Corsa al ribasso delle compagnie low cost: 99 dollari per attraversare l'Atlantico

La compagnia irlandese Wow Air ha annunciato che nel prossimo giugno lancerà dei voli a basso prezzo dall'Europa all'America

Da Wikipedia

Attraversare l'Oceano Atlantico con meno di 100 dollari? È possibile, ed è la nuova frontiera dei voli low cost. La compagnia irlandere Wow Air ha annunciato che dal prossimo giugno lancerà nel mercato voli da Boston e Washington per Londra e Copenhagen, con scalo a Reykjavik, con un prezzo minimo di 99 dollari a tratta.

In attesa dei nuovi voli il leader del marcato è la Norwegian Airlines. La compagnia norvegese lo scorso luglio ha inaugurato tre tratte in partenza da Londra (aeroporto di gatwick) per New York, Los Angeles e Fort Lauderdale (Florida). Un'altra compagnia leader nel settore dei voli a basso prezzo, la RyanAir, ha annunciato che entrerà presto nel mercato per ampliare la propria offerta ai clienti. Ma cosa consente alle compagnie di abbassare i prezzi? Probabilmente l'uso al 787 Dreamliner, il nuovo aeromobile ad alta efficienza energetica della Boing. La Norwegian Airlines, infatti, usa già questo aereo per i suoi voli transatlantici a basso prezzo. In più, con il prezzo del petrolio in calo rispetto a qualche anno fa, anche i costi della benzina scendono favorendo l'acquisto dei biglietti aerei con una minor spesa.

La corsa dei prezzi al ribasso per attraversare l'oceano e unire così con una minor spesa l'Europa e l'America è appena iniziata. Sperando che i prezzi si confermeranno quelli delle campagne pubblicitarie, senza rialzi dell'ultimo minuto.

Commenti
Ritratto di centocinque

centocinque

Ven, 24/10/2014 - 10:12

Alitalia, se ci sei batti un colpo!

cgf

Ven, 24/10/2014 - 15:55

È provato che i voli superiori alle 4 ore non possono essere low-cost, lo sanno bene in Ryanair, quando O'Leary parla di fare il salto dell'oceano [imho] ne parla solo per far parlare di se come solito, ricorda benissimo che Ryanair stava per fallire e fu un provvidenziale viaggio, sopratutto un incontro, negli US che gli aprì gl'occhi. Imparò una serie di regole d'oro e tra queste quella di non superare mai le 4 ore di volo, costa troppo mantenere personale qualificato lontano da casa, il costo orario effettivo aumenta esponenzialmente, aggiungi che non te la cavi con uno snack.... BTW negli USA hanno abolito i pasti caldi nelle maggioranza delle rotte interne, si sono accorti che togliere la cucina non solo si alleggerisce di non poco l'aereo, ma si recuperano posti a sedere aggiuntivi. Tutte le compagnie le studiano tutte, anche quelle 4/5*, ad esempio Emirates in economy ha tolto i poggiapiedi IN ALLUMINIO per risparmiare peso/consumo carburante. CMQ basta guardare VIrgin-Atlantic, NON voli certo a 100Euro con loro, Richard Branson è un filantropo, ma mica è fesso! Ovvio che qualche posto lo poi anche vendere a poco, ma non più di 4 o 5 su 200 e passa posti +/- come prodotti civetta del supermercato, sulla carta certe tariffe le hanno quasi tutte lo compagnie, peccato che quelle classi non siano on line, ma.... Sir Freddie Laker ha insegnato nulla? è fallito proprio con il suo Skytrain, mi pare di ricordare che si potesse volare da Londra a NewYork per 99USD stand-by, ok i DC10 di allora consumavano molto più dei b787 di oggi, però anche il petrolio costava meno, ~32USD al barile. Che dire di Tony Fernandez? ha rinunciato a far volare AirAsia su Londra eppure riempiva gli A330, erano state predisposte coincidenze da-per India/Australia/tutto il S.E.Asia, non solo dalla Malesia, quindi infrangendo la regola del point-to-point che serve a tenere bassi i costi, sopratutto evita le sorprese ed gli imprevisti quali le riprotrezioni, non essere responsabili dei no-show anche se il volo con cui arriva il pax è il tuo [vuoi mettere?], eppure..... si vede che già solo questo... Un'altra compagnia specializzata in low-cost, JetStar, ebbe nelle proprie intenzioni di volare in europa quando furono ordinati i primi B787, poi... non se ne è visto mai uno eppure ne hanno 7 [+4 in ordine] e volano tutti molto proffitevolmente sopratutto con Cina/Giappone. @105 ho volato a Malaga la settimana scorsa risparmiando 30 euro su due biglietti rispetto Ryanair e potevamo avere anche 23kg di bagaglio a testa, riprotetti in caso di problemi... con chi? Alitalia.