Don Morselli: "Famiglia Cristiana? Salvini non è contro il Vangelo"

Matteo Salvini non contrasta con i dettami del Vangelo. A sostenerlo è don Alfredo Morselli, che è intervenuto a sostegno del ministro leghista. "Sì" anche al crocifisso nei porti. "No", invece, alla riorganizzazione partitica dei cattolici in funzione anti-Lega

Matteo Salvini e la copertina di Famiglia Cristiana. Don Alfredo Morselli parlerebbe volentieri anche di Humanae Vitae e dell'intercomunione. Ma la polemica del giorno riguarda la scelta fatta dalla rivista cattolica: associare il nome del ministro dell'Interno a quel "Vade retro": versetto biblico diretto a Satana. Abbiamo intervistato il sacerdote e teologo, in esclusiva, per IlGiornale.it

C'è una forte polemica attorno alla copertina dell'ultimo numero di Famiglia Cristiana. "Vade retro" sembrerebbe riferito al ministro Salvini, che sarebbe così accostato al diavolo. Cosa ne pensa?

"Proprio in epoca in cui scarseggiano esorcisti perché - come diceva P. Amorth - "I vescovi non credono più al demonio", ecco Famiglia cristiana nei panni dell’ "Ultimo esorcista (L’ultimo esorcista è il titolo del libro-testamento spirituale di P. Amorth, ndr).
Ci sarebbe da sorridere, se non ci fosse da piangere, per un approccio che è fideista, maldestramente emotivo e senza ragioni: il cardinal Caffara parlava di una fede esclamata, ma non pensata".

In passato, la stessa rivista ha pubblicato copertine su Mario Monti, Laura Boldrini e su Giorgio Napolitano. Questi sono leader più vicini alla visione cattolica della politica?

"La visione cattolica della politica è una visione basata sulla ragione. I cosiddetti principi non negoziabili sono solo ricordati dalla rivelazione soprannaturale, che è venuta in aiuto alla ragione offuscata dal peccato originale. I comunisti (qui don Alfredo sembrerebbe riferirsi alla Boldrini, ndr) e i modernisti (qui, invece, parrebbe citare in causa Monti, ndr) vorrebbero un cristianesimo svuotato delle certezze razionali ancor prima che della fede, per poter combinare il matrimonio sociale tra relativismo e cattolicesimo svuotato dei valori oggettivi. Famiglia cristiana è l’araldo di queste aberrazioni".

Lei ritiene che sui migranti Salvini vada contro il Vangelo?

"Assolutamente no: non è contro l’accoglienza dei migranti tout-court, ma vuole semplicemente cambiare il modo con cui il problema dei flussi migratori è stato gestito in Italia. E in questo si pone contro i poteri forti, che come gli alchimisti giocano sulla sostituzione della civiltà cristiana, e i loro utili idioti (nel senso leninista, specifica don Alfredo, ndr): chi ci 'mangia sopra' e anche chi, in un modo un po' ingenuo, sostiene questi progetti mondialisti senza rendersi conto della loro portata".

Ritiene che i cattolici debbano riorganizzarsi per far fronte comune contro il ministro Salvini?

"In questo momento direi che bisogna far fronte con il ministro Salvini: non per fare una nuova Democrazia Cristiana leghista, ma per sostenerlo tanto quanto la sua azione è coerente con il diritto naturale. È quel tipo di azione politica favorita da San Pio X per traghettare i cattolici dal non expedit verso un’azione storicamente incisiva sul piano sociale".

Ma i temi bioetici che fine hanno fatto? La stampa cattolica non se ne occupa più?

"Come le dicevo, essendo il neomodernismo fideista, considera integrismo tutto ciò che si rifà ad una verità naturale oggettiva. C’è solo l’emozione e lo sballottamento dei venti delle false dottrine, come diceva Benedetto XVI nella S. Messa prima del conclave in cui è stato eletto Papa".

Il ministro Salvini ha anche proposto di posizionare un crocifisso in ogni porto italiano. Cosa ne pensa?

"Certamente è un gesto buono, per il giusto primato della vera religione sulle false. Da un punto di vista laico, è giusto per il fatto che la civiltà italiana è storicamente cristiana. Ed è giusto che i migranti che vengono accolti, sappiano che ciò può avvenire per quella mentalità, per quell’eredità cristiana, che - nonostante tutto - impregna ancora il nostro popolo".

Commenti

exsinistra50

Gio, 26/07/2018 - 15:28

Don Alfredo Morselli, Lei è un prete coraggioso non perchè difende Salvini ma perchè dice la VERITA'.

MARCO 34

Gio, 26/07/2018 - 15:39

Ci sono ancora preti che ragionano. Allora non tutto è perduto!

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Gio, 26/07/2018 - 15:44

Vedrete che domenica prossima El Pampero apparirà dalla nota finestra a dirci: abiamo el sacro dovere de accolliere tuti! Armiamoci... e partite!

ghorio

Gio, 26/07/2018 - 15:44

E' sempre questione di punti di vista, ma don Morselli ha una posizione piuttosto dubbia sul comportamento cristiano

Macrone

Gio, 26/07/2018 - 15:49

Bravo Don Alfredo! Leggere le Sue idee sulla religione cattolica mi conforta. Forse non è ancora tutto perduto. Forse si può ancora porre rimedio ai danni fatti dal Gaucho (e pensare che da bambino facevo il chirichetto).

dagoleo

Gio, 26/07/2018 - 15:53

La cosa mi rincuora. Esiste ancora qualche prete che sà pensare fuori dal coro e sà parlare anche fuori dal coro con parole fondate e sagge. Oramai sono più saggi i cattolici che la massa di preti cialtroni che guidano la Chiesa stessa.

VittorioMar

Gio, 26/07/2018 - 15:58

..Perchè questi PRETI CORAGGIOSI non scrivono una lettera alla CEI ??..altri lo hanno fatto per affermare il CONTRARIO !!..il popolo italiano è PROFONDAMENTE CRISTIANO(per Cultura e Tradizione) ma..non si riconosce in questa CATTOLICITA' IMPOSTA....OBBLIGATA..!! ...qualcuno o qualcosa deve CAMBIARE !!..lunga vita a BENEDETTO XVI !!

MOSTARDELLIS

Gio, 26/07/2018 - 16:06

"Famiglia cristiana è l’araldo di queste aberrazioni". E' proprio così. Quello che dice e che fa Famiglia cristiana non ha nulla a che fare con il cristianesimo. Oltre ad essere delle aberrazioni eclatanti, sono anche delle imbecillità ed infantilismi beceri, che solo preti ignoranti (o meglio in malafede) possono produrre.

massmil

Gio, 26/07/2018 - 16:06

E' imbarazzante notare come il vicino Vaticano abbia sempre interferito con la politica italiana. I signori prelati con i loro mld nelle varie banche holding ecc si elevano pure ad arbitri (di parte) nella nostra vita di scelte politiche. Ma pensassero ai loro problemi che sono tanti, pensassero alla povera gente ad aiutare quei popoli che loro vorrebbero qui, ma non nel loro staterello, pensassero a ciò che Cristo ha predicato. Mi ricordo, quando ancora viaggiavo per lavoro, i miei soggiorni a Roma all'Hotel ........, bene questi signori che tanto si impicciano d'altro si impicciavano con donzelle che a plotoni frequentavano l'hotel. Un andar e vieni impressionante. Gli alti prelati sono come gli alti magistrati...meglio sempre evitarli

venco

Gio, 26/07/2018 - 16:08

Il Vangelo dice che va accolto lo straniero di passaggio, va accolto lo straniero momentaneamente per nutrirlo e farlo riposare, perche un tempo ci si spostava o si facevano pellegrinaggi a piedi, i mezzi pubblici esistono da 150 anni, percui lo straniero non va accolto per mantenerlo e subirlo tutta la sua vita.

grandeoceano

Gio, 26/07/2018 - 16:09

Ormai si potrebbe chiamare "Famiglia Talebna". Ma più che nei cieli, le ragioni di tanto accanimento contro Salvini, vanno ricercate nel fiume di denaro che le associazioni Cattoliche ricevono per gli immigrati. La pecunia non puzza. Questi catto-comunisti ipocriti SI.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 26/07/2018 - 16:11

Se lo viene a sapere l'omo venuto dalla fine del mondo..

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 26/07/2018 - 16:12

È meglio che qualcuno dica ai preti che Dio ti vede nelle urne e Salvini no, non attacca più.

Ritratto di mailaico

mailaico

Gio, 26/07/2018 - 16:14

ognuno ha i preti suoi. Che schifo. Gesù Cristo l'ha detto chiaramente: Il suo regno non e' di questo mondo. I preti non devono affatto occuparsi ne di salvini ne della boldrini. Devono seguire Cristo (non i bambini).

Marzio00

Gio, 26/07/2018 - 16:39

@mailaico: infatti non hanno mai fatto leggere il Vangelo ai fedeli, un motivo ci sarà!

Mauro23

Gio, 26/07/2018 - 16:46

Christian family is the devil

adal46

Gio, 26/07/2018 - 17:04

Bravo don Morselli ! Più che coraggioso, che certamente lo sarà, lei è soprattutto un PRETE cattolico credibile. Di fronte a questa emergenza anticipata oltre 15 anni fa da san Giovanni Paolo II, occorre fare chiarezza nella società e ordine nelle leggi sostenendo a spada tratta i principi che ci hanno salvato già 1000 anni fa.

PaoloPan

Gio, 26/07/2018 - 17:13

I veri cristiani stanno tutti con Salvini. I cristiani fasulli stanno con la falsa chiesa del sette volte eretico Bergolio.

Giovanmario

Gio, 26/07/2018 - 17:20

forse potrà aumentare i lettori.. ma sicuramente farà svuotare le chiese..

stefano751

Gio, 26/07/2018 - 17:30

Finalmente un prete che ragiona con la sua testa e comprende i pericoli di un cristianesimo svuotato della sua incidenza sociale, e soprattutto dice la verità sulla religione cattolica che è stata è e rimane l'unica vera religione, perchè rivelata da Dio, predicata da Gesù Cristo pastore e difensore del suo gregge dai lupi. Le altre religioni, pur apprezzabili per lo sforzo compiuto, hanno origini umane e sono piene zeppe di errori ed orrori.

stefano751

Gio, 26/07/2018 - 17:42

Ecco un prete fuori dal coro, che cerca la verità e ha il coraggio di manifestarla (speriamo che qualcuno non lo faccia tacere). Questi sono i preti che come Don Diana dicono: "Non tacerò per amore del mio popolo". In tante menti poco illuminate si sta facendo strada l'idea di un sincretismo religioso assurdo, che porterebbe alla scomparsa della religione cattolica.

manfredog

Gio, 26/07/2018 - 17:46

..be'..non era molto difficile da capire, solo'Famiglia Castriana' non l'ha capito..!! mg.

stefano751

Gio, 26/07/2018 - 18:03

Un tempo i cristiani hanno combattuto e sono morti eroicamente per difendere l'Europa da invasioni e migrazioni di massa (Lepanto, Poitiers, Vienna) di orde di musulmani che volevano imporre con la spada la loro falsa religione. Mentre i musulmani hanno aguzzato l'ingegno e stanno invadendo pacificamente (e vigliaccamente) l'Europa per poi sottometterla, i cristiani invece sono ingenui e fessi e non stanno capendo niente e non reagiscono come gli eroi del passato. Ci stanno consegnando al genocidio già attuato nei paesi islamici e induisti.

stefano751

Gio, 26/07/2018 - 18:11

Già Gesù ai sommi sacerdoti che lo accusavano di cacciare i demoni in nome di Belzebul (il principe dei demoni)faceva notare che un regno diviso in se stesso va in rovina. "Se io caccio i demoni in nome di Belzebul, in nome di chi li hanno cacciati i vostri padri?" Vi pare logico affermare che Salvini argini queste migrazioni di massa, terroristi e fanatici musulmani che attentano alla nostra fede, come nelle loro nazioni con il genocidio dei cristiani, in nome di satana?

stefano751

Gio, 26/07/2018 - 18:20

Già Gesù ai sommi sacerdoti che lo accusavano di cacciare i demoni in nome di belzebul (principe dei demoni) rispondeva che un regno diviso in sè stesso va in rovina. E aggiunge: "Se io caccio i demoni in nome di belzebul, in nome di chi li hanno cacciati i vostri padri?" Vi sembra logico affermare che Salvini in nome di belzebul argini migrazioni di massa di musulmani che vogliono imporre la loro religione, nostra scelta religiosa come stanno facendo con il genocidio dei cristiani nei loro paesi?

carpa1

Gio, 26/07/2018 - 18:25

Perchè famiglia cristiana, se veramente vuol far credere di essere tale, invece di pubblicare "Salvini vade retro" non pubblica quel "sorgeranno molti falsi cristi e falsi profeti" lasciando poi ad ognuno la libertà di farsi un'idea di quali siano in quest'epoca in cui sembra che tutti siano stati ispirati dalla smania di pontificare?

Italiamoremio

Gio, 26/07/2018 - 18:25

I nemici di Gesù erano,sono e saranno sempre quelli citati nel Vangelo.La storia si ripete tutti i giorni.Cambiano solo i personaggi.

Maver

Gio, 26/07/2018 - 18:32

Una matura disamina teologica quella proposta da Don Morselli. Magari potessimo usufruirne più spesso. La sfida lanciata dal politicamente corretto necessita della discesa in campo di voci autorevoli.

tatoscky

Gio, 26/07/2018 - 18:38

Satana si è infiltrato nella redazione di FAMIGLIA CRISTIANA.

Savoiardo

Gio, 26/07/2018 - 18:46

Bravo... Pero' una rondine non fa primavera!! Dove sono i Vescovi, i Cardinali! ?! Ieri " Delenda Cartago" oggi "Delenda Vaticani Urbs"

manente

Gio, 26/07/2018 - 19:31

I prelati coraggiosi che si ribellano a loro rischio e pericolo alla spietata dittatura argentina di Bergoglio ci sono eccome ! Uno per tutti il Cardinale Raymond Leo Burke che sta affrontando l'ipotesi del Papa eretico ed anche i Francescani dell'Immacolata che Bergoglio perseguita con una pervicacia diabolica!

billyserrano

Gio, 26/07/2018 - 20:19

Il problema cristiano è, come dice anche padre Amort:- ma i vescovi di oggi, credono ancora al vangelo cristiano? E come si capisce che credono davvero? Perchè a prima vista sembra proprio do no. Vivono nel lusso, si danno alla pedofilia, pensano al denaro più che ai fedeli, fanno politica come se avessero la tessera di qualche partito. Mi fermo perchè la lista sarebbe troppo lunga. Quindi?