Francesco Greco contro il Consiglio superiore della Magistratura: "Poco trasparente"

Il procuratore capo di Milano attacca la gestione del massimo organo di autogoverno della magistratura: "Non si sa nulla di quanto avviene all'interno"

Ai vertici della magistratura italiana si registra uno scontro durissimo, che viaggia sull'asse Roma-Milano. Parte dal capoluogo lombardo, dove il procuratore capo Francesco Greco lancia un'accusa nettissima contro il Consiglio Superiore della Magistratura, massimo organo di autogoverno delle toghe.

Il siluro è arrivato ieri a margine di un convegno sui 60 anni del Csm al Palazzo di Giustizia di Milano e ha colto tutti in contropiede: "Il problema del Consiglio superiore della magistratura è serio - attacca Greco - Se non vogliamo che il populismo giudiziario decolli, dobbiamo ricominciare dalla trasparenza nella gestione del Csm, non sappiamo più nulla di quello che avviene all'interno".

Trasparenza che, secondo il procuratore capo del capoluogo ambrosiano, è imprescindibile nei rapporti "fra Csm e magistrati, perché se io ho bisogno di un'informazione dal Csm non so a chi rivolgermi se non al consigliere amico, una pratica questa che poi degenera in favori e clientelismo" ma anche nella gestione dei procedimenti disciplinari interni. Trasparenza che deve essere assoluta, al punto da rendere l'amministrazione della giustizia e la magistratura un "palazzo di vetro".

Le parole di Greco però non sono state ben accolte a Roma, dove il vicepresidente del Csm Giovanni Legnini si è detto "sorpreso e amareggiato" da un attacco inatteso, "tanto più considerando la stima e la fiducia nei confronti del procuratore".

"In questi anni abbiamo investito tanto nella trasparenza - ha replicato difendendo il proprio operato - e non vi è mai stato un livello di conoscibilità e accessibilità alle decisioni del Consiglio, come quello di oggi".

Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 21/06/2018 - 12:35

Che imperversino forme di RAZZISMO BUROCRATICO é innegabile. Che i super-burocrati del CSM non siano in grado di contrastarlo é un grave problema cui urge trovare soluzione

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 21/06/2018 - 12:39

anche noi vogliamo sapere cosa succede nel CSM! procedimenti contro magistrati che sbagliano quanti ce ne sono? hanno emesso sanzioni disciplinari superiori alla sospensione della retribuzione? chi fa politica lascia veramente la toga firmando le dimissioni?

ILpiciul

Gio, 21/06/2018 - 12:44

Diciamo che il nuovo governo ha mosso e sta muovendo acque, in vari stagni e si scopre che a volte c'è acqua ferma e putrida. Occorre ossigenare.

VittorioMar

Gio, 21/06/2018 - 12:45

..POCO TRASPARENTE ?..NON SARA' UN TANTINO INUTILE E COSTOSO ??

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Gio, 21/06/2018 - 12:50

Riforma della magistratura al più presto, e chi sbaglia paga.

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Gio, 21/06/2018 - 12:56

X VittorioMar: "inutile"? vallo a dire a chi se ne fa un uso politico e improprio ....

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 21/06/2018 - 13:22

ma quando mai? un qualcosa della magistratura italiana poco trasparente, forse voleva dire torbido? e dell'anm il procuratore cosa ci dice? salvini la seconda cosa da fare è mettere mano al bubbone magistratura, metti persone a te fidate ai comandi di esercito, carabinieri e finanza.

VittorioMar

Gio, 21/06/2018 - 13:53

..se qualcuno avesse coraggio di dare seguito ai risultati Referendari disattesi in materia di Giustizia,si potrebbe riportare in equilibrio la Bilancia Giudiziaria !!!

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Gio, 21/06/2018 - 15:24

Ma no? Ma non mi dica? Sa, noi cittadini comuni l'avevamo capito da tempo... ma da molto tempo! La magistratura palazzo di vetro ci sta pure bene, basta che non sia vetro affumicato, come sempre!

tonipier

Gio, 21/06/2018 - 16:04

" NON SONO UN SIMPATIZZANTE DI QUESTO PROCURATORE CAPO" Quello che dice sono sacre parole, Se già lui trova difficoltà, immaginate il cittadino come lo trattano.. mai una risposta, gli esposti se li inghiottano.....

steacanessa

Gio, 21/06/2018 - 16:17

Se lo dice lui, torvo è deciso, forse è la volta buona che il moviola numero uno si desti dal suo torpore.

Ritratto di etasrl

etasrl

Gio, 21/06/2018 - 16:35

BRUSCOLINI...AMENITA' ,QUISQUIGLIE , le cose da dire sono ben altre ,ma meglio tacere

MOSTARDELLIS

Gio, 21/06/2018 - 16:40

Greco ha ragione da vendere. Il CSM all'esterno appare come un associazione inviolabile e intoccabile, dove non si sa bene cosa succeda. Peraltro è sempre di copertura a qualsiasi errore che fanno i magistrati e questo non fa bene ad una democrazia come dovrebbe essere quella italiana.

Beaufou

Gio, 21/06/2018 - 17:00

Bisognerebbe trasformare TUTTA la magistratura italiana in una società agricola cooperativa, assegnandole la coltivazione di larghe zone terremotate. Così gli impuniti vestiti da pagliacci troverebbero il modo di passare il tempo senza rompere le palle a chi lavora e senza annoiarsi. Ahahah.

Ritratto di centocinque

centocinque

Gio, 21/06/2018 - 17:26

L'unico modo è azzerare le carriere automatiche

Ritratto di calzolari loernzo

calzolari loernzo

Gio, 21/06/2018 - 17:47

delle due una: o greco è un visionario o legnini mente. n ogni caso è necessario un intervento chiarificatore!!!!

cgf

Gio, 21/06/2018 - 18:12

il CSM, così come è fatto, dovrebbe essere abolito. Le udienze poi dovrebbero essere pubbliche, TUTTE con RARISSIME eccezioni, praticamente solo quando è in gioco la sicurezza dello Stato, quindi obbligatoriamente pubbliche anche quelle che mettono a rischio la credibilità della stessa magistratura, inquisire non significa essere immuni.