Fermo, Mancini in difficoltà: aperto un conto per sostenere le spese legali

Amici e familiari di Amedeo Mancini, accusato della morte a Fermo di Emmanuel Nnamdi, si mobilitano per raccogliere fondi e pagargli le spese legali

Amedeo Mancini è agli arresti con l'accusa di omicidio preterintenzionale per la morte di Emmanuel Chidi Nnamdi, il nigeriano deceduto a Fermo nel luglio scorso. Sin dal giorno seguente i tragici eventi, l'ultrà è stato condannato da molti come il colpevole (razzista) della morte del nigeriano. Eppure, come dimostrato da diverse testimonianze, dall'incrocio con i dati emersi dal test del Dna sul paletto e dall'esame autoptico sul corpo di Emmanuel, la verità sembra diversa da quella emersa nei primi momenti. Di certo servirà del tempo alla giustizia per fare il suo corso e stabilire la verità giudiziaria.

Nell'attesa, il giudice ha concesso a Mancini i domiciliari. Non può lavorare e le spese legali, come immaginabile, sono elevate. Così familiari ed amici si sono mobilitati per aprire un conto corrente dove far confluire eventuali donazioni di sostegno all'ultrà della Fermana. "La lunga e complessa attività processuale - si legge nel comunicato - ha già comportato, e certo comporterà in futuro, spese legali e tecniche che già ora Amedeo non riesce a sostenere in autonomia". Inoltre, "è sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari ed è dunque impossibilitato a lavorare, sicché anche provvedere alle più elementari esigenze di vita risulta difficoltoso". "Per tutti questi motivi - conclude il comunicato - è stato aperto presso la Cassa di Risparmio di Fermo, filiale di Santa Caterina (clicca qui per leggere le coordinate bancarie), un conto solidale destinato ad accogliere i contributi di quanti volessero aderire all'iniziativa e offrire un sostegno alle necessità di Amedeo".

Il conto è stato aperto il 5 ottobre e può già ospitare i contributi. A quanto si apprende da ambienti vicini all'ultrà, la speranza è quella di smuovere le coscienze della cittadinanza. E magari degli italiani. "Sarà molto difficile - ammettono - ma provare non costa nulla". Intanto la difesa attende la chiusura delle indagini e l'apertura del processo.

Commenti

cicocichetti

Mer, 23/11/2016 - 11:16

ecco, ora io vorrei che tutti quelli che su internet si sono profusi a difendere questo ragazzo donino qualcosa anche loro. Io ho già fatto. Le coordinate le trovate cliccando sulla foto o cercando su internet.

KAVA

Mer, 23/11/2016 - 11:25

Tirare pugni, a torto o ragione, è sempre una pessima scelta... Lo è stata per lui, e lo è stato per il nigeriano.

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 23/11/2016 - 11:32

dai su anche 1 euro o 2 euro va bene. aiutiamo questo italiano . io appena posso gli faccio un bonifico

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mer, 23/11/2016 - 11:47

Non gli spetta nulla come ingiusta detenzione, visto che alla fine tutto l'impianto accusatorio si è frantumato giorno dopo giorno? Che ci metta i soldi la Boldrini se non li ha spesi per la vedova!

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Mer, 23/11/2016 - 11:54

@KAVA Io un bonifico l'ho fatto. Faresti bene a farlo anche te invece che filosofare "a gratis".

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 23/11/2016 - 12:33

----io ----che lo ritengo colpevole da sempre --coerentemente non gli dò manco un centesimo----ma leggere di gente che ha già fatto il bonifico ad un perfetto sconosciuto mi fa sbellicare dalle risate-----ma chi ci crede aò----ma tacete per favore---che voi avreste delle remore pure a fare un prestito ad un vostro parente----hasta

ziobeppe1951

Mer, 23/11/2016 - 12:50

Grazie per avermi informato, domattina mi precipiterò in banca

maricap

Mer, 23/11/2016 - 13:09

Sono povero, ma sono italiano, quindi quel che posso verso per questa giusta causa.@cicocichetti Non dare informazioni sbagliate , nell'articolo si dice chiaramente dove cliccare, per avere le coordinate bancarie per fare il bonifico (Cassa di Risparmio di Fermo, filiale di Santa Caterina (clicca qui per leggere le coordinate bancarie)

manente

Mer, 23/11/2016 - 13:19

Continuare a tenere Mancini agli arresti domiciliari dopo che decine di testimoni oculari hanno dichiarato che è stata la coppia di nigeriani ad aggredire fisicamente Mancini e non il contrario come ha dichiarato, mentendo, la moglie della vittima, è già di per sé una condanna che richiederebbe un risarcimento per ingiusta detenzione. Il principio di "legittime difesa" è sacro e deve valere anche se gli aggressori sono dei "poveri immigrati", checché ne dica la Boldrina che, beata lei, ritiene di essere al sicuro dalle violenze giornaliere che le "risorse" da lei importate consumano ogni giorno contro anziani, bambini e gente indifesa! Fare una offerta a favore di Mancini è un obbligo morale per chiunque abbia un minimo di senso della giustizia.

Ritratto di Bob-Fargo-ND

Bob-Fargo-ND

Mer, 23/11/2016 - 13:32

@ekid- Non ti smentisci proprio mai! Puoi partecipare al concorso del più deficiente dell'anno certo di vincere. In attesa del sicuro premio, spero che qualcuno ti appoggi un segnale stradale sulla schiena, così ti guadagni i 30 denari promessi,- hasta cavron

VeritasFiliaTemporis

Mer, 23/11/2016 - 13:50

Fatto il bonifico, e mi raccomando il 4 Dic un bel NO per rimettere ordine in questa Italia

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 23/11/2016 - 14:00

----certo come no zio-----mi raccomando fatti un selfie col bonifico in primo piano e uppalo sul tubo-----

Libertà75

Mer, 23/11/2016 - 14:28

@elkid, visto che lei è una persona poco avezza alla verità (come sul caso della fiscalità di comuni e regioni), probabilmente il fatto che lei lo consideri colpevole è forte indizio di innocenza. Visto che lei è dalla parte delle bugie! Affermazioni sue che è opportuno ricordarle.

Pinozzo

Mer, 23/11/2016 - 14:55

gli e' andata bene a questo assassino fascista di essere ai domiciliari e non in carcere. forza bananas, versate versate cosi' quando lui sara' dentro almeno sua moglie potra' spassarsela (con un nigeriano).

Atlantico

Mer, 23/11/2016 - 15:04

Si faccia dare i soldi dai 'diversi testimoni' che hanno deposto. Ma attenzione, molto spesso i testimoni poi vengono smentiti e rinviati a giudizio per falsa testimonianza, come successo recentemente nell'ambito di un processo tenuto presso Milano.

Libertà75

Mer, 23/11/2016 - 15:17

@atlantico, il solito commento antisistema, antidemocratico e incivile... Testimoni e medici convengono con un unico scenario. I bugiardi stanno dall'altro. Quindi, io che non sono fascista (e anzi mal li digerisco), posso tranquillamente dire che è meglio un fascista che un bugiardo. A voi cocomeros piace vivere disinformati, come elkid che ha testimoniato di essere uno contrario alla verità.

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 23/11/2016 - 15:18

---------Libertà75----almeno lei ci risparmi di dire che farà un bonifico che nessuno potrà mai verificare----attendiamo gli esiti processuali e vediamo-----se lo condannano i generosi elargitori della domenica che faranno? --chiederanno la restituzione coatta con annesso interesse maturato?????------hasta

Ritratto di bassfox

bassfox

Mer, 23/11/2016 - 15:52

sempre lodevoli le iniziative per salvare certi infami...

Ritratto di bassfox

bassfox

Mer, 23/11/2016 - 15:54

questi sono gli italiani che vogliamo: razzisti violenti ignoranti, ma itagliani!

Ritratto di bassfox

bassfox

Mer, 23/11/2016 - 15:55

dovrebbe marcire in carcere... invece grazie ai 20 euro che raccoglierete.... resterà in carcere ugualmente!!!

Ritratto di bassfox

bassfox

Mer, 23/11/2016 - 15:56

i testimoni sono amici suoi.. sul fatto che ci sia il dna della vittima sul paletto, mi sembra scontato visto che è stato ucciso con quello... ma l'unica cosa che conta è che questo reietto sia itagliano...

pasquinomaicontento

Mer, 23/11/2016 - 16:23

Io sò un fio de parlà in faccia, non farò il bonifico,perchè non so se quel poco che certamente manderei arriverà nelle tasche di Mancini,comunque nel nostro condominio c'è una persona che non può pagare la bolletta dell'acqua...e più di un anno che è disoccupato, sono in tutto 64 euri,stiamo trovando la maniera per non offenderlo,come è brutta la miseria...porcaccia la miseria!

toratt

Mer, 23/11/2016 - 16:32

come si può essere sicuri che non sia una truffa?

Libertà75

Mer, 23/11/2016 - 16:57

@elkid, stia sereno che non le dico che farò bonifici, tuttavia resta il fatto che le sue verità (come quella sulla finanza locale) sono state verificate e ricondotte ad una falsità totale e assoluta.

Libertà75

Mer, 23/11/2016 - 17:00

@bassfox, quindi lei è favorevole a gesti di violenza innanzi a qualsiasi offesa verbale anche al punto di attentare alla vita della persona che l'ha offesa? Mamma mia, e poi il bello è che gente come lei vota pure.

Libertà75

Mer, 23/11/2016 - 17:09

@bassfox, http://www.ilgiornale.it/news/cronache/fermo-vera-storia-dellultr-gi-condannato-sinistra-1322240.html

epc

Mer, 23/11/2016 - 17:32

"Beati i perseguitati per causa della Giustizia, perchè di essi è il Regno dei Cieli" (Vangelo di S. Matteo, 5, 10)

Anonimo (non verificato)

maricap

Mer, 23/11/2016 - 18:37

@KAVA Coglio nazzo, prova tu ad essere aggredito a colpi di cartello stradale ( Asta di ferro) e a non reagire per difenderti; quindi essere ammazzato da un troglodita nigeriano, al quale non andava bene il commento fatto, circa le sembianze del viso della sua compagna. Ad un commento sgradito, al massimo si risponde verbalmente, ma lui era un africano, quindi una sboldriniana risorsa, pertanto pensava di potersi permettere di ammazzare a colpi di paletto di ferro, un italiano.... anche in Italia. Tutti abbiamo visto le tre grazie comunistarde, andare già il giorno dopo, a prostituirsi alla tesi del “Fascista assassino” messa in piedi dalla negra e dal pretonzolo, che ben foraggiato con le tasse che ci impone un governo, ospitava la coppia.

Pietro2009

Mer, 23/11/2016 - 22:13

I due nigeriani potevano essere anche due turisti, nessun cartello li definiva diversamente da tali, comunque se al posto loro una coppia di svedesi biondi con gli occhi celesti si fosse trovata a passare di li e un italiano avesse apostrofato la donna accanto allo svedese in maniera poco educata e' probable che anche lo svedese avrebbe reagito cosi' e ugualmente un altro italiano in compagnia della sua fidanzata italiana avrebbe reagito ai "complimenti" di chiunque in questo caso del signor Mancini...quindi? Primo non si offendono le persone. Secondo se dall 'offesa/provocazione ne nasce una lite e la parte offesa muore a seguito di un pugno che cosa dovremmo dedurne? Che le parole uccidono! La parola offensiva ha UCCISO.....e anche per pura misericordia spero abbia messo "fine" alla vita di chi l'ha tolta veramente, per fargliene cominciare un'altra d'amore e accoglienza. Buona serata a tutti.