Va a farsi le unghie con l'amica: picchiate a sangue per aver chiesto la fattura

A Udine due ragazze sono state aggredite da un'estetista dopo che si erano lamentate del servizio e aver chiesto la fattura

Due ragazze, di 21 e 18 anni, sono state aggredite selvaggiamente dalla loro estetista dopo averle chiesto la fattura. Secondo quanto denunciato da entrambe ai carabinieri di Udine, la donna avrebbe provato a colpire una delle due con una mazza da baseball.

L’episodio si è verificato venerdì mattina in via di Toppo, vicino a piazzale Diacono. La 21enne aveva un appuntamento per sistemarsi le unghie e ad Udinetoday ha raccontato: "Conoscevamo la ragazza che ci ha ricevute da Facebook, piattaforma dove si propone come specialista del settore e così si è fissato un appuntamento con lei". Appena arrivate le ragazze si accorgono che il posto non era come immaginavano. Era una stanza del tutto spoglia solo con un tavolo, una lampada e un paio di sedie ma l'amica di 18 anni ha voluto provare lo stesso. Quando ha chiesto dei disegni particolari, le è stato detto che non era possibile e allora ha optato per una tinta unica, ma dopo un quarto d’ora e ha fatto alcune rimostranze ed è iniziato un battibecco. Di fronte alle lamentele l’estetista"le ha chiesto se sapesse fare le unghie con un’aggressività tale che io ho controbattuto chiedendole se lei invece facesse la fattura. Apriti cielo, non ci ha visto più, e ha iniziato ad alterarsi."A quel punto - continua la ragazza - ci ha intimato di abbandonare la casa, sostenendo che il lavoro fosse finito e che se avessimo voluto la fattura saremmo dovute andare da un’altra parte". Mentre stavano per uscire l'estetista le ha minacciate:"Se non ve ne andate vi arrivano due schiaffi e poi è passata direttamente alle vie di fatto".

L'amica ha cercato di evitare la rissa ma l’estetista "mi ha prima presa per i capelli, e successivamente - spiega - mi ha gettata a terra picchiandomi con forza, prima facendomi sbattere più volte la testa su un vaso e poi immobilizzandomi e prendendomi a pugni in faccia e sulle braccia. A quel punto la mia amica ha reagito, ed è riuscita a bloccarla, rimediando però lo stesso trattamento che ho subito io".

Alla scena avrebbe assistito una donna, forse la madre dell’estetista, che non ha fatto nulla per fermare la violenza. Anzi. "La chiamava mamma - racconta la giovane - e quindi desumo che fosse tale. La imploravamo di calmare la figlia, senza esito. Vista la scena - il tutto si è sviluppato in pochi attimi - si è diretta in casa ed è uscita imbracciando una mazza da baseball. Nella concitazione del momento io e la mia amica siamo riuscite a divincolarci e a prendere la via di fuga verso l’esterno, giusto in tempo per evitare i colpi inferti dalla madre, che ci ha solo sfiorate di pochissimo".

Commenti

mariod6

Dom, 25/06/2017 - 20:41

Sono queste le attività che salvano l'economia. pagano tutte le tasse ed investono fiumi di denaro in attrezzature, corsi di specializzazione, diplomi, tirocinio, ecc. naturalmente su Facebook si trovano i migliori professionisti...!!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 25/06/2017 - 22:48

E la famosa Italia che i COCOMERIOTAS un giorno si e l'altro pure ci dicono che sta CRESCENDO!! SIGHHHH cosi come crescono le UNGHIE!!!!lol lol.

Confestetica

Dom, 25/06/2017 - 23:15

Chiediamo la rettifica/modifica di questo articolo. In questo articolo si parla di estetista, che di fatto non è estetista, ma una abusiva, sedicente estetista. Non si è mai estetista, quando si lavora in casa, abusivamente e senza autorizzazioni comunali e sanitarie. Pertanto si chiede di modificare nell'articolo la parola "estetista" con "abusiva, sedicente estetista" o altro diverso da estetista. Attendiamo la modifica in tempi brevissimi, onde evitare fraintendimenti diffusi dalla vostra comunicazione errata. In difetto, saremo costretti a segnalare il fatto al all'Ordine dei Giornalisti. Cordialmente Roberto Papa Segretario Nazionale Confestetica

Giorgio Rubiu

Lun, 26/06/2017 - 03:59

Una pseudo estetista abusiva dalla quale le ragazze non sarebbero dovute andare. Se ci si aspetta un buon servizio e si pretende la fattura, si va in un istituto ufficiale che costerà di più (rispetto all'abusivo) ma garantisce il servizio e, almeno in teoria, ne risponde.

lento

Lun, 26/06/2017 - 07:53

Facessero cosi con i finanzieri si potrebbero anche capire ...

routier

Lun, 26/06/2017 - 09:30

La professionalità ha sempre un costo e se questo non è gradito ci si deve accontentare di quello che passa il convento. (senza lamentarsi)

Ritratto di stufo

stufo

Lun, 26/06/2017 - 09:50

Su Udinetoday è stata l'onicotecnica ad essere aggredita......

FRATERRA

Lun, 26/06/2017 - 10:21

Meglio mangiarsele le unghie......

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 26/06/2017 - 10:34

Chiaramente estetista solo di nome, abusiva di fatto. Certo che l'intelligenza delle due clienti latitava....

manfredog

Lun, 26/06/2017 - 12:39

..più che modellare, questa pseudo estetista le unghie le sa..usare..!! mg.

Silvio B Parodi

Lun, 26/06/2017 - 12:42

ma ste donne dove hanno il cervello???? sia l'una che l'altra.

fisis

Lun, 26/06/2017 - 13:40

Per questa "estetista", a quanto pare, non vale il detto "il cliente ha sempre ragione".