Ira della polizia dopo lo sputo: "Reato di terrorismo di piazza"

Le proteste della polizia per l'assoluzione del manifestante che ha sputato all'agente: "Ora inserire il delitto di terrorismo di piazza"

Sputare in faccia a un poliziotto, a quanto pare, è un gesto "tenue". Chi spiattella saliva in faccia a un agente, schierato in piazza per garantire la tranquillità di una manifestazione, non merita dunque condanne. È l'Italia, bellezza. Ma stavolta la notizia dell'assoluzione di un giovane manifestante dall'accusa di oltraggio a pubblico ufficiale ha fatto infuriare le forze di polizia. Che da tempo chiedono di garantire maggior sicurezza e (soprattutto) dignità a quegli agenti costretti troppo spesso a subire le violenze della piazza.

"Ammettere o sminuire una offesa verso chi rappresenta lo Stato e le sue leggi è la più classica negazione del significato stesso della funzione incarnata dagli appartenenti alle forze dell'ordine", attacca Valter Mazzetti, Segretario Generale Fsp Polizia. "Fare ordine pubblico significa rappresentare difendere e garantire lo Stato, le sue leggi, i suoi cittadini. Infierire in qualsiasi modo contro un poliziotto che fa questo significa manifestare il più profondo disprezzo e la totale mancanza di rispetto per quello stesso Stato, le sue leggi e i suoi cittadini. E in quest'ottica non c'è tenuità che tenga".

Lo scoramento è tanto. E non solo per quest'ultimo caso. I poliziotti, i carabinieri, i finanzieri chiamati a gestire l'ordine pubblico finiscono spesso oggetto di lancio di petardi, bombe incendiarie, insulti, violenze. Rischiano la pelle. A volte muoiono pure. Ricordate Torino? Era lo scorso febbraio quando i manifestanti gettarono bombe colme di schegge per aumentare la pericolosità del petardo. Eppure, invece di condannare chi mettere a ferro e fuoco le città o sputa addosso alle divise, c'è chi vorrebbe inserire codici identificativi alfanumerici per schedare gli agenti. Non solo la sinistra, ma pure Amnesty International che cavalca questa (assurda) battaglia.

"Il sacrosanto diritto di manifestare le proprie idee e il proprio dissenso - continua Mazzetti - viene ormai sistematicamente strumentalizzato e stravolto da chi ha come unico scopo la devastazione della città e l’attacco premeditato alle forze di polizia quali rappresentanti dello Stato". Guai a difendersi, visto che ormai "offendere e persino aggredire fisicamente gli operatori della sicurezza" sembrano essere diventati "eventi quasi normali".

L'imperativo è "subire" senza reagire. Altrimenti il rischio è che impongano la schedatura del poliziotto. Ma è giusto? Che ci sta a fare un agente in piazza se deve stare attento più alle conseguenze che ai sassi che gli piovono addosso? "È indispensabile - continua il sindacalista - predisporre strumenti normativi che consentano di arginare efficacemente i diffusi comportamenti dei violenti che trasformano le occasioni di pubbliche manifestazioni in scene di vera e propria guerriglia urbana e, più in generale, tutelare l’incolumità fisica e la dignità professionale delle donne e degli uomini in divisa". In che modo? Semplice: introducendo nell’ordinamento il "delitto di terrorismo di piazza". Questo, conclude Mazzetti, "consentirebbe di perseguire, anche attraverso la previsione di eventuali arresti differiti, chiunque arrechi agli operatori in servizio di ordine pubblico sofferenze fisiche o psichiche, calpestando l’onore della funzione e, al tempo stesso, mettendo in pericolo la sicurezza". Sempre che qualcuno poi non lo consideri un "fatto tenue".

Commenti

Vigar

Lun, 12/11/2018 - 19:25

Lo dice l'articolista: "E' l'Italia bellezza, l'Italia del 2018. Stiamo soltanto raccogliendo quello che per troppi anni si è seminato....

ingenuo39

Lun, 12/11/2018 - 19:29

Penso che sputare addosso ad un rappresentante dell'ordine, (rappresentante del Popolo Italiano per l'ordine pubblico) è come sputare addosso a tutto il Popolo Italiano, pertanto da Italiano penso che quel giudice dovrebbe essere sanzionato.

Ritratto di karmine56

karmine56

Lun, 12/11/2018 - 19:32

Cercate di essere più incisivi. Purtroppo al governo ci sono anche i 5s.

Clamer

Lun, 12/11/2018 - 19:33

Mi chiedo che cosa avrebbe fatto il giudice de avessero sputato a lui.

dot-benito

Lun, 12/11/2018 - 19:37

SPERIAMO CHE QUALCUNO SPUTI ANZI SCATARRI IN FACCIA AI MAGISTRATI TANTO NON E' GRAVE

tosco1

Lun, 12/11/2018 - 19:39

Gli agenti cercano, giustamente dignita' nel loro lavoro, ma, io penso che un giudice che ha il coraggio di fare queste sentenze non sia in condizioni di dare dignita' a nessuno.Per questa persona ,quindi, sputare ad un agente e'una cosa normale.

DanieleQ

Lun, 12/11/2018 - 19:40

Serviva una randellata in testa al dimostrante e tre randellate ai genitori vista la bravura nell'educare il figlio.

audace

Lun, 12/11/2018 - 19:49

Possibile, che ci sono giudici, ai quali viene data tale carica, esclusivamente, dietro raccomandazione politica, che prendono a calci nel dietro il codice penale? Possibile, che nessuno interviene per fermare questi scellerati, che emettono sentenze solo per visibilità?

Ritratto di marystip

marystip

Lun, 12/11/2018 - 19:50

Domanda: se uno sputa a un giudice, che succede?

mariolino50

Lun, 12/11/2018 - 19:58

ingenuo39 Sputare addosso ai poliziotti è già un reato, vilipendio e offese, dovrebbe bastare e avanzare. Non rappresentano il popolo, ma lo stato, il loro compito principale è tenerci sotto controllo, così in tutto il mondo con tutti i tipi di regime, poi cercano anche i criminali. In passato usavano anche le armi da fuoco contro le manifestazioni, vedi Reggio Emilia e non solo, è solo questione di ordini, chi ha fatto il militare lo sa bene.

Ritratto di Flex

Flex

Lun, 12/11/2018 - 20:05

Mi domando quanto ancora siano disposti a subire gli agenti di polizia. Per alcune scorte all'eccesso per altri "sputi in faccia" e molto altro.

sfn65

Lun, 12/11/2018 - 20:18

Questa magistratura FA SCHIFO!Farabutti!!!Siete la feccia dell'Italia

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Lun, 12/11/2018 - 20:18

Pedinamenti soffocanti ai magistrati anti forze dell´ordine, coglierli con le mani nel sacco, pure loro fanno reati e li poi mostrargli il conto.

Reip

Lun, 12/11/2018 - 20:19

Purtroppo la magistratura italiana e’ soltanto un corrotto ingranaggio del sistema dittatoriale di sinistra!

MOSTARDELLIS

Lun, 12/11/2018 - 20:25

Volevo vedere se quel farabutto avesse sputato addosso a un magistrato se il giudice si sarebbe comportato allo stesso modo. Sembra che per la magistratura i poliziotti sono carne da macello.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 12/11/2018 - 20:26

E sputare addosso al giudice che ha dato la sentenza è reato? Ma cosa devono fare per andare in carcere?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 12/11/2018 - 20:29

No, ma questi giudici non hanno studiato un bel niente. Condannano o assolvono come potrei farlo io, gli do una motivazione fasulla e tanti saluti. Non si possono nascondere dietro ad una toga. Ma è giustizia questa? Per quello che ne so, potrebbero condannare me solo per aver scritto queste poche parole, tanto a loro che gliene frega.

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Lun, 12/11/2018 - 21:11

Onefirsttwo(detto anche AK47) dice : Bè , non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca STOP Perciò datevi prima una regolata e poi cominciate a pretendere STOP La prima cosa che dovete fare è chiedervi quali sono le differenze tra la polizia USA e la polizia italiana STOP Se procedete per bene vedrete che la matassa si sbroglia , se nò potete stare freschi STOP Yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhh .

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Lun, 12/11/2018 - 21:12

Un giudice che emetta una simile sentenza VA RIMOSSO DALL'INCARICO PER MANIFESTA INCAPACITA`. Per troppo tempo in Italia non si e` voluto parlare di Stato, di che cosa sia lo Stato, e purtroppo molti scandali non sufficientemente sanzionati, e molte leggi fatte CONTRO GLI INTERESSI DELLO STATO hanno alimentato un'idea distorta di esso. Bisognerebbe che insegnanti e telegiornali rimettessero sotto gli occhi di tutti che SENZA LO STATO L'UNICA LEGGE CHE SI APPLICA AGLI INDIVIDUI E` LA LEGGE DEL PIU` FORTE.

ciruzzu

Lun, 12/11/2018 - 21:15

Sono con la polizia Italiana.Non si possono usare le forze dell' ordine della Polizia di Stato,come dei lottatori in una arena.Basta con questo villipendio .

tuttoilmondo

Lun, 12/11/2018 - 21:25

Scrivete il nome e l'indirizzo del giudice: gli vado a sputare in faccia.

Tranvato

Lun, 12/11/2018 - 21:31

Non so quanti anni abbia il magistrato di cui si parla, proprio non vorrei fosse stato, da giovane, tra quelli che cantavano: "Poliziotti e Carabinieri vengon tutti dal meridione, perchè c'è disoccupazione, la miseria e la povertà" ed alle voci univano il lancio di monetine al grido: "Venduti"! Una curiosità: ma i magistrati hanno ancora la scorta, quelli che vengono ammazzati per servizio? Questo giudice mi ripugna, come ripugnano quelli che dovrebbero sindacare e sanzionare un simile comportamento e nulla fanno, muti.

Asterix il Gallo

Lun, 12/11/2018 - 21:31

Porto onore e il mio rispetto agli uomini in divisa. Un mestiere che non saprei fare, perché a quello che ha sputato avrei preso il manganello e fatto saltare tutti i denti, poi mangiava le pappine a vita

roberto zanella

Lun, 12/11/2018 - 21:51

Bisogna raccogliere le firme per la Polizia che comincino a non dare più assistenza a certi giudicie magistrati , devono alzare la testa e spero che Salvini inizi a farlo visto che ieri ha detto che anche lui è uno sbirro....

Vincenzo65

Lun, 12/11/2018 - 21:53

Nulla ci impedisce di sputare in faccia a certi magistrati.

VittorioMar

Lun, 12/11/2018 - 21:57

..vale sempre e in modo ricorrente il detto ..:..AMMAZZARE UN POLIZIOTTO O UN CARABINIERE NON E'REATO...figuriamoci un semplice sputo...!!

killkoms

Lun, 12/11/2018 - 22:08

vuoi vedere che se sputo addosso ad un togato prendo l'ergastolo?i togati si inchinino perché è grazie alla "pelle" dei membri delle ffoo se possono emettere sentenze che altrimenti (per parafrasare l'ex vescovo milingo) avrebbero "..meno valore della carta su cui sono scritte.."!

maricap

Lun, 12/11/2018 - 22:24

mariolino50 Lun, 12/11/2018 - 19:58 Tanto per essere precisi a Reggio Emilia alcuni manifestanti ( Comunisti) tentarono di impadronirsi delle armi che erano in una camionetta della polizia, e chi le custodiva aprì il fuoco, prima che loro ne presero possesso. Sai com'è " Mors tua vita mea".

maxxena

Lun, 12/11/2018 - 22:35

bisogna fare molta attenzione a quanto scritto da do-ut-des alle 20.29, questa discrezionalità usata in modo scellerato è un inquietante segnale della mancanza di libertà e democrazie in questo paese. Senza un pregressa accettazione dei concentti di bene e di male, non si possono emettere giuste sentenze, salvo accettare il fatto di vivere in una sorta di "feudo" dove il magistrato stabilisce giorno per giorno a seconda di come si sveglia, dove sta il giusto e dove lo sbagliato.

giuseppe190147

Lun, 12/11/2018 - 23:49

Ma questi sindacati di polizia visto che la vomitevole piccola parte di finti magistrati patteggiano x delinquenti spacciatori,strupratori ,e visto che ai poliziotti non e consentito di difendersi alle rappresaglie di malviventi contro di loro ,perche' non fanno 1 mese di sciopero? fanno solo qua',qua' ,qua' come i i doppia faccia dei sindacati cgil, cisl, uil che non hanno mai fatto niente x i lavoratori. egreggi sindacati di polizia fate fare lo sciopero a polizia carabinieri finanza ,e dite la vostra il perche' ,poi vediamo come va' a finire con questi cialtroni di magistrati vomitevoli. come stasera leggo un giudice fa' licenziare dal lavoro presso ikea una madre sola con 2 figli a carico di cui 1 e andicappata si puo' fare questo?.

magnum357

Lun, 12/11/2018 - 23:50

Finchè esistono giudici di tale levatura, l'Italia non potrà mai rialzare la testa !!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 13/11/2018 - 00:01

Ma perchè i magistrati non condannano mai i reati commessi dai sinistri e similari? Troppo buonismo o di parte?

brunog

Mar, 13/11/2018 - 01:26

Se uno muove una critica a Mattarella o Napolitano viene condannato per lesa maesta' invece se uno straniero illegale che non si sa neanche chi sia sputa addosso ad un poliziotto e' nel suo diritto. Bisogna mettere questa feccia voluta dai comunisti nelle mani dell'esercito e con l'applicazione della legge marziale.

apostrofo

Mar, 13/11/2018 - 01:42

State contenti ! Stiamo toccando il fondo e, qualcuno dice, dopo aver toccato il fondo si può solo risalire. Speriamo sia così

6077

Mar, 13/11/2018 - 02:10

però, che c'entra lo sputo con i codici indentificativi? io rispetto le forze dell'ordine ma non sono santi neanche loro, poter identificare e denunciare chi fa una boiata mi sembra giusto.

Ritratto di abj14

abj14

Mar, 13/11/2018 - 02:26

El Sior Spataro, cosa dice ?

semelor

Mar, 13/11/2018 - 06:37

Di contrapposto come la mettiamo con le insegnanti definite pubblico ufficiale? Le forze dell’ordine lo sono? Allora che caspita di sentenza è? Gli insegnanti sono pubblici ufficiali e nell’esercizio delle loro funzioni e offenderlo è considerato dal codice penale “oltraggio a pubblico ufficiale”, mentre le forze dell’ordine durante le manifestazioni che fanno? Nella mia grande ignoranza non capisco, ma il giudice chi è...

Ritratto di Tipperary

Tipperary

Mar, 13/11/2018 - 07:06

Ve ne accorgete ora che la giustizia è tutto fuorche’ la giustizia.? Prepariamoci al peggio.

Italiano_medio

Mar, 13/11/2018 - 07:15

Esonerate immediatamente quel giudice. Il resto vien da se.

maurizio50

Mar, 13/11/2018 - 07:18

L'intervento di @maxxena è sacrosanto. L'ANM e per essa MD hanno trasformato l'Amministrazione della Giustizia in una sorta di factum principis, dove il cittadino non è certo di nulla e i provvedimenti dei giudici vengono emessi a seconda della luna o, peggio, delle convinzioni ideologiche di chi giudica. Insomma i giudici italiani hanno ricacciato la giustizia in pieno Medio Evo!!!!

Tranvato

Mar, 13/11/2018 - 07:49

Eliminiamo dal discorso la causa del contendere, il magistrato; eliminiamo il falso garantismo ed usiamo l'arma con cui siamo attaccati, secondo il vigente principio di proporzionalità della difesa all'offesa e cosa viene fuori? Poca cosa lo sputo, poca cosa la gragnuola di randellate che ne consegue! Democraticamente.

VittorioMar

Mar, 13/11/2018 - 07:53

..se la POLIZIA rappresenta lo STATO...hanno OLTRAGGIATO LO STATO E IL SUO RAPPRESENTANTE MASSIMO : IL COLLE !!

aben

Mar, 13/11/2018 - 08:55

Dopo tanti anni di concorsi in magistratura per far entrare compagnucci di sicura fede non c'era da aspettarsi niente di meglio. Mettono in libertà, ladri, stupratori, spacciatori, cosa pensate che sia uno sputo in faccia a chi hanno sempre odiato e a chi fisicamente non avevano il coraggio di farlo. Lo sfregio lo fanno oggi.

alex_53

Mar, 13/11/2018 - 09:37

Perchè i giornali oltre scrivere la notizia non indicano anche il nome del magistrato che ha così deciso. Visto che nella sentenza ha deciso che sputare ad un pubblico ufficiale non è reato allora si potrà anche sputare ai magistrati.

tonipier

Mar, 13/11/2018 - 10:00

" LA CRISI DELLA GIUSTIZIA COME CONSEGUENZA DELLA DEGENERAZIONE POLITICA" Senza il correttivo della disciplina in Italia la libertà è degenerata dalla indisciplina, nell'illecito, nella disonestà, nell'ozio, nel vizio, nella depravazione di iniquità, di licenza di libertà in assoluto, che costituiscono l'antitesi, il correlato negativo del contenuto del primo termine del trinomio dell'ideale democratico.

Giorgio Colomba

Mar, 13/11/2018 - 10:08

Finchè non verranno rimosse le metastasi giudiziarie che ammorbano il Paese fin dai tempi del "Migliore" Guardasigilli, sarà sempre tutto inutile.

uberalles

Mar, 13/11/2018 - 10:14

Decenni di sinistri al potere ed ecco come si trova l'Italia nel vari settori: scuola, magistratura, economia, sanità etc. etc.

buri

Mar, 13/11/2018 - 10:21

sarebbe ora di mettere i magistrati in riga basta con sentenze buonisti, non è ammissibile

jadif

Mar, 13/11/2018 - 10:30

A parte il vilipendio, ma se poi la saliva è anche infetta? Mi pare che il giudice non si renda conto delle implicazioni di gesti apparentemente non gravi.

Maura S.

Mar, 13/11/2018 - 10:35

Che ne dice il capo dello stato…………. non dovrebbe difendere la polizia.… invece niente di niente, neppure una parolina. Con questi soggetti a capo delle istituzioni siamo veramente alla frutta.

mariod6

Mar, 13/11/2018 - 12:02

Ripeto : Questo autorizza chiunque a sputare in faccia a qualsiasi magistrato di qualsiasi grado dovesse incontrare per strada. Non trovandoli in strada si potrà anche andarli a cercare nei tribunali. Vero ANM - CSM - MD - ECC. ???? La Polizia ed i Carabinieri dovrebbero rifiutarsi di fare la scorta a questi magistrati politicizzati ed incapaci che disprezzano il loro sacrificio continuo e disconosciuto.

mariolino50

Mar, 13/11/2018 - 18:57

maricap Codeste sono fandonie, i morti erano solo operai, anche comunisti come gran parte all'epoca, la polizia sparò perchè non ce la fece a sciogliere la manifestazione non autorizzata all'aperto, e non fù il solo caso.

Tranvato

Mer, 14/11/2018 - 06:45

Quando ero piccino, gli esercizi e gli uffici pubblici erano tempestati di cartelli, obbligatori: " La Tubercolosi si diffonde con lo sputo, è vietato sputare per terra". Ora, a farsi sputare in faccia da un immigrato, il rischio di TBC non è "minimale". Alcuni non lo possono capire: forse perchè, oltre che discendenti di tubercolotici sputacchianti, sono anche eredoluetici?