"I migranti sbarcheranno a Civitavecchia". Poi la smentita

Il sindaco denuncia: "Vogliono aprire un hotspot anche qui". Dopo le polemiche la prefettura precisa: "Nessuno sbarco, ma approntiamo un sistema di accoglienza"

Dopo le polemiche, il retrofront. L'allarme lo ha lanciato il sindaco di Civitavecchia che, dopo aver incontrato il prefetto di Roma, Paola Basilone, aveva confermato il piano del governo di aprire altri porti italiani alle navi (militari o delle ong) che arrivano sulle nostre coste cariche di migranti.

"Civitavecchia non è nelle condizioni di diventare un hotspot per l'accoglienza dei migranti", ha scritto su Facebook il sindaco Antonio Cozzolino (M5S), "Questa mattina ho ribadito con decisione tutte le mie perplessità che spaziano su diversi settori, e sulle quali non ho ricevuto rassicurazioni ma solo dei generici poi vedremò. Il porto non è pronto per accogliere un hotspot e se il Ministero continuerà con decisione su questa pericolosa strada, dovremo affrontare un'emergenza difficile, se non impossibile, da gestire. Mi viene da pensare alle interferenze con il traffico auto, con possibili ricadute occupazionali in negativo sul territorio, alle nuove incombenze che graveranno sui servizi sociali, che non avranno personale e risorse per svolgere al meglio il loro lavoro, alla polizia Locale, che non avrà uomini per gestire le nuove criticità di traffico, all'ospedale San Paolo, che subirà un aggravio di lavoro e che già ora è in difficoltà nel venire incontro alle esigenze del territorio, all'acqua, con il presidente della Regione Lazio che ha richiesto lo stato di calamità naturale".

"L'operazione del ministro dell'Interno Minniti di andare a parlare con i sindaci libici è un ripiego", accusa poi Luigi di Maio, "Lui doveva andare al summit europeo di qualche giorno fa per chiedere la ripartizione dei migranti e aiuti all'Italia, è tornato con l'impegno, che lui ha dato alla Ue, di creare nuovi hotspot. Vogliono costruire un altro hotspot all'interno del porto di Civitavecchia, che è il primo porto turistico d'Italia".

In serata è arrivata però la smentita della prefettura: "Allo stato, non sono previsti sbarchi di migranti nel porto di Civitavecchia", dicono da Roma, "Le misure organizzative in corso di programmazione hanno esclusivamente lo scopo di approntare responsabilmente un sistema di accoglienza efficace, nell'eventualità che tale circostanza si verifichi". Insomma, più che di una smentita, si tratta di un rinvio.

Commenti

nopolcorrect

Sab, 15/07/2017 - 00:01

Ma non dovevano sbarcare in Francia, in Spagna....? Dopo Civitavecchia toccherà a Livorno? E poi? E poi?

Ritratto di frank60

frank60

Sab, 15/07/2017 - 07:02

Potrebbero portarli a Capalbio visto la sua vicinanza....

il sorpasso

Sab, 15/07/2017 - 07:32

Piano piano arrivano anche a Livorno e sono curioso di vedere le facce dei kompagni toscani.....ah ah ah