Ritirato dal supermercato il prosciutto cotto: "C'è un batterio dannoso"

La direzione dell'azienda ha comunicato direttamente ai consumatori il ritiro del lotto. Ingerire questo prosciuto provoca alcuni danni alla salute

Eurospin ritira dalla vendita il prosciutto cotto con il marchio 'Portamivia': "Durante alcune analisi sono state trovate tracce di batteri".

"Chiediamo alla gentile clientela di riportare al punto vendita di riferimento il prodotto 'prosciutto cotto alta qualità italiano di Portamivia' 120 grammi con scadena minima il 3 aprile 2016. ll lotto indicato è stato ritirato per probabile presenza di listeria". Con questa comunicazione ufficiale, la direzione del supermercato Eurospin ha informato i suoi clienti della decisione presa dll'azienda.

Dopo una serie di analisi, nel prosciuto cotto "Portamivia" è stata riscontrata la presenza di listeria monocytogenes, un batterio presente nel suolo, nell'acqua e nella vegetazione. Il ritiro di questo prodotto riguarda tutti i punti vendita di Emilia Romagna, Toscana, Marche e Umbria.

Il presidente dello “Sportello dei diritti” non esclude che l'ingerimento del prodotto gastronomico possa provocare un pericolo per la salute, e mette perciò in guardia la popolazione. Il batterio della Listeria porta alcuni sintomi influenzali (febbre, mal di testa, malessere). La direzione raccomanda di fare attenzione e chi avesse già acquistato il prodotto è pregato di riconsegnarlo al punto vendita, così ci sarà il rimborso o la sostituzione.

Annunci
Commenti

michele lascaro

Ven, 25/03/2016 - 12:09

Da medico: Comprate SOLO prodotti di Case stranote, di grande commerciabilità e rinomanza nazionale o internazionale. Queste aziende NON possono fallire per un batterio!

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 25/03/2016 - 15:04

@Michele lascaro. Lei sarà anche medico,ma vorrei farle presente che episodi simili hanno riguardato anche notissimi prodotti di marca (l'ultimo quello di una bottiglia di coca cola contenente insetti e polvere....)

Raoul Pontalti

Sab, 26/03/2016 - 00:41

michele lascaro ma coma fai a lasciar passare la castroneria che Listeria monocytogenes nell'uomo darebbe semplicemente sindromi influenzali posto che invece dà, quando va bene sindromi diarroiche e quando va male meningoencefaliti, setticemia, aborti, mortinatalità etc.! Maestri cappellai comunque in quell'azienda, posto che la Listeria viene uccisa dal calore (prosciutto cotto!al vapore a 85 °C e 75 minuti/kg carne o in acqua a temperatura crescente fino a 85 °C e 60 minuti/Kg carne cui possono seguire pastorizzazione o stabilizzazione a oltre 100°C). Siamo in presenza di contaminazione crociata ciò che significa l'effettuazione di cappelle supreme nell'igiene di locali e macchinari. Corretta comunque l'informazione della ditta distributrice che ha reso nota la causa del ritiro del prodotto, posto che la listeriosi costituisce la più letale delle infezioni alimentari.

michele lascaro

Sab, 26/03/2016 - 08:34

Caro mbfemo, il mio, come può dedurre, è un consiglio generale, che è sempre infallibile. Quello, cui lei allude, è un caso isolato, perché pazzi o sconsiderati, quindi con responsabilità penale individuale, possono sempre esserci. Saluti e auguri.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Sab, 26/03/2016 - 12:17

Non è la prima volta e nel giro di poco tempo che ad Eurospin vengono ritirati prodotti alimentari potenzialmente nocivi; ben vengano i controlli specialmente in queste catene di discount.

Ritratto di giangol

giangol

Sab, 26/03/2016 - 15:02

dateli ai negri clandestini

Giorgio Rubiu

Sab, 26/03/2016 - 17:26

Ancora l'Euriospin? Allora è diventata un'abitudine! Non è che altri esercizi siano esenti da possibili problemi di questo genere; però l'Eurospin è recidiva. Disertare i suoi punti vendita fino a fargli chiudere bottega!

ulanbator10

Sab, 26/03/2016 - 19:10

Roul Pontalti smettila di sfoggiare una cultura acquisita cinque minuti prima sul Web. Tutti i batteri possono essere molto deleteri, dipende dalla carica batterica, dallo stato di salute dell'infestato e da almeno altri 2/3 fattori che determinato la gravita' dell'infezione.

franco-a-trier-D

Sab, 26/03/2016 - 19:48

In ITalia si avvelenano le persone vedo.Tra salami e prosciutti siete apposto.

franco-a-trier-D

Sab, 26/03/2016 - 19:48

In ITalia si avvelenano le persone vedo.Tra salami e prosciutti siete apposto...ospedali che non funzionano..

nippy

Dom, 27/03/2016 - 17:47

Concordo pienamente con Michele lascaro acquistando prodotti italiani e di aziende molto note forse non si azzerano i rischi ma si riducono di molto, dopo quello che ho visto con i miei occhi in una piccola e "giovane" azienda alimentare non comprerò mai più pasta fresca e soprattutto ripiena neanche se fossi in punto di morte dalla voglia che tra parentesi passerebbe subito ripensando a certe cose. Eurospin distribuisce prodotti low cost di aziende sconosciute dovrebbe farli prima certi controlli, sono troppi i prodotti che ritira dopo e per ragioni molto serie, credo che questo a lungo andare nuocerà anche a lei.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 27/03/2016 - 22:06

se avete comprato prodotti che possono essere contaminati, non aprite le confezioni e mettetele nei sacchetti della spesa sociale, che vanno alle Caritas. Se possiamo noi mangiare cibi scaduti dopo che hanno sostituito la scadenza, possono mangiarla anche loro.

Ritratto di GMTubini

GMTubini

Lun, 28/03/2016 - 10:51

Se una catena ritira prodotti più frequentemente di altre può anche darsi che ciò sia dovuto ai maggiori controlli che essa effettua sulle merci che vende, controlli che si rendono doppiamente necessari a chi sceglie la politica del "chilometro zero".