Così hanno ucciso l'Italia del fare

Strage di botteghe tra tasse, cavilli e ritardi. Ma non se ne va solo la nostra storia. Stiamo dicendo addio al futuro

Tu lo sai come si sente chi chiude una bottega? Ti va via la pelle, scarnificata, e gli occhi cominciano a fissare un futuro vuoto, con il senso di colpa che ti batte dentro, perché hai tradito la tua vita, il tuo mestiere, tuo padre, tua madre, le mani che non servono più a nulla, un'appendice inutile che ha perso arte e magia.

C'è una parola con cui non puoi non fare i conti: fallito. Ti accorgi che quella porta serrata è la fine di un mondo, se ne va un lavoro, se ne vanno cose, uniche, personali, dove hai messo molto di te stesso, se ne va qualcosa che stava solo lì, che trovavi solo lì, e adesso ce ne saranno altre simili, ma non uguali, non quelle. Se ne andranno storie, ricordi e parole: calzolaio, ceraio, cocciaio, legatore, guantaio, norcino, mugnaio, maniscalco, selciatore, seggiolaio, canestraio, arrotino e presto saranno un ricordo anche gli ombrellai, i liutai, i barbieri e i veri pasticcieri. Alla fine spariranno anche gli odori, quelli cari alle filastrocche di Gianni Rodari: «Sa di farina il fornaio, sanno di terra i contadini e di vernice gli imbianchini (...). I fannulloni, strano però, non sanno di nulla e puzzano un po'».

Ora qualcuno potrebbe dire: ecco, la solita nostalgia da quattro soldi. Non è solo questo. È peggio. È il sospetto che quello che scompare non sia il passato ma il futuro. Pensateci. Pensate al mondo che vediamo. È pieno di merci che hanno tutte più o meno lo stesso sapore, realizzate seguendo istruzioni e protocolli più o meno standard, acquistate su Amazon, una sorta di emporio di Babele comodo e universale, ma dove rischi di perderti in milioni di volti senza identità. Pensate a quello che sta arrivando, la fantascienza scesa in terra dei robot. Non ti fanno paura. Non si sta qui a fare i luddisti e a evocare la rivolta contro le macchine. Ma c'è una cosa che la rete, gli algoritmi e i robot non sono in grado di fare: l'artigiano. L'artigiano è il faber con un nome e un cognome, con la sua individualità, l'io unico e irripetibile, con la sua storia, i suoi errori, le sue giornate sì e quelle no, il suo talento che non si può replicare e si perde ogni volta che qualcuno muore.

L'artigiano è il segno dell'umano e viene dalla notte dei tempi. È l'uomo libero del medioevo, il sopravvissuto delle rivoluzioni industriali, il divergente del consumismo. È il mestiere nel mondo del fai-da-te. Ora si sono arresi, non sono sopravvissuti alle tasse e alla burocrazia, ma torneranno. Torneranno, come il numero 10 nel calcio. Le mani, un giorno, saranno oro. Il problema è capire dove. Non è detto che sia qui, in questa penisola bagnata dal Mediterraneo, perché di tanta arte hanno fatto un deserto. Non ci sono eredi. Non c'è più il terreno. È questo allora che viene da dire a chi parla di Italia, di patria, di popolo. Cosa c'è che incarna più di ogni altra cosa lo spirito italiano nel mondo? Non come siamo davvero, ma il nostro orgoglio. Non i porti chiusi, non le divise, non i navigator, che nulla hanno a che fare con Colombo e Vespucci. No, nel mondo ci conoscono per queste mani. Queste mani, come in Good Morning Babilonia dei Taviani, ci fanno dire al capomastro arrogante di Hollywood «di chi sei figlio tu?». «Noi siamo i figli dei figli dei figli di Michelangelo e di Leonardo. Di chi sei figlio tu?».

Allora forse è questo il punto. In dieci anni ci sono 165.500 artigiani in meno. È una strage. Li hanno presi a uno a uno, sfiniti, strozzati, puniti. Molti, magari, campano di nero. Non sono moralmente i migliori, ma sopravvivono. I governi e il fisco non hanno mai tenuto conto della crisi economica che stiamo da anni vivendo e hanno continuato a sfornare studi di settore folli e immaginari. E intanto gli artigiani chiudevano, bestemmiavano, fallivano e qualcuno si sparava in bocca. Su ogni nome una tassa e ogni tassa una croce. È il cimitero di una certa idea di Italia. È l'Italia per cui mi sento italiano.

Commenti

Redfrank

Dom, 03/02/2019 - 14:58

questo è il risultato della politica sconsiderata dei rossi....

palllino.

Dom, 03/02/2019 - 15:02

Questo e' quello che ci ha dato l'europa...che tutti esaltano perche l'unico modo per difenderci nell'era della glabalizzazione..io vorrei sapere che cosa dobbiamo globalizzare se ormai non abbiamo piu nulla...

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Dom, 03/02/2019 - 15:02

E' tutto ben meritato.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Dom, 03/02/2019 - 15:15

Tutto giusto, ma potete fare un articolo dove dite la verità e cioè che con la Flat Tax ed il nuovo regime forfettario io come artigiano pago invece del 34-44% di tasse solo il 10%. I miei clienti non pagano più l'Iva. Ho una moltitudine di obblighi tributari in meno. Una super semplificazione. E non pago neppure più i contributi INPS minimi ma li pago in base al reddito.Il commercialista invece di 1400 euro me ne chiede 300. DITELO !

01Claude45

Dom, 03/02/2019 - 15:19

"Su ogni nome una tassa e ogni tassa una croce. È il cimitero di una certa idea di Italia. È l'Italia per cui mi sento italiano". NON solo: quante aziende artigianali sono state chiuse GRAZIE alla MAGISTRATURA OTTUSA E/O INTERESSATA che ha fatto FALLIRE MIGLIAIA DI ARTIGIANI?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 03/02/2019 - 15:27

Ma almeno sanno ascoltare chi ne sa più di loro?

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Dom, 03/02/2019 - 15:43

@maxmillian: non tutti gl iartigiano stanno dentro quel ridicolo tetto dei 65.000 di fatturato annuo.gl ialtri devono pagare anche per te.le burocrazie,i vari balzelli,le cartye bollate,i registri,gli F24..ecco tutto come prima,se no ndi piu'..e gia',perchè di balzelli s ene aggiunto uno ex novo voluto dalle sx:la E-fattura!! sai quanto costa averla?? sai che ha tolto risorse prezioso agli artigiani,al proprio lavoro,scambiandolo per commercialisti e sistemisti?? ma scusa,.tu che fai?? il riparatore di ombrelli? bene,altri no,e devono appoggiarsi a consulenti esterni e pagare...pagare...tenendo presente che la crisi NON è passata!!

magnum357

Dom, 03/02/2019 - 15:45

Maximilien1791, vero quello che dici !! Ma quando i buoi sono scappati dalla stalla, nessuno è in grado di riportarli dentro !!! In parole povere, i governi rossi da Monti in poi hanno coscientemente e volutamente ucciso la nostra classe media facendo chiudere decine e decine di migliaia di attività !!! Adesso è già troppo tardi per rimediare ............

INGVDI

Dom, 03/02/2019 - 15:50

Grazie a Salvini e Di Maio, nuovi comunistelli e ai loro tanti estimatori.

rudyger

Dom, 03/02/2019 - 16:22

Questo governo è in carica esattamente da 8 mesi. Si parla di dieci anni cioè dal 2009. l'articolo vuole riferirsi ai governi precedenti ? lo si scriva chiaramente che è stata la politica della sinistra. ma avete paura delle rappresaglie dei Komunisti. Siete loro complici.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Dom, 03/02/2019 - 16:26

165,500 BOTTEGHE CHIUSE IN 10 ANNI QUESTA É L;EREDITA DEI GOVERNI FALLIMENTARI DEL PD!MA LA COLPA DI TUTTO CIO É DI QUEI IDIOTI CHE HANNO ELETTO I POLITICI DEL PD A GOVERNARE L;ITALIA!É IO CHE SONO IN GERMANIA VEDO CHE QUI L;ARTIGIANATO É UNA COLONNA PORTANTE DEL SISTEMA ECONOMICO TEDESCO CON UN FATTURATO DI 200 MILIARDI DI EURO ALL;ANNO!MA QUI IN GERMANIA LA GENTE NON VOTA UNA IDEOLOGIA CHE AFFAMA LA GENTE!MA SOLO CHI HA LE IDEE DI COME SI DEVE MIGLIORARE LA VITA DEL POPOLO!IN 7 ANNI IL PD HA FATTO PERDERE 3-4 MILIONI DI POSTI DI LAVORO ALL;ITALIA!É IO MI RICORDO COME I COMUNISTI DI QUESTO BLOG APPLAUDEVANO QUANDO GLI IMPRENDITORI TRASFERIVANO LE LORO IMPRESE ALL;ESTERO!"CARI" COMUNISTI AVETE VOLUTO LA BICICLETTA? ADESSO PEDALATE!.

mifra77

Dom, 03/02/2019 - 16:36

Vittorio Macioce, grazie per aver messo sulla carta quanto le vittime di questa sconsiderata globalizzazione, male interpretata dalla politica, portano nel loro animo e rassegnati ma con tanta rabbia in corpo, non riescono a digerire. A volte passo dove per anni,sereni e sorridenti al mattino,via la serranda, una spazzata alla strada,un saluto ai tanti vicini che come me iniziavano la loro giornata lavorativa, una occhiata di risistemazione all'ambiente e via, tuffati in quel lavoro che per me e la mia famiglia era vita.Uno dopo l'altro quei sorrisi hanno cominciato a spegnersi; uno sguardo nel vuoto e giorno dopo giorno, uno in meno tutto finito! e tutti...finito! un deserto, tutti hanno chiuso;non ce n'è più neanche uno. Sai cosa mi da più fastidio? che i responsabili di questo sfacelo, continuano a pontificare come scienziati.

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Dom, 03/02/2019 - 16:38

I negozi chiudono? Gli artigiani non ce la fanno più? Le fabbriche licenziano? BENE! Tutto questo significa che è finalmente iniziata la paradisiaca DECRESCITA FELICE! Felice per il M5S che così potrà comprare milioni di voti in cambio del reddito di fannullanza! P.S. I soldi li troveranno imponendo nuove tasse a lavoratori e pensionati. ALLEGRIA!!!

mozzafiato

Dom, 03/02/2019 - 16:39

Forse in proposito, e' bene ricordare che fu ANCHE UN GOVERNO BERLUSCONI (PREVIO MANO DI TREMONTI) A CONTRIBUIRE ALLA NASCITA ED ALLO SVILUPPO DEL MOSTRO EQUITALIA, tutt'ora vivo e vegeto, nonostante gli abbiano cambiato nome ! Prima di scrivere questo genere di articoli (a misura di beccaccioni e scarsi di conoscenze in materia), forse sarebbe meglio chiedere ai citati artigiani, commerciati & affini che hanno chiuso, COSA NE PENSANO LORO, DEI GOVERNI CHE HANNO INVENTATO PER ESEMPIO, PROPRIO EQUITALIA ?

mozzafiato

Dom, 03/02/2019 - 16:53

ANTICALCIO (15,43) scusa amico, stando a quello che dici tu, QUESTO GOVERNO HA QUINDI AUMENTATO LE TASSE AD ARTIGIANI ED IMPRENDITORI CHE SI TROVANO NELLE TUE MEDESIME SITUAZIONI DI REDDITO ? Io ritengo giusto che la riduzione, sia destinata SOLO A CHI HA realmente REDDITI BASSI ! Io ho fatto il geometra per 16 anni E POSSO ASSICURARTI CHE SE RAGGIUNGEVO I 65.000/70.000 euro DI FATTURATO/ANNO, sarei tutt'ora in preda a reiterate storiche sbornie da incontenibile felicita'!!!

GeoGio

Dom, 03/02/2019 - 17:05

uccidono l'Italia del fare, tipo i renziani, perche' non hanno mai fatto niente in vita loro. E' ora di cambiare

steacanessa

Dom, 03/02/2019 - 17:12

Bravo!

carlottacharlie

Dom, 03/02/2019 - 17:18

Ho letto l'articolo ed ho provato stringimento al cuore, e sono convintissima che non è solo attuale la fine del lavoro; purtroppo sarà il futuro che ci attenderà.

carlottacharlie

Dom, 03/02/2019 - 17:22

Hanno ucciso l'Italia e gli italiani come garruli idioti a cui, l'averlo pronosticato, li ha fatti ridere come imbecilli. Però, a guardar bene anche gli italiani hanno colpe, quelle di aver sempre dato mandato a dei farabutti che dimostravano, d'esserli, ogni giorno ed anno e decennio.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Dom, 03/02/2019 - 17:29

@mozzafiato:conosco uno studio di geometri,che per una presentazione mappatura /planimetria in comune,al catasto,per poi il cliente portera' da un ntatio,ebbene,ha chiesto 10.000,00 euro di parcella!! quante volture fara' in un anno??

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 03/02/2019 - 17:29

Le botteghe non hanno chiuso tutte questo mese. I responsabili vanno trovati a chi ha messo davvero nuove tasse, tipo quella dell'ombra dei negozi. Bedere PD e similari comunisti. Sempre a fare i disonesti e mai dire la verità.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Dom, 03/02/2019 - 17:31

@ anticalcio, ti stai sbagliando, non sono 65.000 di FATTURATO ma di RICAVI cosa ben diversa , poi è previsto che si arrivi a 100.000 di ricavi prossimamente. Io fossi in te cambierei consulente aziendale. Per ultimo chi ha il forfettario NON è soggettoa fattura elettronica.

stefano1951

Dom, 03/02/2019 - 17:32

X "mozzafiato": il "geometra" come ti dichiari mica è un artigiano. Io, mobiliere, con 2 dipendenti che mi costavano 38.700,00 euro annui ciascuno ho chiuso perchè non ce la facevo più di essere sempre "incongruo" quindi obbligato ad occuparmi più degli obblighi documentali e di difendermi dall'esosità del fisco con i cosiddetti studi di settore che di curare la clientela. Se poi uno non paga lo sai meglio di me come va a finire. Il "mestiere" non l'ho insegnato a nessuno perchè, vedendo il regime di vita che ero costretto a condurre, neppure i miei figli hanno voluto scegliere di trasformarsi in schiavi dei percettori di "stipendi" pubblici.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Dom, 03/02/2019 - 17:52

@ INGVDI, per tua informazione questo governo ha SALVATO decine di migliaia di partite Iva. Io ad esempio senza la Flat tax e il nuovo regime forfettario avrei chiuso a fine 2018 invece anche grazie quota 100 sono rimasto aperto, perchè ora pagherò solo il 10% di tasse e l'Iva sarà solo la Zanicchi.

mifra77

Dom, 03/02/2019 - 18:05

@Mozzafiato, ti vorrei ricordare che la sventurata politica di mettere i bastoni tra le ruote alle botteghe artigiane ed ai negozi di quartiere, è stata coltivata da chi aveva tutti gli interessi affinché costoro scomparissero. Concordo con te che le tasse sono tante e troppe per tutti ed andrebbero abbassate a tutti compresi i dipendenti ma la chiusura delle attività artigiane e di commercio è tutta altra storia.Tu saprai di certo, quanti muri sono stati volutamente innalzati intorno a quegli esercizi che oggi sono tristemente vuoti e disabitati.Troppe associazioni politicizzate e colluse

tatoscky

Dom, 03/02/2019 - 18:14

E' proprio ora di cambiare, credo che far chiudere le aziende per le troppe tasse sia demenziale, una politica ottusa e masochista, speriamo in persone capaci e competenti.

Ritratto di indicazionediconfine

indicazionediconfine

Dom, 03/02/2019 - 18:33

C'erano artigiani in Russia? Com'è fallita la Russia? Lo stesso è qui: ci hanno tolto la voglia di fare, gli dà fastidio che sappiamo fare. Mentre loro cosa sanno fare? Sanno solo distruggere e cambiare nome, da comunisti a democratici. Partito democratico. Anche la DDR era democratica: Repubblica DEMOCRATICA Tedesca. Che cosa ha prodotto se non miseria e morte. Abbiamo visto.

mozzafiato

Dom, 03/02/2019 - 18:36

ANTICALCIO: Ho l'impressione che tu stai parlando di cose che non conosci ! E'desolante parlare con persone che non sanno di che cosa parlano ! Se tu conosci studi di geometri che praticano il ladrocinio, COSA C'ENTRANO I GEOMETRI PERBENE !? Non sai che non tutti i professionisti OPERANO IN REGIME DI MONOPOLIO e/o hanno studi megagalattici con tanto di commesse faraoniche ! Dunque fai il bravo: prima di scrivere robe senza senso ... INFORMATI BENE !

apostata

Dom, 03/02/2019 - 18:39

È una politica che premia l’ozio e umilia il merito. Chi avesse voluto lavorare in questi anni avrebbe trovato il lavoro. A giustificazione i governanti di sinistra dicevano che l’immigrazione sarebbe servita a coprire posti umilianti rifiutati dagli italiani. Il lavoro non è mai umiliante. A roma ci sono settori di attività passati in blocco in mani straniere (le frutterie per esempio gestite da immigrati). Sarebbe stato necessario educare i lavoratori al cambiamento dei tempi, al rifiuto dell’attesa passiva del posto fisso sotto casa.

mozzafiato

Dom, 03/02/2019 - 18:44

STEFANO 1951 scusa ma dove hai letto sul mio post che il geometra e' un artigiano ?! Mi sembra di aver detto CHIARAMENTE che non tutti coloro che lavorano in proprio (come geometri ed artigiani) RAGGIUNGONO CERTI FATTURATI : semmai ho detto che NEL MIO CASO... MAGARI LI AVESSI RAGGIUNTI !!!!Quanto a quello che di ci tu HAI PERFETTAMENTE RAGIONE ed hai tutta la mia comprensione, per la semplice ragione CHE'E' VERO QUELLO CHE DENUNCI ! Quello che va detto E'CHE NON E' CERTO COLPA DI QUESTO GOVERNO SE LO STATO con le tasse di chi lavora veramente PAGA CENTINAIA DI MIGLIAIA DI PARASSITI CHE SCALDANO LE SEDIE DEGLI ENTI PUBBLICI !

mozzafiato

Dom, 03/02/2019 - 18:52

MAXIMILIEN/ANTICALCIO, io sono in pensione da diversi anni e non conosco quindi ne i particolari dei regimi fiscali introdotti da questo governo e tanto meno chi sono i beneficiari di tali riduzioni: PERO' MI BASTA LA TESTIMONIANZA DIRETTA DI CHI NE STA EFFETTIVAMENTE BENEFICIANDO (APPUNTO COME L'AMICO MAXIMILIEN). Mi sembra evidente che alcune persone, in preda a raptus da furto di stato, scrivano delle colossali inesattezze come fa ANTICALCIO scaricando su questo governo colpe che macroscopicamente SONO DI TUTTI I GOVERNI, TRANNE CHE DI QUESTO !

mozzafiato

Dom, 03/02/2019 - 19:00

QUINDI IL CONCETTO MI SEMBRA CHIARISSIMO: non avere simpatie per questo governo e' pienamente legittimo ! Ma che per accusarlo, si ricorra alla bugia ed alla travisazione, questo e' vergognoso oltre che demenziale ! Dire che questo governo non ha abbassato le tasse A CHI NE HA URGENTISSIMA NECESSITA' PER SOPRAVVIVERE, e' una macroscopica falsita' ! PS, la mia pensione INPS (non quella miserabile da geometra) dopo 10 anni di vergognosa immobilità E'CRESCIUTA DA GENNAIO DI 17 EURO/MESE NETTI e vi assicuro che non e' una falsita'!

caren

Dom, 03/02/2019 - 19:01

pasquale.esposito, d'accordo ma, la questione investe anche chi non ha nessuna responsabilità in tutto questo, cioè, a pedalare non sono solo loro ma tutti noi.

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Dom, 03/02/2019 - 19:55

Nel mio quartiere di Barcellona (Spagna), calzolaio, pasticcere, parrucchiere, falegname e pure arrotina sono italiani sbarcati qui da pochi anni…. Io, pur con tanta voglia di tornare in Italia non lo posso fare per l'incertezza e per le tasse e sto pure pensando di portarci i miei anziani genitori visto che qui possono pure andare in vacanza a prezzi modici grazie al contributo europeo mentre in Italia per le persone anziane non c'e' assolutamente niente.

apostata

Dom, 03/02/2019 - 21:16

È una politica che incentiva l’ozio e umilia il merito. Chi avesse voluto lavorare in questi anni avrebbe trovato il lavoro. A giustificazione i governanti di sinistra dicevano che l’immigrazione sarebbe servita a coprire posti umilianti rifiutati dagli italiani. Il lavoro non è mai umiliante. A roma ci sono settori di attività passati in blocco in mani straniere (le frutterie per esempio gestite da immigrati). Sarebbe stato necessario educare i lavoratori al cambiamento dei tempi, al rifiuto dell’attesa passiva del posto fisso sotto casa.