Le comunità arabe al Papa: "Grazie per Gerusalemme"

Le comunità arabe in Italia hanno ringraziato Bergoglio per la posizione assunta su Gerusalemme. Per il Vaticano la soluzione è quella dei due Stati

Le comunità arabe hanno ringraziato Papa Francesco per la posizione assunta dalla Santa Sede relativamente alla questione di Gerusalemme capitale d'Israele. Secondo quanto riportato da AskaNews - infatti - una parte del mondo arabo in Italia – Co-mai e il ‘Movimento Uniti per Unire' - ha risposto con favore all'appello del Pontefice: un intervento - quello del pontefice - che ha chiesto di mantenere lo status quo della città, in conformità con le risoluzioni delle Nazioni Unite."Da anni si parla del processo di Pace ma non vediamo la luce in fondo al tunnel con la continua sofferenza popolare in Palestina e gli stessi ebrei che vogliono la fine dello scontro come é emerso dalle feste del dialogo promosse da ‘Uniti per Unire’ con la collaborazione del Movimento ‘Donne Costruttrici di Pace – WWP’ e che hanno marciato fino a Gerusalemme. Donne musulmane insieme a quelle ebree e cristiane. Per la pace", ha dichiarato in una nota il presidente di entrambe le comunità, Foad Aodi.

La mossa di Donald Trump di riconoscere unilateralmente Gerusalemme come capitale dello stato israeliano, spostando l'ambasciata Usa da Tel Aviv, ha suscitato anche la reazione di Bergoglio, che si è detto "preoccupato" per la situazione venutasi a creare. "Gerusalemme è una città unica, sacra per gli ebrei, i cristiani e i musulmani, che in essa venerano i luoghi santi delle rispettive religioni, ed ha una vocazione speciale alla pace - ha sottolineato il pontefice -. Prego il Signore che tale identità sia preservata e rafforzata a beneficio della Terra Santa, del Medio Oriente e del mondo intero e che prevalgano saggezza e prudenza, per evitare di aggiungere nuovi elementi di tensione in un panorama mondiale già convulso e segnato da tanti e crudeli conflitti", ha sottolineato Papa Francesco al termine dell'udienza generale dello scorso 6 dicembre. E le citate organizzazioni del mondo arabo lo hanno ringraziato. Il presidente Foad Aodi - poi - ha specificato come la comunità sia rimasta angosciata "nel vedere la sofferenza dei bambini in Siria , Yemen, Iraq, Africa e Maynamar senza cibo, aiuti umanitari, assistenza sanitaria e la paralisi della diplomazia internazionale nonostante i nostri continui appelli". E' necessario "avvertire tutti" - conclude la nota delle comunità arabe - "che il 30 per cento dei minorenni non accompagnati arrivati in Europa, sono finiti nel mercato nero dei trapianti d’organi, abusi sessuali, con sfruttamento senza nessuna tutela. Per rispondere alle loro numerose richieste che arrivano anche a noi tramite i nostri medici locali e della nostra confederazione internazionale Unione Medica Euro Mediterranea-Umem". Il Papa - intanto - ha sentito telefonicamente il leader palestinese Abu Mazen. La posizione del Vaticano in merito è chiara: "In Terra Santa due popoli e due Stati".

Commenti

Tarantasio

Sab, 30/12/2017 - 13:21

chi benedice? gli islamici, ovviamente...

Oraculus

Sab, 30/12/2017 - 13:28

Lo stridore per questi ringraziamenti e' che vengono da chi odia i cristiani e il cristianesimo...l'islamico ha in comune col cristiano l'odio per l'ebreo...poco importa che l'islaico nel mondo uccida o persegua il cristiano...l'importante e' la solidarieta' contro gli interessi e le vite degli ebrei...e di Israele. Il Papa??...il suo silenzio su Gerusalemme era di una intellgenza politca che proprio non gli appartiene...

@ollel63

Sab, 30/12/2017 - 13:29

bergoglìo non deve usare la croce, usi la bandiera con mezzaluna e scimitarra.

steacanessa

Sab, 30/12/2017 - 13:30

Dica alle comunità arabe di rispettare la via dolorosa da loro trasformata in un indegno bazar. Ma questo non è un papa.

lividanddisgusted

Sab, 30/12/2017 - 13:30

i maomettani culinaria ringraziano ciccio imbroglio???? servono altre prove che l'antipapa in realtà è un cripto-convertito all'islam ??? fatelo tacere !!!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 30/12/2017 - 13:32

Beh se è per questo le comunità arabe con questo papa vanno d'amore e d'accordo.Grazie francesco per quello che fai per gli italiani bisognosi.!!

corivorivo

Sab, 30/12/2017 - 13:36

esattamente come: due papi, due vaticani. vero pampero?

vaigfrido

Sab, 30/12/2017 - 14:38

Ma vogliamo capire che Gerusalemme deve essere città aperta sotto egida internazionale e non controllata ne da ebrei ne da musulmani . Se i due4 contendenti invece di pensare di avere tutti ragione pensassero che per una ragione o l'altra hanno tutte e due torto forse si arriverebbe ad un asoluzione

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 30/12/2017 - 14:53

Gerusalemme era costruita dagli Ebrei sul monte Sion nell'età del bronzo. Prima la Palestina era popolata dai famosi giganti dei tempi antichi. Considerato che Bergoglio ignorava perfino il nuovo testamento, figurarsi l'antico. Dunque parla come la venditrice Vanna Marchi: "Due popoli... Due Stati".

leserin

Sab, 30/12/2017 - 14:55

Visto da chi vengono i ringraziamenti, se fossi il Papa mi preoccuperei.

petra

Sab, 30/12/2017 - 15:03

E' molto semplice. Il papa non si doveva impicciare minimamente. Non gli riguarda. Ma non ce la fa a stare zitto.

Cheyenne

Sab, 30/12/2017 - 15:18

grazie di che ? il pampero è islamico

ciro4113

Sab, 30/12/2017 - 15:56

L'accoglienza tut ben ma perdere la nostra identità?!! perchi e per cosa? lui al posto del crocifisso metta la mezza luna gli si addice di più,venduto ai soliti poteri forti,lui papa dei cristiani che vergogna.

Ritratto di eaglerider

eaglerider

Sab, 30/12/2017 - 16:01

Mi ricordo il brivido che mi corse per il corpo quando sentii il nome "d'arte" che aveva scelto: Francesco. Adesso quando lo vedo o lo ascolto mi viene in mente solo Bergoglio.

Vigar

Sab, 30/12/2017 - 16:31

Per un papa, una tale pubblica posizione, non è motivo di orgoglio ma di vergogna!

Ritratto di jasper

jasper

Sab, 30/12/2017 - 16:41

Che Gerusalemme sia una città unica, sacra per gli ebrei, i cristiani e i musulmani, che in essa venerano i luoghi santi delle rispettive religioni, ed ha una vocazione speciale alla pace è una fandonia.Gerusalemme è la capitale dello Stato di Israele e non significa nulla che i Cristiani credano alla bufala di Gesù Cristo che li sarebbe morto e risorto o che i Musulamni credano all'altra bufale di Maometto che da li sarebbe volato sulla Luna.

MgK457

Sab, 30/12/2017 - 16:42

Bergoglio chiede due popoli in due Stati : quindi ammette implicitamente senza neanche rendersene conto che i musulmani non sono integrabili, visto che gli arabi di palestina furono solo invasori provenienti da Egitto,Giordania, Iraq e Libano. Ecco perché dovrebbe essere vietato il loro ingresso in Europa, perché prima o poi ci chiederanno anche qui uno Stato maomettano.

manson

Sab, 30/12/2017 - 16:43

E certo i suoi amichetti lo ringraziano, i suoi amichetti che addestrano terroristi, che hanno fatto attentati ovunque, che se potessero ci invaderebbero e sterminerebbero tutti. E questo pamperone che fa? E' gaudente. Io rivoglio Ratzinger, cacciamo questo impostore apostata o finirà davvero per distruggere il mondo cristiano

VittorioMar

Sab, 30/12/2017 - 16:51

..HA RICEVUTO IL RINGRAZIAMENTO DA PARTE DEI "TERRORISTI" ISLAMICI.???...SE RIUSCISSE A CONVERTIRLI....SUBITO SANTO !!

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

me.so.rotto....

Sab, 30/12/2017 - 17:16

Non c'erano dubbi, la mummia bianca ha colpito ancora.

Libero 38

Sab, 30/12/2017 - 17:18

In molti nel mondo(tra questi i komunisti italiani) cercano di far credere che il pericolo numero uno al mondo non sia il presidente nordCoreano ma il presidente americano Trump.Ma dopo le tante bravate dette dal kompagno bergoglio e' lui il vero pericolo numero nel mondo.

Trinky

Sab, 30/12/2017 - 17:22

Questo struzzo perchè non si tradferisce direttamente a La Mecca? Potrebbe fare tanti di quei giri intorno alla pietra nera e predicare a gogò da uno dei tanti minareti......

lorenzovan

Sab, 30/12/2017 - 17:23

a storia biblica raccontata da gianfranco robe e' la piu' bella favola di natale che abba mai letto...lololol...peccato che tra la sua riciostruzione storica e la realta' ci sia la stessa differenza che esiste tra gli studi del MOMMSEN e LA STORI AVVENTUROSA DI PIPPO PLUTO E PAPERINO

Edith Frolla

Sab, 30/12/2017 - 17:26

Giustamente il Papa sta dalla parte dei Cristiani della Palestina non certo dalla parte degli invasori ebrei.

giuseppe_s

Sab, 30/12/2017 - 17:39

LA POSIZIONE POLITICA DEL PAPA NON TIENE CONTO OVVIAMENTE CHE ISRAELE E' ODIATA DAGLI ARABI E SOPRATUTTO DAI PALESTINESI. VUOLE ESSERE SUPER PARTES MA DI FATTO STA CON I PALESTINESI. DIVIDERE IN DUE GERUSALEMME COME LO FU BERLINO QUESTO SI CHE SAREBBE UN DRAMMA ANCHE PER I CRISTIANI! GERUSALEMME E' BENE CHE RITORNI LA CAPITALE DI ISRAELE DA CUI E' NATA!

mariod6

Sab, 30/12/2017 - 19:41

E per meglio sottolineare la riconoscenza hanno ammazzato i cristiani in giro per il mondo. Vedremo quando i cxxi in aria vorranno aprire la moschea dentro a San Pietro (come hanno fatto ad Aya Sophia in Turchia) cosa dirà il papa.

lorenzovan

Sab, 30/12/2017 - 21:48

@jasper...la kippah te la metti prima o dopo aver postato le oscenita che partorisci da bon figlio del popolo eletto?

Ritratto di jasper

jasper

Dom, 31/12/2017 - 13:43

Io non avrò assolutamente bisogno di mettermi la kippa, mentre a te un bel preservativo starebbe proprio bene. Il No.58-60 ca.dovrebbe andarti pene....a pennello.