Così il Roma Pride diventa una manifestazione contro il nuovo governo

Nel cuore della Capitale va in scena il Roma Pride 2018. Nel mirino di attivisti Lgbtqi e partigiani ci sono Fontana e Salvini. Fa discutere anche l'assenza della sindaca grillina Virginia Raggi

Migliaia di persone, 18 carri, maschere e musica qualche decibel in più della soglia di tolleranza. Il corteo arcobaleno del Roma Pride, come ogni anno, attraversa la Città Eterna. Ma per questa edizione cambia formazione. É una “brigata” che procede nel segno della “Liberazione continua” e nel solco della Resistenza. La missione quindi è “resistere”. La richiesta, invece, “che lo Stato riconosca i matrimoni gay”. Oggi più che mai.

Nel mirino del Coordinamento Roma Pride c’è uno dei due azionisti di maggioranza del nuovo governo: il Carroccio. Ma per osmosi, oramai, guardano con sospetto e diffidenza anche le Cinque Stelle. Sono lontani i tempi in cui la sindaca di Roma Virginia Raggi si presentava a sorpresa alla gay croisette all’ombra del Colosseo. Stavolta neanche c’è. Eppure il vero bersaglio mobile è il ministro della Famiglia e della Disabilità, Lorenzo Fontana che, dopo le recenti dichiarazioni, ha messo in allarme lo stato maggiore Lgbtqi. “L’unica Fontana che vogliamo è quella di Trevi” e “Dai Fontana vieni a ballare con noi”, recitano alcuni dei cartelli dedicati al neo ministro. Sulle barricate anche i partigiani. Perché il “leghismo”, dicono, è una minaccia seria per la democrazia di questo Paese.

Allora spetta proprio all’intramontabile Tina Costa, presidente vicaria dell’Anpi Roma, il compito di scagliare la prima pietra. “La lotta di libertà iniziata sui monti deve continuare oggi per i diritti”, scandisce l’ex partigiana dall’alto di un carro in processione. E ancora: “L’articolo 3 della Costituzione deve essere applicato per tutti, bisogna dirlo ai nuovi governanti che vogliono chiuderci nei ghetti e nei forni crematori”. Ma chi sarebbero questi governanti? “I ministri Fontana e Salvini – prosegue la Costa – vengano a dare un’occhiata a questa manifestazione che non lascia a casa nessuno, la libertà non si cancella”.

Tra i personaggi politici s’intravedono già dalla partenza il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, la leader radicale Emma Bonino e la segretaria della Cgil Susanna Camusso. C’è anche il vicesindaco di Roma Luca Bergamo. Spetta a quest’ultimo, coi tempi che corrono, spezzare una lancia in favore degli alleati leghisti. Sul rischio di un possibile arretramento dei diritti civili dopo le parole del ministro Fontana, il numero due del Campidoglio replica deciso: “Non mi pare”. E spetta ancora a lui difendere la grande assente: Virginia Raggi. “La sindaca – spiega – è fuori Roma, quindi in questo momento rappresento io il Campidoglio”. Poi si cimenta nel tentativo di raccogliere qualche applauso dalla folla del Pride: “Che esista ancora in Europa e nel nostro Paese una sacca di omofobia è un fatto e allora ci mettiamo la faccia per difendere i diritti. Questo è il luogo in cui si difendono i diritti e le istituzioni devono stare in tutti i luoghi dove si difendono i diritti”.

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 09/06/2018 - 20:47

Vade retro,frxci! Che disgusto.

Una-mattina-mi-...

Sab, 09/06/2018 - 20:59

PARTIGIANI GAY? SERVE LO PSICHIATRA!!!

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 09/06/2018 - 21:08

"""Così il Roma Pride diventa una manifestazione contro il nuovo governo, ci fa capire, che per risanare il paese ci vuole UNA DITTATURA, VERA E PROPRIA OPPURE UNA GUERRA CIVILE"""!!!

Ritratto di dr.Strange

Anonimo (non verificato)

Popi46

Sab, 09/06/2018 - 21:12

Nel ‘800 il circo era una festa animata da prestigiatori,saltimbanchi,acrobati, buffoni,donne cannone, scimmie ed elefanti, ora si è modernizzato, non si chiama più circo, si chiama gay pride

Ritratto di makko55

makko55

Sab, 09/06/2018 - 21:37

La foto in oggetto rende inutile qualunque commento :-):-):-):-):-)-:):-):-)

Ritratto di cape code

cape code

Sab, 09/06/2018 - 21:41

C'era anche BabbuinoComunistaPersempre?? LOL Comunque io li lascerei un po' in qualche banlieu parigina a maggioranza musulmana con su scritto "sono gay" , vedrai che le checchine si pentirebbero di gridare al razzismo e all'omofobia in Itaglia. Purtroppo fanno i gay col culetto al riparo dall'islam vero.

vince50

Sab, 09/06/2018 - 21:51

Se fossero solo gay potrebbero anche essere ignorati,queste pagliacciate fanno capire che sono molto altro che preferisco non aggiungere.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 09/06/2018 - 22:09

@mbferno - non augurargli vade retro, è quello che vogliono. Neppure mandarli aff....., sempre quello che vogliono. E' controproducente.

Maura S.

Sab, 09/06/2018 - 22:18

Il carnevale di deficienti

Ritratto di jasper

jasper

Sab, 09/06/2018 - 22:19

I Pride sono tutti gay e come tali pervertiti e tarati che preferiscono i niggers e i Muslims dai quali si fanno fare servizi special.

giosafat

Sab, 09/06/2018 - 22:20

Una sfilata di carnevale, anche se fuori stagione, non si nega a nessuno. Speriamo che almeno facciano ridere perchè di solito fanno piangere.

Divoll

Sab, 09/06/2018 - 22:36

Ma come si puo' prendere sul serio gente bardata in questo modo?!

federik

Sab, 09/06/2018 - 22:50

Fxxxi pervertiti, malati, pagliacci da circo, curatevi...!!!!

venco

Sab, 09/06/2018 - 23:11

Benissimo, abbiamo capito che solo le porcherie umane sono contro Salvini.

bobots1

Sab, 09/06/2018 - 23:55

Insultano Salvini? Meglio così...ma ancora peggio sono i partigiani...ma partigiani di cosa? Ma cosa rappresentano? Ma ci rendiamo conto che sono solo una associazione che lucra sui contributi...che senso può avere?

hectorre

Dom, 10/06/2018 - 01:08

se per rivendicare alcuni diritti(?????) si devono inscenare patetiche pagliacciate, beh non devono lamentarsi se molti italiani sono contrari alle loro richieste....serietà!!!....grazie......poi liberi di fare ciò che vogliono sotto le lenzuola.

stefano751

Dom, 10/06/2018 - 07:25

Invece di seguire la moda di queste carnevalate ridicole, anche controproducenti, pensate al bambino americano ucciso dai genitori e impegnatevi seriamente perché non vi sia discriminazione soprattutto nei genitori che andrebbero supportati per evitare queste tragedie.

stefano751

Dom, 10/06/2018 - 07:39

Invece di farvi trasportare dalle ideologie sinistroide che plaudono alle vostre ridicole carnevalate per raccattare qualche voto, aizzandovi contro un ministro che non ha per niente inteso offendervi. Pensate piuttosto ad un dialogo costruttivo su problematiche così complesse che tutti hanno interesse a risolvere nel modo giusto. A volte con il loro modo di fare proprio i gay sono contro i gay.

Ritratto di luigin54

luigin54

Dom, 10/06/2018 - 08:00

Ci fanno rimpiangere Hitler (e ci vuole tutta).

gabriella.trasmondi

Dom, 10/06/2018 - 08:05

questi non sono gay, sono altro-

giovanni951

Dom, 10/06/2018 - 08:16

certuni soni ripugnanti.....e la presenza dell’anpi ( bisognerebbe togliere i finanziamenti) é semplicemente ridicola. Che pena

VittorioMar

Dom, 10/06/2018 - 08:16

...Carnevalata...Folklore...Esibizionismo ..Indispettisce e Perde Consensi...i Sentimenti Privati ,per dignità personale,non vanno messi in Piazza !!..si offende il Sentimento di AMORE !!!

INGVDI

Dom, 10/06/2018 - 08:20

Spettacoli vomitevoli considerati folclore. La gente malata di pensiero unico, incapace di discernimento, non distingue più il bene dal male e affonda nella melassa del becero buonismo. E la depravazione diventa virtù.

SpellStone

Dom, 10/06/2018 - 08:35

Liberi di protestare pacificamente... ma abituatevi a non ottenere sempre tutto come un tempo. Nessuna vessazione alle minoranze, ma nemmeno nessun asservimento..

SpellStone

Dom, 10/06/2018 - 08:37

PS l'arcobaleno rovesciato al contrario è davvero inguardabile oltre che simbolicamente di cattivo auspicio..

ciruzzu

Dom, 10/06/2018 - 08:43

L' utero in prestito lo trovo un abominio perche un desiderio non è un diritto e guai se lo fosse perche ognuno sarebbe giudice legislatore esecutore delle proprie voglie per quanto insane.Il concepimento, la procreazione, la gestazione, il parto, sono già di per se stesse espressione di vita, Il legame tra embrione e utero materno, tra feto e madre, non è solo un legame biologico, ma soprattutto emotivo e psicologico.Prima o poi, quel bambino vorrà sapere chi è la madre cosa risponderanno a quel bambino? Abbiamo pagato una donna che ti ha tenuto in grembo per nove mesi per farti nascere?

ciruzzu

Dom, 10/06/2018 - 08:49

c'è una cosa che mi ha sempre incuriosito. La festa della mamma, che come sappiamo ogni bambino fa il suo bravo fogliettino con disegnini, frasii, augurando con dolci parole il suo amore per la propria mamma. Mi domando senza voler fare polemiche ,come si sentira' nel suo animo , questo bambino a fare tutto questo per una mamma maschio. Faccio un esempio,con un bambino comprato con 140 mila dollari (almeno) da una donna che ha prestato il suo utero, evitera' questa festa? Oppure si fara chiamare mamma? Oppure ancora c'è un altro nome in questi casi da sostituire a "mamma"

Angel59

Dom, 10/06/2018 - 08:49

Costoro fanno rimpiangere Mussolini!

ciruzzu

Dom, 10/06/2018 - 08:50

Vorrei fare solo una domanda,visto che di questi tempi si fa presto a passare da un modo di vivere sereno dignitoso e a volte agiato a una situazione di miseria assoluta, e di conseguenza patendo anche quelle famigerate leggi che applica la magistratura per i minori, togliendo la genitorialita a chi è padre e madre naturale , spedendo questi bambini negli istituti religiosi.S e dovesse capitare a voi e non ve lo auguro, dopo aver vissuto con questi figli ,averli amati, per i quali fareste cose impensabili per poterli avere vicino e dargli un avvenire migliore ,sano, in modo che crescano da veri uomini o donne, sapeste che un domani questi figli sequestrati ,tolti, li dessero a una coppia di uomini, invece che a una coppia con madre e padre, come vi sentireste?

ciruzzu

Dom, 10/06/2018 - 08:50

Purtroppo in questi bambini ( e noi in Italia abbiamo poca esperienza,ma in altri paesi si) si creano tirbe spaventose che li segneranno per tutta la vita, e nasceranno, dalla consapevolezza di questi piccoli esseri umani a dover pagare il proprio dolore, fingendo di non sentire la mancanza di un genitore biologico.La formazione mentale di un bambino è tutt' una con lo sviluppo sereno che gli puo apportare una madre e padre naturale.. La cosa che a me pare altrettanto sconcertante dopo secoli di progresso umano e civile è che con queste nuove leggi scriteriate lo stato o soggetti pubblici abbiano il potere di privare i bambini delle genitorialita normale , naturale,mentre chi legifera , toglie questi diritti alla famiglia e se li arroga con leggi scriteriate

ciruzzu

Dom, 10/06/2018 - 08:51

Sinceramente sono fortemente contro l' adozione dei bambini da parte di due omosessuali maschi, perche seguire un bambino nelle solite mansioni che normalmente hanno l madri naturali gli creerebbero dei disturbi emotivi e patologici, forse non sarebbe per quanto sia sempre contrario la vicinanza con una donna seppur lesbica .Il vero problema non è questo, e anche lei si ci riferisce quando parla di adozione ed è quello di inserire il bambino in un nucleo famigliare il piu possibile sano e normale ,in modo da non creargli il minimo trauma, e nel caso che una donna diventasse madre non sia costretta a dare il figlio ad altri ma crescerlo lei con degli aiuti di stato. Un bambino dato per esempio a dei centri religiosi perche la mamma o i genitori non hanno mezzi per crescerlo, prendono 200 euro al giorno per ogni bambino, non sarebbe piu' giusto dare 50 euro o piu' a una madre sola o a dei genitori per tenerselo?

Seawolf1

Dom, 10/06/2018 - 08:51

Disgustosa sflilata della depravazione.

ciruzzu

Dom, 10/06/2018 - 08:51

Purtroppo noi consideriamo i bambini piccoli esseri poco pensanti o non in grado di sentire certe situazioni, nulla di piu' sbagliato. Oggi i bambini anche molto piccoli, pensano , valitano secondo il loro sentimento e si avvedono dei comportamenti strani anormali di certe situazioni.I bambini si sono molto evol8uti, e basterebbe averli insieme per capirli piu profondamente e capire le loro reazioni.Negli asili si sono scoperte grazie a delle maestre che li seguivano , e valutavano i loro modesti disegnini, condizioni famigliari spaventose. I bambini non devono esere considerati un oggetto , ma il soggetto

ciruzzu

Dom, 10/06/2018 - 08:52

i bambini in queste situazioni che vengono comprati come fossero bambolotti di plastica per soddisfare i propri capricci come fossero bambolotti, hanno gia una madre naturale che li ha tenuti dentro se stessa per 9 mesi sentendoli pulsare crescere e questa stessa madre non potra' mai piu vederli ,ma sentira per tutta la vita il peso di aver fatto una delle azioni piu' criminale del genere umano, cioè vendere il proprio figlio, e non rivederlo mai piu, Riguardo la derisione dan parte di chi ha madre e papa naturali,o se non derisione sbigottimento, non deve pesare sul bambino in attesa di una educazione trovo confusa diseducativa parto di una ubriacatura determinata da lobby lgtb, che è destinata a fallire per fortuna

nopolcorrect

Dom, 10/06/2018 - 08:54

Una ridicola carnevalata come giustamente definita da Feltri.

Seawolf1

Dom, 10/06/2018 - 09:03

Disgustosa sfilata della depravazione.

hellas

Dom, 10/06/2018 - 09:21

Spettacolo deprimente, squallido, fra l'altro totalmente controproducente per le rivendicazioni degli omosessuali . Quelli dignitosi e raziocinanti al gay pride non si fanno vedere....In ogni caso queste pietose carnevalate rafforzano la posizione del ministro Fontana, per cui la famiglia arcobaleno non esiste, ed il suo ministero deve occuparsi dell'unica famiglia riconosciuta: padre madre e figli. Quanto all'anziana sedicente partigiana che ha sproloquiato dal palco su diritti da difendere, pur avendo io un sacro rispetto per gli anziani, credo che il posto giusto per le sia l'ospizio....

frapito

Dom, 10/06/2018 - 09:21

Più vedo questi tristissimi spettacoli e più mi rendo conto che gli omosessuali sono completamente dissociati dalle realtà, e vivono in una illusoria realtà che esiste solo nella loro mente. Chissà quando, guardandosi allo specchio, si renderanno conto di come REALMENTE sono, e capiranno che sono dei birilli politici di un gioco effimero che non è per loro.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 10/06/2018 - 10:31

Carnevalata, d'accordo, ma non ridicola. Sommamente deprimente. Che, poi, i "resistenti" si siano accodati entusiasticamente a questa sceneggiata lubrica, la dice lunga sulla deriva folkloristica cui è pervenuta l'ANPI.

Ritratto di danutaki

danutaki

Dom, 10/06/2018 - 10:33

Mamma che cos'é una famiglia arcobaleno ??? Una dove se ne vedono di tutti i colori !!!

valerie1972

Dom, 10/06/2018 - 10:37

Esiste un modo, e solo uno, per levarseli di torno: quando si vota combatterli, e quando non si è chiamati a scegliere ignorarli. Non lo dico per psicologismo di risulta, ma perché tutti i loro teorici queer in Europa e oltre Oceano teorizzano esplicitamente la carnevalata e l'esibizionismo come forme di lotta sociale. Lo dicono anche: 'aprite gli occhi e guardateci, non vogliamo essere invisibili', per cui l'unica strada è decostruire la loro 'decostruzione', dileggiare il loro 'dileggio' relegandolo nella non-esistenza e nell'indifferenza assoluta. Oppure in alternativa fare quello che ci ordinano loro: continuare a considerarli, criticarli e interessarcene dando loro la soddisfazione che cercano.

steacanessa

Dom, 10/06/2018 - 10:48

È ammesso dire che sono disgustosi?

steacanessa

Dom, 10/06/2018 - 10:50

E ti pareva che mancasse l’anpi, i veri partigiani, non i parassiti attuali, prenderebbero tutti a calci nel sedere.

apostata

Dom, 10/06/2018 - 11:02

è il triste trionfo della volgarità, la certificazione della povertà di un popolo, la spiegazione di tante debolezze espresse bene dai tetri risultati elettorali, dalle squallide attese dei redditi di cittadinanza

46gianni

Dom, 10/06/2018 - 11:20

chi paga la me..a che lasciano per strada al loro passaggio , non basta i cassonetti pieni di sporcizia anche questi oggetti (s) ano.feli

Ritratto di jasper

jasper

Dom, 10/06/2018 - 11:23

Che l'ANPI festeggia insieme ai gay è la prova provata di che razza di cialtroni, manigoldi e ribaldi sono questi criminali patentati. Se püoi insultano Salvini mettono il sigillo sul loro essere effettivi e veri delinquenti.

babilonia

Dom, 10/06/2018 - 11:25

Secondo me si tratta di una vergogna assoluta! Intendiamoci, per me ognuno è libero di fare quello che vuole, ma non si può certo chiamare famiglia quando due persone dello stesso sesso convivono, al più userei la parola unione. Altra pagliacciata è la pretesa di aver figli da questa unione, ricorrendo ai più disparati metodi fecondativi sino al limite estremo dell'utero in affitto. La Sacra Famiglia nella dottina cristiana è rappresentata da Gesù, Maria e Giuseppe, cioè da un uomo, da una donna e da un bambino, altre formule sono dettate solo da un completo stravolgimento della verità.

Ritratto di jasper

Anonimo (non verificato)

Ritratto di pigielle

pigielle

Dom, 10/06/2018 - 11:27

Per una logica che non fa una piega, due personi dello stesso sesso non possono procreare ( se non con sotterfugi ....e allora BARANO). Qualora questo fosse realtà, al lo traguardo di questa vita terrena ci sarebbe un buon ridimensionamento "ideologico". Quello che più mi rattrista è che tale idea sarebbe stata meglio fosse stata concretizzata dai loro genitori che sicuramente gay non erano e mai avrebbero voluto metterne al mondo qualcuno. Si sarebbero fatti una "pippa" e basta là.

Ritratto di DASMODEL

DASMODEL

Dom, 10/06/2018 - 11:35

Sono inguardabili e...mi fermo qui o il solerte censore...- Sig. @Leonida55- Sab. 09/06/2018-22,09. Grande! :D

cotia

Dom, 10/06/2018 - 11:36

sono solo poveri disabili mentali, esibizionisti, che fanno di tutto per far vedere che non sono diversi. Il problema è che ci rompono i cosiddetti in tutti i modi avendo infiltrati nella politica ( cirinna bla bla ), nei media , nella magistratura etc., etc. che li aiutano nelle loro sporche manifestazioni di parte .

venco

Dom, 10/06/2018 - 11:51

Questi del gay-pride sono proprio da dare in pasto ai migranti islamici, in futuro puo venire la loro ora per questi gay.