Indonesia, il leone drogato per le foto al safari park

La denuncia degli animalisti respinta dalla direzione: "Era solo assonnato"

Non si tratterebbe soltanto di maltrattamenti, ma di qualcosa di più. La condizione in cui vive un leone al Taman Safari, parco indonesiano, farebbe infatti pensare che chi si prende cura della struttura lo stia intenzionalmente drogando perché i turisti possano approfittare dell'occasione e scattarsi alcune fotografie.

È un video a svelare la presunta pratica, mostrando un animale molto sofferente, con la testa a penzoloni sintomo di stordimento e di grande affaticamento per il felino. "Il leone era solo molto assonnato", dicono i responsabili del parco safari, ma gli animalisti non sembrano pronti a crederci e accusano ancora, chiedendo che sia posto un rimedio agli abusi in atto.

Commenti

giovanni951

Ven, 08/04/2016 - 19:58

cosa hanno fatto di male questi animali per meritare un simile trattamento? maledetti bipedi....

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Ven, 08/04/2016 - 22:39

Basta con questo animalismo !!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 09/04/2016 - 00:48

Ho visto in un telegiornale il video di come è stato trattato il leone ed ho concluso che l'unica forma di vita intelligente era il leone. ANCHE SE PURTROPPO APPARIVA PALESEMENTE DROGATO. In questo caso non si tratta di un mio buonismo verso gli animali MA LA CONSTATAZIONE DEL MOSTRUOSO RIMBECILLIMENTO DI CERTI ESSERI UMANI.

joecivitanova

Sab, 09/04/2016 - 01:36

....e che sarà mai se si è fatto una canna; tutto il giorno a sopportare umani che gli rompono le balle con le foto e chiuso in quella gabbia..! E poi non sono i partiti di sinistra che vogliono liberalizzare le droghe!? Avrà pure il leone quindi il diritto di 'farsi', se lo desidera, tra uno 'scatto' e l'altro..!! G.