Genova, grave una peruviana di 34 anni: è meningite

L'ultimo caso ieri sera in Toscana, dove un bambino di ventidue mesi è deceduto all'ospedale Meyer di Firenze

Una peruviana di 34 anni è ricoverata in rianimazione all'ospedale S.Martino di Genova per meningite da meningococco.

Le sue condizioni sono critiche. Lo rende noto la Asl4. La donna, che risiede a Chiavari (Genova), si è sentita male la sera di Natale. Dopo essere stata visitata al pronto soccorso dell'ospedale di Lavagna è stata trasferita in condizioni già critiche a Genova. Familiari e conoscenti sono stati sottoposti a profilassi antibiotica.

Solo ieri sera l'ennesimo caso in Toscana, il settimo dall'inizio dell'anno. Un bambino di ventidue mesi è morto all'ospedale pediatrico Meyer di Firenze sempre a causa del meningococco di tipo "C". Il piccolo non era stato vaccinato. Le autorità sanitarie hanno immediatamente sottoposto a profilassi i familiari e le persone che in questi giorni sono state a stretto contatto con il bambino.

Poche ore prima è scattato l'allarme anche a Roma, dove una maestra di 52 anni è deceduta. In un primo momento, il decesso della donna era stato attribuito a un tipo di meningite trasmissibile facendo quindi scattare la profilassi per i suoi alunni, con cui era stata a contatto fino a pochi giorni prima. Fortunatamente, l'allarme è rientrato quasi subito. La meningite che ha causato la morte dell'insegnante è una forma che non si trasmette da persona a persona. Lo ha fatto sapere la Regione Lazio in un nota spiegando che, "effettuati gli esami presso la struttura ospedaliera universitaria del Gemelli, non si tratta di meningite meningococcica, ma di una forma dovuta al batterio escherichia coli senza rischio di trasmissione diretta da persona a persona".

Commenti
Ritratto di franco.a.trier_DE

franco.a.trier_DE

Gio, 29/12/2016 - 22:12

si sta diffondendo in Italia...