Quelle critiche a Salvini e le preoccupazioni dei vescovi di creare divisioni tra i cattolici

Matteo Salvini "tifato" dal 60% dei cattolici che vanno a Messa. A dirlo, mentre emerge tutta la preoccupazione dei vescovi, è un sondaggio dell'Ipsos.

Le critiche alla 'linea dura' di Matteo Salvini come cavallo di Troia utilizzato per dividere ancora di più la Chiesa cattolica. Questa sembra essere la preoccupazione alla base della 'tirata di freno' dell'episcopato italiano.

Dal "caso Aquarius" in poi, abbiamo assistito a un proliferare di dichiarazioni ammonenti. Molte delle quali orientate a contestare le mosse del ministro dell'Interno. Specie quelle fatte in relazione alla gestione dei fenomeni migratori. In principio, era stato il cardinal Ravasi a citare il Vangelo su Twitter: "Ero straniero e non mi avete accolto". Dalle "magliette rosse" siamo passati così al "digiuno a staffetta", manifestazione di protesta svoltasi per dieci giorni tra piazza San Pietro e Montecitorio. Poi è arrivata persino la copertina di Famiglia Cristiana. Quella riportante il versetto biblico diretto a Satana: "Vade Retro".

Prelati, presuli e preti di strada uniti nel nome dell'antisalvinismo. Qualcuno, in quest'ultimo periodo, ha iniziato a eccepire che forse, questo contestatissimo inquilino del Viminale, così "irrazionale" non è. Come il vescovo di Chioggia, monsignor Adriano Tessarolo, che ha parlato di "mentalità 'collettivizzante'" e di "generalizzazioni". Un sacerdote di Fermo, Don Checco Monti, è giunto alla decisione di chiudere "l'edicola" della sua parrocchia. Perchè? Sembra diffondersi sempre più la paura che la contestazione degli ecclesiastici a Salvini si tramuti in un'occasione utile per mettere in discussione l'unità della Chiesa. E questo soprattutto perché i fedeli risultano essere divisi.

Un'altra polemica, oltre quella sull'accoglienza dei migranti, ha investito la proposta di posizionare un crocifisso in ogni porto italiano. Il timore, così come specificato dall'edizione odierna del Corriere della Sera, è che la fede finisca per divenire uno strumento ideologico nelle mani dei sovranisti. Un mezzo per alimentare i loro consensi. Il tutto in nome dell'identitarismo. Il livello della dialettica politica, però, sembrerebbe essersi appiattito sulle modalità comunicative tipiche del populismo. Sempre il quotidiano citato, ha spiegato come ai piani alti della Cei si siano resi conto che: "Noi - hanno scandito i vescovi - dobbiamo portare ragioni alla causa dei migranti, senza abbassarci al livello della polemica politica. I vescovi - hanno aggiunto dalla Conferenza episcopale del belpaese - hanno due poli: il Vangelo e il magistero del Papa. Così invece si rischia di rafforzare ostilità alla Chiesa e dividere ancora di più i cattolici". Intanto le statistiche raccontano di una dilagante simpatia per i cattolici per il "governo del cambiamento". Anche tra quelli che si recano a Messa: il sessanta per cento dei presenti in Chiesa la domenica sostiene il governo presieduto dal professor Conte. A dirlo è un sondaggio Ipsos.

I gesuiti de La Civiltà Cattolica, la storica rivista diretta da padre Antonio Spadaro, hanno riservato un articolo al tema dell'integralismo "neo - pentecostale - evangelico". Dove i simboli di fede verrebbero deformati in chiave "costantiniana". Sembrerebbe un "No", insomma, a quel "in hoc signo vinces" che avrebbe preceduto, nella visione dell'imperatore in questione, la trionfale battaglia di Ponte Milvio. Un motto che, magari, potrebbe andare a genio al leader leghista. Un "rischio altissimo", ci ha tenuto a specificare padre Spadaro in un suo recente intervento. I numeri, però, parlano chiaro: non sono pochi i cattolici a essersi schierati dalla parte del "governo del cambiamento", quindi, in parte, da quella di Matteo Salvini.

Commenti
Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Lun, 30/07/2018 - 12:17

Vorrei sapere, quando i Cristiani non ci saranno più, se i Vescovi (compreso quello di Roma) pensano di "arringare" dal pulpito i musulmani.

billyserrano

Lun, 30/07/2018 - 12:25

Ora le autorità ecclesiastiche si stanno rendendo conto che si sono date la zappa sui piedi da soli, e non sanno come riparare. C'è un solo modo per riparare, cioè comportarsi come veri cristiani seguaci di Gesù, ma anche di vivere quell'insegnamento. Cosa che fin'ora non hanno fatto, anzi hanno vissuto come dei personaggi politici o uomini di affari, che puntano al denaro.

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 30/07/2018 - 12:42

Le critiche a Salvini (compresa, immagino, quella copertina con "Vade retro"), creano divisioni fra i cattolici? Lo avete capito anche voi, con Bergoglio in testa, che state disorientando i cattolici? Molto perspicaci. Un po' tardi, ma meglio che niente.

cgf

Lun, 30/07/2018 - 12:53

veramente la CEI sta facendo tutto da sola e non da oggi.

VittorioMar

Lun, 30/07/2018 - 12:54

..per rispetto della VERITA' diciamo che comincia a SCEMARE la Donazione dell'8x1000 ...e le PREOCCUPAZIONI sono EVIDENTI !!

Ritratto di vkt.svetlansky

vkt.svetlansky

Lun, 30/07/2018 - 12:54

Il Pampero de Blanco Vestido avente come suo principale scopo la con islam amicizia ebbe come causa lo allontanamento dei fedeli dalla chiesa. Dei suoi due predecessori sia il Bavarese come pure il Polacco concernente la immigrazione ne prendevano le distanze. Forse andarono a Lampedusa per incoraggiare gli Africani ad arrivare seppure illegalmente in Italia?

i-taglianibravagente

Lun, 30/07/2018 - 13:02

I vescovi si preoccupino della salvezza delle anime e dei problemi del clero. Stiano alla larga dal buonismo ipocrita che con il Vangelo non c'entra un fico secco.

ginobernard

Lun, 30/07/2018 - 13:03

abbiamo già speso 20 miliardi che potevano/dovevano essere utilizzati per servizi al cittadino. Io pago le tasse mica per sfamare l'africa ... tanto avranno sempre fame. Stanno esplodendo demograficamente a ritmi allucinanti ... semplicemente insostenibili.

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 30/07/2018 - 13:16

Di sicuro chi attacca Salvini ha poco di cattolico perché vende solo menzogne. Definire un ministro che vuole la legalità razzista è una palese menzogna.

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Lun, 30/07/2018 - 13:17

qui c'è parecchia confusione alla base, uno può essere libero di credere in Dio, senza passare dal suo fan club, si è buoni cristiani, cattolici e credenti senza necessariamente appoggiarsi alla chiesa, la quale se guardiamo la sua storia, ne ha combinate di tutti i colori. Quindi i preti, i vescovi, la finiscano d'immischiarsi in faccende che non li riguardano, se vogliono le risorse che paghino di tasca loro, non che attacchino chi sta proteggendo la nazione da un'invasione. Deve esserci una scuola d'ipocrisia per diventare preti ai giorni nostri.

Ritratto di aresfin

aresfin

Lun, 30/07/2018 - 13:46

Ah ah ah ah. Caro papocchio e sottoposti vari, state facendo tutto da soli, poi non meravigliatevi se le chiese sono sempre più deserte. Avete perso il senso della dignità ed anche quello della cristianità, vi dice niente un certo Gesù che cacciò a frustate i mercanti dal Tempio? Allora cominciate anche voi a cacciare i trafficanti di morte e i nuovi mercanti di schiavi, anzichè continuare a spalleggiarli.

elpaso21

Lun, 30/07/2018 - 13:49

La Cei e i loro compari ormai hanno la stessa credibilità del Manifesto.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Lun, 30/07/2018 - 13:53

posso garantire che la grande maggioranza dei cattolici ne ha piene le scatole dell'attuale gerarchia, papa, cardinali e vescovi in primis. si sono venduti per soldi alle forze anticristiane e l'8 per mille lo vedranno col binocolo

ortensia

Lun, 30/07/2018 - 13:58

Si stanno accorgendo che la musica e' cambiata e che hanno difficolta' a metterci le mani in saccoccia.

Ritratto di adl

adl

Lun, 30/07/2018 - 14:04

La Cei la smetta una buona volta di fare politica e di schierarsi con i partiti pro AFRICA IN ITALY, tanto paga PANTALONE XENOFOBO RAZZISTA E SALVINIANO. Ritorniamo alla saggezza del dare a "Cesare quello che è di Cesare........."Quando la Cei si schiera politicamente consulti un qualunque ragioniere cattolico o protestante o anche islamico se preferisce, e non faccia socialismo spicciolo dimenticando Winston Churchill "I socialisti sono come Cristoforo Colombo partono senza sapere dove vanno. Quando arrivano non sanno dove sono. Tutto questo con i soldi degli altri". L'Africa in Italy costa un botto, Pantalone ha le tasche vuote, ed i conti li approvano a Bruxelles.

Ritratto di elio2

elio2

Lun, 30/07/2018 - 14:47

Forse cominciano a capire che l'Imam d'oltre Tevere con le sue continue e farneticanti prediche a senso unico ha raggiunto il solo scopo di essere considerato, fastidioso come una zanzara, e non fa più presa, neppure fra i bigotti baciapile della domenica. Ecco perché domenica, all'angelus ha abbracciato la linea di Salvini, per colpire gli interessi di coloro che stanno dietro al mercato dei nuovi schiavi. Colpiscili su quello che hanno di più caro, (il portafoglio, calo drastico dell'8x1000) e cambieranno idea all'istante.

Ritratto di malatesta

malatesta

Lun, 30/07/2018 - 14:52

Visto l'entusiasmo, la gioia, la felicita' e la piena consapevolezza di amare serenamente Dio e contemporaneamente "amare" un uomo, cari Vescovi, dite voi per primi quanti GAY ci sono al Vostro seguito, e quanti Vescovi GAY dichiarati esistono nelle Vostre file...Non penso sia offensivo in quanto oggigiorno proclamarsi GAY sembra quasi un atto di eroismo da incastonare nella fede cristiana.Non dico altro. Ovviamente non mi permetto di giudicare nessuno anche perche' Qualcuno al di sopra di VOI diceva:" Chi sono io per giudicare?"

gneo58

Lun, 30/07/2018 - 14:52

CHI SEMINA VENTO RACCOGLIE TEMPESTA. !

exsinistra50

Lun, 30/07/2018 - 14:53

La chiesa cattolica non viene divisa dalle idee di Salvini ma dalle libere interpretazioni del vangelo a convenienza della stessa chiesa

poli

Lun, 30/07/2018 - 15:08

i vescovi contro SALVINI parlano a titolo personale,la massa dei cattolici e' pro SALVINI.

Ritratto di niki 75

niki 75

Lun, 30/07/2018 - 15:08

Quelli di Famiglia Cristiana prendono spesso delle cantonate madornali. Sono certo che l'azione assurda contro Salvini gli farà perdere gli ultimi abbonati che gli sono restati. E' proprio il caso di dire "Perdonali Signore perché non sanno quello che fanno".

petra

Lun, 30/07/2018 - 15:11

Anche il Monsignore della mia città si è detto contrario alla copertina di FM.

corivorivo

Lun, 30/07/2018 - 15:30

pedofili col crocefisso

Savoiardo

Lun, 30/07/2018 - 16:24

Delenda Cartago est: oggi Delenda Vaticani Urbs est. Abolire i fascistissimi Patti Lateranensi ( 1* e 2* edizione), emanare nuove leggi Siccardi, cacciare i Gesuiti impiccioni.... e così pagare pensioni,grandi e piccole opere,manutenzioni scuole, ecc.. ecc

nopolcorrect

Lun, 30/07/2018 - 16:27

Credo che la maggioranza stia con Salvini. Anche perché ormai l'elenco delle accuse a Salvini è talmente assurdo e ridicolo che qualunque persona sensata non può che riderci sopra. Riassumiamo: fascioleghista (Lerner). vigliacco (Emiliano), disumano, brutale, razzista , Eichmann (Furio Colombo), Goebbels (un prete di Spoleto) e quindi nazista, ministro della malavita che gode vedendo morire i bambini (Saviano), Satana (Famiglia Cristiana). Ma tutti questi odiatori di Salvini si rendono conto di fare la figura degli imbecilli?

PaoloPan

Lun, 30/07/2018 - 16:39

La mia famiglia è cattolica, quindi, stiamo tutti con Salvini, non certo con la falsa neo-chiesa di Bergolio.

ceo50

Lun, 30/07/2018 - 16:51

ma ci rendiamo conto di quanto spazio viene dedicato a Salvini, manco parlassimo di Adenauer o di De Gaulle. Parliamo di un ignorantone che ha avuto solo la fortuna (momentanea) di cavalcare un argomento di forte presa. quando poi i nodi verranno al pettine, debito pubblico, necessità di fare manovre correttive e peggio ancora, voglio vedere se sarà sempre così popolare

giza48

Lun, 30/07/2018 - 16:58

Ne abbiamo discusso già molte volte: "Libera Chiesa in libero Stato" e poi "Date a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è Suo". Questi sono i soli precetti che dovrebbero guidare una Chiesa forte della sua missione salvifica. Dire sempre e fortemente quale è il loro concetto di "Bene Cristiano" ma mai sbeffeggiare o demonizzare con i propri organi di stampa le personalità politiche o ministri dello "Stato Italia" che non la pensano ugualmente al Vaticano. Il popolo italiano è variamente e ampiamente Cristiano e anche Cattolico, ma è pure Laico e conosce i confine tra il fare materiale, sempre relativo e l'ideologia Cristiana bella, assoluta, ma pure irrealizzabile e piena di funeste conseguenze. Vadano retro loro i vari Robespierre o Lenin Vaticani pieni di "arroganza non salvifica" e facciano penitenza per il loro "peccato mortale". Questo per la salvezza della Chiesa.

antonio54

Lun, 30/07/2018 - 17:56

Questi personaggi quando fanno inversione di marcia, cominciano a sentire puzza di bruciato, hanno la vista lunga. Si sono resi conto che, coloro che la domenica bazzicano la chiesa cominciano a voltagli le spalle: ecco l'inversione di marcia. La filastrocca la sanno raccontare... eccome se la sanno raccontare. Checche ne dicano questi della chiesa, Salvini ha ragione da stra-vendere e deve continuare imperterrito sulla linea intrapresa. Il suo operato è approvato dalla maggioranza degli italiani. Se ne facciano una ragione...

Anonimo (non verificato)

Viktor1

Lun, 30/07/2018 - 22:39

La Chiesa difende quelli che non lo meritano e lascia uccider quelli della sua fede..ma Boldrini, Fico, Matarella, Renzi ,Martina non dicono niente...non parliamo di Saviano che e ebreo