Fori imperiali nel caos, commercianti in rivolta: "A settembre la serrata"

Battesimo di fuoco per la pedonalizzazione dei Fori imperiali. Lunghe code nel centro storico. Commercianti sul piede di guerra: "Pronti alla serrata"

Al sindaco Ignazio Marino è bastato pedonalizzare i Fori imperiali per gettare il centro della Capitale nel caos. Automobilisti spaesati, qualche imprecazione, tante inversioni di marcia su via Cavour e una viabilità che la stragrande maggioranza dei romani "pecca di diverse lacune". Insomma, un battesimo del fuoco. E le proteste devono ancora venire. I commercianti dell’Esquilino stanno, infatti, pensando di organizzare una serrata con conseguente blocco del traffico in via Merulan. Serrata che potrebbe essere il 14 settembre per l’intera giornata.

Dopo la nottata di festa sotto le stelle, inizia per la città la prima settimana all’insegna dello stop delle auto sotto il Colosseo. E il divieto di transito nel tratto tra largo Corrado Ricci e l’Anfiteatro Flavio è ancora una novità che lascia sorpresi in molti. Con il conseguente superlavoro per i vigili urbani. E mentre i turisti passeggiano all’ombra del Colosseo, respirando un po' meno smog, gli automobilisti sono alle prese con la nuova viabilità. "È incredibile che venendo da via Nazionale e percorrendo via dei Serpenti poi non si possa andare dritto verso il Colosseo ed imboccare via degli Annibaldi - si lamenta un romano al volante - Ci fanno un giro immenso su via Cavour". "Il problema è un semaforo che ancora non è stato regolato in base alle nuove esigenze", spiegano i vigili. Intanto continuano ininterrottamente i lavori per installare la nuova segnaletica. Oggi sono comparsi nuovi segnali di direzione per indicare zone come Eur, San Giovanni o stazione Termini. A presidiare la zona i vigili urbani che danno continuamente indicazioni. "Sono in tanti a non sapere nulla della pedonalizzazione. Ma si abitueranno alla novità", commenta un agente della Municipale.

I più delusi dal provvedimento voluto da Marino sono sicuramente i commercianti. "Siamo molto preoccupati per quello che sta accadendo - spiega Maria Grazia Panella, titolare di uno storico panificio di fronte il Teatro Brancaccio - l’affluenza rispetto ad agosto scorso è in calo del 25-30% e se continua cos saremo costretti a licenziare qualcuno. Il 14 settembre stiamo pensando di chiudere i negozi e scendere in piazza e restare lì bloccando il traffico su via Merulana per un’intera giornata. Il sindaco non ci ha neanche ascoltati ma ci ha trattato come sudditi". A lamentarsi dello stop alle auto sotto il Colosseo sono soprattutto i negozianti di via Labicana e via Merulana, preoccupati del fatto che "i clienti non potranno più fermarsi con la macchina qualche minuto per fare acquisti". "I vigili stanno già facendo multe alle auto in doppia fila - raccontano i negozianti - e poi hanno ridotto i parcheggi su via Merulana. Non sono più a spina di pesce ma strisce blu parallele al marciapiede". Ma gli effetti dello stop al traffico si fanno sentire anche su via Cavour, dove a essere perplesso è il benzinaio a pochi passi da largo Corrado Ricci. "Da stamattina non è passato quasi nessuno a fare benzina - spiega - la vedo molto dura. Se continua così vado in bancarotta".

Commenti

astice2009

Lun, 05/08/2013 - 16:15

la Panella si lamenta perche' i suoi clienti non possono piu' parcheggiare in terza fila, blocando il traffico? Perche' non scrivete che la signora fa pagare il pane 10 euro al chilo? E d e' pure cattivo? E' per questo che i clienti non vanno piu' da lei. FURBONI!!!

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 05/08/2013 - 16:28

Serrate pure, anzi, cominciate già da ora.

uprincipa

Lun, 05/08/2013 - 16:45

A lamentarsi dello stop alle auto sotto il Colosseo sono soprattutto i negozianti di via Labicana e via Merulana, preoccupati del fatto che "i clienti non potranno più fermarsi con la macchina qualche minuto per fare acquisti". "I vigili stanno già facendo multe alle auto in doppia fila - raccontano i negozianti.....MA DOVE VIVIAMO??? Si lamentano perchè i clienti non possono più parcheggiare in doppia fila????? Difendeteli pure questi cialtroni e incivili!!! Figli di 5 anni di disastrosa amministrazione alemanniana basata sul ricorso all'illegalità e al non rispetto dell'ambiente a tutti i costi pur di riempirsi le tasche di soldi!!! Vabbè che per voi difendere i paladini dell'illegalità rappresenta il lavoro quotidiano...

Manuela1

Lun, 05/08/2013 - 17:31

Ho un marito romano ma viviamo nella mia città a Modena. L'estate scorsa andai con mio suocero a fare spesa, parcheggiò in seconda fila, nonostante i tanti parcheggi liberi e alla mia richiesta di spiegazioni mi rispose "Così nessuno mi parcheggia dietro"..... Questi sono i romani!

Ritratto di tomari

tomari

Lun, 05/08/2013 - 18:17

Romani, l'avete votato? Ora TENETEVELO! Ben vi stà!

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Lun, 05/08/2013 - 18:20

Bene, marino inizia bene. Comincia nell'alveo della demenziale politica da slow food e biciclettate, che in modo trito e ritrito la sinistra propone a qualsiasi latitudine. Andate avanti marino, pisapia & co.: sarete seppelliti dalle valanghe dei vs. stessi provvedimenti idioti.

Ritratto di stock47

stock47

Lun, 05/08/2013 - 18:25

L'ho già scritto, Via dei Fori Imperiali E' un importantissima Arteria stradale che serve a collegare una metà di Roma con l'altra metà. Fu creata a suo tempo da Mussolini con tale scopo primario, oltre che per ricordare i fasti dell'Impero Romano. Chiuderla vuol dire mandare in til tutta Roma. Ne ho fatto io stesso l'esperienza, di ritorno dalla mainifestazione pro Belrusconi di via del Plebiscito. Tutto il traffico è stato incanalato a fare dei giri viziosi e su percorsi di difficile smaltimento. I mezzi pubblici oltre a fare tali giri assurdi, facendo sprecare combustibile e inquinare ulteriormente la città, fa perdere dei tempi abissali ai cittadini, per fare un percorso che si potrebbe fare con poco tempo e senza giri viziosi. Il guaio di via dei Fori Imperiali è che attira sempre l'attenzione del solito Sindaco di sinistra su un manufatto fascista che loro odiano da sempre. Cosicchè finiscono per tentare di starvolgerlo strutturalmente o funzionalmente, cercando di usarlo per i loro scopi di partito e d'ideologia. L'hanno già tentato di fare altri Sindaci romani di sinistra e ero sicuro che l'avrebbe fatto anche il genovese Marino. Le teste quadre di sinistra ragionano sempre con gli stessi schemi ideologici invece che di guardare alla realtà e praticità delle cose. A parte il traffico che ha instaurato, ha anche messo in crisi tutto l'abituale sviluppo dei piccoli commercianti locali, che sopravvivono con grandi sforzi alla crisi e alle tasse che devono pagare al comune e allo Stato. Adesso ci si è messo di mezzo anche il "geniale" sindaco Marino.

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Lun, 05/08/2013 - 18:30

@ Manuela1 - 17:31 - Carissima, sono romano anch'io ma vivo dalle sue parti. Le gatantisco che quella illustrata da suo marito è la tipica cultura del popolo capitolino. Guardi i rifiuti. Tutti li fanno ma nessuno li vuole a Roma. Ma non perchè preoccupati per l'ambiente ma per il deprezzamento degli immobili. Sono abituati a vivere nella merda

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 05/08/2013 - 18:32

I problemi se li becca chi produce.Chi come questo genovese che rappresenta i nullafacenti che non danno ma solo prendono da questa societa , non capira mai che danni che sta facendo.Il comportamento dei parassiti nella natura umana.

Stivaletto

Lun, 05/08/2013 - 18:34

Commenti giustissimi.Chi lo fa è perché vorrebbe continuare a fara i propi porci comodi a spese del patrimonio culturale dei turisti e di cho vorrebbe passeggiare in pace respirando meno smog

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Lun, 05/08/2013 - 20:34

divertitevi romani: COMUNISTA E' BELLO, COMUNISTA E' POVERO, COMUNISTA E'........... SPERO COMINCI A LICENZIARE TANTI DIPENDENTI COMUNALI PER FAR QUADRARE I CONTI HE HE

soldellavvenire

Lun, 05/08/2013 - 21:16

uh la rivolta dei commercianti...un pretesto per aumentare i prezzi?

killkoms

Mar, 06/08/2013 - 09:31

@uprincipa,tu,sicuramente NON abiti a roma,né vi hai soggiornato per molto tempo,poichè altrimenti saresti al corrente che il parcheggio in doppia fila a roma,pro acquisti lampo,per quanto sicuramente sbagliato.è quasi una nevcessità poichè molte volte,non si può fare altrimenti,vistoo che gli spazi sono quelli!e per la cronaca,secondo te,sono bastati i 5 anni di alemanno a fare ciò?ò è una sottocultura che arriva da precedenti amministrazioni,a cominciare dal defunto vetere?

Stivaletto

Mar, 06/08/2013 - 11:24

Anche a via dei condotti, piazza di spagna, piazza navona....ci sono negozi eppure non ci andiamo con la macchina.Piu macchine più traffico, più smog, inquinamento acustico, stress e doppie file.

nino47

Mer, 07/08/2013 - 10:53

L'avete voluto il vostro Marino? E mò tenentevelo!!!

piedilucy

Mer, 07/08/2013 - 10:57

avete votato marino? avete voluto la bicicletta? pedalate...a quando le case dei romani ai rom?

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Mer, 07/08/2013 - 11:37

La demagogia sinistra non ha limiti. Scusate se parlo spesso della mia Città, ma qui ci sono esperienze ridicole ed illuminanti, modello paradigmatico per ogni amministratore che voglia fare memorabili cavolate. Dunque, a Torino fu realizzato un sottopassaggio lungo un viale abbastanza trafficato. Per edulcorare i gravi disagi al traffico ed incensare l'allora sindaco, fu coniato lo slogan "sottopassaggio, soprapasseggio". Bello, eh! Be' provate a passeggiare sopra il sottopassaggio: verrete travolti da uno degli infiniti mezzi pubblici che vi transitano. Sembra uno snodo filotranviario, altro che "sopra passeggio". Ah, fate anche attenzione ai semafori, messi lì per farvi passeggiare meglio, in piena libertà. Sekhmet.

Stivaletto

Mer, 07/08/2013 - 18:23

Basta con la sinistra e la destra, per favore, non se ne può più.