Falso extravergine, nuove ipotesi di reato. Trasferita l'inchiesta

I marchi coinvolti nel caso si difendono: "I test effettuati sono soggettivi. Il nostro prodotto è di qualità"

È arrivata questa mattina la conferma a voci che venivano ieri dagli ambienti investigativi della procura di Torino. L'inchiesta sul "falso" olio extravergine va avanti e si arricchisce di nuove sfumature, con la formulazione di una nuova ipotesi di reato.

Non più soltanto la frode in commercio, ma anche la vendita di prodotti industriali con segni mendaci nel mirino degli inquirenti, mentre l'inchiesta, sulla base della nuova ipotesi, viene spostata a Firenze, Genova, Spoleto e Velletri. Sette i marchi coinvolti nelle indagini: Carapelli, Bertolli, Sasso, Coricelli, Santa Sabina, Prima Donna e Antica Badia.

Mentre le procure continuano il loro lavoro, una replica è arrivata dalla società Deoleo, gruppo spagnolo a cui fanno capo Bertolli, Carapelli e Sasso. Nella nota si legge che il loro prodotto "rispetta i più elevati standard qualitativi e le norme più restrittive in vigore" e una critica alle analisi effettuate, che "si basano esclusivamente su una prova di assaggio", ritenuta "soggettiva, non ripetibile e non riproducibile".

Di tutt'altra idea la procura di Torino, che va avanti per la sua strada e per questo ha disposto il trasferimento alle procure che hanno competenza sulle aree dove gli olii vengono prodotti. E ai dubbi dei consumatori, intanto, prova a rispondere Confcommercio: "I negozi specializzati in prodotti locali riescono a garantire".

Commenti

marygio

Gio, 12/11/2015 - 13:43

l'olio in questione è extravergine al 100%. a me frega una cippa se è extracomunitario. io non pago 10€ per un olio artigianale che mi offre meno garanzie. queste inchieste sono fuffa. la procura di torino .....ahhhhhhh

giovauriem

Gio, 12/11/2015 - 14:38

se queste aziende hanno frodato e messo in pericolo la salute dei consumatori , vanno sequestrate e chiuse .

Ritratto di Peppino1952

Peppino1952

Gio, 12/11/2015 - 15:35

marygio, continui a comprare, sansa, petrolio e quant'altro. Al frantoio l'olio vero di olive vere esce a 7 € il litro. Cosa compra in supermercato? Purtroppo, questo è vero, non tutti possono avere l'olio vero se non attraverso la propria produzione o quella di amici, conoscenti ecc. Vada in campagna o ad un frantoio nel periodo della raccolta ed acquisti olio vero che salva la vita.

LuPiFrance

Gio, 12/11/2015 - 15:40

Guariniello ???? miliardi buttati per le sue inchieste farlocche

CosaStiamoAspettando

Gio, 12/11/2015 - 16:02

Il signor Peppino1952 ha perfettamente ragione, quoto e sottoscrivo ciò che ha scritto

linoalo1

Gio, 12/11/2015 - 16:50

Cari i miei Commentatori Ignorantoni,se,fino ad ieri,avete sempre usato l'Olio Extra vergine di Oliva acquistato al Supermercato,purchè fosse quello che costava di meno,perchè oggi lo denigrate???L'olio di Oggi è,forse,diverso da quello di ieri????Anche voi,come la maggior parte degli Ignorantoni,vi bevete tutte le balle che vi raccontano!!!!La mucca è pazza??Allora basta carne rossa anche se la mangiavi sempre!!Lo stesso vale per l'allarme sui polli e,per ultimo,l'allarme dell'OMS sulle carni e sui salumi!!!Quindi,se il gusto non viene intaccato,mangiamo di tutto,come al solito!!!!Quindi,perchè fasciarsi la testa,prima di rompersela?????