Il generale della Folgore scrive a Pinotti contro l'Anpi

La lettera del generale Bertolini dell'Associazione dei Parà contro le proteste dell'Anpi per la stele in memoria dei paracadutisti tedeschi

Non si ferma la polemica a Cassino tra paracadutisti e partigiani. La querelle della stele per i "parà nazisti", aspramente contrastata dall'Anpi, è diventata un vero e proprio caso istituzionale. Che ha coinvolto anche il ministro della Difesa, Roberta Pinotti. Il Generale Marco Bertolini della Folgore, presidente dell'Assciazione Nazionale Paracadutisti d'Italia, infatti, ha scritto una lettera al ministro per chiedere spiegazioni riguardo la "frittata" partigiana e suggerendo di togliere i fondi ai nipoti dei partigiani.

"Alcuni giorni - si legge nella missiva - fa il Generale di Corpo d'Armata Hans-Werner Fritz, Presidente dell'associazione paracadutisti tedesca, mi aveva avvertito che stava venendo in Italia con un gruppo di associati per una cerimonia a Cassino in memoria dei valorosi paracadutisti tedeschi che caddero durante la Seconda Guerra Mondiale. Il generale Fritz era il mio corrispettivo presso il Coiu tedesco di Potzdam quando io ero in servizio con lui vennero affrontati molti problemi comuni, tra cui il coordinamento dei nostri sforzi per l'ormai dimenticato ripiegamento dell'Afghanistan, l'alternarsi italo-tedesco al Comando della Task Force a Erbil, ed altre cosette del genere. Ovvio quindi che tra lui e me si creasse una certa familiarità sfociata in amicizia nel corso del Congresso delle Associazioni Paracadutisti Europee del 2017, durante il quale ci siamo reincontrati, seppur in vesti differenti da quelle con le quali ci eravamo salutati un anno prima a Erbil".

Dopo la protesta dell'Anpi e la cancellazione della cerimonia, il generale Bertolini ha esoposto al collega "i miei sentimenti. Che sono di vergogna profonda". E così ha deciso di prendere carta e penna e scrivere alla Pinotti "per metterla a parte della frustrazione di tutta l'Anpd'I e per suggerirle di prendere qualche misura per ribadire ai nostri commilitoni tedeschi, ma non solo, che gli appelli alla sbandierata "difesa comune" europea non sono parole vuote. E che non abbiamo dimenticato i doveri che ci derivano dalla nostra ppartenenza alla civiltà cristiana, che ha nel culto dei morti, di tutti i morti, e soprattutto dei Caduti, di tutti i Caduti, uno dei suoi più radicati appigli". Infine, l'accusa contro l'associazione dei partigiani: "Le chiedo - scrive Bertolini - anche di valutare se un'associazione come l'Anpi, protagonista di questa bella frittata oltre che di tutt'altro che edificanti manifestazioni di carattere virulentemente politico come quello che ci ha proposto la cronaca degli ultimi mesi, possa essere confusa con le associazioni d'Arma, avendo anzi contributi finanziati dal Suo Ministero che le altre non possono neppure immaginare". Finanziamenti che Giuseppe De Lorenzo e Marco Vassallo avevano svelato in un'inchiesta sul Giornale.

Commenti

DRAGONI

Mer, 21/03/2018 - 10:35

SI E' RIVOLTO IN MANIERA ISTITUZIONALMENTE CORRETTA ALLA MINISTRA DELLA DIFESA....CHE NON SI SA DI QUANTO E' ANCORA INVASA DALLA IDEOLOGIA COMUNISTA!! NON OTTERRA' NULLA NEANCHE UN RISCONTRO DI RITO!!

Terenzio-Plauto

Mer, 21/03/2018 - 10:58

Speriamo che il generale Bartolini non sia anche lui "Emerito"

paolinopierino

Mer, 21/03/2018 - 11:02

Bravo Generale, Lei difende i valorosi parà di tutto il mondo. La pedana è aperta e pronta Come Folgore dal cielo ........se chiama arriveremo.

Franco Ruggieri

Mer, 21/03/2018 - 11:10

ANPI: Associazione Nazionale Pipparoli d'Italia. E' questo il loro vero e giusto nome.

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 21/03/2018 - 11:18

anpi,cio+ associazione nazionale paralitici intellettivi??

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Mer, 21/03/2018 - 11:20

ANPI falsi partigiani o figli di falsi partigiani che l'unica cosa fatto sono i loro crimini contro persone inermi per derubarli ed ammazzarli.IN GALERA TUTTI.

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Mer, 21/03/2018 - 11:50

Affermare che i militari tedeschi erano tutti fanatici nazisti è lo stesso che dire che i soldati italiani erano tutti fascisti. Il buon senso suggerisce di no, ma all'ANPI la pensano diversamente.

billyserrano

Mer, 21/03/2018 - 12:05

generale, vuole risolvere la querelle? diventi comunista e prenda la tessera pd e tutto cambierà d'incanto.

Ritratto di apasque

apasque

Mer, 21/03/2018 - 12:35

L'ANPI è un'associazione comunista estremista che sopravvive in Italia con l'obbiettivo di proseguire malvagi e perversi riti di comunicazione. E' l'ANPI che si arroga il diritto di vietare o interpretare la storia italiana a suo uso e consumo. Molti centri sociali se la trovano accanto nelle loro allucinate manifestazioni estreme. Lo stato, il Ministero della Difesa dovrebbero bloccare ogni sostegno, finché all'ANPI non fosse messo un gruppo dirigente veramente democratico ed espressione della volontà popolare. La guerra è terminata da 72 anni: quanti partigiani veri ci sono ancora? Novantenni quanto meno?

GUGLIELMO.DONATONE

Mer, 21/03/2018 - 12:37

Ma chi sono i componenti di questa associazione se di tutti quegli eroici delinquenti che si definivano "partigiani" saranno rimasti si e no tre o quattro rincitrulliti che ancora resistono all'inesorabile scorrere del tempo?

mariod6

Mer, 21/03/2018 - 13:02

Egregio Generale, ha sprecato carta e tempo. La Pinotti non le risponderà neppure. I soldi per l'ANPI sono il compenso per i voti dati al PD alle ultime elezioni e per il sostegno alla Boldrini, Grasso e Fiano. Tutta gente brava solo a parlare a vanvera ma incapaci di qualsiasi azione in difesa della propria nazione, ANPI sfrutta finanziamenti e sedi inutilmente concessi ad una pletora di scansafatiche che usano abusivamente un nome ormai obsoleto. I veri partigiani che combattevano i nazisti non sono questi pagliacci di oggi.

Giorgio Colomba

Mer, 21/03/2018 - 13:19

Tempo sprecato, Generale: il regime, rosso o pentastellato che sia, è vivo e lotta contro di noi.

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 21/03/2018 - 13:35

Fra anpi e napolitano non si sa chi scegliere. Povera Italia.

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Mer, 21/03/2018 - 13:43

Mi piacerebbe sapere in che modo la presidentessa dell'ANPI, nata nel 1943, abbia partecipato alla lotta di liberazione. Magari avra' tirato contro un panzer tedesco un biberon-molotov.

frabelli1

Mer, 21/03/2018 - 13:47

L'Anpi deve essere abolita, il più giovane avrà almeno Ottantanni, a cosa serve? Solo ai comunisti per creare disordini e basta. I Soldi vadano devoluti alle forze de''ordine effettive, non le figurine

ducadibrabante

Mer, 21/03/2018 - 14:02

Dunque il ruolo dell'ANPI è meramente politico, non è un'associazione combattentistica d'arma, anzi con queste non ci azzecca proprio!!

marcomasiero

Mer, 21/03/2018 - 14:16

... già perchè riversare oboli statali ad una associazione di criminali senza uniforme che colpiva a tradimento chi l' uniforme l' indossava e l' indossa ?

chiccofp

Mer, 21/03/2018 - 14:56

Asssociazioni Nazionale Parassiti d'Italia

accanove

Mer, 21/03/2018 - 15:44

caro parà forse sei ancora giovane e non conosci il comunismo nella sua migliore forma (quando ci son da saccheggiare le tasche della comunità)

Happy1937

Mer, 21/03/2018 - 16:00

Pur avendo un pessimo concetto del'ANPI, penso che sia assolutamente illogico onorare membri di un esercito che compi`in Italia le peggiori possibili efferatezze. Meglio l'oblio.

Happy1937

Mer, 21/03/2018 - 16:04

Penso dell'ANPI il peggio possibile, ma non ritengo giusto onorare i membri di un esercito che compi`in Italia ( e non solo in Italia) le peggiori efferatezze possibili. Meglio l'oblio.

Giorgio Mandozzi

Mer, 21/03/2018 - 16:11

Ma cos'è l'ANPI? Di cosa si occupa? Su quella che è stata la lotta partigiana in Italia debbono essere ancora alzati tutti i veli e quello di cui si è venuto a conoscenza non è proprio tutto luminoso. Oltretutto, ultimamente, l'ANPI ha acquisito un modo comportamentale politico di carattere estremistico che non credo debba e possa rappresentare. Credo che le istituzioni debbano celermente e severamente esaminarne il comportamento vieppiù visto che sono pagati con i nostri soldi!

MOSTARDELLIS

Mer, 21/03/2018 - 16:51

Che vergogna. Ma poi cos'è questa Anpi? Che ragione ha di esistere ancora? Certo, con tutti i finanziamenti che riceve dallo stato...

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Mer, 21/03/2018 - 16:53

Con le lettere, caro Generale, non si ottiene niente. :-)

massimo1958

Mer, 21/03/2018 - 17:02

Sono d'accordo.......pero' questo generale avrebbe dovuto parlare e protestare anche negli anni scorsi per motivi molto piu' importanti.....adesso che e' a fine carriera ed in eta' super/pensionabile e' troppo comodo parlare.(64 anni di eta'di cui 44 anni di servizio piu' 5 anni di bonus....avra'una bella pensione di 12/15 mila euro mensili...mentre tutti i suoi soldati stanno aspettando un aumento di 30-40 euro da anni----Complimenti generale !!!!!

michettone

Mer, 21/03/2018 - 17:59

Sono ormai anni,che ad ogni cosiddetta ricorrenza,che in Italia,si brandisce "la vittoria dei partigiani",come GIORNO DELLA LIBERAZIONE. Milioni di Italiani,oggi nel 2018,si chiedono come sia possibile permettere ad una associazione denominata ANPI, di fomentare il POPOLO ITALIANO con bugie ed invenzioni,che travisando i fatti,auspicano soltanto AIUTO FINANZIARIO che ogni anno il Ministero della Difesa, dispone per loro come PRIMO OBOLO DEL LUNGO ELENCO. Gozzovigliano i figli ed i nipoti,di quelli che furono solo comunisti (prima però, assolutamente fascisti!),abituati ad occupare case,stuprare e rubare a gente contadina ed indifesa,uscendo allo scoperto,soltanto con l'arrivo e la copertura,degli alleati Americani. E' ORA DI FINIRLA! Restituiscano il maltolto e vengano cancellati definitivamente!

giampik

Mer, 21/03/2018 - 18:24

Qualcuno sa quanto sono i sig.ri partigiani viventi?

Antenna54

Mer, 21/03/2018 - 18:48

A oltre 70 anni dalla fine della guerra, quanti "partigiani" sono rimasti in vita? Quale senso ha mantenere in vita una associazione quale l'ANPI? Associazione da foraggiare con soldi pubblici per mantenere in vita un bacino di voti della sinistra, immagino.

baronemanfredri...

Mer, 21/03/2018 - 19:14

I PARTIGIANI VIVENTI FORSE 50

nopolcorrect

Mer, 21/03/2018 - 19:47

Bravissimo il Generale Bertolini. I Tedeschi si comportarono benissimo a Montecassino, gli Alleati in quell'occasione si comportarono da mascalzoni e da imbecilli, il bene e il male non stanno tutti e sempre da una sola parte. L'ANPI è ormai quell'organizzazione che ha protetto i mascalzoni antifascisti comunisti seguaci di Pol Pot che hanno rotto una spalla a un carabiniere e che hanno lanciato bombe piene di chiodi alla polizia.

Ritratto di Pippo1949

Pippo1949

Mer, 21/03/2018 - 20:55

La Pinotti ha già cestinato ! Ma davvero credete che si metta contro l'Anpi ?

tosco1

Mer, 21/03/2018 - 21:04

La lettera del Generale e' una iniziativa meritevole, ha pienamente ragione.Il problema e' che, indirizzarla alla Pinotti, e' come indirizzarla a Babbo Natale.E'un mondo di fantasia.!

Ritratto di jasper

jasper

Mer, 21/03/2018 - 21:07

Chi è Pinotti? Pinocchio?

albero_a_cammes

Mer, 21/03/2018 - 22:54

Togliere i finanziamenti statali a questa associazione ed avviare una commissione d'inchiesta sui crimini commessi dai cosidetti "partigiani"

simonemoro

Mer, 21/03/2018 - 23:40

L'ANPI cos'è questo oggetto misterioso? Il solito ente mangiasoldi all'italiana? Ormai gli unici partigiani ancora in vita, sono quelli che ai tempi 1944/45 frequentavano l'asilo infantile

Gio_Ice_the_original

Gio, 22/03/2018 - 01:40

Una lapide per ricordare i parà tedeschi, morti facendo il loro dovere, non ci sarà'...abbiamo controllato che invece non abbiano gia'messo una lapide per ricordare le truppe marocchine, che si sono prese per preda di guerra la virtù delle nostre donne tutto attorno a Cassino? Mala tempora currunt...

marcovenezia

Gio, 22/03/2018 - 08:25

Il Generale come tutti i suoi colleghi membri delle forze armate detentori del vero potere in uno stato come la storia ci insegna ,avrebbero dovuto da sempre farsi carico delle loro responsabilità e agire da contrappeso al dilagare dell'ideologia comunista in tutti i settori dello stato dalla politica alla giustizia, solo così avrebbero evitato il disastro che è ormai in evitabile in italia che sta correndo verso il primo esperimento di stato anarchico della storia,dopo il comunismo(vero non quello autoritario di URSS e Cina) non può che realizzarsi l' anarchia!E ormai è tardi per salvare qualcosa!

27Adriano

Gio, 22/03/2018 - 09:55

Carissimo Generale, ricordati che i primi traditori della patria e di noi Paracadutisti sono nelle istituzioni.

steacanessa

Gio, 22/03/2018 - 10:02

Non sarebbe tempo che l’anpi si mantenesse con i contribuiti di coloro che si arrogano il titolo di partigiano?

michettone

Gio, 22/03/2018 - 10:22

E sicuramente,approvo in toto,il concetto di MARCOVENEZIA! La realtà, che nel periodo in cui avrebbero dovuto prendere cappello e farsi valere,i generali,sono stati a guardare le benemerenze che QUELLI, furbescamente,elargivano loro,a piene mani,insieme ai loro sottoposti colonnelli (vds.ausiliaria,promozione un giorno prima della pensione, aumenti stipendi ed indennità delle più fantastiche voci,cure termali, licenze,contributi più vantaggiosi,finanche le missioni all'estero ecc. ecc.), Morale della favola, l'Italia era ed è divenuta quella che oggi nel 2018, è! UNA AUTENTICA SCHIFEZZA COMUNISTA! Perchè tanto,è inutile girarci intorno,i COMUNISTELLI venuti fuori dal cilindro delle elezioni recenti,sono niente altro che mangia pane a tradimento e scansafatiche incapaci di tenere perfino, un martello e scalpello in mano....

deco65

Sab, 24/03/2018 - 22:49

Abolire l'ANPI sarebbe opera meritoria. Rimuovere la targa ai soldati Francesi posta a Pontecorvo dovrebbe essere obbligatorio. La targa alla 1° Fallschirmjäger-Division non si deve mettere. Giusto per citare le stragi più numerose commesse dalla Fallschirmjäger-Division sulla Linea Gustav. 12/11/1943 Pietransieri (AQ) 125 civili fucilati di cui 37 bambini per sgombrare un area del paese. 25/12/1943 Pizzoferrato (CH) 10 civili fucilati dopo averli costretti a lavori di fortificazione della Linea Gustav. 28/05/1944 Arpino (FR) 11 civili fucilati perchè festeggiavano la ritirata tedesca. Tutti crimini accertati e condannati a Norimberga. Insomma, non ci vedo molto di eroico. A Cassino c'è già un cimitero di guerra tedesco, è sufficiente.