I rom cambiano look e prendono d'assalto le stazioni

Alla stazione di Roma Termini i nomadi si confondono tra la folla vestiti da "bravi ragazzi" e con il badge al collo. Così mettono a segno furti e borseggi

Immaginatevi di essere alla stazione di Roma Termini alle 10:00 di lunedì mattina, in attesa che arrivi sul binario il treno per Milano. Lo scenario che si presenta davanti agli occhi sa di inquietante e caotico. Tra la folla che aspetta con valige di dimensioni abnormi, turisti intenti a controllare orari, a chiedere informazioni, a destreggiarsi tra borsette e borsoni, ci sono loro: i rom, pronti a entrare in azione. Con la differenza che qui, non li riconosci.

Li confondi tranquillamente nella mischia: ben vestiti, puliti, ordinati, con tratti somatici che quasi sembrano irriconoscibili. Le persone non notano la loro presenza. Ti accorgi che te ne sta passando una a fianco perché un vigilante delle Ferrovie dello Stato la segue e da dietro e intima: "Signorina, la finiamo?". Se proviamo a fissare meglio quella ragazzina che avrà sui 16 anni ci accorgiamo che dietro a quei vestiti firmati, jeans, polo blu casual con la scritta "Italia" e le scarpe alla moda, sta cercando di raccattare soldi infastidendo i turisti. Il vigilante sembra averci fatto il callo, e' impotente, e pochi metri più in là la ragazzina si rimette all'opera con fare gentile e pacato.

È il nuovo volto dei nomadi che assalgono le partenze e gli arrivi dei treni alla stazione di Roma Termini. Proviamo a seguirne un altro, ben vestito anche lui, minorenne, camicetta a quadri, capelli in ordine, pantalone e scarpe firmate. Ma con un distintivo in più: un nastro al collo blu con tanto di badge e la scritta ovunque "Italia". La tecnica che mettono in atto e' semplice: puntano la turista cinese o tedesca, la seguono facendole delle moine per offrirsi a portare i bagagli, sventolano il nastro con il badge in vista e il gioco e' fatto. E potete stare sicuri che non mollano la preda. Ti prendono per sfinimento, e per non essere più pedinato, una moneta la devi allungare. Ma non sono dipendenti delle Ferrovie dello Stato, non fanno parte di nessuna cooperativa, non hanno nessun ruolo lavorativo all'interno della stazione. Appena si ferma il treno, senza invadenza e predisponendosi ciascuno per ogni vagone, aiutano la gente a tirare giù i bagagli dai convogli e poi li "scortano" fino all'uscita della stazione. In cambio? Soldi. Tanto gli stranieri, se sai fare bene il mestiere, li freghi. Queste sono le nuove tendenze dei nomadi a Roma, e chissà se anche a Milano, soprattutto con l'evento Expo in corso, adotteranno questo nuovo look e queste sembianze da "bravi ragazzi" per fare cassa.

Commenti

killkoms

Mar, 16/06/2015 - 20:26

quelli che per un certo komunista sarebbero una minoranza perseguitata..!

Roberto Casnati

Mar, 16/06/2015 - 22:33

I rom rubano gli indumenti dai raccoglitori della Caritas e, vestiti a nuovo, vanno a rubare.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 17/06/2015 - 00:36

In uno stato comunista i ROM verrebbero mandati nei gulag. MENTRE QUI DA NOI LI "ALLEVANO" PER POTERCI MANGIARE SOPRA...A NOSTRE SPESE.

Holmert

Mer, 17/06/2015 - 07:07

In Italia c'è gente che a tutti i costi vuole imporre la sua logica e la sua morale. Si annidano tra i comunisti pre, in e post e tra le curie papali e vescovili. Per loro i rom sono brava gente che si comportano così perché la società malvagia e fascista li emargina e questi frateliii e soreleee sono obtorto collo costretti ,per vivere, a rubare e commettere reati. Visto come sono fissati certi per l'integrazione? Marino, Cecco Beppe, Pisapia, difesi a spada tratta da certi quotidiani dal pensiero debole. Loro, i rom, invece VOGLIONO FARE QUEL MESTIERE,lo hanno fatto da sempre per cui si è sedimentato nel loro DNA. Ed in Italia hanno trovato il loro habitat ideale. Garantismo, buonismo,antifascismo,antirazzismo,solidarismo e tante altre scemenze gli hanno concesso una kilometricaquadrata carta bianca di impunità e comprensione. Dateci un Pinochet, per favore.

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 17/06/2015 - 07:30

Le soluzioni allo sfascio della sicurezza della nazione sono le seguenti: emettere immediatamente leggi più restrittive, costringere i tribunali a ammettere la legittima difesa senza troppi riguardi e però, liberare le forze dell'ordine dai troppi obblighi di comportamenti in servizio contro delinquenti e perturbatori della quiete pubblica. Assegnarli manganelli e spray al peperoncino da utilizzare senza troppi scrupoli. Riorganizzare il servizio su strada e a piedi delle forze di sicurezza assegnandogli più mezzi. Togliere la maggioranza di scorte attuali a personaggi vari, liberando un esercito di poliziotti inutilizzati.

Ritratto di frank60

frank60

Mer, 17/06/2015 - 07:32

è cultura!

Linucs

Mer, 17/06/2015 - 07:49

Vabbé il badge, ma tanto la razza si riconosce dalla faccia.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 17/06/2015 - 10:15

Intanto ci vogliono i tornelli per poter accedere alle stazioni. Le FS avevano un piano al riguardo (senza biglietto non potevi entrare) che doveva partire da Milano e poi essere esteso ad altre città, come Roma e Firenze. A che punto siamo? Qualcuno mi sa dire la situazione a Milano centrale? Poi, questi comportamenti dei Rom secondo me configurano spesso i reati di truffa ed estorsione, per cui vanno denunciati alle forze dell'ordine. Se invece si tratta solo di accattonaggio, beh, sarebbe il caso di rimetterlo nell'ordinamento penale come reato (com'era una volta), con l'aggravante se commesso da persona in età lavorativa. Non sono fascista però qui se non si interviene seriamente il degrado aumenta, e i rom col cavolo che si mettono a lavorare, per loro tutto va bene pur di arraffare soldi e campare alle spalle della gente che lavora.

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 17/06/2015 - 12:24

Ci sta sfuggendo tutto quanto di mano. Il Governo non è più in grado di controllare un bel niente. Dopo la depenaizzazione di alcuni reati un mucchio di gente è libera di delinquere. Il motivo è che le carceri non sono più sufficienti, non c'è più capienza e personale. La nostra nazione si sta avviando verso la strada del caos. Penso che non ci vorrà molto che anche le nostre amministrazioni finiranno nel cesso come tutto il resto. E' esattamente quello che volevano ottenere e noi abbiamo al Governo degli incapaci che non si rendono conto della situazione e di cosa bisogna per fermarla e invertire la rotta. Il tutto credo che faccia parte di un piano mondiale da cui non sono esenti ONU e CEI, per non parlare della BCE e dell'Unione Europea.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 17/06/2015 - 12:39

@stock47, sempre il solito esagerato ... Comunque hai dimenticato gli ebrei, la finanza internazionale, i massoni, Bilderberg, la Trilaterale e - naturalmente - Satana in persona. Così il quadro è completo!

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 17/06/2015 - 15:04

liberopensiero77, puoi scherzasre quanto ti pare, i fatti parlano da soli ed è a quelli a cui sto accennando. Non so chi siano i soggetti che si nascondono dietro il paravento però di certo sono le banche a dirigere tutta la situazione attuale. L'ho già citato tempo fa un video che spiega il fenomeno economico bancario e il gioco che fanno sulla moneta. Tutto deriva da lì e dal perseguire uno sviluppo geopolitico e geoeconomico mondiale con un potere che nessuno gli ha concesso democraticamente ma che si sono preso. Questo è il video, divertiti e cerca di capirlo: http://www.youtube.com/watch?v=Sok8nodx9hk Completo con quest'altro, fatto l'anno addietro e che spiega cosa ci aspettava questo anno: https://www.youtube.com/watch?v=KyqrO7U1pqI

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 17/06/2015 - 17:44

Caro Stock47, avevo capito che ami le teorie del "complotto mondiale". Teorie del complotto ne circolano tante, ma spesso sono indimostrabili, non ci sono prove, e le fonti spesso non sono citate. Si trova di tutto, dalla cospirazione dei massoni su cui c'è una vasta letteratura (nei tempi più antichi erano molto attivi, oggi, a mio avviso, contano meno), al Bilderberg, alla Trilaterale, al complotto dei "rettiliani" di David Icke, che io trovo comica, ma ci sono quelli che ci credono. Chi ha una mentalità scientifica come me (sono anche laureato in scienze politiche) non può credere a tutte queste fregnacce, ha bisogno di riscontri. La tesi che comandano i banchieri nel mondo è una delle più fasulle, è evidente che il potere ha una struttura piramidale, ma è la classe politica che comanda sui banchieri, e non viceversa. Infatti le banche possono anche essere nazionalizzate.

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 17/06/2015 - 21:26

liberopensiero77, vedo che non hai capito niente del primo video. In quanto alle teorie complottiste non le amo nemmeno io ma qui gli avvenimenti, cioè quello che sta accadendo, ha una sola spiegazione logica, una conduzione globale in cui sono invischiati intere nazioni e partiti di diversa colorazione politica, spesso addirittura contrari. L'unico comun denominatore fra di loro è solo il denaro e il perseguire un fine ideologico, un piano di pensiero comune. Comunque sei libero di credere a quello che ti pare, io credo a quello che vedo nei fatti: immigrazione incontrollata e diretta non solo da nazioni intere ma perfino dall'ONU. Cessate sovranità nazionali in cui i popoli di una nazione non contano più niente. Perfino la Chiesa si è convertita a questo cumulo d'idiozie. Ci stanno prendendo per i fondelli e forse peggio.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 18/06/2015 - 09:56

Caro Stock47, quel video è una schifezza, contiene un discorso estrapolato e manipolato di J. Kennedy, non si conosce l’autore del video, non sono citate le fonti, e, soprattutto, veicola luoghi comuni e teorie false, che nulla hanno a che fare con la scienza della politica. Tanto per dire, la creazione di denaro da parte degli Stati (che avviene in relazione al PIL) non crea affatto debito, che è dovuto all’emissione di titoli pubblici. Che i potenti (una minoranza) si riuniscano segretamente per prendere decisioni importanti che riguardano il popolo non è una novità, sono migliaia di anni che è così, basta studiare la teoria delle élites di Gaetano Mosca. Che gli obiettivi politici abbiano sempre a che fare col denaro è un’idea sbagliata, il denaro per i politici è un mezzo e non un fine, anche se molti pensano che sia un fine, come i marxisti, visto che vige il capitalismo (1° invio).

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 18/06/2015 - 09:59

(2° invio). Il tuo problema è, secondo me, che confondi i “complotti” con gli obiettivi politici generali, che sono propri degli Stati nazionali e (oggi sempre di più) degli organismi sovranazionali, come l’UE, l’ONU, l’OMS, la FAO, il FMI, ecc., e, nello stesso tempo, vedi tutto in una chiave negativa. Le migrazioni si fanno fin dalla preistoria, non è sempre un fenomeno negativo (anzi, gli antropologi lo considerano un veicolo di sviluppo culturale), negativo è solo quando non viene governato a dovere. Capisco che essendo tu un nazionalista contrario all’UE e all’ONU, certe politiche non le concepisci. Diverso è per me, io sono europeista, e per il lontano futuro (ci vorranno ancora secoli) non trovo negativo nemmeno il famigerato “governo mondiale”, di cui parlava già Kant (nell’opera “Per la pace perpetua”). Cordiali saluti.

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 18/06/2015 - 12:01

liberopensiero77, non ti so dire chi e come avviene la manipolazione della vita di intere nazioni, ma DI FATTO AVVIENE ed è visibilmente CONCORDATA a livello internazionale. Sulle politiche economiche, come furono prospettate a suo tempo, ero anche io europeista ma dopo quello che è accaduto con l'UE e l'Euro ho capito che ci hanno preso per i fondelli. La sovranità non appartiene ai popoli ma, come una volta ebbe a dire Farage al Parlamento europeo, da gente non eletta da nessuno. E' evidente che il comun denominatore è il denaro, risalta a occhio, tutto il resto sono valori fasulli sbandierati, buoni per ammansire e prendere in giro la gente. Sono convinto della spiegazione della moneta data sul primo video che ti ho impostato, grandi economisti concordano, vai su Italiani Liberi, il sito di Ida Magli, e troverai abbondante documentazione economica di grandi economisti. -segue-

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 18/06/2015 - 12:05

seguito - Non posso dire se sono i Bilderberg o gli islamici o tutti e due insieme ma gli unici che possono fare una cosa del genere sono solo loro. In Arabia Saudita esiste un principe che da solo dirige un impero di 1200 multinazionali in oltre 100 nazioni del Mondo, ne bastano solo tre di queste per controllare, indirettamente tramite “teste di legno” autoctone, tutta l’Italia e tutti i politici. Si dimentica che l’Arabia Saudita, da sola, possiede quasi la metà del denaro circolante mondiale, non gli ci vuole molto ad allearsi con straricchi USA e Europei per ribaltare tutti i valori e le situazioni, come di fatto sta avvenendo, con ognuno, però, che tira l’acqua al suo mulino. Non hanno solo ricchi Yacht, dimore principesche e auto da favola, è solo una parte insignificante della loro ricchezza. segue-

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 18/06/2015 - 12:06

3 parte - Una volta che si è rinunciato alla moneta sovrana e alla svendita di tutti i nostri tesori economici nazionali non ci è rimasto niente, solo le poltrone che si contendono spremendo dalle nostre tasche quello che ancora possono. Non mi dire che sono complottista, la cosa è sotto l’occhio di tutti e basta saper fare 2+2 per rendersene conto.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 18/06/2015 - 15:48

@Stock47, Ida Magli? Per carità! È un’antropologa di estrema destra (l’unica penso …) che una volta era molto considerata in ambito accademico, mentre invece ora, da quando ha assunto posizioni razziste, xenofobe e antieuropeiste, non se la fila più nessuno, all’Università scappano tutti a gambe levate solo a nominarla … La Magli fa terzetto con la Fallaci e con Allam come ideologi di estrema destra, ma personalmente preferisco leggere autori meno estremisti. Ti consiglio di allargare i tuoi orizzonti, ci sono tanti altri autori più equilibrati che si possono leggere. Saluti.