giungla o state preparando il terreno per un regime totalitario?

giovaneitalia

Mar, 12/03/2019 - 11:08

Ormai non ci si meraviglia piú di nulla, tutto in Italia sta andando a rotoli. Ovviamente i vari...Spataro, Boldrini, PDioti e altri radical chic cosa dicono?

Ritratto di Willer09

Willer09

Mar, 12/03/2019 - 11:10

continuate a votare la sinistra. questi sono i giudici che i vostri rappresentanti vi rifilano. aprite gli occhi! la vostra vita, i vostri (presunti) diritti.... vengono DOPO quelli delle masse di clandestini che ci invadono

cgf

Mar, 12/03/2019 - 11:11

in che senso il Tribunale "assolve" lo Stato? ci sarebbe da [adempiere alla volontà popolare e] chiedere il risarcimento al giudice che lo ha lasciato libero di circolare e sgozzare. DA SEMPRE la responsabilità penale è PERSONALE, non giuridica. Curioso anche che proprio chi dovrebbe essere il tutore di certi principi, faccia invece...

Teobaldo

Mar, 12/03/2019 - 11:11

..ormai è da anni che quando ci sono commemorazioni e convegnni o minuti di silenzio "in memoria" di qualche toga...io mi volto da un'altra parte e continuo a fare gli affari miei...tanto lavoro a rischio zero non esiste e simili padreterni se lo devono ficcare in testa...così è....

Ritratto di calzolari loernzo

calzolari loernzo

Mar, 12/03/2019 - 11:15

e poi c'è gente che ha il coraggio di affermare che autorizzare una persona a difendersi in casa propria usando un'arma legalmente detenuta crei un FAR WEST! quello che crea certa magistratura è accoglienza ed integrazione !!! vai con bandiera rossa che un giorno trionferà!!!

greg

Mar, 12/03/2019 - 11:16

VERYUNHAPPYFUTURE - ma finiscila di volere fare l'intellettuale...

lappola

Mar, 12/03/2019 - 11:19

Ma come non ci sarebbe stata responsabilità dello Stato ... Chi l'ha fatto entrare in Italia? Chi lo ha lasciato scorrazzare sapendo che tipo era? senza permesso di soggiorno, un curriculum criminale da far invidia a molti malviventi e vengono a dire che la responsabilità non è ANCHE dello Stato? è TUTTA dello Stato! I clandestini vanno sbattuti fuori appena mettono un solo piede in Italia, meglio anche prima. In questo caso il Ministero avrebbe dovuto essere condannato a risarcire i due milioni, così per le prossime volte avrebbe preso dei provvedimenti ed il caso della Diciotti non sarebbe nemmeno nato.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Mar, 12/03/2019 - 11:26

Bisogna accogliere molti marocchini e ricongiungerli con tanti altri marocchini e mantenere tutte le loro famiglie, è un impegno che i Compagni politicamente corretti hanno preso per voi.

Ritratto di indicazionediconfine

indicazionediconfine

Mar, 12/03/2019 - 11:26

Le richieste di RISARCIMENTO DEI MAGISTRATI che si sono sentiti OFFESI da qualche articolo di giornale, ve le ricordate??? ABNORMI. La vita di un ragazzo di 27 anni, SGOZZATO, VALE MOLTO MENO... Che tipo di MAGISTRATURA ABBIAMO???

ludovik

Mar, 12/03/2019 - 11:39

ma come hanno uccisio una nostra connazionale e per giunta della bella brescia di leghista memoria e nn dite nulla??? mica perchè sembra essere molto abbronzata vero??

Morker83

Mar, 12/03/2019 - 11:52

Mi sembra che l'assassino sia stato condannato a 30 anni e il fatto che la madre fosse cittadina italiana, per la legge, prevede che i parenti stretti non possano essere esplusi. Il magistrato, come sempre, ha applicato la legge prevista. Lo stato non ha colpe: l'assassino doveva stare in Italia, non poteva essere espulso e i precedenti reati erano caduti i prescrizione ed è stato punito, per l'omicidio, col massimo della pena. Rispetto per i magistrati! Io non rispetto il governo piuttosto.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 12/03/2019 - 11:55

oracolodidelfo - 10:30 Comprendo - per lo meno ci provo - il suo stato d'animo. Però faccia attenzione a come usa certe parole: il termine "indegno" rivolto al P.d.R. può ricadere nell'art. 278 c.p. Anche se va chiarito che il legittimo diritto di critica, costituente un corollario della libertà di manifestazione del pensiero garantito dall'art. 21 Cost., può essere esercitato anche nei confronti del Capo dello Stato, ma trova un limite nel decoro e nel prestigio del medesimo. Tanto le dovevo..

varv

Mar, 12/03/2019 - 12:12

Mi vien da ridire quando sento, se ne deve occupare la giustizia.

Pinozzo

Mar, 12/03/2019 - 12:29

Il giudice ha fatto benissimo il suo dovere, applicando la legge: infatti ha condannato l'assassino a 30 anni di carcere. Per tutti voi mononeuronali, i risarcimenti a sei zeri di cui parlate non sono da parte dello Stato ma da parte dell'assassino di turno. I genitori possono benissimo fare causa al marocchino (e avrebbero ragione). Lo Stato qui non c'entra NULLA, altrimenti faremmo causa allo stato per ogni crimine che viene commesso (quel mafioso non doveva stare li, quello stupratore non doveva stare li, quella ladra non doveva stare li eccetera). Provate a usare il cervello ogni tanto, cosi' giusto per vedere l'effetto che fa.

Renee59

Mar, 12/03/2019 - 12:30

E' UNA CONGIURA CONTRO IL POPOLO ITALIANO.

Ritratto di risorgimento2015

risorgimento2015

Mar, 12/03/2019 - 12:36

Essendo che vivo all'estero ...potrei dare un paio si suggerimenti (forse aplicabili) ..fare causa privata alla madre se possiede dei beni(( casa?). Oppure rivolgersi in appello al /tribunale -giustizia-europeo contro stato italiano.

kayak65

Mar, 12/03/2019 - 12:37

solito silenzio assordante dei rossi (non di vergogna) buonisti e dei magistrati. prevedo altre mazzate alle europee per farli sparire o almeno ridurre ai minimi termini a strasburgo

ilpaladino

Mar, 12/03/2019 - 12:40

Marker83 ha centrato abbastanza il problema. Ce la prendiamo sempre con i giudici (spesso a ragione). Questi non fanno che applicare la legge. Il problema è del potere legislativo, ovvero dei politici che stanno al parlamento e non fanno leggi adeguate alle situazioni o non ne cambiano o abrogano alcune palesemente inadeguate. Poi, in generale, vengono sempre scritte in modo vago, tale da permettere ai giudici di avere troppa discrezionalità. Basta con i politici che si lamentano e poi non fanno quello che è in loro potere!!!

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Mar, 12/03/2019 - 12:43

SE SPETTA UN RISARCIMENTO LA CIFRA E' OFFENSIVA MA COI GIUDICI CHE ABBIAMO PURTROPPO NON C'E' DA MERAVIGLIARSI !!!

dagoleo

Mar, 12/03/2019 - 12:45

Ma Saviano, la Boldrini, la Bonino, Cacciari e tutti gli altri campioni dell'accoglienza....cosa dicono in merito? Ci piacerebbe sentire una loro opinione in merito a questo fatto....e non in manifestazioni di piazza pro immigrazione dove partecipano volentieri e rilasciano interviste a tutto spiano.

cgf

Mar, 12/03/2019 - 12:46

se fosse stato un ladro, nel pieno esercizio delle proprie mansioni presso sedi temporanee [altrui], preferibilmente non italiano, certamente il risarcimento sarebbe minimo decuplicato.

ilpaladino

Mar, 12/03/2019 - 12:55

Per Pinozzo. Difficile dire che lo Stato non c'entra nulla. Lo Stato ha dei poteri che non sono appannaggio del singolo ma, soprattutto, ha anche dei DOVERI. Tra questi la gestione dei cittadini stranieri anche in funzione della sicurezza dello Stato e dell'ordine pubblico in generale. Quando, come nel caso in questione, lo Stato non è stato in grado di adempiere a queste sue funzioni è evidente la sua colpa. Il fatto che le leggi giustifichino quanto successo non lo assolve. Le leggi le fa lo Stato e se sono sbagliate o inadeguate vanno cambiate!

martinsvensk

Mar, 12/03/2019 - 13:08

No caro Signor Pinozzo lo Stato ha qui gravi colpe lei si sta arrampicando su specchi scivolosissimi e rischia di cadere e farsi male per che cosa poi non si sa. Il fatto che l'assassino in questione fosse un clandestino cambia la cosa perché uno Stato serio che non sia in mano di cattocomunisti radical chic non lascia girare indisturbato un essere che NON dovrebbe stare nel paese. Quindi lo Stato ha gravi colpe. Ancora un pensiero affettuoso al Fratello Davide vittima di una scellerata invasione voluta si sa da chi. Si ricordino gli italiani al momento del voto del suo bel viso di giovane barbaramente sfigurato da una morte assurda.

Ritratto di adl

adl

Mar, 12/03/2019 - 13:16

Lo stato giustiziere colpevole e complice, quello che ha PERMESSO che un suo cittadino fosse trucidato da uno squilibrato esaltato CLANDESTINO dell'ITAGLIA MIGLIORE, non punisce se stesso con una SANZIONE ESEMPLARE, ma si autograzia con una SANZIONE BAGATELLARE. La vita di un suo SUDDITO, è PREZZATA al valore di pochi anni di imposte, quelle già riscosse PER IL SERVIZIO RESO al malcapitato contribuente e molto meno rispetto al COSTO SOSTENUTO e da sostenere PER IL CLANDESTINO.

oracolodidelfo

Mar, 12/03/2019 - 13:37

Marcello 508, preciso e sottolineo: non alla carica, che ho definito Sacra. Sacra per il Popolo italiano, per la Repubblica, per i tanti operatori probi ed onesti della Giustizia. Da italiana che ha testimoniato in un processo ad un mafioso, senza arretrare di un millimetro, ritengo di poter chiedere accoratamente una parola ufficiale da chi ci rappresenta tutti....Absit iniuria verbis.

ludovik

Mar, 12/03/2019 - 13:49

nn c'è articolo che nn parli degli stranieri su sto giornale.....ma dell'italiani niente esistono solo loro????

hectorre

Mar, 12/03/2019 - 13:59

pinozzo smettila di fare salti mortali, sono pericolosi......per i clandestini che girano bellamente sul nostro territorio c'è una responsabilità politica....ovviamente, poichè questa situazione è stata creata da una politica scelllerata e mirata a fare soldi su queste "risorse", tu te ne guardi bene dal condannare il pd......che tristezza

carlottacharlie

Mar, 12/03/2019 - 14:31

E' l'odio verso gli italiani, tutto qui. Mica per niente danno risarcimenti da centinaia di migliaia di euro ai ladri feriti o uccisi. Una vergogna tutta italiana che non possiamo imputare a questo governo, la colpa è dei farabutti e maledetti col pelo sullo stomaco di cui conosciamo nomi e cognomi, sempre sinistri.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 12/03/2019 - 14:55

ITALIA? Paese di m! Pinozzo lei è completamente fuori strada (per non dire di peggio!) Invece di dare del mono neuronale a dx e a manca,provi a usare,se riesce,il suo unico neurone invece di scrivere scemenze: come aiuto le suggerisco di rileggersi la Costituzione specialmente dove si parla di DOVERI di uno Stato, degno di tale nome, verso i suoi cittadini. Meglio che i suoi libri di sinistra.

Cittadino58

Mar, 12/03/2019 - 16:42

Per questi casi, bisogna reintrodurre i lavori forzati, e fare in modo che questi delinquenti paghino/rimborsino le loro vittime con il lavoro che dovranno fare in carcere (meglio in miniera).

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Mar, 12/03/2019 - 17:11

30 anni? MA DE CHE?? Un po' di ammmuina e dopo dieci anni se ne esce per buona condotta! CHE SCHIFO!

elpaso21

Mar, 12/03/2019 - 17:27

"Aveva accumulato qualcosa come sei anni e otto mesi di carcere, mai scontati": si vede che aveva ottime aderenze.

Divoll

Mar, 12/03/2019 - 17:37

Ma chi ha dato la cittadinanza alla madre di questo marocchino e perche'?? Non ci sono guerre ne' pestilenze nel Marocco, che motivo c'era? Io farei pagare personalmente coloro che abbiano deciso di dare la cittadinanza a chi poi si macchia di anche un solo crimine nel Paese.

Una-mattina-mi-...

Mar, 12/03/2019 - 17:48

IN ITALIA VIGE L'IMPUNITA': LO SANNO BENE I CRIMINALI DI MEZZO MONDO CHE ARRIVANO A FROTTE COME PINOCCHIO NEL PAESE DEL BENGODI

Happy1937

Mar, 12/03/2019 - 17:55

A un italiano col figlio sgozzato da una risorsa del Papa e della Boldrini 21mila Euro, a un ladro morso dal cane nel giardino nel quale era abusivamente entrato per rubare oltre 100mila Euro. Queste sono le valutazioni razziste della Smagistratura italiana.

leopard73

Mar, 12/03/2019 - 18:04

Se una ammazza un ladro deve risarcire 300.000 euro questo si chiama vero razzismo generato dalla nostra giustizia INFAME!!!!!

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mar, 12/03/2019 - 18:06

'Sto povero figliolo lo hanno sulla coscienza quei giudici che non hanno ritenuto opportuno espellere il criminale marocchino. Lo stesso dicasi delle autoritá amministrative preposte al controllo di questi criminali. @Happyfuture, sei un criminale pure te che difendi questi delinquenti e giustifichi questi giudici del Ç4..70. Probabilmente é arrivato su una nave ong. Tanto caro al santopadre e donna laura contessa di montecitorio, per fortuna ex.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mar, 12/03/2019 - 18:23

Pinozzo,non prendiamoci in giro con voli pindarici, eddai siamo seri: la responsabilitá é dello stato che non sa o non vuole, per colpa dei tamarri co@@nazzi che hanno votato pd, gestire il problema migratorio. Ci si mettono poi certi giudici che interpretano e quindi applicano la legge al ribasso. La discrezionalitá la tirano fuori ''ad usum delphini'' e se ne dimenticano volutamente quando fa comodo a loro. É in favore di questi delinquenti che ''la parte migliore d'Italia'' ha manifestato a Milano l'altro giorno, della quale fai pure te parte. Ma non ti vergogni a prendere sempre le difese di questi delinquentoni. Non vorrei che un giorno capitasse a te quello che é capitato alla famiglia di questo ragazzo. Sarei curioso di vedere la tua reazione.

Yossi0

Mar, 12/03/2019 - 18:41

Mi ricorda quel povero italiano che doveva risarcire un ladro rom con trentamila euro .... evviva la giustizia italica per la sua infallibilità, obiettività e scevra da qualsiasi ideologia

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 13/03/2019 - 09:06

Oracolodidelfo - Si ok. Anche Storace definì "indegno" di ricoprire quella carica il predecessore di Mattarella (Napolitano) ed ha avuto problemi anche se in seguito è stato assolto. Libera di pensare e scrivere quello che vuole, il mio è stato solo un suggerimento per non ricadere nei termini di quel reato, visto che certa magistratura "interpreta".