Gaffe della Casa Bianca: Theresa May diventa una star del porno

L'amministrazione Trump aveva già confuso il ministro degli Esteri australiano Julie Bishop per il premier Malcolm Turnbull

La premier brittanica Theresa May, senza la "h" nel nome, si trasforma in Teresa May, ovvero una nota star del soft porno.

È questa l'ultima gaffe dell'amministrazione Trump in politica estera. Dopo aver confuso il ministro degli Esteri australiano Julie Bishop per il premier Malcolm Turnbull, l'ufficio stampa della Casa Bianca ha sbagliato a scrivere il nome della May facendo così risultare, in due documenti, che il presidente Donald Trump avrebbe incontrato un'attrice porno.

Gli errori, notati dal Daily Mail, sono stati ripetuti due volte nel comunicato di ieri con il quale la Casa Bianca annunciava l'agenda odierna degli incontri di Trump e una volta in un comunicato dell'ufficio del vice presidente. Il tutto è stato poi corretto.

"Nel pomeriggio il presidente parteciperà ad un incontro bilaterale con il primo ministro del Regno Unito, Teresa May", recitava la nota dell'ufficio stampa della Casa Bianca. E qualche riga dopo la 'h' era di nuovo sparita nel previsto "pranzo di lavoro con Teresa May...".

Ancora una volta, nella nota dell'ufficio di Mike Pence il nome di battesimo della premier inglese è diventato quello della star di un video per la canzone Smack My Bitch Up del gruppo The Prodigy.

"È per questo che Donald Trump era eccitato di incontrarla?", commenta ironico il tabloid britannico Mail online.

Commenti

Libertà75

Ven, 27/01/2017 - 13:55

e che sarà mai... noi in Italia abbiamo messo a fare il ministro una persona che si era convinta di avere dei titoli di studio che non aveva mai conseguito... direi molto peggio

agosvac

Ven, 27/01/2017 - 14:03

Mi sorge un sospetto: ma il personale della casa Bianca, è ancora quello che si era "affezionato" ad Obama/Clinton?????

cgf

Ven, 27/01/2017 - 14:39

scusate, ma ciò che distingue il porno da ciò che non lo è sarebbe la mancanza della lettera H? Se è quella la deficienza (nel senso di "deficere"), allora vedo molti porno anche qui in Italia.

Ritratto di Giano

Giano

Ven, 27/01/2017 - 14:44

Tutto qui? Perché non fanno un elenco degli errori e svarioni "quotidiani" dei quotidiani e media USA, a cominciare proprio dal Daily Mail? Anche da noi, comunque, non scherzano in quanto a svarioni e perle lessicali. Non sanno proprio cosa andare a scovare per attaccare Trump. Questo purtroppo sarà il tono della stampa per i prossimi anni; trovare tutti i pretesti per attaccare Trump, qualunque cosa faccia o non faccia, dica o non dica, anche se dorme. Conosciamo bene questa strategia mediatica che ha lo scopo di denigrare, sbeffeggiare, ridicolizzare e delegittimare gli avversari sotto l'aspetto umano, politico e morale. E' la stessa strategia applicata per 20 anni nei confronti di Berlusconi.

Mizar00

Ven, 27/01/2017 - 15:11

Mammamia che gaffe! Riusciranno mai a superarla ?? Non hanno proprio niente da fare al Dailymail..

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 27/01/2017 - 15:44

maaaah ! questa pornostar ? al massimo puo fare la postar .

Ritratto di pravda99

pravda99

Ven, 27/01/2017 - 16:15

Lapsus Freudiano che soddisfa le preferenze del Biondazzo.

colomparo

Ven, 27/01/2017 - 16:48

Tutto fa comodo per criticare ed attaccare Trump ! I suoi detrattori con la bava in bocca continueranno a sparare delle contestazioni irrilevanti e stupide...sono dei pessimi perdenti.

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 27/01/2017 - 18:06

-----anche questo articolo inizia con un errore---"la premier brittanica"----hasta

Ritratto di jasper

jasper

Ven, 27/01/2017 - 19:49

E questa sarebbe una gaffe? Ma non diciamo fregnacce per favore. Al limite lo sarebbe se avessero scritto Theresa Gay.