Fa attraversare le strisce ad un anziano signore: viene travolto e ucciso

La tragedia in Valsugana, dove il 48enne è stato falciato da un'automobile che non si è fermata: sull'asfalto nessun segno di frenata

Ha aiutato un anziano ad attraversare le strisce pedonali ed è stato falciato e ucciso da un'automobile. La tragedia in Valsugana. La vittima, N.B, era un 48enne veneto, originario di Albignasego, in provincia di Padova: vedendo un anziano a bordo strada, si è fermato a bordo della sua moto e ha aspettato che attraversasse la carreggiata, spingendo a mano la bicicletta.

Alle loro spalle, dunque, arriva una vettura guidata da una 35enne che non si accorge di nulla e centra in pieno la moto, sbalzandolo e togliendogli la vita: è morto sul colpo. Sull'asfalto non c’è alcun segno di frenata: la conducente era distratta e l'impatto è stato tremendo, atroce.

Come scrive il Corriere, sono in corso le indagini della polizia locale per ricostruire l'esatta dinamica del tremendo incidente in un tratto di strada dove il limite di velocità, peraltro, è di 50 chilometri orari. Possibile, dunque che la donna al volante stesse utilizzando il cellulare alla guida e che stesse procedendo a una velocità superiore al limite, ma sono solo ipotesi per spiegare la totale assenza di frenata sul manto stradale.

Commenti

maurizio50

Mar, 25/06/2019 - 11:05

E' inutile scrivere commenti di dolore dopo fatti del genere. Bisogna che colui che commette siffatti omicidi finisca in galera (non ai domiciliari) e ci stia per qualche anno. Gli altri che guidano da balordi imparerebbero al volo!!!!

P2752

Mar, 25/06/2019 - 11:20

PER MAURIZIO50: qualche anno?! solo qualche anno?! Questo è un omicidio con una serie di aggravanti, almeno 20 o 30 anni e patente ritirata a vita!

acquazzurra

Mar, 25/06/2019 - 12:00

Concordo sul fatto che sanzioni certe e pesanti produrrebbero risultati eccellenti e soprattutto salverebbero molte vite. Cosa si aspetta?

antonioarezzo

Mar, 25/06/2019 - 12:30

telefono alla guida. solo per questo5 anni di galera "!!

Massimo Bernieri

Mar, 25/06/2019 - 12:36

Essendo oramai assodato che la maggioranza degli incidenti sono provocati da distrazione per uso telefono smartphone ecc,la polizia municipale dovrebbe dotare agenti in borghese su moto con telecamera sul braccio in modo da affiancarsi non visti alle auto e filmare chi usa questi mezzi in auto con prove a prova di ricorso.Con la prima sanzione patente sospesa per 3 mesi alla seconda sanzione patente revocata così si dovrà rifare l'esame e rifrescarsi le regole C.d.S. che molti non ricordano più.

desaix

Mar, 25/06/2019 - 13:08

probabilmente non farà neanche un giorno di carcere, il giudice dirà che il motociclista fermandosi ha contribuito all incidente e quindi c' è il concorso di colpa.L' omicidio stradale è un illusione

Manlio

Mar, 25/06/2019 - 14:00

L'uso del cellulare mentre si guida, senza "vivavoce", non è quasi mai punito. Vedo spesso passare auto con chi guida che parla al cellulare in mano e vigili urbani che nemmeno guardano.

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 25/06/2019 - 14:40

SMARTFONNE O TRUCCO ???