Fermo, informativa choc su Emmanuel: "Membro della mafia nigeriana"

Un'informativa della polizia indica Emmanuel Chidi Nnamdi come membro della Black Axe di Fermo. Mafiosi presenti al suo funerale?

Erano passati appena dieci giorni dal funerale di Emmanuel Chidi Nnamdi, il nigeriano morto a Fermo dopo la lite con un ultrà locale, quando il vicequestore Marcello Gasparini riceve da una fonte "confidenziale, ritenuta attendibile" la soffiata secondo cui al funerale di Emmanuel (insieme alla Boschi e alla Boldrini) ha partecipato pure la mafia nigeriana. E che il nigeriano morto ne sarebbe stato un membro attivo.

L'informativa è datata 20 luglio 2016 ma arriva alla procura di Fermo solo il 17 agosto. All'interno, come riporta oggi il Fatto Quotidiano, il vicequestore di polizia della Commissione territoriale per lo status di rifugiato scrive di aver saputo "da fonte confidenziale ritenuta attendibile che al funerale di Emmanuel sono intervenuti membri della setta Black Axe riconoscibili perché tutti indossanti abiti del colore rosso e nero al fine, verosimile, di rendergli manifestatamente onore e che la loro presenza rivelerebbe che il deceduto faceva parte della stessa confraternita".

La mafia nigeriana, salita agli onori della cronaca solo un mese fa dopo una maxi-retata delle forze dell'ordine che a Palermo ha portato all'arresto di 17 membri della "cupola" che ne dirigeva i traffici, è considerata "molto vendicativa". Il loro rito di iniziazione prevede che il candidato a farne parte beva del sangue umano e sono soliti ricorrere a tortura e vendette. In Italia gestiscono il traffico di esseri umani, l'immigrazione clandestina e un giro di denaro miliardario. Di questa setta, insomma, avrebbe fatto parte anche il nigeriano morto a Fermo.

Rimane da capire per quale motivo, una volta arrivata sul tavolo della Procura la notizia, nessuno abbia disposto un approfondimento della questione. Al momento l'informativa sulla partecipazione di Emmanuel è rimasta lettera morta. Senza ulteriori conferme né smentite. Solo ieri, come riporta il Fatto, è stato aperto un fascicolo per associazione a delinquere per capire chi fossero quelle persone sedute poche panche dietro il ministro Maria Elena Boschi e il presidente Laura Boldrini.

Scende così una nuova ombra sul caso divenuto di rilevanza nazionale dopo la corsa di ministri e presidente della Camera a gridare il loro sdegno contro "l'omicidio razzista". Amedeo Mancini, accusato di omicidio preterintenzionale, è ora agli arresti domiciliari e i suoi amici hanno aperto un conto per aiutarlo a sostenere le spese legali. In questi giorni è stato notificato il decreto che dispone il giudizio immediato per l'ultrà della Fermana. L'udienza è fissata per il 25 gennaio davanti alla Corte di Assise di Macerata. Intanto i difensori, entro il 2 dicembre, hanno tempo per optare per un rito alternativo. "Siamo sorpresi da quanto emerso dal fascicolo depositato dal Pubblico Ministero - dichiara a ilGiornale.it l'avvocato Francesco De Minicis - aspettiamo ora di vedere in quale senso andranno gli approfondimenti disposti".

Commenti

killkoms

Dom, 27/11/2016 - 16:13

oh cassio!

venco

Dom, 27/11/2016 - 16:39

La Falsità degli immigrati è senza limiti.

Anonimo (non verificato)

blackindustry

Dom, 27/11/2016 - 16:52

Il mafioso faceva schifo da vivo, fa ancora piu' schifo da crepato, e allo stesso modo la sua marcia meta' che piangeva al funerale lacrime di odio e delinquenza. Massimo rispetto ad Amedeo Mancini che si trova tra le grinfie della magistratura per aver fatto la cosa giusta.

perseveranza

Dom, 27/11/2016 - 16:55

Ma no! Non é possibile, sono tutti poveri, onesti, risorse che fuggono da guerre e che ci pagheranno le pensioni. Almeno, così continuano a dirci Renzi, Alfano, Boldrini e Francesco.

Ritratto di moshe

moshe

Dom, 27/11/2016 - 17:13

... E NOI CONTINUIAMO A MANTENERE LA SUA PU..ANA !!!

Anonimo (non verificato)

Libertà75

Dom, 27/11/2016 - 17:24

se ciò sarà confermato, nulla più sarà ostativo a riconoscere la legittima difesa putativa del Mancini... nonostante i postulati razzisti e xenofobi di gente come @elkid o @bassofox

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Dom, 27/11/2016 - 17:27

Siamo un paese di conigli ... (è un complimento).

Anonimo (non verificato)

Martinico

Dom, 27/11/2016 - 17:30

Visto che membri della mafia Nigeriana si trovavano al funerale, appare strano che le Autorità itagliane non si siano fatte un Self con loro.

Tarantasio

Dom, 27/11/2016 - 17:39

MIGLIAIA DI NIGERIANI HANNO RICEVUTO LO STATUTO DI RIFUGIATO, ANCHE SE NON C'E' GUERRA IN NIGERIA: COLLUSIONE, CORRUZIONE, COMPRAVENDITA, SCAMBI MAFIOSI... SERVE UNA BELLA INDAGINE PER SCOPERCHIARE LE TOMBE... TUTTI D'ACCORDO?

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Dom, 27/11/2016 - 17:40

E cosa si aspetta a debellare questa mafia? l'autorizzazione della boschi e della boldrini? Stiamo freschi allora. Solo che si voglia si beccano tutti quanti, si sa tutto di tutti, inutile negarlo, manca quindi la volontà del fare.Quindi, se le tipi suddette nulla fanno , di fatto sono fianxheggiatrici mafiose e per tanto possono essere messe in galera.

Ritratto di ezekiel

ezekiel

Dom, 27/11/2016 - 17:48

Aiaiaiaiaiiiiiii, ma quei due non erano "cristiani" perseguitati fuggiti dalla Nigeria? Qualcuno sa dirmi se Boldrini, Kyenge e tutte quelle comparse al funerale con il volto fintamente affranto hanno già commentato la notizia? Che spasso...

vittoriomazzucato

Dom, 27/11/2016 - 17:50

Sono Luca. Voglio dire che i ns. due rappresentanti Boschi-Boldrini sono due allocchi senza voler offendere la specie. GRAZIE.

Ritratto di nordest

nordest

Dom, 27/11/2016 - 17:51

Ma che ci fanno i Nigeriani nel nostro paese : non sono mica in guerra ? Politici sveglia o fra poco saranno cazzx amari per tutti ,per primi i cittadini italiani loro non hanno la scorta come voi.

istituto

Dom, 27/11/2016 - 17:52

E meno male che un giornale riporta la notizia,altrimenti sarebbe rimasto tutto insabbiato. Perché la cosa una volta giunta sul tavolo della PROCURA , NON È STATA RITENUTA DEGNA DI APPROFONDIMENTO ? Noi lettori de il Giornale ce lo possiamo benissimo immaginare il PERCHÉ. Non è difficile. Spero che adesso scoppi il bubbone è,spero anche che l'ottimo Del Debbio possa trattare la notizia nella trasmissione DALLA VOSTRA PARTE. Di certo di ciò non ne parleranno né Renzi né la Sboldrina.

gianni.g699

Dom, 27/11/2016 - 17:52

Ma che strano !!! e i preti perdonano e fomentano ...

Linucs

Dom, 27/11/2016 - 18:00

Ma quale mafia nigeriana, maledette scimmie analfabete, cacciarli tutti con le cattive.

lilli58

Dom, 27/11/2016 - 18:05

nessun approfondimento? per forza, altrimenti che figura per le due signore!

mariod6

Dom, 27/11/2016 - 18:11

Questo configura anche un reato per le nostre tre meravigliose rappresentanti, Boldrini Boschi e Kyenge. Si chiama complicità e favoreggiamento di membri di organizzazioni mafiose. Non potevano non sapere di sedersi di fianco ai mafiosi neri. Oppure l'unico al mondo che non può non sapere è Berlusconi??? Dove siete adesso sostenitori e collaboratori di queste due zecche nere?? Marito e moglie : bugiarda lei mafioso lui. Cxxxxxi noi.

massimopa61

Dom, 27/11/2016 - 23:50

In un paese serio la Boschi starebbe sui banchi di scuola e la Boldrini a stendere i panni

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Lun, 28/11/2016 - 08:57

Guarda guarda. E la Boldrini che fa campagne on line contro il sessismo dovrebbe vergognarsi visto che è stata lei la prima a discriminare Mancini giudicandolo subito come razzista. Non mi pare abbia chiesto scusa o ritrattato, ne lei ne le altre due ipocrite perbeniste.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Lun, 28/11/2016 - 09:59

Le due signore forse farebbero meglio ad informarsi prima di partecipare a certe manifestazioni. Non penso sapessero del mafioso, ma certamente le istituzioni italiani non ci fanno una bella figura.

giovanni PERINCIOLO

Lun, 28/11/2016 - 10:20

Ma no, ci deve essere un errore, non é possibile, queste sono le "risorse" sboldriniane che ci pagheranno le pensioni......

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Lun, 28/11/2016 - 10:34

quindi , dopo la pantomima di regime, funerali strappa lacrime con partecipazione della sboldra, letame sulla testa di un Italiano (vittima aggredita), ora, piano piano, vengono a galla le verita' , I fatti, gli aspetti scomodi. da vomitare.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Lun, 28/11/2016 - 10:34

^°@°^ Emanuel era una risorsa che ci avrebbe pagato la pensione, un fatto ulteriormente certificato dalle due, boschi e bóldrini o boldriní, con la loro visita. Una figura del genere se l'avessero fatta, poniamo in America, due politiche di spicco come queste qua, sarebbero state attaccate, sput****te a sangue, derise da stampa e popolo quasi a doversi vergognare ad uscire di casa, qua invece continuano a starnazzare a destra e a manca come nulla fosse, anzi è possibile che mettano la sordina a questa notizia per nascondere il più possibile la me**a che hanno pestato.

Ritratto di WiseIntelligent

WiseIntelligent

Lun, 28/11/2016 - 10:56

@Roberto_70 Mancini ha utilizzato frasi razziste. Non è un'ipotesi, è un fatto. @Linucs Si vergogni.

pierk

Lun, 28/11/2016 - 11:18

I have a dream... semplicemente mi piacerebbe che qualche giornalista, anche indipendente, mettesse alle strette tutte quelle grandi personalità (?????) presenti come pavoni ai funerali e potesse chiedere loro una dichiarazione ufficiale in merito, da parte del POPOLO ITALIANO che ha il DIRITTO di sapere, e che loro hanno il DOVERE di rispettare....sai che balbettio in politichese...!!!

Ritratto di gianky53

gianky53

Lun, 28/11/2016 - 11:22

E se così è, come sembra, l'hanno tenuto diligentemente nascosto. Hanno niente da aggiungere la Boschi, la Boldrina e il don Vinicio Albanesi al riguardo? E la sconsolata vedova è accomodata adeguatamente adesso?

Ritratto di Mickey65

Mickey65

Lun, 28/11/2016 - 11:40

@primulanonrossa. Anche in Italia, se il caso fosse stato opposto (nero che ammazza un bianco) e se i politici fossero stati di destra anziché di sinistra, sarebbero stati attaccati, sput*** a sangue, derisi da stampa e popolo. Solo che un sinistrato che difende i neri ha sempre ragione, uno di destra che difende gli italiani ha sempre torto.

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Lun, 28/11/2016 - 11:50

Era un delinquente, ormai è dimostrato, e magari avremo evidenza che si occupava di furti di auto, come sospettato dallo stesso Mancini, l'unica vera vittima di questa ignobile storia di razzismo al contrario.

Ritratto di Andrea B.

Andrea B.

Lun, 28/11/2016 - 11:53

@WiseIntelligent: evidentemente, malgrado il tuo nickname, non sei né uno né l'altro, infatti non arrivi a capire due cose. La prima, circa le frasi offensive del Mancini, è che aggredire fisicamente in risposta a delle parole non è giustificabile e fa passare dalla parte del torto, anche penalmente. La seconda cosa è che qui non si sta ragionando sull'aggressione a Mancini da parte dei due nigeriani (è un fatto, non un'ipotesi), ma che l'eventuale appartenenza alla mafia nigeriana del Nnamdi sia stata messa sotto silenzio per motivi politici. Ma forse è ragionamento troppo sottile...

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Lun, 28/11/2016 - 12:20

Alla Boldrini e alla Boschi Emilio Fede avrebbe detto: "Che figura di MXXXA"!

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Lun, 28/11/2016 - 12:29

@WiseIntelligent: non metto in dubbio, ma Mancini è stato subito additato per un violento, che ha aggredito con motivazioni razziste, che non è ciò che sta emergendo dai fatti. Andiamo a rivedere i titoli di quei giorni?

46gianni

Lun, 28/11/2016 - 12:37

come mi diverto :alfano boldrini boschi e preti vari

Maura S.

Lun, 28/11/2016 - 12:39

dove sono i nostri amici come elkid and conviene.... perso la voce???????

Archimede37

Lun, 28/11/2016 - 12:44

Che figura di m.. queste due squallide signore (si fa per dire)che avevano condannato senza processo colui, che aveva causato la morte di questo negro sol perchè era italiano. Si dovrebbero vergognare edimettere immediatamente.

Ritratto di MLF

MLF

Lun, 28/11/2016 - 12:46

"Rimane da capire per quale motivo, una volta arrivata sul tavolo della Procura la notizia, nessuno abbia disposto un approfondimento della questione" Per quale motivo?! Tipo per salvare il c*** allo alle ministre che hanno organizzato e partecipato ai funerali di stato di un falso, aggressivo, clandestino e criminale e ora scoperto anche mafioso? Non e' che ne abbiamo abbastanza della nostra mafia, no, pure quella clandestina abbiamo importato.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Lun, 28/11/2016 - 13:49

@Mickey65 GIÀ è proprio così

Ritratto di WiseIntelligent

WiseIntelligent

Lun, 28/11/2016 - 14:48

@Roberto_70 Mancini, essendo inquinato dalla deviata logica razzista, ha risposto all'inaspettata reazione della vittima con maggiore ed eccessiva determinazione, passione e furia. È sua la responsabilità, sarebbe dovuto tacere. @Andrea B. Nessuno mette in dubbio che aggredire in risposta agli insulti sia errato, seppur comprensibile. Il mio commento era rivolto ai soggetti che affermano si tratti d'un caso di "razzismo al contrario", e che Mancini non sia un razzista.

Libertà75

Lun, 28/11/2016 - 15:37

@wiseintelligent, ma qua non si difende Mancini dalle sue frasi razziste. Né tantomeno si parla di razzismo al contrario del nigeriano verso il Mancini, il razzismo al contrario è spesso (come in questo caso) quello istituzionale, di gente che spara sentenze per farsi notare, poi viene fuori un'altra realtà. In ogni caso, la violenza di risposta agli insulti non è comprensibile, lo stato di diritto ci dice una cosa diversa, quindi non si faccia promotrice di inciviltà (che è madre del razzismo). Infine, il Mancini non ha risposto con maggiore furia, il medico ha affermato che il nigeriano non ha riportato evidenti traumi da collutazione tale da poter ricondurre la morte direttamente al Mancini, ma è da ricondurre ad un probabile colpo che ha fatto perdere l’equilibrio e al cui epilogo ci fu il trauma cranico. Il Mancini sarà razzista, ma è evidente che qui si tratta di legittima difesa.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Lun, 28/11/2016 - 16:51

@WiseIntelligent mi trovo molto più d'accordo con quanto scrive @Libertà75. Il pregiudizio, di razza, è stato ben più grave da parte delle Istituzioni che non da parte di Mancini, che nel suo piccolo ha apostrofato si il nigeriano ma non è stato poi causa diretta del suo decesso, così come invece hanno subito fatto intendere chi si è schierato contro di lui, solo basandosi sulla frase e non sui fatti. A casa mia si chiama discriminazione preconcetta, perché si parte dal presupposto che se ho un alterco con una persona di colore allora sono un razzista, mi sembra un po' pretestuosa come visione.

Ritratto di WiseIntelligent

WiseIntelligent

Lun, 28/11/2016 - 17:13

@Libertà75 Probabilmente mi sono espresso male: Nonostante la dinamica sia ancora d'accertare, non condivido assolutamente la reazione, violenta o meno, della vittima, c'avrebbe dovuto contattare le forze dell'ordine in principio. Comprendo solo l'entità del dolore, dell'atroce sofferenza arrecatagli dal bieco mancini, razzista per convinzione o noia. "il razzismo al contrario è spesso (come in questo caso) quello istituzionale Proprio a quello mi riferivo. La solita favola dell'odio verso gli Italiani... "è evidente che qui si tratta di legittima difesa." 1 - L'esatta dinamica è ancora da accertare, avremo ulteriori informazioni durante e dopo il processo. 2 - Se a sostegno di tale tesi cita la "diagnosi" del medico legale debbo dissentire. La caduta è stata comunque provocata dal colpo di Mancini."

Libertà75

Lun, 28/11/2016 - 18:23

@wiseintelligent. Non è che si è espresso male, lei implicitamente aveva considerato comprensibile la violenza come risposta ad offese verbali (dimostrando un livello culturale più o meno simile al Mancini). Quindi come vede è molto facile scadere nell'inciviltà, è capitato involontariamente a lei, è capitato involontariamente anche al Mancini (dato che l'offesa era fatta in forma di confidenza ad una terza persona). In merito al suo punto 2, le va riappuntata la sua frase "ha risposto all'inaspettata reazione della vittima con maggiore ed eccessiva determinazione, passione e furia", frase che lei ha deciso autonomamente, senza informarsi. Ovvio che la caduta è stata provocata dal Mancini, ma è altrettanto ovvio che lei è scaduto in una discriminazione preconcetta (as razzismo). Il Mancini non va difesa per i suoi giudizi, perché un cxxxxxo resta un cxxxxxo. Il Mancini va difeso perché nella fattispecie ricorrono tutti i presupposti per la legittima difesa putativa.

Libertà75

Lun, 28/11/2016 - 18:28

@wiseintelligent, roberto70, voglio raccontarvi un breve escursus personale. Circa 20 anni fa, facevo l'università ed ero squattrinato. Una sera in un bar un pakistano (la prima volta che incontrai) voleva che gli offrissi da bere. Gli risposi che non potevo, che non avevo soldi e che forse aveva anche bevuto abbastanza e sarebbe dovuto rientrare a casa (non si reggeva in piedi). Lui si mise ad urlare che io ero razzista e che voleva uscire dal locale per farmela pagare. Io non ho raccolto le sue provocazioni (cosa che avrebbe dovuto fare anche il nigeriano) e me ne sono rimasto nel locale ad aspettare che questo si calmasse per i fatti suoi. Allora come vedete, esiste un razzismo antitaliano e non va dimenticato o ignorato! Ma certamente è sbagliato partire armati per vendicarsi di offese verbali!!!

Libertà75

Lun, 28/11/2016 - 18:37

@wiseintelligent "Comprendo solo l'entità del dolore, dell'atroce sofferenza arrecatagli dal bieco mancini, razzista per convinzione o noia". A parte farle notare la discriminazione che fa verso il Mancini. Ma io poi le domando. Se un africano andasse incontro ad un italiano (come saltuariamente accade) apostrofandolo "italiano di m", questo italiano in preda alla sofferenza avrebbe diritto di reagire? O dovrebbe comportarsi civilmente? Ma ancora, se poi perisse uno dei due, saremmo innanzi ad un omicidio raziale o a seguito di collutazione? Ribadisco un concetto già detto in passato, solidarietà massima per la perdita di una vita umana. Ma un conto è la solidarietà, un altro la giustizia.