La crociata del benzinaio Stacchio: "Follia condannare chi si difende"

Il benzinaio che in febbraio in provincia di Vicenza sparò ai rapinatori che avevano assalito un negozio vicino e minacciato una commessa ha deciso di spendere la sua vita per dare una mano a chi si trova a doversi difendere da una situazione di pericolo

Graziano Stacchio, il benzinaio che in febbraio in provincia di Vicenza sparò ai rapinatori che avevano assalito un negozio vicino e minacciato una commessa ha deciso di spendere la sua vita per dare una mano a chi si trova a doversi difendere da una situazione di pericolo. E così tende la mano a Ermes Mattielli. La sua condanna è stata a 5 anni e 4 mesi con 135.000 euro di risarcimento per aver ferito due ladri. "La cosa non è partita da me ma dal Comitato che si è formato spontaneamente per aiutarmi e che ha raccolto fondi per la mia difesa. Io ho autorizzato l’impiego dei finanziamenti per questa persona che è disperata e si trova in una situazione difficile". E ancora: "La condanna lascia sgomenti. È come gratificare la delinquenza. Dopo un’esperienza come la mia si vive male, ogni situazione analoga riapre la ferita. E poi mi viene da pensare a poliziotti e carabinieri che, ogni giorno, affrontano queste situazioni. Ci vuole tanto sangue freddo", spiega al Giorno. E aggiunge: "Trovo serenità e aiuto nella fede. La preghiera mi sorregge.

L’ho detto: per me è diventata una crociata. Per questo ogni volta che mi cercano parlo, racconto. Si deve fare qualcosa per invertire questa situazione, questo cambiamento della società in peggio. Il governo, anche quelli che stanno in alto devono intervenire". "Io credo che oggi non si possa parlare più di bisogno. Questi criminali - conclude - non vanno a fare la rapina per bisogno ma per avere quello che vogliono subito. Potrebbero chiedere aiuto invece di presentarsi con le armi in mano a rubare. Quelli che hanno agito qui avevano addosso il giubbotto antiproiettile. Hanno sparato e i loro colpi mi hanno sfiorato. Non ho reagito. Poi sono andati avanti e hanno sparato di nuovo e ho resistito all’impulso di reagire. Ho gestito la situazione con nervi saldi ma, a un certo punto, dovevo salvare la ragazza. Io tutto questo lo chiamo istigazione, anche se la legge non lo prevede".

Commenti

VittorioMar

Dom, 11/10/2015 - 11:25

..una crociata da sostenere per giusta causa..legalità...giustizia...certezza della pena..senso civico...sicurezza...il mondo è cambiato , adeguarsi ai tempi..dimenticare le ideologie..e nostalgie..

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 11/10/2015 - 11:32

Le leggi non le fanno i giudici. Ma il legislatore. Entità, di per sè astratta, ma ben identificabile nel nostro parlamento. Alla perenne ricerca di soluzioni le più democratiche ed antifasciste possibili. Con tutto ciò che ne consegue, in termini pratici, a danno del cittadino onesto. Identificato non già come soggetto da tutelare, bensì da punire con la massima ferocia in caso di esercizio del proprio istinto di sopravvivenza.

Ritratto di semovente

semovente

Dom, 11/10/2015 - 11:53

Caro Signore la sua richiesta rimarrà tale ed inevasa perchè in itaglia vengono prima di tutto i ladri. In tutti i settori.

treumann

Dom, 11/10/2015 - 12:00

Graziano Stacchio è davvero una gran bella persona; ce ne fossero di più in giro come lui.....

Palladino

Dom, 11/10/2015 - 12:07

un persona per bene,un cittadino coraggioso,un italiano serio.

revolution70

Dom, 11/10/2015 - 12:15

Certe sentenze fanno vergognare di essere italiani. Queste persone sono EROI e vanno protette. Stramaledico la magistratura italiana che calpesta i diritti dei cittadini continuamente. La cosa che fa più male non è la condanna penale, ma dover addirittura risarcire i delinquenti. VERGOGNA!!!!!!!!!!! Spero che questo paese moribondo abbia la forza di reagire...... Io ci sono.......

MarioDeDominicis

Dom, 11/10/2015 - 12:16

Questa legge sull'eccesso di legittima difesa deve essere annullata, con completi effetti retroattivi. Il prossimo voto lo darò al partito che nel suo programma avrà come obiettivi: l'annullamento di questa legge, il ripristino del reato di clandestinità con espulsione coatta immediata dei rei e l'introduzione nella Costituzione del principio secondo il quale in Italia vengono prima gli italiani.

Ritratto di risorgimento2015

risorgimento2015

Dom, 11/10/2015 - 12:20

ONORE al crociato STACCHIO !

luigi.muzzi

Dom, 11/10/2015 - 13:00

il messaggio ai delinquenti esteri è chiaro: venite a rubare in italia ! vitto e alloggio garantito, ricchi premi e pensione garantita !

Un idealista

Dom, 11/10/2015 - 13:13

Stacchio, sei un eroe.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 11/10/2015 - 13:41

Sarebbe ora che il governo metta mano a questa follia di penalizzare le persone oneste lasciando l'interpretazione alle toghe,sempre più favorevoli a chi delinque,colla storiella dell'abuso di legittima difesa.

tofani.graziano

Dom, 11/10/2015 - 13:52

Stato di m...a, mai dalla parte di abele.che tristezza, povera ITALIA

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Dom, 11/10/2015 - 14:13

Mi sembra che abbia molto più giudizio e buonsenso questo semplice grande uomo, che tutta quella pletora di legislatori legulei che ci (s)governa.

eternoamore

Dom, 11/10/2015 - 15:34

FOLLI DI MAGISTRATI.

Ritratto di grancarro37

grancarro37

Dom, 11/10/2015 - 15:36

Onori a chi aiuta il prossimo contro la delinquenza! PENA CERTA A CHI DELINQUE !!!!!!!!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Dom, 11/10/2015 - 15:43

CHE; IO SAPPIA DA 3 SETTIMANE É STATA EMANATA UNA LEGGE DAL GOVERNO DOVE VIENE ELIMINATA LA REGOLA CHE CHI SI DIFENDE DOVRÁ ESSERE PUNITO; É ANCHE CHE CHI DEVE TEMERE PER LA SUA VITA PUO UCCIDERE CHI LO AGGREDISCE SIA QUESTO IN CASA SUA OPPURE IN UNA STRADA; IO HO LETTO QUESTA NOTIZIA 3 SETTIMANE FÁ; É SPERO CHE SIA VERO; PERCHE OGNUNO DEVE AVERE IL DIRITTO DI DIFENDERSI! MA COSA DICE LA UE IN PROPOSITO?!.

Tuthankamon

Dom, 11/10/2015 - 15:45

Il punto debole del sistema italiano di amministrazione della "giustizia", è la c.d. obbligatorietà dell'azione penale cui si accompagna un'interpretazione a dir poco anomala della legge e, nei casi di malaffare più evidente, un'attenuazione delle pene che non ha pari al mondo. Il cittadino che si difende (sè stesso o altri) deve effettivamente essere lasciato in pace in prima istanza. A mio parere non dovrebbe ricevere neppure l'avviso di garanzia! Nel caso specifico, VERGOGNA a questo Stato e alla sua magistratura.

chiara 2

Dom, 11/10/2015 - 16:31

Deve cambiare la legge a favore di chi si difende all'interno della propria casa/attività in prima istanza.

Ritratto di caster

caster

Dom, 11/10/2015 - 16:33

Io sto con Stacchio.ad averceli come lui.

Ritratto di frank60

frank60

Dom, 11/10/2015 - 17:59

Siamo in Italia....prima si difende i ladri e delinquenti...i cittadini onesti devano solo pagare o in un modo o nell'altro...

piertrim

Dom, 11/10/2015 - 19:06

Ma quante sono le povere vittime uccise dai rapinatori e quanti sono i rapinatori uccisi dai rapinati? Sembra che i magistrati non si facciano di queste domande, credo che se la legge sull'autodifesa fosse meno feroce nei confronti di chi si difende calerebbero drasticamente le rapine nei luoghi privati e tutte gli omicidi conseguenti, perché anche i rapinatori probabilmente ci penserebbero tre volte prima di rischiare di entrare nelle case altrui spesso per pochi spiccioli.

Giovanni2.1

Dom, 11/10/2015 - 20:06

E com'è giusto che sia, quest'uomo non avrà nulla da temere dalla magistratura. (io sto con Stacchio).

swiller

Lun, 12/10/2015 - 08:59

Noi al governo abbiamo solo delinquenti...ma di che cosa vi meravigliate.